Ho scoperto un D.S.A. in mio figlio

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

freemove
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 06, 2006 9:22 am
Località: Roma
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Ho scoperto un D.S.A. in mio figlio

Messaggio da freemove » ven ott 06, 2006 11:01 am

Buongiorno a tutti,
dallo scorso giugno ho iniziato a sospettare che mio figlio di 7 anni avesse qualche problema di letto/scrittura, e ho fatto la prova a farlo studiare come un pazzo, leggere, scrivere, esercizi, ripetere, per tutta l'estate ma a settembre visto che non era migliorato tanto quanto si era applicato, allora l'ho portato da una specialista e sembra che il bambino qualche difficoltà ce l'abbia, non dovrebbe trattarsi di una vera e propria dislessia, ma di qualche disturbo dell'apprendimento che è preso in tempo, e si può recuperare. Abbiamo già iniziato la terapia, ma la dott.ssa non mi ha dato una diagnosi ben precisa.
Scrivo in questo forum per chiedervi:
1) se è normale, e se si, quanto ci vuole a diagnosticare un problema di DSA;
2) io vorrei affiancarlo a casa in qualche modo, perchè mi sembra di sprecare un sacco di tempo che potrei impiegare nella, diciamo, riabilitazione;
3) la dott.ssa, peraltro una persona meravigliosa, sta usando il PC, gli fa vedere delle parole che restano a video 10 millesimi di secondo, e poi delle storie anch'esse tutte cancellate e con le parole che compaiono e scompaiono immediatamente, di che metodo si tratta? Non potrei farglielo fare anche io a casa?
4) ho informato le maestre, solo appellandomi alla loro sensibilità, promettendogli di fornirgli indicazioni più precise e un incontro con la dott.ssa anche perchè questi bambini sembrano davvero degli svogliati, così l'ho giudicato anche io per tanto tempo, ho fatto bene a parlare con le maestre?

Scusate le domande forse stupide, ma x me è tutto nuovo, è come quando si arriva in un paese straniero e devi ambientarti. Grazie molte per una vostra risposta.

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Messaggio da anna68 » ven ott 06, 2006 11:23 am

Ciao le tue domande non sono stupide tutt'altro.
Mio figlio hanno trovato che era dislessico a 7 anni però detto dalla neuropsichiatra e dalla logopedista possono dichiarare che è dislessico solo in terza elementare.
Quando aveva 7 anni ha iniziato la logopedia è migliorato tanto nella lettura e nella comprensione del testo all'inizio della terza elementare mi è venuto uno sbocco in quanto le insegnanti in ottobre mi dicono che mio figlio era peggiorato tantissimo nella scrittura facceva un sacco di errori cosa che prima non facceva chiedo alla logopedista la quale mi dice che lei non sà ne come risolvere la cosa gli comunico che esistono dei quaderni a posta chiedo se possono funzionare mi risponde mettiti d'accordo con l'insegnante e vedremo.
Prendo l'insegnante e gli dico che coloro dieci fogli di farmi sapere come va. Mio figlio terrorizzato dai compagni perchè paura che lo scherzassero per fortuna l'insegnante li fa stare zitti dicendo che chiunque può trovare un modo suo basta che scrivino meglio.
Vedo che migliora un pochino faccio la riunione con insegnante logopedista e neuropsicologa mi spiegano che per migliorare la lettura purtroppo è normale che peggiori la scrittura soprattutto se scrive male errori non ne fa però è illegibile per noi e per lui se la scrittura è bella ci sono un sacco di errori.
In quel ottobre mi hanno dato la dichiarazione che mio figlio è dislessico ma soprattutto disgrafico disortografico e che ha bisogno del computer.
A metà della seconda dopo aver parlato alle insegnanti come te gli ho consegnato tutte le circolari le quali non le avevano ricevute.
Come saprai la disgrafia disortografia ma soprattutto la discalculia si riesce solo alla terza elementare soprattutto alla fine.
Però niente ti impedisce dopo 6 mesi o 8 mesi di logopedia far in modo da ottenere una riunione tra te le insegnanti e la logopedia anche perchè le insegnanti non sanno come comportarsi.
Come strumenti con il computer io sono riuscita molto ad essere aiutata con i programmi scaricati da www.ivana.it soprattutto in terza quando doveva studiare. Mio figlio studiava con il magic reader.
Se ti farà piacere poi ti spiegherò scusami mi sono allungata tanto questa è stata la mia umile esperienza
In bocca al lupo per te e tuo figlio per qualunque cosa io ci sono ciao

ilaria
Messaggi: 140
Iscritto il: mer gen 25, 2006 10:20 pm
Località: Bressanone ( BZ )
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Re: Ho scoperto un D.S.A. in mio figlio

Messaggio da ilaria » ven ott 06, 2006 11:56 am

freemove ha scritto: 3) la dott.ssa, peraltro una persona meravigliosa, sta usando il PC, gli fa vedere delle parole che restano a video 10 millesimi di secondo, e poi delle storie anch'esse tutte cancellate e con le parole che compaiono e scompaiono immediatamente, di che metodo si tratta? Non potrei farglielo fare anche io a casa?
ciao!
Come anna mio figlio ha tratto grandi benefici giocando con i programmi scaricato dal sito di ivana. Io li ho conosciuti tramite il logopediasta che mi ha fornito il cd con tutti i programmi che pero' puoi benissimo scaricare dal sito. Il programma a cui tu ti riferisci e' probabilmente il programma di lettura rapida, che trovi al seguente indirizzo web http://www.ivana.it/softdid/download/li ... apida.html . Naviga anche nel sito... ci sono tanti programmi interessanti anche per le cose piu' semplici come i giorni della settimana ed i mesi dell' anno ( Simone fino a 2 anni fa non riusciva a ricordarseli! )
ciao!
Ilaria

Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Messaggio da Elisabetta » ven ott 06, 2006 12:25 pm

Ciao e benvenuta tra noi.

E' vero che prima della fine della seconda elementare non è possibile emettere una diagnosi di dsa. Ma è anche vero che il clinico che somministra i test una idea dovrebbe già averla. Per cui nei tuoi panni tornerei dalla neuropsichiatra per saperne un po' di più.

Inoltre è importantissimo conoscere la diagnosi quanto prima, per iniziare un percorso di riabilitazione (come fra l'altro tuo figlio già fa con la logopedista).

freemove ha scritto:non dovrebbe trattarsi di una vera e propria dislessia, ma di qualche disturbo dell'apprendimento che è preso in tempo, e si può recuperare
Credo anche che dovresti fare chiarezza su questo, nel senso che se davvero non si trattasse di dislessia evolutiva, non puoi parlare di D.S.A.

Il disturbo specifico di apprendimento, infatti, ha una connotazione ben precisa .... SPECIFICA.... appunto!
In ogni caso per fare una diagnosi di D.S.A. occorre seguire un preciso protocollo e i test da somministrare sono molti.

La Dottoressa di cui parli dovrebbe mi pare che utilizzi il Tachistoscopio, un programma che dovrebbe aiutare tuo figlio ad arricchire il lessico mentale (ad immagazzinare quante più parole possibile).
Io, assieme a Didier, ne ho fatto uno incasa Power point e se credi potrei inviarti qualche file di prova.

Informare le insegnanti è la prima cosa da fare, cercando di instaurare un rapporto di fiducia reciproco e di costante confronto e collaborazione. Poniti come risorsa nei loro confronti: solo in questo modo non tenteranno di affibbiarti l'etichetta di MAMMA ANSIOSA!

In bocca al lupo
Per firmare la PETIZIONE
http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

INDICE: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?t=2345

nel sito www.dislessiainrete.org ci sono 3 guide scaricabili per insegnanti, per genitori e per studenti

Avatar utente
bianca
Messaggi: 440
Iscritto il: lun mar 20, 2006 12:24 pm
Località: CAGLIARI
Contatta:

Messaggio da bianca » ven ott 06, 2006 4:12 pm

lo voglio il tachistoscopio!!!!
come si fa?
bianca è entusiasta di quello che usa a terapia...mi spiega sempre come funziona e sopratutto...LEGGE E LE PIACE LEGGERE!!!!!!!!!!!!
=win
mamma di bianca

Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

ecco..

Messaggio da mostrillo » dom ott 08, 2006 10:16 am

Su questo sito trovi molto software che puoi usare per la riabilitazione
i vari leggo
e il turboletore ecc..

http://www.aisinet.it/software/

Ma non hai il nostro manuale? Nell'appendice al fondo c'era un elenco di siti dove scaricare software didattico e rsia riabilitativo.
ciao
claudia

freemove
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 06, 2006 9:22 am
Località: Roma
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Grazie tante ...

