Pagina 2 di 5

Re: Come legge

Inviato: lun mag 25, 2009 10:12 pm
da mb84
Anche davide ma continuando a focalizzarsi sulla scrittura che più lo agevola (che può anche essere lo stampato maiuscolo al limite) riesce a focalizzare meglio le sue energie sull'ortografia e meno sul modo di scrivere. Però insieme ci vuole anche una terapia logopedica che lo aiuta a trovare le strategie alternative

Re: Come legge

Inviato: lun mag 25, 2009 11:00 pm
da Alessandra Rossetti
La logopedia lui la fa. Comunque non mi sembra una cattiva idea quella di "mettere da parte" per un po' il corsivo e focalizzarsi su altri obiettivi. Proverò sicuramente a parlarne con terapiste e insegnanti.

Grazie di cuore...

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 12:36 pm
da chicca
Ho notato che spesso si avvicina e allontana con la testa dal libro....tipico atteggiamento di chi ha problemi visuo-spaziali ( es mia figlia ) .

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 12:43 pm
da Popatilla71
ragazze...ma questi problemi visuo-spaziali, chi ve li ha diagnosticati? In sede di test?
Insomma...quante cose hanno detto a voi... :cry:

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 12:46 pm
da chicca
Noi l' abbiamo scritto anche sulla diagnosi ed in effetti ci è stato consigliato un training optometrico ( non ortottico) .

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 12:51 pm
da sabrina68
A me ... anzi ad Andrea :wink: sono stati fatti, tra gli altri, i test per la coordinazione visuo-motoria dalla dottoressa che gli ha fatto la valutazione neuropsicologica a fine prima elementare (è risultato al 13 percentile...)

Mi ha spiegato che sono in relazione con la sua disgrafia, o quella che per ora posso solo chiamare "estrema difficoltà a scrivere"....
pensa che in prima stringeva così forte la matita che gli venivano le ciocche sul pollice e l'indice. Credevo fosse un'eritema o chissà che, me lo ha fatto notare la farmacista alla quale chiedevo una pomata che erano in corrispondenza dell'impugnatura della matita...

Spero, ora a giugno quando la rivedremo per la diagnosi, che sarà altrettanto scrupolosa....ma penso proprio di sì, perchè ho capito ch ec'è bisogno di diagnosi ben fatte !
Non mi ha prospettato nessuna visita optometrica però....

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 12:59 pm
da Violetta
Ciao Alessandra,
ho ascoltato la lettura del tuo bimbo (quanto è carino, a proposito!!), e ho guardato il suo quaderno, con le lettere tutte alte uguali :P
Sorrido perchè ascoltando la favola delle formiche, chiudendo gli occhi mi sembrava di ascoltare mio figlio G. (7 anni, seconda elementare), e guardando il quadermi, mi sebrava di avere sotto mano uno dei quaderni di G....

Anche mio figlio è disprassico (e disortografico) oltre che dislessico border-line.
Questi bambini che risultano agli occhi del mondo un po' strani....
STANI MA ...FANTASTICI!!
Con le loro cose raccontate a partire da tanto tempo fa... con la palla che non viene mai presa ... col gelato che sporca maglietta, manine, pantaloni e gambe... con i pantaloni infilati sempre al contrario...non sa fare le bolle di sapone... non sa tamburellare con le dita.... e la scarpa destra sempre a sinistra e viceversa :P

Strani ma fantastici...
A me han detto -Signora, ha 7 anni, ormai non c'è più nulla da fare!!!!
Ah si???????
questo lo avete detto voi!!!IO CREDO IL CONTRARIO.
Io sono la madre, so (e sento) che c'è ancora tanto da fare per G.
Non dico che si può far diventare in lui AUTOMATISMI quei comportamenti che per 7 anni automatici non sono stati... ma li si può "guidare", li si può modellare, li si può plasmare, smussare...

Tu cosa fai per la disprassia?
Potresti darmi qualche suggerimento??
Alessandra Rossetti ha scritto:Mio figlio ha come diagnosi "disprassia generalizzata e disturbo specifico del linguaggio . Io ho sempre pensato che con la disprassia fosse "implicita" anche la dislessia...
Io so che disprassia e dislessia QUASI MAI SONO INSIEME, COME DISTURBO DELL'APPRENDIMENTO....

Grazie, ciao!

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 1:16 pm
da sabrina68
A me han detto -Signora, ha 7 anni, ormai non c'è più nulla da fare!!!!
...altrochè, rimboccati le maniche Violetta, che c'è un sacco da fare :lol:
e so che già stai facendo tanto! Quanto sono allegre le nostre case piene di cartelloni :wink:


La disprassia, secondo l'attuale classificazione, non rientra nei DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), e come tale, se non diagnosticata in concomitanza con dislessia, disgrafia, disortografia o discalculia non permette purtroppo di beneficiare delle misure compensative/dispensative previste.

