PDP

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da Mat » dom nov 11, 2012 7:01 pm

Ciao Frcolott,
che bel dilemma...
Io ho vissuto un caso simile in passato, ma riguardava un ragazzino che
avrebbe dovuto avere la Certificazione per un leggero ritardo: c'era stato
un lungo lavoro per spiegare ai genitori le difficoltà del ragazzo e alla
fine si erano decisi a fargli avere gli incontri con lo psicologo ULSS.
Tutto sembrava fatto, ma alla fine i genitori non hanno dato l'ok
ed il ragazzo è rimasto in braghe di tela...
Che fare? Non era certo colpa sua se i genitori non capivano. Tra l'altro
era già stato aiutato l'anno scolastico precedente (prima media) e quindi si è deciso
per la bocciatura in seconda... Non è servito: i genitori l'hanno spostato in
un'altra scuola.
Purtroppo non credo che esistano molte alternative: se si rimane
fedeli alla normativa un ragazzo senza Diagnosi non ha diritto ai mezzi
compensativi e dispensativi... Tuttavia, da insegnante, io sono convinto
che spesso sunti, schemi, verifiche chiare e graduate, siano mezzi
didattici che aiutano tutta la classe; quindi, con un accordo sul caso
specifico preso in sede di Consiglio di Classe, di certo potrete trovare
delle soluzioni. ;)

pingu
Messaggi: 766
Iscritto il: dom nov 27, 2011 10:05 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da pingu » dom nov 11, 2012 7:47 pm

ciao frcolott, benvenuta, che piacere avere insegnanti tra noi, avete provato ha farlo parlare con altri ragazzi DSA, a volte i ragazzi stessi fanno miracoli.....

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da Pipo » dom nov 11, 2012 8:57 pm

Ho letto il quesito proposto da Frcolott che saluto.
A volte le regole, le normative, le Leggi, servono per far valere i diritti delle persone ma, altre volte, rischiano esse stesse di diventare l'ostacolo principale.
Nel caso specifico pare che sia proprio così ma mi viene un dubbio: indipendentemente dai casi specifici, la didattica, nei limiti del possibile, non può essere comunque personalizzata?
Faccio un esempio: io sono un allenatore giovanile di volley e nei miei allenamenti, ci sono fasi in cui si lavora tutti insieme e fasi in cui invece, ogni atleta svolge un lavoro personalizzato diverso da quello degli altri. L' alzatore fa un lavoro specifico e personalizzato per il palleggio, l'attaccante per la schiacciata, il libero per la difesa, ecc..
Anche nelle fasi di lavoro in cui si sta tutti insieme, svolgiamo prevalentemente un'attività di tipo generale ma focalizzata al miglioramento di alcuni fondamentali nei quali alcuni atleti sono già forti mentre altri (i dsa?) hanno bisogno di rafforzarsi.
Lo scopo è quello di rendere performante tutto il gruppo. In questo modo, ogni ragazzo riesce ad esprimere pienamente tutto il suo potenziale perché condividendo le loro diversità, ognuno trae vantaggio dal contributo di ciascun compagno ( spesso si impara attraverso l'osservazione degli errori dei compagni).
Mi domando come mai nella scuola queste metodologie non trovano terreno fertile. Trovo più spesso un clima di competizione interna dove i forti restano forti ma senza riuscire a sviluppare pienamente le proprie potenzialità (spesso si annoiano) ed i più deboli vengono definitivamente affossati.
Prendete lo come un pensiero in libertà, magari sono il peggiore degli allenatori di volley... :roll:
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8

pingu
Messaggi: 766
Iscritto il: dom nov 27, 2011 10:05 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da pingu » dom nov 11, 2012 9:33 pm

CIAO PIPO!!!! INTERESSANTE!!!!
quello che scrivi mi piace.....o mi piacerebbe, ottima cosa....
credo che una legge non basta, o un PDP, BISOGNEREBBE EDUCARE LA SCUOLA HA LAVORARE IN UN MODO COMPLETAMENTE DIVERSO....la vedo dura, specialmente in questo grande periodo di crisi...

