''mio figlio non è dislessico''

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da Mat » gio mar 27, 2014 8:56 pm

Ciao a tutti, ho bisogno di condividere.
Ieri un collega che insegna in un'altra scuola media mi ha raccontato che
un alunno di prima è stato inviato dallo specialista ULSS per la somministrazione
dei test per presunto disturbo specifico di letto-scrittura, ovviamente con
l'accordo della madre. Il ragazzino, con un occhio di riguardo da parte
dei docenti, sta vivendo un anno scolastico sereno.
Qualche giorno fa è arrivata la diagnosi DSA, rilasciata dall'ULSS, che conferma
i disturbi di letto-scrittura del ragazzino.
I docenti hanno redatto la proposta di PDP e hanno convocato i genitori per la
presentazione del documento. Ma, al momento del colloquio, quando la donna
ha sentito pronunciare la parola ''dislessia'', ha reagito male, chiedendo come
si permettevano di dire che suo figlio fosse dislessico, e che lei non vuole
leggere o firmare nulla. Quando i miei colleghi, sorpresi dalla reazione della madre,
hanno tentato di spiegare che tutto l'iter intrapreso con l'ULSS era finalizzato a far
luce sul disturbo specifico di letto-scrittura che è stato ora confermato, la donna
ha intimato che non avrebbe accettato verifiche ''speciali'' o altro e se n'è andata. . .
Il mio collega mi chiede un consiglio (il suo dirigente è un po' incerto sul da farsi,
perchè vi è una notevole incongruenza fra l'iniziale disponibilità della madre e la
chiusura dimostrata dinnanzi al documento).
Conosco il mio collega e mi fido quando mi dice che il colloquio era avvenuto
in un'atmosfera serena e tranquilla. Aggiungo che la scuola è molto preparata
per quanto riguarda i DSA.
Voi, come genitori, cosa suggerite?
Grazie in anticipo! ;)

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da liliana » gio mar 27, 2014 11:16 pm

Ciao Mat, io sono sempre del parere che al centro della scuola si debba porre sempre l'alunno, la sua serenità ad affrontare lo studio e soprattutto dargli strumenti giusti per superare le difficoltà, per non fargli abbassare l'autostima e non farlo sentire inadeguato.
Questo è uno dei casi che vede i genitori, nello specifico la mamma, con la quale bisogna essere determinati per ben due motivi: 1)innanzitutto per la tutela del ragazzino; 2) la tutela della scuola, dei docenti, i quali sono in possesso di una diagnosi che non possono ignorare.

Il ragazzino deve essere assolutamente salvaguardato, come?
A mio avviso il dirigente, dietro segnalazione dei docenti, dovrebbe far sottoscrivere alla famiglia una dichiarazione nella quale i genitori si assumono la responsabilità di non accettare il PDP, il quale non prevederà compiti differenziati in obiettivi (questo è il grande timore che attanaglia i genitori) ma che prevede delle strategie metodologiche/didattiche che consentono all'alunno di non affaticarsi e dargli la possibilità di affrontare lo studio con più leggerezza, assecondando le sue necessità, il suo stile di apprendimento come prevede la Legge 170/2010.

Questo potrebbe essere un modo per far riflettere la mamma in questione, metterla difronte alla realtà e tutelare tutti, alunno e scuola, alla quale, in questo caso, vanno fatti tutti i complimenti per la solerzia, la sensibilità e la competenza ad affrontare la tematica della dislessia.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da PINGHI » gio mar 27, 2014 11:40 pm