Messaggio da freemove » lun ott 09, 2006 10:33 am

... per le vostre risposte.
Sapete che cosa è successo? Fin dalla prima volta che siamo andati dalla Dottoressa, il 26 settembre u.s., Riccardo è praticamente "esploso", ha iniziato a leggere le insegne, i cartelli, le pubblicità, per strada, cosa che NON aveva MAI e poi mai fatto da quando ha iniziato le elementari. Arrivato a casa ha preso la bibbia, un fascio di libri, si è messo a guardarli, dicendo di volerli leggere, che belli i libri, quando negli anni passati, li odiava e non ha mai non dico toccato ma guardato le centinaia di libri che abbiamo in casa fra me e mia madre. Da quel momento, appena dico, Ric, dovremmo fare i compiti, va a sedersi e li fa, il più delle volte, non glielo devo nemmeno dire, ci si mette da solo. L'altro giorno non potevo comprare il Risiko, vorrei aspettare il giorno del suo compleanno fra poco, e lui invece di dare di matto, ha detto: "va bene". Io e lui ci somigliamo molto caratterialmente, e per questo non ci siamo mai presi troppo, poi è sempre stato molto più che vivace, direi al limite dell'iperattività, e quindi ci sfiniva fra parole, parole, parole e il moto perpetuo che è sempre stato, un bambino veramente impegnativo, soprattutto dal punto di vista della pericolosità, si è sempre mosso talmente tanto che era pericoloso per se stesso e per gli altri.
Ora mi adora, è molto molto più tranquillo, insomma 'sto povero ragazzino, che è stato tacciato di non voler fare niente (con i libri) con le gambe e le mani tutto, sa pattinare, sciare, surfare già da anni e gli riesce tutto bene, ha tirato un sospiro di sollievo, avrà pensato: "cavolo, finalmente l'hanno capito che non ci riesco proprio a fare alcune cose", ma se lui la b la vede d, ma che è colpa sua?.
Starà sicuramente attraversando una fase particolare, ma di sicuro è FELICE perchè abbiamo capito il suo problema.
E questo mi uccide! Mi uccidono i sensi di colpa, il pensiero di quante volte l'ho punito, sculacciato, quando aveva le sue crisi isteriche che non voleva fare i compiti, quante volte ho perso la pazienza, ma veramente mi sembrava proprio un fannullone, anche se un tarlino ce l'avevo sempre nella testa, che ci fosse qualcosa che non andava, anche perchè l'altra mia figlia ha un anno in più, fa la quarta e avevo il paragone molto vicino, e mai aveva fatto una sola delle cose che faceva lui. Va bene il carattere ma così era troppo.
Ora sono dispiaciuta, per lui, per i suoi trascorsi, per quello che lo aspetta, anche se anche se un pochino più lentamente, sa leggere, se sbaglia subito si corregge, anche nella scrittura, ma soprattutto capisce tutto quello che legge, solo che dovrà lavorare sodo, più degli altri, lo scorso week end non abbiamo messo piede fuori di casa, perchè gli ho fatto fare i tantissimi compiti che aveva in più momenti del sabato e della domenica, praticamente fino a domenica sera alle 9,30, abbiamo fatto compiti, la sorella ci ha messo un'ora e mezza a fare tutto, non faccio paragoni di bravura, è solo che mi dispiace che lui abbia una strada in salita, pur conoscendo, proprio sulla mia pelle,quante cose più brutte esistono nella vita.
Mi faccio una violenza incredibile a non rivestirlo d'oro, a non comprargli tutto quello che lui desidererebbe, a non dormire appiccicata a lui nel suo letto, per quanti sensi di colpa ho, finora gli ho comprato solo un pulmino in miniatura di 4 euro.
Scusate per lo sfogo, ma forse anche voi avete provato tutto questo.

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Messaggio da anna68 » lun ott 09, 2006 11:40 am

Ciao non farti prendere dai sensi di colpa svolta pagina.
Non riempirlo di troppi regali ora lui sà che ha il vostro appoggio questo è il regalo più bello che gli puoi fargli.
La strada sicuramente sarà in salita l'importante che voi come genitori gli diate tutta l'autostima che si merita.
Anche perchè se hai un'altro figlio puoi far scattare la gelosia e poi essendo bambini intelligenti una volta capito che può pretendere tanto non riesci più a tornare indietro.
Anche se è figlio unico è più giusto quello che stai faccendo sò che è difficile trattenersi, ma è per il suo bene.
Io con mio figlio gli faccio qualche regalo solo quando è il compleanno alle pagelle e se in una materia ha studiato molto e si è impegnato tanto, ma solo ogni tanto.
Ti faccio un sacco di auguri e scriviamoci ciao un bacione a te e alla tua famiglia

pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Messaggio da pieraquaglia » lun ott 09, 2006 11:56 am

ma forse anche voi avete provato tutto questo.
abbiamo provato...abbiamo provato...

Però ho fatto un patto con me stessa: a parte il dispiacere per averlo rimproverato per cose delle quali non aveva colpa, non dovevo farmi schiacciare dai sensi di colpa e quindi non dovevo farmi "perdonare" adottando atteggiamenti iperprotettivi (nonostante la tentazione); quello che potevo e dovevo fare per lui era aiutarlo psicologicamente e didatticamente; quindi restituirgli la totale stima attraverso l'affetto, l'accettazione serena e consapevole delle sue difficoltà e l'attivazione di strategie didattiche che potessero diminuire la pendenza delle sue salite; quelle non potevo togliergliele e neppure pedalare per lui, ma al suo fianco sì.