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da PINGHI » lun nov 12, 2012 9:24 am

Se sono i genitori a non accettare che un figlio abbia delle difficoltà o carenze scolastiche ,rispetto al resto della classe,non cè pdp che tenga,è come scontrarsi contro un muro...peggior sorte se è proprio il ragazzino a non voler essere aiutato, per non essere etichettato a suo parere, agli occhi dei compagni...tutto dipende da come viene vissuta l'esperienza di dsa dagli inizi...se cè collaborazione,e presenza GENITORI,FIGLIO,INSEGNANTI tutto può essere vissuto in modo naturale,se qualsiasi difficoltà viene vissuta come menomazione non cè altro che alzare bandiera bianca...e affidarsi al buon cuore della sorte.

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da Mat » lun nov 12, 2012 1:53 pm

E' da anni ormai che, sulla carta, la scuola non segue più i vecchi
programmi curricolari ministeriali, bensì una didattica pensata
ad hoc per ogni alunno.
In realtà, quando ti trovi di fronte una ventina e più di ragazzi con
mille particolarità, non puoi che tentare di fare del tuo meglio...

Per quanto invece riguarda la lentezza (per non dire la ritrosia)
con cui la normativa legata ai dsa viene recepita (soprattutto alle
medie e via via sempre peggio man mano che ci si avvicina alle
scuole superiori) io posso solo dire che finchè una legge epocale
come la 170/10 viene trasmessa sotto forma di banale allegato
ad una circolare interna, allora è facile prevedere disastri legati
alla disinformazione...
Alle elementari la circolare relativa alla Legge 170 è stata seguita
da convegni, incontri, spiegazioni su come somministrare dei test...
Insomma c'è stata una mobilitazione generale. Non ho mai sentito
di una scuola elementare totalmente refrattaria ai dsa.
Alle medie (e, peggio, alle superiori) non sempre alla circolare
è seguita una vera e propria diffusione delle informazioni.
Da cui l'ignoranza che dilaga e il perchè molti docenti affermino
di non essere a conoscenza dei dettagli didattici relativi ai dsa...

Ricordo ancora quando lessi la legge 170 per la prima volta:
la sensazione di trovarsi dinnanzi ad un cambiamento radicale
di far scuola... Purtroppo una circolare con legge allegata non
è certo il modo adatto di trasmettere una rivoluzione del genere.

Lo dico sempre ai miei colleghi: la Legge 170/10 è stata una vera
bomba... una legge fondamentale. Trasmessa alla classe docente
in modo irresponsabile e superficiale...

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da PINGHI » lun nov 12, 2012 4:01 pm

E' da anni ormai che, sulla carta, la scuola non segue più i vecchi
programmi curricolari ministeriali, bensì una didattica pensata
ad hoc per ogni alunno. ............Sì quelle scuole che accettano di adeguarsi....sono però veramente ancora pochi gli insegnanti che riescono ad equilibrare il proprio metodo di insegnare alla singola persona,tanti non ci pensano proprio,proseguono per la loro strada senza degnarsi di guardare indietro a vedere se qualcuno si è perso....però belle le tue parole,peccato che tante volte rimangono "solo"tali. :wink:

Avatar utente
ERI
Messaggi: 1331
Iscritto il: lun dic 01, 2008 5:40 pm
Località: Manerbio (BS)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da ERI » lun nov 12, 2012 9:13 pm

