Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mb84 » mer apr 03, 2013 5:08 pm

Basta non ce la faccio più!! Scusate già in anticipo lo sfogo ma se non mi sfogo qui scoppio…. Davide è in seconda media e devo dire che nonostante i miei timori ha dei discreti risultati a livello didattico. Sia la pagella di 1a media che il primo quadrimestre di 2a media erano con la media del 7-8, con 6 solo in francese materia molto ostica. Diciamo che in inglese e italiano il 7 era un “premio” per l’impegno perché dire proprio che Davide è da 7 in queste 2 materie è proprio un’esagerazione!
Quello che però mi stanno portando pazza è per il comportamento…. E’ dalla prima media che prende 7 in condotta! Fermo restando che non ha mai preso note sul registro e che non ha mai fatte vandalate, mancanze di rispettO, danni a scuola, o altro….

- Davide fatica a stare attento e a concentrarsi.
- Davide si fa distrarre dai compagni più casinisti “NON LI DEVE NEANCHE CONSIDERARE!” (certo a lui basta una mosca per distrarsi….e non guarda questi??)
- Gli altri stanno già scrivendo e lui deve ancora tirare fuori libro e quaderno (vorrei vedervi voi a casa quando fa i compiti…. Che se non gli volo intorno come un condor dopo 30 minuti ancora cerca il libro…..)
- Davide si prende quasi 10 minuti tra il cambio materia
- Davide se do come punizione 20 esercizi non parte neanche…. (e certo è scioccato… ) e dice (ffffffurbo) “mi farò giustificare da mia mamma”…. (questo ammetto che non è stata una furbata!)
- Davide dice una parolaccia in classe (e su questo non ci piove, sgridato ben bene anche se la parolaccia gli è uscita perché un suo compagna lo prendeva in giro….)
- Davide parla quando non deve
- Davide esce con cose che non centrano niente con quello di cui stiamo parlando (a casa è successo che anche 2 ore dopo avere parlato di un argomento, lui arrivi 2 ore dopo come se ne stassimo parlando in quel momento, ci mette molto a elaborare….)
- Davide risponde (si è stufato di continuare ad essere richiamato quando non è stato lui… già detto che non deve ma penso che è umano….)
- C’è una prof. che si lamenta che “nella mia ora chiede sempre di andare in bagno” anche se è da novembre (quando me l’ha detto una prima volta) l’ha rifatto solo a fine marzo (E VOLEVA METTERGLI LA NOTA PERCHE “TUA MAMMA HA DETTO CHE NELLA MIA ORA NON DEVI ANDARE IN BAGNO”).
- Davide deve maturare….

Beh insomma… se non c’è nulla di nuovo queste sono +/- le loro lamentele….alla pagella dopo 3 mesi che non vedevo note, mi hanno avvisato 1 giorno prima che dovevo andare 1 ora prima a ritirare la pagella perché dovevano parlarmi del comportamento di mio figlio. Lì non ci ho visto più e sempre senza mancare di rispetto a nessuno mi sono permessa di dire che non è possibile sapere 1 giorno prima che ci sono ancora problemi comportamentali quando ho dato la mia disponibilità totale ad andare a scuola tutte le volte che ritenevano necessario! Senza vedere più note…. E le lamentele sempre le stesse…. Quindi ora (per evitare probabilmente di essere riprese) nel periodo che agli altri mandano avvisi per rischi bocciatura, e ai vandali mandano avvisi più seri, io mi vedo arrivare oggi una lettera con su scritto “il consiglio di classe visto la didattica e il comportamento di Davide, prega la signoria vostra di sollecitare al proprio figlio di assumere un comportamento più responsabile”.

Ora mi direte, almeno didatticamente va bene…. Ma io non li reggo più ...Quindi da una parte mi arrabbio con lui perché deve imparare a controllarsi di più, se si distrae di guardare fuori dalla finestra, di stare più attento….i suoi castighi per le note serie se le prende ma se non lo lascio uscire un po’ o fare sport mi scoppia lui…. ma dall’altra mi domando MA COSA CAVOLO VOGLIONO DA ME E DA MIO FIGLIO??!! Perché secondo loro che vedono che sono presente, che vado sempre ai colloqui e ne richiedo, sono rappresentante di classe, lavoro 8 ore al giorno e nonostante questo seguo mio figlio perché sia sempre preparato….. COSA DEVO SOLLECITARE A MIO FIGLIO??? CHE VADA IN CLASSE CON UN TAPPO IN BOCCA??? Non ce la faccio più e non vorrei andare ai colloqui che ci sono settimana prossima esplodendo!!!! I prof che stressano sono sempre i soliti, alcuni vedono anche un minimo di miglioramento ma tanto… il risultato è sempre uguale….

