NOTAZIONE SCIENTIFICA

Scienze, Chimica, Fisica, Informatica, Matematica, Geometria ecc

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

NOTAZIONE SCIENTIFICA

Messaggio da icmnico » mar ago 14, 2007 9:11 am

Chi mi sa spiegare il metodo o un trucco efficace per trovare la corretta notazione scientifica di un numero?

Sul libro di Matteo c'è scritto che essa serve per poter maneggiare numeri molto grandi o molto piccoli per ricavarla si deve mettere la virgola decimale a destra del primo numero significativo diverso da zero e moltiplicare per una opportuna potenza del 10. poi non spiega come trovare questa opportuna potenza del 10...

AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO se non riesco a capire il procedimento non posso spiegarlo a Matteo vi prego ragazzotti aiutatemi :Jack, Leonardo, Dnaiele, Namaste


:cry:

Grazie a tutti.

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Messaggio da Leonardo » mar ago 14, 2007 9:59 am

io usavo la calcolatrice in modalita che scrivesse tutti i numeri in potenze del 10 ad esempio 1500 / 2500000 = 6x10^(-4) oppure se hai una calcolatrice normale e come risultato ti da 0,0006 per trovare la potenza del dieci basta contare il numero di cifre davanti al numero che decidi di usare, ad esempio il 6 ha quattro 0 davanti e quindi diventa 6x10^(-4). Poi se ho capito ti serve come trovare il numero nelle potenze significative ( ^±2, ^±3, ^±6, ^±9, ^±12 ) e allora dopo spostavo la virgola dei poti che mi servivano per arrivare alla potenza giusta (dipende da quello che ti dice il professore o da quella che ti serve a te) per esempio se devo portarla al millesimo allora il numero diventa 0,6x10^(-3) se invece vuoi portarla al milionesimo diventa 600x10^(-6) poi quando le trasformi in questo modo se vuoi puoi anche togliere la potenza e usare i sottomultipli dell'unità di misura ad esempio il metro, 0,6x10^(-3) diventa 0,6 mm (millimetri) e 600x10^(-6) diventa 600 µm (micrometri).
All'inizio ti dicevo rispetto al numero che scegli perchè ad esempio potevi scegliere lo 0 prima del 6 e quindi avendo tre 0 davanti diventava 0,6x10^(-3) e cmq il numero poteva essere qualsiasi 0,0476; 0,37648; ecc sperando di essermi spiegato bene

Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico » mar ago 14, 2007 10:27 am

mi fai un esempio con queste due cifre :

156.234.000.000.000.000.000.000.000.000 Risultato 1,56234 × 10^29

0,0000000000234 risultato 2,34 × 10^-11

come ha deciso che la potenza fosse 29 per il primo e -11 per il secondo, qual'è il criterio?

scusami ma la fisica non è proprio il mio forte :oops:

A scuola non può usare la calcolatrice... :twisted: anche se fa parte degli strumenti compensativi.
grazie ancora.

Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico » mar ago 14, 2007 10:36 am

EUREKA... ho capito, forse il trucchetto:

la potenza di per il 10 è pari al numero di volte che sposto la virgola decimale.... cioè


12000000000 = 1,2.10^10

0,000000000000000301 = 3,01.10^-15

ho verificato e mi sembra ok come trucchetto. :lol: confermate?

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Messaggio da Leonardo » mar ago 14, 2007 10:54 am

si il criterio è che i due numeri devono essere uguali, è un modo di scrivere i numeri più velocemente (scrivere ad esempio 29 zeri capisci che è lungo e una perdita di tempo), cmq mi sembra strano che non uò usare la calcolatrice, che scuola fa?
Cmq mi sembra strano lo stesso noi in chimica e fisica la calcolatrice era praticamente un OBBLIGO averla e la prima cosa che ti dicevano in prima era di comprarne una scentifica, anche perchè quando faranno la trigonometrica cosa faranno? anzi, essendo in prima non ha fatto i piani inclinati? e se si quando c'era da calcolare ad esempio la forza risultante con i seni e i coseni cosa faceva, li calcolava a mano? e le radici?
Secondo ma nemmeno doveva avere la diagnosi per poterla usare, dovevano direttamente i professori farla usare a tutti.
cmq per 2,34 × 10^-11 si può trasformare in 23,4x10^-12 e diventa 23,4 pico"unita di misura"

Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico » mar ago 14, 2007 12:20 pm

grazie

=kisses

Avatar utente
gigi
Messaggi: 1094
Iscritto il: mer apr 19, 2006 7:27 pm
Scuola: Insegnante Mate+Fis Lic.Class.
Skype: gigi.o
Località: GENOVA

Messaggio da gigi » sab set 08, 2007 12:03 am

Leonardo ha scritto:... cmq mi sembra strano che non uò usare la calcolatrice, che scuola fa?
Cmq mi sembra strano lo stesso noi in chimica e fisica la calcolatrice era praticamente un OBBLIGO averla e la prima cosa che ti dicevano in prima era di comprarne una scentifica, anche perchè quando faranno la trigonometrica cosa faranno?
Confermo: di solito siamo noi insegnanti di fisica che chiediamo che TUTTI gli studenti abbiano la calcolatrice scientifica, la portino a scuola e la usino.
Leonardo ha scritto:... anzi, essendo in prima non ha fatto i piani inclinati? e se si quando c'era da calcolare ad esempio la forza risultante con i seni e i coseni cosa faceva, li calcolava a mano? e le radici?
Secondo ma nemmeno doveva avere la diagnosi per poterla usare, dovevano direttamente i professori farla usare a tutti.
Infatti ... nessuna diagnosi serve ... addirittura esistono calcolatrici scientifiche (di una marca abbastanza nota nell'ambiente degli insegnanti di fisica) che hanno una interfaccia per potersi collegare con sonde e sensori; insomma le calcolatrici si interfacciano direttamente con gli esperimenti e acquisiscono i dati che poi possono essere elaborati con un foglio elettronico tipo Excel (molto più ridotto e semplificato che gira su queste calcolatrici) e graficati direttamente (il display è grafico, anche se lo schermo è piccolo).

Due considerazioni:
1) può darsi che non permettano l'uso per far fare esercizio solo nella fase di apprendimento della notazione scientifica.
2) seno e coseno possono essere usati "senza saperlo"; puoi parlare delle componenti della forza come proiezioni usando angoli particolari (tipicamente 0°, 15°, 30°, 45°, 60°, 75°, 90°) per i quali puoi sapere calcolare con la geometria euclidea (vale a dire servendoti dei triangoli) i valori delle proiezioni (che poi sono seno e coseno). Oppure puoi dare i valori in opportune tabelle consultabili.

In fondo, quando andavo io al liceo (ai tempi dei dinosauri, come direbbero i miei figli: archeologia scolastica :lol: ), e non c'erano ancora le calcolatrici, usavamo un libro che era un'enorme tabella, che DOVEVAMO portare e DOVEVAMO consultare (e SAPER consultare): le tavole trigonometriche e logaritmiche.

Cari saluti.
:-) Gigi Oliva
GENOVA

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Messaggio da Leonardo » lun set 17, 2007 11:23 pm

leggo solo adesso:
si è vero, una volta non c'erano le calcolatrici ma come dici tu e come ci diveva l'anno scorso la nostra professoressa di matematica, avevate le tabelle con i valori di logaritmi e tutto il resto, ora però non te le lasciano usare perchè magari copi e se non ti lasciano usare la calcolatrice si perde un mucchio di tempo.
A noi le calcolatrici che fanno i grafici non ce le lasciano usare.

Avatar utente
silzena
Messaggi: 371
Iscritto il: dom mag 29, 2005 11:01 pm
Località: FRASCATI (ROMA)
Contatta:

Messaggio da silzena » mar set 18, 2007 2:25 pm

icmnico ha scritto:EUREKA... ho capito, forse il trucchetto:

la potenza di per il 10 è pari al numero di volte che sposto la virgola decimale.... cioè


12000000000 = 1,2.10^10

0,000000000000000301 = 3,01.10^-15

ho verificato e mi sembra ok come trucchetto. :lol: confermate?
Puoi trovare conferma a questo link
http://www.itg-rondani.it/dida/Matem/ip ... taz_sc.htm

Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico » mar set 18, 2007 4:40 pm

grazie =kisses

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: NOTAZIONE SCIENTIFICA

Messaggio da lucia17 » lun nov 08, 2010 7:43 am

Molto utile, grazie!

Avatar utente
lacarmen
Messaggi: 91
Iscritto il: ven ott 29, 2010 5:15 pm
Scuola: mamma di Valentina, 1^ media
Località: un paese fuori torino

Re: NOTAZIONE SCIENTIFICA

Messaggio da lacarmen » lun nov 08, 2010 9:48 am

ahhhh ma è fisica! allora mi sento meglio, non ne apisco niente! (per un attimo ho creduto che fosse matematica di medie) :shock: :wink:
mamma di valentina domenico giorgia

Rispondi