liliana ha scritto: Erika, nella richiesta di PDP hai elencato tutti gli strumenti compensativi e le misure dispensative che necessitano a tuo figlio?
liliana
No, non li avevo elencati....li avevo spiegati a voce alla coordinatrice, ma lei era profondamente convinta che fossero ingiusti.....
liliana ha scritto: Erika, spero che a questi colloqui generali la professoressa non abbia parlato pubblicamente del PDP di tuo figlio, altrimenti avrebbe violato la legge sulla privacy.
liliana
No no certo.....eravamo durante i colloqui generali, ma abbiamo parlato privatamente.....
liliana ha scritto:
Meglio non firmare MAI quando non ne siamo convinti, altrimenti facciamo dei danni irreversibili, perchè con la firma diamo il nostro consenso e non possiamo più tornare in dietro.
Se il PDP redatto dalla scuola non risponde alle esigenze dei nostri figli, bisogna, sempre rigorosamente per iscritto, chiedere di inserire le integrazioni che noi proponiamo. Se i docenti poi non sono d'accordo, richiediamo loro di spiegarne la motivazione per iscritto.
liliana
E' vero....non bisognerebbe firmare se non si è convinti....ma alcuni insegnanti hanno il potere di essere molto "convincenti".....
Comunque tutto questo discorso era riferito all'anno scorso.... Quest'anno stiamo ancora aspettando, ma....ho imparato la lezione :wink: !

Un abbraccio e....GRAZIE! :P

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: PDP

Messaggio da liliana » mar nov 13, 2012 10:29 pm

ERI ha scritto:Comunque tutto questo discorso era riferito all'anno scorso.... Quest'anno stiamo ancora aspettando, ma....ho imparato la lezione :wink: !
:up :up :up :yes :yes :yes
KISS carissima Erika :h :h :h

Avatar utente
lagazza
Messaggi: 125
Iscritto il: lun set 24, 2012 9:20 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da lagazza » mer nov 14, 2012 11:25 am

Pipo ha scritto: Nel caso specifico pare che sia proprio così ma mi viene un dubbio: indipendentemente dai casi specifici, la didattica, nei limiti del possibile, non può essere comunque personalizzata?
Mi domando come mai nella scuola queste metodologie non trovano terreno fertile. Trovo più spesso un clima di competizione interna dove i forti restano forti ma senza riuscire a sviluppare pienamente le proprie potenzialità (spesso si annoiano) ed i più deboli vengono definitivamente affossati.
Prendete lo come un pensiero in libertà, magari sono il peggiore degli allenatori di volley... :roll:
Ciao Pipo, il tuo pensierò in libertà è condivisibilissimo. Il confronto con il mondo dello sport secondo me è azzeccato. Hai ragione: è incredibile che molti insegnanti vadano avanti senza sentire il bisogno di tarare di volta in volta l'azione didattica, misurandola sulle peculiarità di ciascun alunno. Non si dice certo di personalizzare tutto per tutti, questo sarebbe impensabile! Ma è invece fattibilissima e percorribile una strada assai pratica: quella di differenziare le strategie di lavoro e di presentazione dei contenuti scolastici. Del resto, i contenuti son quelli, da certi paletti non si scappa. Il lavoro, semmai, è tutto sul come, sui modi, sulle vesti, sui tagli, sulle fogge... e devo dire che questo non vale solo per i ragazzini con DSA o con sostegno, ma davvero per tutta la classe, se voglio portarmela dietro al completo. Non è pensabile presentarsi in aula così, senza aver programmato anticipatamente gli interventi che, come docente, sono tenuto, dico TENUTO a fare affiché la materia arrivi ovunque. Il che certo non elimina le difficoltà individuali, ma io ho l'obbligo di reperire qualsiasi metodo, applicazione, strumento perché i destinatari non siano esclusi. Ogni tanto questo discorso andrebbe fatto esplicitamente alla classe; lavorare sullo spirito di squadra mi sembra bellissimo e doveroso. Nella consapevolezza, ripeto, delle caratteristiche di ciascun individuo. Utopia? be', io personalmente ho cercato sempre di agire così, e anche persone che conosco fanno altrettanto. Poi ve ne sono molte per cui questo tarare/pensare/rispensare/cercare è fuori da ogni orizzonte... e questa è la scuola che non mi piace, in cui non mi riconosco. silvia (lagazza)

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da Pipo » mer nov 14, 2012 4:41 pm

