essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Anna Chiara
Messaggi: 61
Iscritto il: mer ott 26, 2011 9:56 am

essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da Anna Chiara » gio apr 19, 2012 9:03 am

Ciao,
ho 2 figlie una più grande, bravissima a scuola e la più piccola con gravi problemi di disortografia, comprensione del testo, discalculia.

Mi rendo che ormai in casa nostra la grande è quella "senza problemi", la piccola è quella "da auitare sempre".
Questo comporta problemi ad entrambe. La grande è bravissima, ma si sente piuttosto trascurata. Tutti pensiamo che lei intanto se la caverà sempre e comunque.
La piccola (8anni) è quella che cerchiamo di aiutare sempre, le facciamo tanti complimenti, cerchiamo in ogni modo farle avere tante amicizie: ma non sappiamo come se la caverà da grande e per i prossimi anni di scuola ci aspettiamo solo che la situazione si complichi.

Vorrei sapere da voi mamme e papà e soprattutto ragazzi DSA se anche voi avete avuto dinamiche di questo tipo a scuola e come avete fatto per risolverle.

ornella casaula
Messaggi: 254
Iscritto il: ven ott 28, 2011 8:33 am

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da ornella casaula » gio apr 19, 2012 10:33 am

Scusa, sono sempre io. Anch'io come te ho due figlie e la più grande oggi al IV liceo, non è DSA ed è da sempre molto brava pur non "uccidendosi" sui libri. Cerco da sempre di far capire loro che ogni essere umano è diverso, che ognuno ha le sue prerogative e i suoi difetti, non le ho mai messe a paragone e abitualmente non lo faccio con nessuno. Non amo i paragoni: io sono io e sono così, prendere o lasciare. E se questo vale per me, allora vale per tutti.
Cerco anche di stare vicina ad entrambe interessandomi di loro e soprattutto, anche con i silenzi, di far capire loro che sono la mia vita: a volte un bacio vale più di mille parole! Poi a momenti richiedono attenzioni diverse e cerco di essere più presente con l'una o con l'altra. Però se faccio bene o male non posso dirlo io!! Ma almeno ci provo. E mi sembra che si vogliano molto bene. Certo la differenza di età non le porta a stare insieme, ma guai se qualcuno dall'esterno si comporta male: l'altra insorge!!

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da mb84 » gio apr 19, 2012 10:55 am

Ciao
anche io ho due figli Davide e Francesco. Davide è in Ia media, è distutto e molto spesso ancora lo devo aiutare in particolare in momenti intensi come quelli di verifiche da fine anno. Francesco se l'è sempre cavata da solo, è molto più autonomo e anche se dovrà fare i test anche lui perchè c'è un piccolissimo sospetto di dislessia, se la cava abbastanza autonomamente considerando che è in 2a elementare. A Francesco anche se ha solo 7 anni ho già spiegato cosa sono i DSA di suo fratello, che lui ha più bisogno nell'aiuto per i compiti a causa di queste sue caratteristiche e che io sono e sarò sempre lì anche per lui quando ha bisogno di me ma se riesce a fare da solo dove può è meglio per lui.
Quello che sento però nel tuo scritto è molta ansia e preoccupazione per il percorso scolastico di tua figlia e molta negatività.
ma non sappiamo come se la caverà da grande e per i prossimi anni di scuola ci aspettiamo solo che la situazione si complichi.
Se riguardo la nostra esperienza e Davide a 8 anni, è vero anche io vedevo tutto negativo! Però ora che lo vedo dall'alto e sono passati 4 anni e ti assicuro che ora io sono convinta che da grande mio figlio Davide potrà fare tutto quello che vorrà ! E anzi la situazione non si è complicata, ma è in netto miglioramento. Quest'anno 1a media (con mia grande ansia) sta andando meglio di alcuni suoi compagni di elementari che avevano tutti 9 e 10!!! Certo ho trovato dei professori preparati ma lui sta dimostrando anche finalmente quello che vale. Il npi che gli aveva fatto l'aggiornamento gliel'aveva anche detto e ora mi rendo conto di quanto avesse ragione. Alle elementari praticamente passi 3-4 anni ad imparare a leggere, scrivere e fare di calcolo ed essendo lui distutto è stata ovviamente come una mazzata nei denti!! Alle medie conta di più l'intelligenza e il ragionamento, e questo a lui non manca! certo scrive sempre con molti errori ortografici ma non glieli considerano, certo usa la calcolatrice in matematica se no ci mette una vita, certo usa mappe concettuali per alcune verifiche tipo scienze dove i termini scientifici proprio non entrano.... ma ti assicuro che sta andando alla grande e questo nonostante le sue difficoltà!
Scusami se mi sono dilungata ma ti ho "rivisto" un po' in me stessa all'inizio e volevo provare a "tirarti un po' su :wink: "
Come dicono in una trasmissione su radio 101...... BUONA VITA!
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

lms
Messaggi: 54
Iscritto il: mar feb 15, 2011 12:18 pm
Scuola: 2 bimbi alle elementari
Località: Brianza

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da lms » gio apr 19, 2012 2:17 pm

scusate se mi intrufolo,
grazie mb84 per quello che hai scritto, mi hai molto rincuorato!!!!

io ho un bimbo in III disortografico e dislessico che ha risentito soprattutto a livello emotivo di queste dsa, ora grazie all'aiuto specialistico le cose sono andate abbastanza a posto a livello emotivo... ma il futuro, specie le medie, mi spaventano molto!
l'altro mio figlio in II l'ho "ignorato" fino a quest'anno... ora ha fatto già dei test e non si capisce bene se ha dsa o no (sarebbero diverse dal fratello maggiore)...

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da mb84 » gio apr 19, 2012 4:01 pm

Ciao
anche il mio secondo figlio parte con le diagnosi a maggio!!
Io non dico che non è stata un percorso facile, se mi guardo indietro a volte mi viene ancora il magone ma ne è valso la pena!! anche mio figlio per qualche mese è dovuto andare da una psicologa per attacchi d'ansia e tic sempre più invasivi e devo dire che questi 3-4 mesi di psicologa l'hanno aiutato molto a tirare fuori la rabbia che aveva dentro e ad imparare a parlare invece di tenere tutto dentro (anche quello che gli dicevano a scuola le maestre :cry: ). La cosa più importante che l'ha aiutato è la terapia logopedica, questo ha fatto la grande differenza. Poi sicuramente la sua intelligenza ha fatto tantissimo e in ultimo (ma non perchè meno importante ma perchè è l'ultima esperienza fatta) il campus dell'AID ha dato davvero lo sprint finale alla sua autostima e alla consapevolezza delle sue difficoltà (ma più che difficoltà ormai ci piace chiamarle CARATTERISTICHE!)
Ciao
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Anna Chiara
Messaggi: 61
Iscritto il: mer ott 26, 2011 9:56 am

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da Anna Chiara » ven apr 20, 2012 12:33 pm

Grazie mille Ornella e Barbara per le vostre risposte.
Siete molto più sagge e positive di me! voi siete molto più serene.

Ma ieri mattina la ho dovuta accompagnare in classe perchè il giorno prima la maestra l'aveva sgridata (insieme ad altre 2 compagne), lei piagnucolava e ha voluto che l'accompagnassi in classe e parlassi con la maestra. Fare quel lungo corridoi con lei con le lacrime agli occhi è stato sfibrante.
mb84 ha scritto: Se riguardo la nostra esperienza e Davide a 8 anni, è vero anche io vedevo tutto negativo! Però ora che lo vedo dall'alto e sono passati 4 anni e ti assicuro che ora io sono convinta che da grande mio figlio Davide potrà fare tutto quello che vorrà ! E anzi la situazione non si è complicata, ma è in netto miglioramento. Quest'anno 1a media (con mia grande ansia) sta andando meglio di alcuni suoi compagni di elementari che avevano tutti 9 e 10!!! !
Barbara hai proprio ragione, in questi giorni sono molto negativa!! Forse perchè non sto molto bene di salute e poi perché facciamo di tutto per aiutare la bambina, ma le difficoltà sono così difficili da superare che mi sento sempre più scoraggiata.
Nella lettura va molto meglio, ma la scrittura è per lei una fatica terribile.
Temo anche di "viziarla" troppo proprio perchè per le sue difficoltà spesso la giustifichiamo se fa dei capricci, penso sempre che sia troppo stanca o stressata dall'ambiente scolastico, per cui a casa le concedo molto e fuori faccio sempre di tutto affinchè non sia sola e abbia degli amici. Ma anche questo costa una certa fatica ed impegno.
Cmq le tu parole mi hanno veramente rincuorata. Per andare avanti serve un pò di speranza...!

fantamamma
Messaggi: 7
Iscritto il: ven nov 04, 2011 8:42 pm

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da fantamamma » sab apr 21, 2012 9:08 pm

Ciao,
anch'io ho un figlio più grande che è in 4 superiore "bravissimo" ..(ha vinto anche 2 premi) e quello più piccolo di 12 anni (1 media) gravemente dislessico.
All'inizio mio figlio più grande non capiva...cosa voleva dire essere dislessico...e ogni volta che aiutava il fratello a fare i compiti lo rimproverava ..gli diceva "non capisci niente"....ecc... ed era geloso del fratello che attirava tutte le nostre attenzioni.
Un giorno è capitato per caso ad una conferenza sulle nuove tecnologie informatiche sui "DSA" ... e da lì mi sono accorta che ha cambiato atteggiamento .. ha cominciato a capire...un po il problema.. poi mi ha anche detto che in classe (4superiore) la Prof. di italiano gli ha fatto vedere un FILM sui DSA.
A quel punto ha cambiato anche atteggiamento nei nostri confronti...adesso capisce...che gran parte del mio tempo ...deve essere speso per aiutare quello più piccolo...e anzi se gli chiedo di aiutare suo fratello ...si arma di pazienza e prova ad aiutarlo.
Poi troviamo sempre il tempo per fare 2 chiacchiere giornaliere.... (infondo a lui basta quello.. grazie al cielo non ha bisogno di ripetizioni ).
In bocca al lupo.

ALERI
Messaggi: 47
Iscritto il: dom feb 22, 2009 1:08 am

Re: essere DSa e avere un fratello o una sorella non DSA

Messaggio da ALERI » dom apr 22, 2012 9:49 am

salve, anch'io sono nella vostra stessa situazione: ho due figli, molto più grandi dei vostri, uno prenderà la laurea breve tra qualche mese, bravissimo (tranne che in matematica) con poco sforzo, l'altro 3^ superiore disgrafia, discalculia e problemi di comprensione del testo importanti.
purtroppo la diagnosi l'abbiamo avuta tardi, alle medie per cui ormai non era più possibile l'intervento della logopedista.
lo aiuta soprattutto nelle lingue per il resto è un dramma perchè non abbiamo trovato professori che capiscono il problema.
sicuramente per voi sarà diverso perchè riconoscere presto il problema è essenziale quindi andranno tutti alla grande

un saluto a tutte

Rispondi