E allora volevo confrortarmi con voi …. Magari sono io che me la prendo troppo…. Magari hanno ragione loro a continuare a stressare…. Andrò li a parlare, le cose saranno sempre le stesse e a parte a dire alla prof. che si lamenta per pipì nella sua ora che gli dirò che da novembre c’è andato solo 1 volta a marzo…. Agli altri non so che dire se non che mi hanno rotto….

Spero di essere stata chiara…. Mia mamma mi dice “lascia perdere tanto l’importante è che vada bene didatticamente” ma così gli mandano in odio la scuola per altri motivi!! Cosa ne pensate ??

Grazie come al solito per avere “sopportato” il mio sfogo!!!!
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Avatar utente
mammamaria
Messaggi: 571
Iscritto il: gio mar 21, 2013 11:15 am
Scuola: Martina 2° media
Località: catanzaro

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mammamaria » mer apr 03, 2013 6:04 pm

Io francamente me ne infischierei! Certo con molta calma e gentilezza proverei a lavorare sul ragazzo ma ad un certo punto ignorerei quello che dicono gli insegnanti perchè già fa tanto per avere buoni risultati dal punto di vista didattico non si può pretendere la "perfezione". Si sa che i bimbi DSA hanno più problemi a mantenere la concentrazione e quindi non è che puoi pretendere l'impossibile. Anche mia figlia viene spesso richiamata perchè non "sta attenta", in realtà lei sta elaborando, ed è stata definita "capobanda" perchè chiacchiera sempre ma a sentire lei è perchè cerca di far star buoni i suoi compagni che la distraggono. Cosa posso fare, l'ammazzo? certo non le dico brava, fai bene. Cerco di essere severa ma poi dentro di me dico che potrebbero anche finirla con ste lamentele continue, perchè non sono mai contenti. e sinceramente glielo direi. Forse a volte essere troppo disponibile non va bene. Tra le altre cose se non ha preso note, non ha commesso atti di vandalismo e non ha assenze eccessive il 7 in condotta non mi sembra il caso di darlo, come lo giustificano?. Sul sito di una scuola avevo trovato la griglia in base alla quale assegnavano il voto in condotta se la trovo te la posto.
Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari. (Maria Montessori)

ERI
Messaggi: 1331
Iscritto il: lun dic 01, 2008 5:40 pm
Località: Manerbio (BS)

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da ERI » mer apr 03, 2013 6:45 pm

Cara Barbara,
mi spiace per tutta questa situazione.....l'unica cosa che posso dirti, e che di sicuro non ti farà piacere, è che quando se la prendono in filo....non li smuove più nessuno! Il figlio di una mia cara amica ha sempre avuto un comportamento un po' "vivace": chiacchierava, si distraeva e d era attirato dalle situazioni avventurose (se qualche bulletto combinava qualcosa lui c'era sempre, anche solo per guardare....). Aveva sempre il 7 in condotta. Ovviamente era tutto un susseguirsi di prediche, ramanzine e raccomandazioni, ma la situazione non cambiava....In terza media questa mamma è andata ogni sabato a parlare con la referente per monitorare la situazione e, verso giugno, si è sentita dire che finalmente era migliorato, aveva capito, era maturato e che l'avrebbero premiato per questo impegno..... Risultato: pagella di terza media con il 7 in condotta :shock: perchè doveva essere bravo tutto l'anno non solo alla fine :twisted: .....
Questa è la triste realtà....purtroppo....