Che bello quello che dici Silvia! E' davvero rincuorante leggere il tuo commento. Sono consapevole che non si possono fare miracoli ma con un approccio di questo genere (lavorare con la "squadra" classe), si creano i presuposti per favorire l'apprendimento di tutti i componenti della squadra. Poi, occorre anche essere fiduciosi e consapevoli di ciò che si sta facendo. Purtroppo, il metodo di valutazione applicato nella nostra scuola non favorisce queste dinamiche poichè occorre verificare costantemente i livelli di apprendimento ed in questo modo si penalizza un lavoro più strutturato e di lungo termine.
Tu scrivi:
liliana ha scritto:Non è pensabile presentarsi in aula così, senza aver programmato anticipatamente gli interventi che, come docente, sono tenuto, dico TENUTO a fare affiché la materia arrivi ovunque.
in palestra questa consapevolezza è di fondamentale importanza quando si lavora con i più giovani poichè, il risultato del lavoro svolto, non è visibile nell'immediato bensì, a distanza di mesi. E' necessario quindi non demordere anche quando non si hanno riscontri immediati ma questo è possibile solo se si ha una formazione adeguata ed un minimo d'esperienza che consentano, appunto, di fare programmazione altrimenti, si lavora per tentativi o per obiettivi solo analitici ed i risultati tardereranno inevitabilmente ad arrivare.
Grazie Silvia.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8

Avatar utente
lagazza
Messaggi: 125
Iscritto il: lun set 24, 2012 9:20 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da lagazza » ven nov 16, 2012 6:38 pm

Grazie a te, Pipo!

paola 62
Messaggi: 171
Iscritto il: lun mag 21, 2007 9:12 pm
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da paola 62 » sab nov 17, 2012 5:06 pm

Ciao a tutti, anche a me ,dopo 5 anni passati senza grandi problemi, sono ricominciate le grane! Mio figlio fa la 1 itis e nonostante abbia fatto protocollare la diagnosi con relativa domanda per avere le verifiche e gli stralci del CDC (questo per il momento l'ho ottenuto) a fine agosto, mi sono trovata ad essere convocata la settimana scorsa per firmare il pdp, redatto, ahimè, già ai primi di ottobre (come hanno fatto a conoscere i problemi di mio figlio dopo appena 3 settimane non lo so!). Il pdp è una vergogna! Due paginette striminzite dove sono crocettate alcune dispense e compensazioni, non c'è nulla di più lontanamente da un pdp come quello promosso dall'aid! Naturalmente non l'ho firmato. Sono andata a casa e ho scritto che volevo delle modifiche/integrazioni, ho fatto rimostranza per il brutto comportamento che ha avuto la scuola nei nostri confronti (non siamo stati convocati con la specialista, non abbiamo conosciuto la referente, ci lamentiamo della scarsezza del pdp ecc.) tutto questo è stato anche firmato dalla specialista. Dopo alcuni giorni sono andata a far protocollare il tutto (erano tutti in agitazione perchè avevo tardato a portare il pdp, che loro speravano firmato! col cavolo!) e alla fine ho scoperto ,parlando con un'altra mamma che ha un figlio al penultimo anno , che su una scuola di 900 studenti (non so con quanti dsa) noi due eravamo le uniche che non avevamo firmato il piano!Possibile!? Ma quanta disinformazione c'è ancora? Se agli altri genitori è andato bene un piano del genere, che cosa potranno ottenere 'sti poveri ragazzi per ottenere dei risultati, se non sono neanche lontanamente tutelati dal piano redatto penso in 3 secondi? Detto questo, consegno alla coordinatrice la mia lettera protocollata, le spiego che ho trovato il piano incompleto, che ho delle integrazioni e modifiche da includere, che naturalmente non firmo fino a che non so se "accettano" quello che io chiedo, lei legge il tutto con sufficienza, ma si comprende che ci sarà da battagliare ( e chi ne ha più voglia, uno spera ..adesso c'è una legge, non ci si deve più rovinarsi il fegato....fosse vero!)....morale chiedo anche a voi un parere (anche se so qual è la risposta...ma fa piacere sentire anche altre opinioni)..come devo comportarmi? Se non accettatano quanto ho richiesto (tutto legittimo) ,io continuo a non firmare oppure se accettano solo alcune cose...voi che fareste? Grazie per quello che mi direte.
P.S. Possibile che siano degli intoccabili? Perchè il vecchio provveditorato non può più svolgere il suo ruolo di superiore, come era una volta? Adesso sono solo più considerati degli amministrativi (non gli Uffici Regionali, intendo quelli provinciali). Sono di nuovo nell'arena, purtroppo per combattere...
paola62

