Vorrei la vostra opinione

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
manuorso
Messaggi: 9
Iscritto il: mer gen 15, 2014 7:12 pm

Vorrei la vostra opinione

Messaggio da manuorso » mer apr 09, 2014 9:45 pm

ciao sono Manuela la mamma di Tommi e Giovi, mi sono già presentata circa un mese fa....
Ho bisogno di un'opinione .... Ieri ho avuto i colloqui dei miei figli Giovi è in terza ed è disortografico mentre Tommi è in prima ha molti problemi di apprendimento e si ipotizza una dislessia visto che nel test cognitivo risulta con un'intelligenza nella media.
Per Giovanni le maestre dicono che va tutto bene e anzi da dopo la diagnosi di disortografia lui si è rilassato e sta anche migliorando!! Invece le cose per Tommi non vanno così bene lui ancora non riesce a leggere fa fatica a riconoscere i numeri soprattutto quelli dopo il 10 , fatica a scrivere, a volte copia dalla lavagna ancora in modo speculare e fatica a seguire le lezioni. Io ho perso parecchi mesi a inseguire psicologi e neuropsichiatri che hanno tardato a darmi le relazioni e cosi ho iniziato il trattamento con la logopedista (naturalmente privatamente) solo settimana scorsa quindi diciamo che ancora non ho fatto niente. Ieri le maestre mi hanno ipotizzato una possibile bocciatura.... Voi cosa ne pensate??? Tommi ha pochissima autostima e per di più è piccolo è di dicembre ho paura che se lo bocciano lui si demoralizzi troppo...AIUTO!!! :sad: :cry:

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da lorax » gio apr 10, 2014 8:08 am

Io chiederei anche alla logopedista cosa ne pensa. In caso di bocciatura, il fatto che sia di Dicembre è un vantaggio: avrà praticamente la stessa età dei più grandini. Certo che, se decidete per la bocciatura, io la parola 'bocciatura' non la userei, dovrai cercare di mettergliela in modo positivo.

Avatar utente
trafra69
Messaggi: 847
Iscritto il: sab ago 03, 2013 6:21 pm
Scuola: 5 elementare
Località: Alghero

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da trafra69 » gio apr 10, 2014 1:47 pm

Ciao anche mio figlio è di dicembre il 16 per l'esattezza, e a sentir dire gli specialisti il fatto che sia di questo mese non c'entra nulla con le difficoltà che incontra, come non sarebbe il caso (secondo il mio parere) bocciare il bambino in prima elementare. Non risolverebbero nulla...inoltre mi sto chiedendo cosa hanno fatto queste signore maestre per poter "recuperare" qualcosa da tuo figlio? Hanno usato una didattica differente? Hanno cercato di capire dove e quali precisamente sono le difficoltà?
Anche se è piccolo parla con tuo figlio, a me in seconda elementare mi dicevano "il bambino è innamorato"...per dire che viveva nei suoi pensieri, ma con la crescita le cose a poco a poco sono cambiate è anche fin troppo maturo per la sua età addirittura sarà inserito in un progetto della sua logopedista che lo vedrà coinvolto ad insegnare ad altri bambini ciò che ha già imparato lui...in supervisione della logo naturalmente.
Dicevo parla con tuo figlio e tasta il terreno per capire se un'eventuale bocciatura possa o meno traumatizzarlo e abbassargli ancora di più la sua auto stima !
Rivolgiti alla sua logopedista e programma un incontro tra voi e la scuola !
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

manuorso
Messaggi: 9
Iscritto il: mer gen 15, 2014 7:12 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da manuorso » gio apr 10, 2014 2:54 pm

Ciao e grazie!! trafra69 volevo risponderti... in realtà le maestre hanno fatto poco per tommi anche perchè fino alla fine della seconda non posso certificare mio figlio come dsa loro continuano sulla loro strada e quando tommi non riesce a star dietro alla lezione lo lasciano in dietro poi io a casa chiamo le altre mamme per recuperare quello che non ha fatto...loro mi dicono che non sanno cosa fare visto che per il momento non è dsa!!!

ottavia
Messaggi: 24
Iscritto il: mar ago 16, 2011 12:22 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da ottavia » gio apr 10, 2014 3:29 pm

Mahh! secondo il mio parere io sarei veramente contraria ad una bocciatura. l'AUTOSTIMA è fondamentale e di primaria importanza, bisogna cercare di coltivarla cercando di gratificare il bambino non deluderlo, lui è all'inizio dell'esperienza scolastica se parte male dopo diventa più difficile aiutarlo e fare in modo che recuperi fiducia in se stesso,( Anche perchè non è colpa sua se le certificazioni non le danno a chi è in prima). Poi chiedendo al neuropsichiatra o alla logopedista forse potrebbero comunque stilare una diagnosi con cui le maestre potrebbero iniziare ad aiutare il bambino. Sul sito dell'AID ho trovato questo:

24) Mio figlio ha meno di 7 anni, può essere dislessico?
La dislessia può essere diagnosticata a partire dalla fine della seconda elementare (a causa della grande variabilità osservabile nell'apprendimento della letto-scrittura), mentre la diagnosi certa di discalculia può essere fatta solo alla fine della terza. Ciò non toglie, in caso di dubbio, che ci sia la possibilità di effettuare una valutazione specialistica e, soprattutto se in presenza di altri specifici indicatori diagnostici come un pregresso ritardo e/o disturbo del linguaggio e familiarità accertata per il disturbo di lettura, anticipare un' ipotesi diagnostica, prevedendo necessari momenti di verifica successivi ed eventuali esercizi di rinforzo negli ambiti in cui si rilevano errori.

milanom
Messaggi: 16
Iscritto il: mer gen 01, 2014 11:51 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da milanom » gio apr 10, 2014 3:33 pm

A me quello delle maestre sembra un atteggiamento un po' superficiale, un po' di comodo. La didattica va sempre centrata sulle esigenze dell'alunno, con o senza certificazioni, troppo facile rispondere che in assenza di diagnosi... robe da matti. La circolare di marzo 2010 dice: "La Direttiva estende pertanto a tutti gli studenti in difficoltà il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento, richiamandosi espressamente ai principi enunciati dalla Legge 53/2003.": sono solo parole? L'inclusione scatta solo su presentazione di certificato? Non c'è un interruttore della luce da accendere...

Anche mia figlia aveva difficoltà analoghe in prima elementare ed è nata a fine ottobre, le maestre hanno adottato varie strategie per andarle incontro (scrivere in stampatello, esonero da lettura a alta voce, uso della linea dei numeri, ecc.) dato che era comunque in grado di imparare. Noi avevamo portato a scuola, man mano, tutte le relazioni che arrivavano (cognitiva, logopedica, neuropsicomotoria). I suoi voti nella pagella della prima ovviamente non erano alti, però è entrata in seconda e non ha dovuto lasciare i compagni, con cui aveva stretto legami anche forti. Nel frattempo è arrivata la diagnosi.

Per mia figlia, io mi ero posta il problema prima di mandarla a scuola, ma mi ero resa conto che sarebbe stato molti difficile farla andare a scuola un anno dopo... avrei dovuto muovermi con grandissimo anticipo. Ma probabilmente sarebbe stata la cosa migliore. Mi sono chiesta tante volte se farle ripetere l'anno l'avrebbe aiutata, ma a questo punto penso di poter dire in tutta coscienza di no, ora che ha iniziato le elementari è giusto che resti con la sua classe. Poi dipende da un caso all'altro, per esempio Anna fisicamente sembra più grande di quello che è e nella classe precedente sembrerebbe fuori luogo.

In bocca al lupo e non scoraggiarti!
"If you are not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original" (Sir Ken Robinson)

milanom
Messaggi: 16
Iscritto il: mer gen 01, 2014 11:51 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da milanom » gio apr 10, 2014 3:56 pm

Cito dalle linee guida del ministero
LINEE GUIDA
PER IL DIRITTO ALLO STUDIO
DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI
CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (2010)
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - D.G. per lo studente, l’integrazione, la partecipazione e la comunicazione

"Come è noto, la diagnosi di DSA può essere formulata con certezza alla fine della seconda
classe della scuola primaria. Dunque, il disturbo di apprendimento è conclamato quando già il
bambino ha superato il periodo di insegnamento della letto-scrittura e dei primi elementi del
calcolo. Ma è questo il periodo cruciale e più delicato tanto per il dislessico, che per il disgrafico, il
disortografico e il discalculico.
Se, ad esempio, in quella classe si è fatto ricorso a metodologie non adeguate, senza prestare
la giusta attenzione alle esigenze formative ed alle ‘fragilità’ di alcuni alunni, avremo non soltanto
perduto un’occasione preziosa per far sviluppare le migliori potenzialità di quel bambino, ma forse
avremo anche minato seriamente il suo percorso formativo.

Per questo assume importanza fondamentale che sin dalla scuola dell’Infanzia si possa
prestare attenzione a possibili DSA e porre in atto tutti gli interventi conseguenti, ossia – in primis –
tutte le strategie didattiche disponibili. Se poi l’osservazione pedagogica o il percorso clinico
porteranno a constatare che si è trattato di una mera difficoltà di apprendimento anziché di un
disturbo, sarà meglio per tutti. Si deve infatti sottolineare che le metodologie didattiche adatte per i
bambini con DSA sono valide per ogni bambino, e non viceversa."
"If you are not prepared to be wrong, you'll never come up with anything original" (Sir Ken Robinson)

manuorso
Messaggi: 9
Iscritto il: mer gen 15, 2014 7:12 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da manuorso » gio apr 10, 2014 5:37 pm

Grazie anche a te milanom terrò conto di tutti i consigli!!! per prima cosa parlerò con la logopedista!!! :wink:

Avatar utente
elena62
Messaggi: 11
Iscritto il: dom dic 02, 2012 12:33 pm

Re: Vorrei la vostra opinione

Messaggio da elena62 » gio apr 10, 2014 10:13 pm

Anche per mio figlio la prima elementare era stata un incubo. Poi in seconda ha cambiato insegnanti e la nuova maestra ha cominciato subito a intuire quali potessero essere le difficoltà e indipendentemente dalla certificazione, che ancora non avevamo, ha adottato alcune misure "compensative", come banalmente lasciarlo scrivere in stampato maiuscolo e lasciare un pò più di tempo per fare le cose.
Naturalmente dopo la certificazione, all'inizio della terza, si è fatto il PDP, etc, etc
Ma tra la seconda e l'inizio della terza, mio figlio ha recuperato tutto, compresa la fiducia in sé stesso.

Quindi a me sembra proprio che non sia per niente utile bocciare, e invece le maestre possano adottare un approccio più adatto alle difficoltà del bambino indipendentemente dalla certificazione ufficiale.

In ogni caso sono d'accordo che il primo passo sia rivolgersi ad un logopedista che sicuramente può dare consigli corretti.

Rispondi