Un abbraccio. Erika

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da Mat » mer apr 03, 2013 9:04 pm

A me dispiace che tu abbia saputo dei problemi comportamentali
solo all'ultimo momento. Si tratta certo di un disguido nella
comunicazione fra scuola e famiglia.
Quella che segue non è un giustificazione, ma un tentativo di spiegare cosa, credo,
sia successo: il voto di condotta viene deciso in sede di consiglio di classe. In questo
frangente accade spesso che ci siano docenti che propongono un voto (ad es.8 )
e altri un altro (ad es. 7). Cio' accade perchè un ragazzo può comportarsi
diversamente a seconda del docente e/o della disciplina. Non è raro avere
un alunno che con un insegnante è corretto e gentile e con un altro sembra
l'opposto. Fa parte dell'essere umano :) . Detto questo, mi immagino che
il gruppo dei docenti di classe si sia diviso in due: una parte proponeva
l'8, l'altra parte il 7. Per alzata di mano la maggioranza deve avere deciso
per il 7. Capita.
Quello che non mi torna, tuttavia, è questo: in ogni scuola ci dovrebbe
essere un regolamento. Nel mio istituto, ad es, a tutti gli alunni delle
classi prime viene distribuito un ''patto formativo'' che i genitori devono
visionare e firmare per accettazione. In questo patto formativo, della durata di tre anni
(dalla prima alla terza) c'è una
sezione dedicata alla condotta: in breve, si dettaglia su cosa significa
prendere un 7 e cosa un 8 e così via. In questo modo un genitore
ha in mano una legenda che spiega nero su bianco come interpretare
il voto in condotta.
Il 7 in condotta non è una cosa positiva: è indice di villania e sfrontatezza
e prevede la presenza di note sia sul libretto che sul registro.
Di solito le famiglie di alunni col 7 i condotta ricevono durante l'arco
del quadrimestre una o piu' lettere di avviso.
E' il patto formativo a prevederlo.
Quindi, ripeto, forse c'è poca trasparenza fra le decisioni prese dalla
scuola frequentata da tuo figlio e voi genitori.
Spero di essere stato chiaro. :)
Hai tutto il diritto di chiedere chiarezza: una inaspettata doccia gelata
non piace a nessuno.

PS se la diagnosi di tuo figlio menziona difficoltà comportamentali
(di solito la frase tipica è ''difficoltà nella gestione degli stati emotivi'')
la scuola deve tenerne conto e quindi eventuali carenze comportamentali
non dovrebbero ricadere negativamente sul voto di condotta.

cristiy
Messaggi: 79
Iscritto il: ven gen 15, 2010 9:24 am
Scuola: figlio 1 superiore
Località: Vicenza

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da cristiy » gio apr 04, 2013 9:17 am

ciao,
quanto da te descritto sembra una cosa molto comune.
Mio figlio, 3 media, in comportamento in pagella ha avuto 9. E' un ragazzino educato e sa quando non deve andare oltre, ma si distrae facilmente ed ha tempi più lunghi della "norma" nel riordinare il banco, nel tiratre fuori i quaderni e il materiale occorrente.......
Premetto che quanto appena detto è certificato, quindi fa parte del suo problema.
Mai quanto in questo periodo gli insegnanti si arrabbiamo e mi mandano scritti a casa.
Il ragazzo è coinsapevole di questo e si rende conto di essere distratto e di avere tempi diversi, ma mi spiega che non riesce ancora a controllare ciò e si sente molto umiliato dagli insegnanti che lo riprendono davanti alla classe.
Già abbiamo avuto un colloquio con la dirigente, e a breve rifaremo il giro degli insegnanti, ma mi chiedo a che scopo????
Gli insegnanti NON sono stupidi o sprovveduti, sanno benissimo tutte le situazioni dei loro alunni dopo 3 anni passati con loro, non penso NON sappiano leggere ed interpretare correttamente una certificazione ma probabilmente un alunno che avrebbe bisogno di attenzioni diverse, è un impegno per loro, per cui meglio punirlo, umiliarlo, sperando che così capisca, maturi, cambi......... :twisted:
Scusate anche il mio di sfogo, ma certe situtazioni danno tanta amarezza!!!Ciao a tutti
Cristiy

