Come legge

Italiano, Storia, Geografia

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Lulù
Messaggi: 1463
Iscritto il: dom nov 16, 2008 4:54 pm
Scuola: Logopedista Dislessica

Re: Come legge

Messaggio da Lulù » gio mag 28, 2009 11:49 am

Alessandra Rossetti ha scritto:Ti ho contattato anche via MP proprio perché dopo il GLH mi sono resa conto anch'io di non essere affatto d'accordo con quello era stato detto.
Ma io non ho ricevuto alcun messaggio privato!!!!!

I centri a Roma sono diversi.....io li consiglio in base alla difficoltà del bambino e al tipo di valutazione che reputo meglio fare. Ultimamente stavo valutando anche il centro di Ceprano e di Frosinone, visto che io lavoro nella provincia a sud di Roma, e sicuramente è più vicino e c'è meno attesa rispetto al bambin gesù o al policlinico di Tor vergata. Molti dei miei bimbi sono seguiti all'ospedale dell'aquila.......sia per il linguaggio che per l'apprendimento. Se ti occorrono chiarimenti chiedi pure.

Centro Disturbi apprendimento e linguaggio Equipe Prof. Enzo Sechi.
Ospedale dell'aquila reparto Neuropsicologia

Centro disturbi apprendimento e linguaggio
Policlinico Tor vergata Equipe del Prof. Paolo Curatolo
Qui effettuano anche la terapia logopedica.

Ospedale pediatrico Bambino Gesù
Centro disturbi Apprendimento e linguaggio
Qui non effettuano terapia logopedica.

Villa Dante a Guidonia
Qui effettuano anche terapia logopedica.
Stupido è chi lo stupido fa............
Lulù


Qui tutto l'elenco degli strumenti/software da utilizzare con il computer http://www.acuilone.com/

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » gio mag 28, 2009 12:51 pm

Lulù ha scritto:Ma io non ho ricevuto alcun messaggio privato!!!!!
Oddio, ho cercato tra gli utenti... ho trovato Lulu (senza accento) ed ho mandato a lei... chissà che avrà pensato... :oops: :oops:

Grazie per le indicazioni. Dovrò ripensare un po' tutto, scuola compresa. Stamattina sono andata a vedere una "dimostrazione" di un corso che hanno fatto nella sua classe (a pagamento) di musicoterapia ed ho assistito (oltre allo spettacolino e ai meravigliosi sorrisi che mio figlio mi ha regalato...) a qualche scenetta poco simpatica nei suoi confronti, compreso l'invito rivolto a me, da parte di un bambino, ad entrare per vedere come scrive "il signorino". Lo avrei schiaffeggiato, vi giuro.

La maestra di sostegno non mi ha degnato di uno sguardo.

Sono piena di rabbia e frustrazione, in questo momento...

Avatar utente
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: Come legge

Messaggio da sabrina68 » gio mag 28, 2009 1:13 pm

....io sono "entrata" a vedere come scrive, e l'ho anche sentito leggere !!! e mi è sembrato proprio un bel bambino, ricciolino, che, nonostante non gli venisse certo facile, ha portato a termine la sua lettura e che regala stupendi sorrisi alla sua mamma :P

Questo è quanto :wink:

Quel bambino scrive meglio= buon per lui
oppure scrive peggio= beh, ci sono le vacanze per migliorare
oppure scrive uguale= allora scrive anche come Andrea, come G. di Violetta e come tanti altri...e siamo una gran bella compagnia.

Mi ci sono fatta dei gran bei pianti credimi sulle parole della gente, ora, con gra fatica..., sto imparando tante cose e ...devo dire grazie ad Andrea ! Come ho già detto stiamo crescendo insieme !
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » gio mag 28, 2009 1:24 pm

Grazie Sabrina... :h

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » gio mag 28, 2009 5:29 pm

Oggi l'ho portato dal NPI della ASL che ringraziando il cielo non ho mai abbandonato (continua a vederlo periodicamente). Alessio, appena è entrato, gli ha annunciato che aveva imparato a scrivere in corsivo ed ha scritto un paio di paroline abbastanza comprensibili. Credo che in questi giorni - dal fatidico GLH - lo stiano tartassando con 'sta storia del corsivo. Poi però ha raccontato anche tutte le sue frustrazioni e delusioni scolastiche con una lucidità e proprietà di linguaggio stupefacenti.
Gli ho raccontato quanto successo durante il GLH e anche lui è rimasto stupefatto per la mancanza totale di ascolto nei miei confronti.
Gli ha fatto fare una prova di lettura e lui si è comportato "benissimo" (si rifiutava di leggere, confondova le lettere, inventava le parole, ecc.) e dopo non ricordava il nome del protagonista, ecc. (ha letto un paio di frasi).
Quindi gli ho fatto vedere i suoi quaderni e ho avanzato la richiesta che gli venga fatta almeno una prediagnosi per disgrafia, disortografia e dislessia. Lui mi ha fissato un appuntamento con la loro logopedista. Sono veramente contenta e soddisfatta: finalmente qualcuno mi ascolta!

Riguardo al corsivo, rimane un po' perplesso sul fatto di "tornare indietro": secondo lui non avrebbe mai dovuto neanche iniziarlo...

Grazie per darmi la possibilità di raccontare queste cose a qualcuno che possa capirmi...

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: Come legge

Messaggio da anna68 » gio mag 28, 2009 5:54 pm

Mio figlio scriveva in stampato maiuscolo mai fatto il corsivo ma nemmeno con lo stampato maiuscolo riusciva ne lui ne gli insegnanti a leggere quello che scriveva l'unica soluzione era il pc.
Poi un giorno nel forum ho scoperto la grafologia.
Non sò se può funzionare per tutti ma mio figlio testardo ha voluto provare.
In aprile 2008 fino a dicembre 2008
In prima media gli insegnanti dicono che ha fatto progressi
Ora scrive principalmente in corsivo non è una bella scrittura ma finalmente riusciamo a leggerla tutti.
Per lui è stato importante
Ora ovviamente essendo disortografico gli errori li fa però può fare un testo in brutta e poi ricopiarlo con il pc risentire con il sintetizzatore vocale e modificare gli errori.
L'importante è fare logopedia ed avere una buona autostima
Ciao
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » gio mag 28, 2009 6:11 pm

Grazie mille. Per me per il momento la cosa più importante è avere la diagnosi giusta... e poi cercheremo il mezzo più adatto a lui, io non scarto niente!

Violetta

Re: Come legge

Messaggio da Violetta » gio mag 28, 2009 10:36 pm

Alessandra Rossetti ha scritto: ho assistito (oltre allo spettacolino e ai meravigliosi sorrisi che mio figlio mi ha regalato...) a qualche scenetta poco simpatica nei suoi confronti, compreso l'invito rivolto a me, da parte di un bambino, ad entrare per vedere come scrive "il signorino".
Coooooooooome????
chi c**************o ha preparato i dialoghi per questa scenetta????
Poi dici che è dalla scuola che ci si deve aspettare il PRIMO AIUTO, quello che tutte noi mamme chiediamo...
Ci aspettiamo il PRIMO AIUTO, e ci regalano le PRIME umiliazioni....
Che tristezza, che delusione....

Violetta

Re: Come legge

Messaggio da Violetta » gio mag 28, 2009 10:46 pm

Sabrina....
ma c'è il video!!!
"Buongiorno, sono la B". Una piccola fiaba, per spiegare ai bambini che "basta capire il modo e si diventa amici"
Io (che sono un po' "lenta" per quanto riguarda l'informatica &Co.) non avevo capito!!!!
Sto aspettando che si carica per guardarlo!!!!

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » ven mag 29, 2009 9:29 am

Violetta ha scritto: Coooooooooome????
chi c**************o ha preparato i dialoghi per questa scenetta????
Poi dici che è dalla scuola che ci si deve aspettare il PRIMO AIUTO, quello che tutte noi mamme chiediamo...
Ci aspettiamo il PRIMO AIUTO, e ci regalano le PRIME umiliazioni....
Che tristezza, che delusione....
Già, sono pienamente d'accordo... :sad:

virginia orlando
Messaggi: 10
Iscritto il: sab apr 25, 2009 4:47 pm

Re: Come legge

Messaggio da virginia orlando » dom mag 31, 2009 7:56 pm

Ciao sono Virginia,a mio figlio Matteo hanno diagnosticato in prima elem. disturbo della concentrazione e iperattività tutto bene in sec.elem. in terza mi chiamano ed ecco il verdetto: Matteo potrebbe essere dislessico e disgrasfico. E' stata una doccia fredda, ho passato circa tre giorni a pensare tutto quello che mi aveva detto la sua maestra quella mattina, ho fatto in quei giorni anche un tamponamento.Abbiamo iniziato sedute di logopedia e continuato con la psicologa
anche Matteo leggeva esattamente come il tuo bambino, dopo sei sette mesi la lettura è diventata più fluente e precisa ma con la scritura non ci siamo ( ha sempre voluto scrivere in corsivo, sebbene la sua logopedista consigliav lo stampatello) quest'anno hanno portato in classe il pc ma non funziona la
tastiera la maestra è costretta a scrivere in bella i suoi temi sotto sua dettatura
perchè la sua scrittura e i suoi contenuti sono scritti in modo disordinato. Faccio anch'io fatica a capire cosa scrive ,anche nel diario sbaglia i giorni. Fammi sapere i progressi che sicuramente avrà intanto adesso ci riposiamo tutti per qualche giorno
anche i nostri bambini sono più stanchi degli altri . Un abbraccio a voi tutti ciao.

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » dom mag 31, 2009 8:00 pm

Grazie Virginia per la tua testimonianza!

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » lun giu 15, 2009 9:27 pm

Oggi io e Nico (il mio compagno) siamo andati ad un incontro con la NPI e la psicologa. Mi sono tolta davvero tante soddisfazioni. Ho un mal di testa che mi pare la testa mi stia scoppiando, ma ho detto davvero TUTTO TUTTO TUTTO quello che pensavo di come era stato condotto l'ultimo GLH e delle scemenze che erano state dette. All'inizio è stata una dura lotta, tanto che ad un certo punto ho minacciato di abbandonare la stanza. Ho usato il termine "inca@@ta", perché è proprio così che mi sento quando sento dire certe cose, poi per abitudine ho detto "scusate il termine" e la psic ha detto "e se io non glielo perdonassi?". Be' allora me ne vado perché ho espresso esattamente il modo in cui mi sento e se non posso dirlo la mia presenza qui è inutile.

Alla fine hanno abbassato le penne e credo che abbiano capito molti degli errori che hanno fatto, ci siamo ripromesse che il prossimo GLH sarà diverso, che sarà davvero un lavoro DI GRUPPO e che il mio punto di vista sarà ascoltato e tenuto in considerazione, visto che non credo che NESSUNO possa conoscere mio figlio e le sue difficoltà meglio di me, neanche le sue terapiste.

Ah, ora mi sento meglio.

Grazie per avermi ascoltato.

Violetta

Re: Come legge

Messaggio da Violetta » lun giu 15, 2009 11:55 pm

Alessandra,
sei stata GRANDE!!!!
Bravissima, ti sei fatta senire, ti sei fatta valere!!!!

....sai cos'è?
La disprassia, se non la spieghiamo NOI mamme a loro, loro neanche sanno cosa sia.
Pensa, io avrei dovuto portare la relazione della psicologa (che aveva letteralmente vivisezionato G., mio figlio, disprassico e disgrafico, come sai....) all'UTR.
Qui, avrebbero dovuto fare la diagnosi da mandare poi a scuola per "ufficializzare" gli aiuti che il bambino già riceveva dalle insegnanti.
Ebbene, conoscendo in generale psicologi e psicomotricisti, avevo ben pensato di documentarmi DA SOLA.
Trascorsi una intera notte a studiare; si, dico proprio STUDIARE: cos'è la disprassia, le sue cause, cosa comporta, quali sono i sintomi, quali sono le conseguenze...
Imparai parole tecniche, imparai un intero discorso...

Il giorno dopo, all'UTR, avrebbero voluto liquidarmi con due parole:
-Signora, lei è un po' fissata....il bambino non è dislessico grave, occorre aspettare un altro annetto, prima di valutare per bene.... (Questo per la serie: "Tutti dicono scemenze, non solo le persone che incotri tu, Alessandra"!)
Io: -UN ALTRO ANNETTO???? E CERTO CHE NON E' DISLESSICO grave, e' tutt'altro: è disprassico!!!!
-Dis....che?????

E ti ho detto tutto.

...
Ho cominciato col mio discorso, son riuscita a spiegare tutto per bene, infine a terminarlo.
Per non offendere nessuno, ogni tanto ci aggiungevo dentro un "Come lei ben sa....." e intanto continuavo a spiegare cosa si intende per disprassia, e quali sono le modalità (a volte anche banali!!!) per diagnosticarla.

Be'....volevano liquidarmi con due parole.
Invece.... si son tenuti dentro il bambino per una valutazione.
Dopo un'ora e mezza avevo la diagnosi.

P.S: Bellissima la lettera sul blog dei gemelli, che hai pubblicato: BRAVA!!!

Alessandra Rossetti
Messaggi: 407
Iscritto il: sab mag 23, 2009 9:27 pm

Re: Come legge

Messaggio da Alessandra Rossetti » mar giu 16, 2009 6:34 am

Violetta ha scritto:ogni tanto ci aggiungevo dentro un "Come lei ben sa....."
Anch'io ieri ho fatto qualcosa del genere. La più "agguerrita" era la psicologa (che poi non è un medico) mentre la NPI se ne stava in assorto silenzio. La psicologa, ad un certo punto, se ne esce con un "sulla via della guarigione" (riferito a mio figlio). A quel punto, guardando la NPI, ho risposto che "come la dottoressa ben sa e le potrà spiegare, non ci può essere una guarigione per il semplice motivo che non si tratta di una malattia".

Sai cosa penso? Penso che ad una certa categoria di tecnici e specialisti dia molto fastidio quando un genitore si informa, sa di cosa si sta parlando, cerca di "interagire" e si "permette" addirittura di dare suggerimenti o di controbattere a qualche scemenza. È molto più comodo avere a che fare con persone che accettano supinamente tutto ciò che viene loro detto.

Nel mio caso, ho avuto la "ventura" di imbattermi in persone sicuramente professionali ma molto poco empatiche, che mettono - questo sì - l'interesse del bambino al centro della loro attenzione, ma tendono a dimenticare che quel bambino vive in un contesto familiare e scolastico dal quale non si può prescindere. Guardano "il problema" e non si accorgono, non vedono tutto il contorno (la frustrazione, ad esempio).

Ieri raccontavo come Alessio viene preso in giro perché non sa allacciarsi le scarpe/fare un nodo/fare un fiocco. Risposta: "chissà quanti bambini della sua età non sanno farlo". D'accordo. Non è che di quei bambini a me non interessi, ma io credo che debbano essere i loro genitori, i loro medici, i loro terapisti a preoccuparsi di questo e a valutare le loro situazioni. Adesso è di mio figlio che stiamo parlando, ed è di lui che io devo preoccuparmi, di lui dobbiamo parlare. È lui che esce (usciva, grazie a Dio) ogni girno da scuola in lacrime.

Quello che io so è che la "forbice" tra lui e i coetanei (e anche i bambini più piccoli di un anno) continua ad allargarsi, non il contrario. So che tra mio figlio più piccolo (che ha fatto anche lui la prima in un'altra sezione) ed Alessio c'è un abisso quando si parla di lettoscrittura, di coordinazione o di autonomia.
Ma Alessio è molto più fantasioso, dice delle cose meravigliose, poetiche, è un bambino incredibilmente sensibile (anche se questo non sempre un vantaggio per lui... ma io vado orgogliosa della sua sensibilità!) e profondo. Parla meravigliosamente, usando termini che mi lasciano a bocca aperta come "bizzarro", azzecca tutti i congiuntivi e i condizionali.

È meraviglioso, è speciale, è mio figlio. E loro (medici, tecnici, terapisti, maestre) DEVONO ascoltarmi, perché io non parlo "a vanvera".

Rispondi