pingu
Messaggi: 766
Iscritto il: dom nov 27, 2011 10:05 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da pingu » dom nov 18, 2012 9:36 am

Ciao Paola 62!!!!

hai fatto benissimo, ti dirò come la vedo io.....
continua cosi', non firmare nulla sè no ti danno ciò che ritenete giusto per tuo figlio
la legge cè...ed è GIUSTO che la scuola si adegui....come dice Matt...noi stiamo aprendo un nuovo modo di insegnare,,,e questo non solo va bene per i dsa, ma anche per tutti gli altri ragazzi.....
anche sè siete solo in due...non importa.I strumenti compensativi e dispensativi sono una necessità e un loro diritto.... :lol: :lol:

Avatar utente
lagazza
Messaggi: 125
Iscritto il: lun set 24, 2012 9:20 am
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: PDP

Messaggio da lagazza » dom nov 18, 2012 10:31 am

Ciao Paola62,
sono un'insegnante. Certo che devi continuare a non firmare! Fino a quando il Consiglio di Classe non apporterà le modifiche volute, la vostra firma non dovrà essere apposta. Ne avete tutto il diritto. Apparirete come dei rompiscatole, diranno "ma cosa vogliono questi, perché non si accontentano...?" e altre cattiverie simili. In questi casi mi vergogno di appartenere alla categoria docente. Però un consiglio te lo vorrei dare. QUando tornerai a scuola, non andare a mani vuote, solo con la (giusta) protesta per un lavoro deficitario (il PDP redatto il tre minuti, intendo). Vai con delle idee concrete di integrazione al PDP. Ne hai discusso con tuo figlio? Quali misure proponete, oltre a quelle già proposte nelle tre paginette? Io farei proprio un bell'elenco scritto di aggiunte da fare, in modo che gli insegnanti vedano e capiscano di trovarsi di fronte a gente consapevole, non vuotamente contestataria. E poi credo sia un buion modo per far sentire il ragazzo protagonista del suo percorso didattico, poiché sono convinta che i primissimi esperti di DSA siano proprio gli alunni. Ragionate assieme, capite dove e a che cosa debbono essere mirati gli interventi... che appunto non sono validi universalmente (magari lo fossero! si troverebbe una formula assoluta per tutti i DSA!); invece ogni ragazzo è un mondo a parte... c'è per esempio chi non vuole asolutamente leggere ad alta voce in classe, e altri che non hanno problemi a farlo. Ecco allora che la dispensa dalla lettura ad alta voce - un "classico" delle misure dispensative - può valere per un alunno e non per l'altro. Io insisterei molto sulla necessità di personalizzare il PDP, cosa che evidentemente non è stata fatta dai prof. per fretta, per voglia di sbrigarsi... Ecco, torna con le idee chiare e scritte in modo razionale. Se sei in difficoltà, credo potrai reperire materiale in internet; ma anche seguendo il PDP proposto dall'AID troverai molti spunti validi. Vai a scuola così, cerca di porti in modo calmo e non aggressivo, ma assertivo. So che dall'altra parte puoi trovare dei muri... ma tu prova a presentarti con i tuoi strumenti, con le tue cose scritte (magari al pc, magari anche in chiavetta). Tu prova... Silvia (lagazza)

Rispondi
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable