CHIEDO UN AIUTO PER LE ESPRESSIONI

Scienze, Chimica, Fisica, Informatica, Matematica, Geometria ecc

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Maccio' Silvana
Messaggi: 107
Iscritto il: mer gen 02, 2008 11:52 pm
Località: Genova.

CHIEDO UN AIUTO PER LE ESPRESSIONI

Messaggio da Maccio' Silvana » dom gen 06, 2008 11:51 pm

COME POSSO SPIEGARE BENE IL PROCEDIMENTO DELLE ESPRESSIONI? SERVE TANTO ALLENAMENTO O QUALCHE METODO PARTICOLARE PER LUI CHE OGNI TANTO PERDE LE OPERAZIONI PER STRADA?

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » lun gen 07, 2008 6:54 pm

Per fare le espressioni serve tanto allenamento!
Deve automatizzare il procedimento in modo da potersi concentrare solo sui calcoli.

Per capire come si fa bisogna tenere a mente che:
per prima cosa di fanno i calcoli indicati dentro le parentesi tonde.
Quando ha risolto tutto quello che è dentro le tonde e ti è rimasto un solo numero dentro la tonda togli le parentesi e inizi a risolvere tutto quello che sta nelle parentesi quadre.

Quando hai ridotto anche i calcoli che stanno dentro le quadre a un solo numero togli le parentesi e risolvi tutte le operazioni che sono dentro le parentesi graffe.

Se poi le espressioni sono "a 2 piani" ovvero divise da una linea di frazione la cosa si complica un po'. perché bisogna risolvere come indicato sopra sia le operazioni al numeratore (sopra la linea di frazione) che al denominatore (quelle sotto la liena di frazione).

Ma se sta imparando a fare le espressioni presumo che non sia ancora arrivato a questo.

Quindi la cosa più importante è capire in che ordine deve fare i conti quindi magari prima di iniziare può evidenziare con un pennarello le operazioni che deve risolvere per prime.

e.g.: [ 5+ 3 (3x5) + (7-3)x8] + [5x(3+2+4)]

se di passaggio in passaggio sottolinea prima, ragionando un attimo i passaggi che deve fare sicuramente fa meno confusione.

buon esercizio
Baci baci
LaGiulia

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » lun gen 07, 2008 7:00 pm

quasi mi dimenticavo:
deve ricordarsi che si fanno prima le moltiplicazioni e le divisioni e poi le addizioni e le sottrazioni.

e.g.: 3+4x(3+6)
3+4x9
3+36= 39

ho fatti anche l'esempio perché così vedi il procedimento completo.

se non è chiaro dimmi che provo a rispiegare.
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
attilio
Messaggi: 1087
Iscritto il: sab nov 26, 2005 1:25 pm
Scuola: insegnante, genitore DSA
Skype: attiliomilo
Località: Viggiù VA
Contatta:

Messaggio da attilio » mar gen 08, 2008 11:32 pm

:shock: :shock: :shock:
Ma mi stai rubando il mestiere?
:wink: :wink: :wink:
Scherzo, concordo in pieno con LaGiulia.
Potrei solo aggiungere che se si vogliono evitare gli errori di ricopiatura tra un passaggio e l'altro, un maestro elementare mi ha suggerito di far scrivere l'espressione con il PC con word e fare copia incolla dei vari passaggi dopo aver risolto i calcoli.
Se il bambino dislessico non può imparare la strada che insegniamo, può insegnarci la strada per farlo imparare.
da "The dyslexia handbook" - Smythe

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » mer gen 09, 2008 1:32 pm

Non credo che sarei ingrado di rubarti il mestiere ma so come funziona la testa di un bambino dislessico e quindi so quali sono gli stratagemmi da usare per aggirare gli ostacoli!

anche se questo sistema l'ho inventato per le versioni di latino!

Baci baci
LaGiulia
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
gigi
Messaggi: 1094
Iscritto il: mer apr 19, 2006 7:27 pm
Scuola: Insegnante Mate+Fis Lic.Class.
Skype: gigi.o
Località: GENOVA

Messaggio da gigi » mer gen 09, 2008 10:51 pm

LaGiulia ha scritto:... anche se questo sistema l'ho inventato per le versioni di latino! ...
???

Scusami, ma non ho capito di quale sistema stai parlando: il tuo esempio riguarda la risoluzione di un'espressione ... in che modo c'entra il latino?
:?:

Cari saluti.
:-) Gigi Oliva
GENOVA

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » gio gen 10, 2008 12:55 pm

C'entra perché io, prima di fare la versione, sottolineavo tutti i verbi e dividevo le frasi.

Insomma mi segnavo le cose che dovevo fare prima, quando devi svolgere un compito che richiede organizzazione e ragionamento è utile trovare un sistema per stabilire l'ordine in cui devi fare le cose.

che sia un'espressione, un esercizio di analisi o una versione se imposti bene l'ordine con cui lavorare ha fatto la metà del lavoro!
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
Cleo
Messaggi: 245
Iscritto il: ven mar 09, 2007 6:48 pm

Messaggio da Cleo » gio gen 10, 2008 7:22 pm

LaGiulia ha scritto:Per fare le espressioni serve tanto allenamento!
Deve automatizzare il procedimento in modo da potersi concentrare solo sui calcoli.