Ciao Mat ma tu non hai idea di quanti genitori si rifiutino di accettare la realtà ...anni fà una mia amica,dopo che la avevo ascoltata spesso lamentarsi dell'andamento scolastico del figlio,e riscontrando alcuni segnali inevitabilmente a me conosciuti benissimo,le consigliai di portare a fare un controllo presso la struttura dove io avevo portato mio figlio...a furia di insistere ,si mise in lista di attesa....insomma arrivò il giorno che ebbe la risposta tanto attesa...mi chiamò e con parole quasi stizzente mi disse """ e và beh,anche xxx è dislessico MA NON COME IL TUO PERÒ :evil: :evil: :evil: sai il mio è in forma moooooolto lieve""" :evil: ....questa cosa mi ferì molto,ma come tu che sei mia amica,devi GIUSTIFICARTI perchè tuo figlio è dsa con me ??? Proprio con me,che ho voluto a mio modo aiutarti ???e ancora oggi quando la sento parlare del figlio si rifiuta di accettare l'evidenza dei fatti......e poi invece conosco genitori felici di avere dei figli con diagnosi in mano da portare come "scudo" a scuola per i loro figli....poco tempo fà ho conosciuto una mamma che in una seduta RIPETO 1 SEDUTA ha avuto la diagnosi di dsa del figlio,e questo la rendeva felice PERCHÈ cosî non le avrebbero bocciato il figlio.......ci sarebbero mille cose da discutere sulla dislessia,mille cose da rivedere,e altre1000 da spiegare.....secondo me cè ancora molta IGNORANZA che gira attorno a questo problema.....e se sono i primi i genitori a non accettare la realtà delle cose la vedo dura per certi studenti......andrei avanti ore a parlarti di questo,maaa...esporre tutto Quello che ho in testa digitando tastino su tastino è un'impresa ardua per una buona dislessica come me,penso che tu mi dirai da buon maestro che sono uscita fuori( tema ) :lol: FUORI RISPOSTA,ma penso che avrai capito quello che volevo dirti :roll: spero !!!ciao Bruna

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da lorax » ven mar 28, 2014 12:33 pm

Io temo che possa essere qualcosa di peggio che non il rifiuto della realtà: mi pare di aver capito che la madre era stata disponibile nel momento in cui ha fatto fare i test al figlio, ha accettato una diagnosi e l'ha comunicata a scuola. Quello che non ha accettato è la parola dislessia, mi fà pensare (com'è successo il mese scorso a una mia amica) che possa esserci stata una mancanza da parte della ASL, che non abbia comunicato bene alla mamma l'esito dei test (nel caso nella mia amica non sono stati comunicati, anzi: le è stato detto che và tutto bene, non ci sono problemi, e che doveva solo portare il foglio dell'esito a scuola, lei però, oltre a portarlo a scuola, ha chiesto a me, incompetente in materia, di spiegarle i paroloni scritti sulla diagnosi, ed è letteralmente caduta dalle nuvole, credeva suo figlio non avesse nessun problema, invece i problemi scritti ci sono e sono pure abbastanza gravi! (c'è molto di più che dsa), povera! è stata trattata come uno straccio da una asl che non ha voglia di fare un tubo, tanto sanno che questa mamma non và a protestare e pensano non possa capire, perchè straniera! Sono veramente indignata! e temo che possa essere successa la stessa cosa con questo ragazzo.

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da Mat » ven mar 28, 2014 6:26 pm

grazie a tutti/e voi per avermi risposto :)
credo che alla base ci sia stata proprio una mancanza di chiarezza nella comunicazione.
Il ''non detto'', il ''dare per scontato'' le cose...
Ottimo anche il consiglio di Liliana che proporrò al collega...
GRAZIE ancora ;)

Nico.M
Messaggi: 249
Iscritto il: dom dic 30, 2012 5:23 pm

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da Nico.M » ven mar 28, 2014 7:09 pm

Io penso che la mamma abbia bisogno di voi e anche il figlio intanto gli preparate un PDP ugualmente come BES ad esempio... poi cercate di far capire alla mamma che NON E' UN DISTURBO la parola fa paura a un genitore ma UNA CARATTERISTICA. ESEMPIO IL MANCINO.
Dovete parlare con dolcezza EVITANDO TERMINOLOGIE TROPPO TECNICHE.
Dovete far capire che il PDP non lo renderà DIVERSO dagli altri ma UGUALE.
Una bella immagina è quella della conferenza di Giacomo
https://www.youtube.com/watch?v=_ZEokZvV37o prova a proporre la visione-
Questi sono i miei consigli

trafra69
Messaggi: 847
Iscritto il: sab ago 03, 2013 6:21 pm
Scuola: 5 elementare
Località: Alghero

Re: ''mio figlio non è dislessico''

Messaggio da trafra69 » ven mar 28, 2014 8:15 pm

Leggo solo ora, concordo in pieno con liliana...complimenti ottimo consiglio!!!
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

Rispondi