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mb84 » gio apr 04, 2013 9:21 am

ciao a tutti.
Che dire, atti di vandalismo non li ha mai fatti, le assenze si contano sulle dita di una mano, a detta di tutti non manca mai di rispetto a nessuno.... da noi va di moda il 7 in condotta.... solo che mio figlio si ritrova il 7 in condotta come i 2 ragazzi che : 1) ha falsificato tutti i voti del quadernino 2) purtroppo è un disastro, non studia, non fa compiti, è già stato bocciato una volta, fa il matto tutto il tempo, è più il tempo che viene sbattuto fuori di quello che sta in classe..... e ovviamente mio figlio comincia anche a farsi delle domande.... quello che mi dispiace è che alle medie, a differenza delle elementari, lui andava più volentieri, il tempo gli passa di più, il fatto che alle 14 è a casa per lui è una manna.... ora invece sta riniziando a andare a scuola malvolentieri, a lamentarsi di tutto, perchè lo richiamano sempre..... questo ovviamente lo farò presente.... grazie a tutti
Barbara
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da lorax » gio apr 04, 2013 9:30 am

Mat, nel pof della mia scuola è scritto 6 in condotta solo per situazioni che richiedono ripetute note, invio dal preside e sospensioni. Mio figlio è in seconda elementare e ha sempre avuto il 6 in condotta, anche se non è mai stato sospeso nè mandato dal preside, in 2 anni ha preso solo 2 note (e c'è chi invece le prende ogni settimana), quest'anno non ha mai picchiato nessuno, l'anno scorso l'unico episodio è stato la spinta a un bambino che è caduto sul prato senza farsi niente, non ha mai danneggiato il materiale o l'arredo della scuola, non dice parolacce, mai, non risponde mai male, è molto mite.
L'anno scorso, prima elementare, chiesi spiegazione del 6, mi dissero che il significato del 6 scritto nel pof si applica solo ai bambini più grandi, che in prima elementare per la condotta si guarda solo la distrazione e l'ordine, cose in cui in effetti lui è carente. Ma ora siamo in seconda e ancora ha 6, al colloquio prima della consegna delle pagelle mi dissero che il comportamento non era poi così male, ho chiesto io se c'era qualche motivo per pensare che potesse avere un voto basso in condotta e mi dissero assolutamente no, e invece....

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mb84 » gio apr 04, 2013 10:11 am

Cavoli .... mal comune mezzo gaudio :wink: ma 6 in condotta in 2a elementare? a parte che da me alle elementari non c'è il voto in condotta ma una griglia dove viene indicato se segue, se è attento, se partecipa, se è autonomo, ecc.... ma cavoli per prendere 6 in 2a elementare uno secondo me dovrebbe essere un vandalo.... oppure non andare mai a scuola....ma stiamo scherzando??
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da lorax » gio apr 04, 2013 11:58 am

infatti, ma che posso fare? se dicono che è così disordinato e distratto da meritare il 6 in condotta?
Per fortuna è ancora piccolo, e io della pagella gli ho detto solo che sono orgogliosa di lui, quindi, anche se a me mi rode, lui per questo non ha problemi.
Invece tuo figlio, che è alle medie, essendo consapevole del suo 7 in condotta, ci credo che poi passa anche la voglia di andare a scuola, povero :sad:

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mb84 » gio apr 04, 2013 4:53 pm

Scusa ma mi permetto... in 2a elementare il 50% per cento dei bambini è disordinato.... (secondo me).... se continuano a dargli 6 in condotta, che presentazione viene fatta poi alle medie?? mi sembrano veramente eccessive....
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da Mat » gio apr 04, 2013 8:38 pm

Il 6 in condotta è una cosa pesantissima che non si dovrebbe dare a cuor
leggero. Ricordo solo di un caso: un ragazzino che aveva divelto il pannello
dell'alta tensione e, colto in flagrante da una maestra, l'aveva minacciata
che se apriva bocca le strisciava l'auto... Fu sospeso e poi bocciato...

Costanza
Messaggi: 2843
Iscritto il: gio mag 22, 2008 8:26 pm
Scuola: Eevee Universit Supernick 3med

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da Costanza » ven apr 05, 2013 12:24 am

Anche mio figlio ebbe 6 in condotta in seconda elementare. Io ero arrabbiatissima e le maestre mi dissero che era per l'impegno, perchè a volte non scriveva i compiti per casa o perchè in classe a volte non lavorava. Purtroppo per lui era tutto molto difficile, visti i dsa, ma ancora non c'era la diagnosi e secondo loro non era dsa, ma svogliato e viziato. Per il comportamento, è sempre stato buono e ubbidiente, ma questo non è stato mai considerato.
Quest'anno, in prima media, ha avuto 10 in condotta e lui era felicissimo.

Cara Barbara,
fai bene a sfogarti. Purtroppo gli insegnanti sono duri a capire che essere dislessici non significa solo avere difficoltà a leggere e scrivere, ma anche essere disordinati, distraibili, ecc. Tieni duro e, anche se ti sembra fiato sprecato, continua a ribadire le ragioni di tuo figlio. Prima o poi qualcosa arriverà, si spera!
Ciao.
Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini. (G. Falcone)

befeca
Messaggi: 56
Iscritto il: mer gen 25, 2012 2:40 pm

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da befeca » ven apr 05, 2013 7:28 am

Sono un'insegnante e vorrei dirvi che non ci sono criteri universalmente validi per l'attribuzione del voto di condotta. Ogni scuola decide i propri che sono pubblici e che, quindi, possono essere richiesti e visionati.
Mi fa molto male leggere frasi come:
"Gli insegnanti NON sono stupidi o sprovveduti, sanno benissimo tutte le situazioni dei loro alunni dopo 3 anni passati con loro, non penso NON sappiano leggere ed interpretare correttamente una certificazione ma probabilmente un alunno che avrebbe bisogno di attenzioni diverse, è un impegno per loro, per cui meglio punirlo, umiliarlo, sperando che così capisca, maturi, cambi......."

Mi fa male perchè alcuni insegnanti (essendo esseri umani) a volte fanno fatica a capire i ragazzi, soprattutto quando ne devono gestire 28/30 tutti insieme non sempre motivati, non sempre educati, non sempre simpatici (dislessici o meno).
Mi fa male perchè l'idea che ad un insegnante piaccia punire ed umiliare i propri alunni è lontana da me e dalla stragrande maggioranza di miei colleghi anni luce.
E comunque ci sono insegnanti che no, non sanno purtroppo ancora leggere una certificazione. Ci vorrebbero corsi obbligatori di formazione per tutti.

Non conosco la situazione specifica e non voglio entrare nel merito. Sicuramente quando si sa che dietro c'è una famiglia presente si tende a pretendere di più...per il bene del ragazzo.
Immagino poi che l'attribuzione del voto di condotta si andata più o meno come ha descritto Mat.
Se la cosa vi può in qualche modo rassicurare, non mi risulta che le pagelle e relativi voti della scuola media vengano letti o presi in considerazione dagli insegnanti delle superiori. Ogni ciclo scolastico è un nuovo mondo e i nostri ragazzi possono regalarci splendide sorprese.

Certo il 6 in condotta in prima elementare lascia un pò perplessa anche me......

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mb84 » ven apr 05, 2013 8:30 am

Ciao Befeca,
alcuni professori hanno tutta la mia comprensione e mi motivano anche il fatto che si arrabbiano per la sua distraibilità. Lui quando sta attento riesce a stupire, una prof.ssa mi ha detto che se sta attento a distanza di settimane se lo interroga ripete come se avesse registrato la sua lezione. E quindi le dispiace che lui non stia attento, e cerca di spronarlo il più possibile per lui.... Ma capisce la sua difficoltà, lo segue benissimo, lo sprona, lo gratifica, gli sta vicino ma pretende da lui di più. Ma quando ti riprendono perchè "suo figlio nella mia ora va sempre in bagno" a febbraio ed era da novembre che non capitava più .... cosa devi dire? E poi, anche a me dispiace che lui si distagga e si faccia distrarre, ma nessuno prova mai a pensare quello che prova lui.... che a casa più di una volta ha cercato di spiegare che lui lo sa che deve stare attento, perchè poi fa meno fatica, perchè poi studia più facilmente, "ma mamma.... secondo te io lo faccio apposta? secondo te se riuscissi non starei sempre attento?"..... ma quello che come ho detto prima mi da più fastidio è che il fatto che gli stanno così addosso (bene o male che sia) lo sta riportando ad odiare la scuola, a non essere capito... anche quella stessa professoressa che lo motiva, lo gratifica, lo segue bene ma che gli sta sul collo tantissimo perchè non deve distrarsi, l'anno scorso l'adorava quest'anno è la prima volta che lo sento dire " a che bello oggi non c'è la prof......"è questo è un brutto flashback di quello che era successo alle elementari e quindi al colloquio farò presente di dire al consiglio di classe anche questo.....
grazie a tutti!
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Avatar utente
mare66
Messaggi: 303
Iscritto il: dom feb 22, 2009 10:32 am
Scuola: terza media

Re: Sfogo.... scusate mi sfogo anche io....

Messaggio da mare66 » ven apr 05, 2013 9:44 am

...Le riscontrate carenze motivazionali sono tanto più gravi, in quanto la delibera di non ammissione si fonda sul rilievo di un insieme di difficoltà dell'alunno-difficoltà nella produzione scritta e in quella orale, difficoltà di astrazione, di concentrazione, mancato rispetto delle consegne in classe, assenza di autonomia e consapevolezza della propria condizione- che , a ben vedere, coincidono proprio con i sintomi del disturbo diagnosticato a carico dello stesso...

Questo è un passo estrapolato dalla sentenza di quel ragazzino che non doveva essere ammesso alla classe seconda.
Anche noi abbiamo 7 in condotta e molte altre difficoltà, quasi tutti gli insegnanti denunciano la poca concentrazione , il mancato rispetto delle consegne in classe e non sempre autonomia. Ma la cosa più importante per me è la poca motivazione, (e non mi stancherò mai di dirlo), che dipende proprio da questi continui giudizi che vengono dati a questi ragazzini, nonostante gli sforzi che si ritrovano a fare per poter rispondere alle aspettative degli insegnanti, che a tutt'oggi non riescono a capire che questo atteggiamento non dipende dalla loro volontà ma da oggettivi e razionali impedimenti legati ad un disturbo specifico.
E bisogna arrivare ad una sentenza per far capire dove arriva questo problema.

“”““Se la cosa vi può in qualche modo rassicurare, non mi risulta che le pagelle e relativi voti della scuola media vengano letti o presi in considerazione dagli insegnanti delle superiori.””

Befeca scusami Ma se il giudizio negativo che viene attribuito a questi bambini già dalla seconda elementare, costante nel tempo fino alle superiori, secondo te quali effetti possono avere sulla fiducia e sulla motivazione a studiare ?
Un dsa può e deve compensare la difficoltà a leggere e a scrivere, deve trovare delle strategie continue per raggirare la fatica, deve essere consapevole di questi meccanismi alternativi che deve mettere in atto per raggiungere quelle competenze alle quale deve poi essere valutato dall'insegnante.
Deve deve deve ! Perchè altrimenti non ce la fa !
Il trucco è la fiducia in se stesso, la serenità e il tempo necessario per elaborare queste capacità e non l'esercizio sul libro fatto tutti i giorni a casa per consolidare le conoscenze.
La visita al museo, il teatro, la musica, il movimento, la felicità, il desiderio di sceglier e sbagliare. Ma ci vuole energia, dentro e fuori, e no continuo giudizio tecnicistico il 6 o il 7 in condotta ! Ti regalo il 6 perchè hai scritto con il pc ? .
Mio figlio di 8 anni impara l'inglese guardando i video di Assansi's cread, se ne viene fuori con frasi che non conosco nemmeno io il significato.
Sul suo quaderno di inglese studiano le sterline ... ! Ma che 2 maroni !
Gli metto su io il cartone animato in inglese per imparare la lingua “comunitaria”,
il video gioco in inglese ! Ma dovrebbe essere la scuola a fare questo non io a casa che non ho le competenze nella lingua straniera.
Scusate sono fuori argomento ma sono stanca anche io, certo che dico anch'io ai miei figli sono orgogliosa di voi, qual'è l'alternativa ?
Finirà l'anno scolastico ! Così che possano evolversi un po' questi ragazzi fuori dal giudizio di questi insegnanti che nonostante fossero formati non sanno cosa vuol dire essere motivati a raggiungere un obiettivo !

Rispondi