...
Se poi le espressioni sono "a 2 piani" ovvero divise da una linea di frazione la cosa si complica un po'. perché bisogna risolvere come indicato sopra sia le operazioni al numeratore (sopra la linea di frazione) che al denominatore (quelle sotto la liena di frazione).

io che faccio la 2 media sono una totale frana nelle espressioni.
noi facciamo quelle a " due piani " ma io già mi ingarbuglio con quelle normali...
comunque, avresti un sistema o qualcoasa che mi aiuti a risoverle ?
intanto seguirò glia ltri consigli grazie...
..Tu non puoi buttarti via, tu me lo hai promesso sai.. Questa assurda insicurezza: combattila..Siamo così fragili forse incontentabili figli di domande vuote e di un mondo che non c'è.. Paolo Meneguzzi <3

Avatar utente
Maccio' Silvana
Messaggi: 107
Iscritto il: mer gen 02, 2008 11:52 pm
Località: Genova.

ho eseguito tutti i passaggi

Messaggio da Maccio' Silvana » ven gen 25, 2008 7:19 pm

ho fatto tutti i passaggi, ma credo che mio figlio abbia il problema di dimenticarseli da un momento all'altro. Secondo voi, è questione di allenamento, di pigrizia o anche questo è un sintomo della dislessia? A volte credo che ci marci un po' sopra...

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 » ven gen 25, 2008 9:57 pm

All'interno di windows c'è un programma dove si possono vedere sul pc le graffe ecc si chiama equotion editor.
Se non sbaglio avevo messo tutte le istruzioni sui vari siti dove si possono scaricare i vari programmi liberi se no sicuramente sul sito di Silzena ci sono.
Se qualcuno ha bisogno faccio il copia incolla o gli mando il messaggio.
Ciao
Anna
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » lun gen 28, 2008 11:59 am

Per Silvana

Non credo che tuo figlio ci marci sopra, semplicemente fa una fatica terrificante a procedere.
Io avevo dei vuoti di memoria pazzeschi: mi dimenticavo cose che sapevo fare il giorno prima.
Oppure invertivo i passaggi.
Soprattutto al liceo invertivo il seno con il coseno e la tangente con la co tangente, probabilmente perchè sono simmetrici e quindi è facile confoderli per un dislessico.

se poi lui tuo figlio è discalculo probebilmente fa ancora più fatica.

Per farti capire come funziona la testa di un dislessico pensa a come sarebbe difficile per te risolvere un problema scritto metà in italiano e metà in una lingua che non conosci, ovviamente le parle sarebbe mischiate insieme e tu dovresti ragionare in base alle nozioni che hai e quello che interpreti del resto. Per noi è sempre così quindi facciamo fatica e arriviamo alla fine stremati.
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 » lun gen 28, 2008 3:54 pm

Grazie ora capisco anche perchè domenica mio figlio esercizio di matematica sulle percentuali con frazioni a un certo punta ha iniziato a dividere il dividendo per il numeratore e non viceversa.
Sono sempre utili queste informazioni.
Ciao
Anna
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » lun gen 28, 2008 4:10 pm

Peccato che a queste cose si arrivi sempre dopo...
Io ho capito ora quali erano le mie difficoltà con la matematica, non le avevo ma associate alla dislessia.

Le espressioni con le frazioni sono un casino, è facile invertire le cose simmetriche.
La cosa migliore probabilmente è non fare mai più di due esercizi di fila, in modo da dare al cervello il tempo di decantare lo sforzo.

meglio una sola espressione al giorno che 5-6 in un pomeriggio!

almeno così funziona per me.

Provate a fare un plannig come ho suggerito nella sezione materie umanistiche scuola secondaria: dividendo lo studio poco per materia ma tutti i giorni.
In modo da non creare sovraccarico.
Se si sovreccarica la testa poi va in tilt!
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
Maccio' Silvana
Messaggi: 107
Iscritto il: mer gen 02, 2008 11:52 pm
Località: Genova.

Messaggio da Maccio' Silvana » lun gen 28, 2008 11:20 pm

LaGiulia ha scritto:Peccato che a queste cose si arrivi sempre dopo...
Io ho capito ora quali erano le mie difficoltà con la matematica, non le avevo ma associate alla dislessia.

Le espressioni con le frazioni sono un casino, è facile invertire le cose simmetriche.
La cosa migliore probabilmente è non fare mai più di due esercizi di fila, in modo da dare al cervello il tempo di decantare lo sforzo.

meglio una sola espressione al giorno che 5-6 in un pomeriggio!

almeno così funziona per me.

Provate a fare un plannig come ho suggerito nella sezione materie umanistiche scuola secondaria: dividendo lo studio poco per materia ma tutti i giorni.
In modo da non creare sovraccarico.
Se si sovreccarica la testa poi va in tilt!


Ti ringrazio per avermi dato queste informazioni, moloto spesso mi dimentico di avere a che fare con un ragazzo dislessico; se solo avessi mai immaginato che può avere tutta quella confusione in testa... comunque, già che ci siamo, vorrei sapere anche questo: come mai non riesce ad avere un po' più di pazienza e vuole fare tutto molto alla svelta senza ragionar4e un attimo?
Grazie mille di uesti consigli, ora riesco anche ad aiutare mio figlio con una visione diversa della scuola e del suo comportamento...che fatica per lui dover essere sempre umiliato dalla scuola!

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

fare le cose senza ragionare un attimo

Messaggio da lucia17 » lun gen 28, 2008 11:28 pm

Ciao,

per far fermare tuo figlio e farlo ragionare un attimo, prova a dimostrargli un singolo errore che potrebbe fare chiunque andasse troppo in fretta e fallo ridere. Ad esempio scrivi un numero che finisca con lo 0 e poi dimostragli che se uno va troppo di corsa potrebbe dimenticarsi lo 0 e così in ogni caso della vita.

Lucia.

Rispondi