Ma un pregresso disturbo di linguaggio e la disprassia sono forti campanelli d'allarme per i disturbi di apprendimento. Quello che capita a molte è però che i DSA non siano riconosciuti o diagnosticati in maniera corretta, per cui si resta in una specie di limbo finchè non si trova una struttura che applica il protocollo di diagnosi in maniera corretta.

Esperte... è corretto?

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 1:25 pm
da Violetta
Sabri...
io e G. (il bambino) siamo reduci da una mattinata trascorsa all'UTR: diagnosticata disprassia insieme a disortografia: misure dipsensative ottenute!
Volevo aspettare un momento di calma (oggi pomeriggio ho da lavorare, e adesso da....cucinare!) per postare questa mia esperienza positiva :P

Grazie per la tua premura, sei sempre dolcissima!! :o
sabrina68 ha scritto: La disprassia, secondo l'attuale classificazione, non rientra nei DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), e come tale, se non diagnosticata in concomitanza con dislessia, disgrafia, disortografia o discalculia non permette purtroppo di beneficiare delle misure compensative/dispensative previste.Esperte... è corretto?

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 1:29 pm
da sabrina68
Ma che bella notizia !!!

Appena ho la diagnosi anch'io, la appendo in sala ....con un faretto sopra tipo Gioconda :lol:

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 1:32 pm
da Alessandra Rossetti
Io invece oggi ho avuto il GLH e sto piangendo di delusione e frustrazione. Sono veramente giù. La mia voce è stata considerata meno di nulla da tutti: NPI, insegnante, insegnante di sostegno, terapiste. E allora che ci vado a fare?

Ho proposto, per l'anno prossimo, che venga data priorità all'ortografia piuttosto che alla scrittura e tutte sono saltate su a dire che Alessio "quando ci si mette" scrive benissimo anche in corsivo (l'avete visto anche voi come scrive...). Il problema è la postura.
Allora, ho detto io, visto che lui già fa fatica a mantenere una postura corretta, non si potrebbe sorvolare sulla scrittura e cercare di correggere i problemi ortografici?
Eh no, tutti i bambini di quell'età hanno posture scorrette. Tutti i bambini in prima elementare (però mio figlio compirà 8 anni ad agosto!) sbagliano le doppie, tutti i bambini confondono le lettere. Ci sono bambini che ancora non sanno leggere.

Ma... allora mio figlio non ha niente! È come tutti gli altri bambini! E allora perché facciamo la terapia? Per intascare i soldi della Regione? Se lui è esattamente come tutti gli altri, se davvero la pensano così, tanto vale chiudere il progetto e tanti saluti. Molti problemi organizzativi in meno per me.

Scusate se sono andata OT, ma sono veramente distrutta.

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 1:58 pm
da sabrina68
Cara Alessandra, innnazitutto se si chiama "gruppo di lavoro" un motivo ci sarà : si deve lavorare in gruppo ...e non "tutti in gruppo tranne la mamma".

Posso solo suggerirti una cosa, io so che la sezione AID di Roma è molto attiva, hanno anche fatto un nuovo sito internet molto ben organizzato e ricco di informazioni, dove trovi indirizzo e numero di telefono. http://www.dislessia.org/SezRoma/

Potresti farci un salto, così vedi se è il caso di far valutare il tuo bambino in questo senso, e se si appura che i suoi disturbi sono di questo tipo, la scuola si dovrà attivare nel modo giusto.
....se la legge passa per l'estate, lo dovranno adirittura fare "per legge".

In ogni modo tu, sempre nel rispetto delle maestre, fagli sentire che tu lo capisci fino in fondo, che sei sempre pronta a sostenerlo. Immagino ovviamente che tu già lo faccia :wink: ma ho appurato che è proprio di questo che hanno bisogno, di essere capiti. In un mondo dove tutti leggono e scrivono, loro lo fanno spendendoci un sacco di energie, e spesso nenche così ci riescono così bene come immaginavano ..e non si spiegano perchè....
Leggevo in un altro post degli incubi e dei pianti...ne so qualcosa :sad: ...ma ora sono finiti :P

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 2:02 pm
da Alessandra Rossetti
sabrina68 ha scritto: Leggevo in un altro post degli incubi e dei pianti...ne so qualcosa :sad: ...ma ora sono finiti :P
Pensa che i miei invece sono ancora "in corso"... Ti ringrazio per la segnalazione.

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 2:38 pm
da Alessandra Rossetti
Ah, il fatto che non colora è dovuto unicamente ad un suo "gusto personale". Evidentemente a mio figlio non piacciono i colori. Facile, no?

Re: Come legge

Inviato: mar mag 26, 2009 2:44 pm
da sabrina68
...però se gli dai un pennello sono sicura che dipinge... avrà un odio verso la grafite :wink: