caratteristiche dei dislessici

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

barbarap
Messaggi: 13
Iscritto il: sab giu 08, 2013 5:56 pm

caratteristiche dei dislessici

Messaggio da barbarap » dom ago 04, 2013 3:03 pm

vi chiedo aiuto per capire: solo da tre mesi mi sto documentando in merito alla dislessia, e mi sento come un cieco che tenta di comporre un puzzle!!! leggendo i messaggi del forum, mi sono resa conto che ci sono tantissime caratteristiche attribuibili alla dislessia: memoria a breve termine, difficoltà di gestione del tempo,goffaggine ecc.
Mi rendo conto che è riduttivo cercare di fare un'elenco di tutte queste caratteristiche, ...ma mi aiuterebbe!!!
Grazie
Barbarap.

Avatar utente
mammamaria
Messaggi: 571
Iscritto il: gio mar 21, 2013 11:15 am
Scuola: Martina 2° media
Località: catanzaro

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da mammamaria » dom ago 04, 2013 9:33 pm

non puoi fare un elenco ogni bambino è un mondo a se e presenta caratteristiche diverse. Magari se ci fai capire a cosa ti serve in qualche modo possiamo aiutarti. Per esempio la goffaggine si chiama Disprassia e non è detto che un bambino dislessico sia anche disprassico.
Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari. (Maria Montessori)

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da PINGHI » lun ago 05, 2013 8:46 am

Ciao Barbara,secondo me non troverai mai un dislessico con le stesse caratteristiche,ognuno è a se...e ognuno di loro COMPENSA nel tempo le proprie difficoltà con strategie proprie....forse è proprio per questo ,che non essendoci uno standard che indica che si è in presenza di dislessia ,tanti insegnanti non riescono a valutarne il problema...un saluto pinghi :wink:

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da lorax » lun ago 05, 2013 10:36 am

E' vero che ogni bambino dis è un mondo a sè, questo perchè in realtà, il nome "dislessia" indica un sintomo (non riuscire a leggere in maniera veloce, o fluente, o corretta o efficacie), questo sintomo è "specifico", cioè non dovuto ad altri disturbi tipo: problemi di vista, o ritardo mentale, o bambino straniero che non conosce la lingua. e' anche vero però che, se un bambino è dislessico, è perchè ha delle caratteristiche, che non sono nè patologia, nè disturbo e, spesso, neanche difficoltà, che però lo portano a leggere male. Queste caratteristiche variano da bambino a bambino, però non sono d'accordo sul fatto che non se ne possa stilare un elenco, spesso ricorrono caratteristiche simili ad alcuni bambini e non presenti in altri, perchè non fare un elenco? Poi, ognuno conosce i propri polli, io potrei dire ad esempio che la forte disgrafia di mio figlio pare collegata a una scarsa manualità fine, infatti ha problemi ad allacciare le stringhe e a mangiare senza sbrodolarsi tutto (quando mangia il gelato poi sarebbe da buttare tutto intero in lavatrice :lol: ), anche altri bambini disgrafici potrebbero essere così, ma ognuno di noi conosce i propri polli: ci stà che ci siano anche i bambini digrafici che non si sporcano mangiando il gelato.
Detto questo, ti dico le caratteristiche di mio figlio, che sono senz'altro le stesse di moltissimi altri bambini dislessici, e che non c'entrano niente con altrettanti bambini dislessici: ha il qi verbale che, pur essendo buono, è di ben 15 punti più basso di quello di performance, le abilità misurate dal qi di performance sono quelle della parte destra del cervello, e viceversa. In pratica, così come un destro preferisce fare tutto con la mano destra e un mancino predilige la sinistra, mio figlio preferisce (inconsciamente) usare di più la sua parte destra del cervello, a discapito della sinistra, quindi ha difficoltà in tutte quelle attività regolate dalla parte sinistra: linguaggio, senso del tempo, automatizzazione dei nomi e delle procedure, intolleranza ai compiti ripetitivi. Usa la parte destra anche quando sarebbe meglio farne a meno: confonde la 'f' e la 't' perchè: "mamma sai che se rovesci la 'f' diventa una 't' e viceversa?" (la capacità di vedere immagini in movimento è della parte destra del cervello), lo stesso vale per ae, pbdq. E' lento: lento a leggere, a scrivere e ad ascoltare, perchè le parole (lato sinistro) non gli bastano: lui deve immaginare (lato destro) ogni singola parola che legge, scrive o ascolta per capire. E' un sognatore ad occhi aperti, perchè immaginare in 3D e in movimento gli viene facile, è molto empatico con i coetanei e con gli animali, ha molta fantasia e gli piace fare invenzioni, ama molto la musica, intuisce subito il senso generale (parte destra) delle cose-situazioni-discorsi, tralasciando i dettagli (parte sinistra), sempre perchè sono attività prevalenti della parte destra, non distingue la destra dalla sinistra, sà fare calcoli stronomici a mente perchè gli viene facile immaginare i numeri come se li avesse scritti davanti ai suoi occhi, di contro, ancora non sà scrivere bene il numero 1 (gli viene simile al 2 e al 9), e ancora non conosce i numeri ordinali (dice "cinquesimo" invece di quinto), non ricorda i nomi delle pesone, i mesi dell'anno e i giorni della settimana.

barbarap
Messaggi: 13
Iscritto il: sab giu 08, 2013 5:56 pm

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da barbarap » dom ago 18, 2013 10:29 am

grazie lorax, era quello che intendevo! se ogniuno di voi potesse elencarmi caratteristiche che si possono attribuire alla dislessia non rischierei più di fraintendere gli atteggiamenti di mio figlio. Mi spiego meglio:Matteo ha 18 anni, ma abbiamo scoperto solo 3 mesi fa che è dislessico e disortografico. Lo accusavamo di essere distratto,mentre la verità è che non ha memoria a breve termine! Specialmente per lui è importante giustificare le sue difficoltà,(ora ha cominciato a scherzarci sù)per poter riprendere fiducia in se stesso!!
Grazie

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da lorax » dom ago 18, 2013 11:46 am

La distrazione spesso è un problema per i dsa, mio figlio a 5 anni (quando ancora non sapevamo fosse dsa) aveva già la sua diagnosi di disturbo dell'attenzione, per fortuna, dai test rifatti il mese scorso, il disturbo non c'è più, ora ha solo qualche difficoltà.
Sento spesso associare la carenza di memoria a breve termine ai dsa, nel mio caso nessuno specialista me ne ha parlato, quindi o non è stata valutata o và bene, ma come si valuta? ho letto di un test casalingo: far ripetere a memoria 5 cifre, ma è sinceramente banalotto e lo sà fare.
Mio figlio, quando gli si spiega qualcosa di complicato sembra completamente distratto, la realtà è che non ce la fà a seguire, non perchè sia stupido, ma perchè
1) ha bisogno che gli si parli lentamente per dargli il tempo di trasformare le parole in immagini
2) non conosce termini ritenuti banali da tutti (tipo il termine 'addendo' o 'sottrazione' in matematica)
3) è particolarmente attento alla gestualità e all'espressione di chi parla, e così è capitato una volta che avesse completamente sbagliato un compito di matematica, perchè la maestra l'aveva spiegato, mi sono fatta ripetere come la maestra l'aveva spiegato, lui ha ripetuto la spiegazione della maestra con la sua gestualità e, effettivamente, la sua gestualità lasciava spazio anche all'interpretazione data dalla maestra.
I punti 1,2,3 sono 3 "sintomi" della stessa caratteristica: l'immagine e il significato sono più importanti delle parole per mio figlio.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da PINGHI » dom ago 18, 2013 11:58 am

Ciao Lorax...guarda quì...http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=m ... inEW0Ajs0A. Ciao pinghi

Avatar utente
danj
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ott 02, 2004 4:32 pm
Scuola: FINITA!!!:-)
Skype: danicap1
Località: roma

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da danj » dom ago 18, 2013 2:56 pm

Questa é la pagina FB di Giacomo Cutrera, jack per gli amici del forum visto che é stato un moderatore di questo luogo con questo nickname.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater

Qui potrai trovare le slide che lo stesso Giacomo ha presentato nelle centinaia di conferenze in tutta Italia per spiegare il suo DSA, soprattutto al mondo della scuola.

Sono parecchie, ma ognuna ha accanto la sua spiegazione. Le trovo piuttosto chiare e raccontano un percorso, dove forse tu è tuo figlio potreste rivedervi.

Vista l'età di tuo figlio e visto che é da poco che siete venuti a conoscenza del perché di così tante difficoltà scolastiche, vi consiglio la lettura o l' ascolto del racconto sempre di Giacomo " demone bianco"


Qui il racconto presente anche su:
http://m.youtube.com/watch?v=bhS8BwpUTx ... hS8BwpUTxA
In alto a destra del monitor con la funzione del tasto "CERCA", contrassegnato anche dall'icona di una piccola lente, si può ricercare inserendo una parola chiave d'interesse, quel che è già stato detto su un argomento in precedenti discussioni.

Avatar utente
Lizzy
Messaggi: 100
Iscritto il: dom set 20, 2009 5:16 pm

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da Lizzy » dom ago 18, 2013 4:21 pm

barbarap ha scritto:vi chiedo aiuto per capire: solo da tre mesi mi sto documentando in merito alla dislessia, e mi sento come un cieco che tenta di comporre un puzzle!!! leggendo i messaggi del forum, mi sono resa conto che ci sono tantissime caratteristiche attribuibili alla dislessia: memoria a breve termine, difficoltà di gestione del tempo,goffaggine ecc.
Mi rendo conto che è riduttivo cercare di fare un'elenco di tutte queste caratteristiche, ...ma mi aiuterebbe!!!
Grazie
Barbarap.
Ciao Barbara, ti consiglio di scaricare dal sito http://www.aiditalia.org la "Guida alla Dislessia per genitori - Terza edizione", troverai risposta a tutte le tue domande.
Buona serata.
Lizzy

Dolcenera
Messaggi: 65
Iscritto il: sab ago 03, 2013 11:33 pm

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da Dolcenera » dom ago 18, 2013 8:09 pm

Io ancora non so con certezza se sono dislessica o meno, ma non ricordare i nomi delle persone non sapevo potesse essere un sintomo di dislessia (che ahimè... mi capita molto spesso con i nomi ed i cognomi dei colleghi e dei prof in facoltà, soprattutto se alcuni portano lo stesso cognome!).
Io con i calcoli elementari a mente me la cavicchio un po' considerando al posto dei numeri delle caselle che mi aiutano ad arrivare fino alla decina... è un sistema complicato e difficile da spiegare, ma a quanto pare sembrerebbe una compensazione.
Per i lacci delle scarpe per me è stato anche un problema enorme, ma ho trovato un metodo tutto mio negli anni che uso ancora: faccio il primo nodo, poi praticamente prendo i due lacci e li piego a metà (come normalmente si fa con uno solo) e poi faccio un secondo nodo con i lacci tenuti in quella maniera... il risultato è uguale! Mia mamma era disperata quando provava ad insegnarmelo, ma quando ha visto che io ci riuscivo lo stesso con un altro modo ci ha rinunciato ed ha esultato di gioia! :lol:

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da lorax » lun ago 19, 2013 12:18 am

Dolcenera ha scritto: non ricordare i nomi delle persone non sapevo potesse essere un sintomo di dislessia (che ahimè... mi capita molto spesso con i nomi ed i cognomi dei colleghi e dei prof in facoltà, soprattutto se alcuni portano lo stesso cognome!).
Più che un sintomo, una caratteristica. L'ho scoperto anch'io qui sul forum poco dopo la mia iscrizione, quando 2 anni fà mio figlio faceva la prima elementare, le maestre dicevano che era asociale perchè non ricordava i nomi di nessun compagno e di nessuna maestra, e solo da pochi mesi sò che non era asocialità.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da PINGHI » lun ago 19, 2013 4:50 am

Posso solo confermare...mi capita spesso di incontrare persone conosciute nel tempo,loro mi salutano chiamandomi per nome,io mentre sono lî coinvolta nel discutere del piû o del meno con loro,faccio uno sforzo sovrumano dentro alla mia testa per far sbucare fuori il loro nome...che brutto poi quando mi trovo con qualche amica ,a doverle parlare di tizio caio o sempronio,non ricordando il loro nome,allora arranco descrivendo qualche caratteristica di quella persona per far arrivare alla persona che ho davanti la soluzione del nome,e sî tante volte è imbarazzante...è come se sapessi il nome della persona che devo nominare,ma che si bloccasse sulla punta della lingua e non volesse uscire....poi magari cambiando discorso,in un altro contesto ,quando ormai non mi serve piû ,mi ritrovo a ricordare il nome di quella persona . :roll: esempio...a sî ieri sono andata al mercato e ho incontrato la tua amica...si quella bionda,alta,si quella che si veste stravagante,e parla strano :roll: volente o nolente la persona che ho davanti mi propone un ventaglio di nomi,e io allora collego il nome......no non è che mi succede spesso,ma quando capita sono sempre un pô a disagio,visto che mi rendo conto di avere UN VUOTO DI MEMORIA...e sì ammettiamolo stà cavolo di dislessia mi ha dato un bel pò di problemi,e troppe incertezze...diciamo che ho imparato a conviverci...ma sia ben chiaro è una convivenza FORZATA :roll: .ciao pinghi :wink:

barbarap
Messaggi: 13
Iscritto il: sab giu 08, 2013 5:56 pm

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da barbarap » lun ago 19, 2013 10:49 am

Anche Matteo si allaccia le scarpe come Dolcenera, per quanto riguarda la memoria per lui è più un problema di ricordare un elenco di "ordini": es.: gli chiedo di fare 4 cose, almeno 1 la dimentica; e comunque devo parlare lentamente e lui deve ripeterli; memorizza con MOLTA fatica i termini scientifici; o non ricorda il nome di una località. leggevo di alcuni molto disordinati: per mio figlio non so se attribuirlo alla dislessia!!!!!! può capitargli di confondere il" prima " con il " dopo".
Queste sono cose che abbiamo cominciato a valutare solo dopo la diagnosi:" l'elemnco" che vi chiedevo mi servirebbe proprio per continuare questo tipo di "valutazione".
Grazie a tutti per le informazioni. vi confido che appena accendo il pc, questo forum è la mia prima ricerca, mi piace molto fare parte di questo gruppo!!

Dolcenera
Messaggi: 65
Iscritto il: sab ago 03, 2013 11:33 pm

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da Dolcenera » lun ago 19, 2013 11:09 am

PINGHI ha scritto:Posso solo confermare...mi capita spesso di incontrare persone conosciute nel tempo,loro mi salutano chiamandomi per nome,io mentre sono lî coinvolta nel discutere del piû o del meno con loro,faccio uno sforzo sovrumano dentro alla mia testa per far sbucare fuori il loro nome..
Io ho chiesto il trasferimento dalla facoltà di Messina a quella di Bologna l'anno scorso, quindi sono entrata in una nuova classe con più di 120 persone. È facile per gli altri memorizzare un nome ed un volto in più, ma per me risulta praticamente impossibile ricordarmi di tutti loro!
Quando vado al supermercato e la gente mi saluta mi domando sempre chi cacchio siano o se hanno sbagliato persona, spesso confondo 2 ragazze bionde in facoltà che per me sono molto simili (una volta avevo parlato con una delle due e poi quando un'altra volta ho parlato con l'altra "rievocando il discorso già fatto" mi ha detto che magari mi stavo confondendo con qualcun'altra... :lol: solo allora mi resi conto che sono due persone diverse perchè non le ho mai viste insieme).
Ma il top delle figure di merda è stata con una mia collega ad un pub: dopo che ci siamo incontrate ed abbiamo parlato per ORE, nell'attimo in cui va in bagno chiedo alla mia coinquilina come si chiamava... e mi risponde dicendo "Ok che hai una memoria a breve termine che fa schifo... ma cacchio, da una serata c'ha una collana appesa al collo con il suo nome e mi chiedi anche come si chiama?!"... fortunatamente l'abbiamo presa a ridere e quella ragazza non lo seppe mai! :lol:

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: caratteristiche dei dislessici

Messaggio da PINGHI » lun ago 19, 2013 11:33 am

E sî,tergiversiamo...la mettiamo sul ridere siamo bravissimi a tamponare le nostre gaffe o vuoti di memoria....con il tempo siamo diventati maestri nel VENIRNE SEMPRE FUORI da situazioni imbarazzanti....e che ci dobbiamo fare...abbiamo anche noi la nostra Croce :lol: da portarci dietro...uffi :roll: chissà come sarebbe stata la mia vita senza essere stata segnata dalla dislessia...sfortunatamente ai miei tempi era sintomo di ASINITE :lol: non di eventualmente PROBLEMA .... E genitori come i miei certamente non hanno facilitato la mia autostima,o mi sono stati di aiuto..........ciao pinghi

Rispondi