Avatar utente
Jack
Messaggi: 2118
Iscritto il: ven mag 26, 2006 5:05 pm
Scuola: Ingegneria Informatica
Skype: Jackajil
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Jack » lun ott 09, 2006 6:52 pm

nel mio caso è stata un'esplosione furiosa quando sono venuto a conoscenza che avevo sempre subito pur avendo ragione.
fortunatamente avevo già superato i 14 anni ed ero in grado di comprendere e ingoiare il rospo insieme all'ira che avrei voluto sfogare.

mia madre non si è lasciata plasmare dai sensi di colpa , ma ha continuato come aveva sempre fatto, solo che ora ero certo di fare il giusto affidandomi a me stesso.

ai genitori quel momento pare molto duro , ma sappiate che è duro anche per noi che vediamo un desiderio enorme di vendetta e capiamo che coloro contr i quali vorremmo vendicarci ci hanno fatto si, del male, ma senza volerlo.

l'atteggiamento da assumere è quello che dice piera, ma nel vostro cuore non lasciate che questa cosa passi senza lasciare il segno perchè dimenticare porta solo a replicare gli stessi errori.

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Messaggio da Leonardo » lun ott 09, 2006 7:02 pm

Jack ha scritto:ma sappiate che è duro anche per noi che vediamo un desiderio enorme di vendetta e capiamo che coloro contr i quali vorremmo vendicarci ci hanno fatto si, del male, ma senza volerlo.
non sono completamente d'accordo, cosa cambia se ti trattavano male perchè non sapevano che eri dislessico? il punto è che non si devono trattare male le persone sopprattutto se magari sono piccoli, non si tratta di strumenti compensativi o quello che sono che li danno solo hai dislessici, il rispetto bisognerebbe darlo a tutti (e mi sa che qualche volta non è rispetto ma pena)
ovviamente così è come la vedo io

pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable

Messaggio da pieraquaglia » lun ott 09, 2006 8:08 pm

ma nel vostro cuore non lasciate che questa cosa passi senza lasciare il segno perchè dimenticare porta solo a replicare gli stessi errori.
no, no...il segno l'ha lasciato, sia nella nostra famiglia, sia nelle scuole che ha frequentato, soprattutto nelle elementari quandoi "di brutto" l'abbiamo cambiato di scuola a due mesi dall'esame di 5^ elementare. Anche per me è stato difficile "accettare" perchè ogni genitore pretende che il proprio non abbia problemi, soprattutto quando sembra che non ne abbia. Ma ho deciso che doveva prevalere il mio senso di responsabilità genitoriale, il mio amore e rispetto per lui, piuttosto che lasciare che la depressione (che ho conosciuto) prendesse il sopravvento.

Avatar utente
Jack
Messaggi: 2118
Iscritto il: ven mag 26, 2006 5:05 pm
Scuola: Ingegneria Informatica
Skype: Jackajil
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Jack » lun ott 09, 2006 10:51 pm

Leonardo ha scritto:non sono completamente d'accordo, cosa cambia se ti trattavano male perchè non sapevano che eri dislessico? il punto è che non si devono trattare male le persone sopprattutto se magari sono piccoli, non si tratta di strumenti compensativi o quello che sono che li danno solo hai dislessici, il rispetto bisognerebbe darlo a tutti (e mi sa che qualche volta non è rispetto ma pena)
ovviamente così è come la vedo io
nel caso dei miei genitori loro volevano senza dubbio che io risolvessi i problemi che i professori descrivevano loro.
mi è stata posta la malattia inventata dal'ignoranza popolare ovvero la lazzaronite (termine poco fantasioso ) di conseguenza i miei genitori mi hanno fatto studiare come un folle e mi hanno più volte rimproverato ingiustamente.
io non credo che, se avessero saputo della dislessia si sarebbero comportati così.
(questo ad ogni modo è un'argomento che non ci porterà da nessuna parte.)

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Messaggio da Leonardo » lun ott 09, 2006 11:05 pm

non parlavo dei genitori ma dei professori, non è cmq giusto secondo me trattare male un alunno sia che sia dislessico o non, perchè non possono sapere che problemi ha, magari non sarà dislessia ma può essere qualsiasi altra cosa che cmq vale lo stesso magari un brutto periodo personale o problemi in famiglia o qualsiasi altra cosa ma non è giusto trattarlo da pezzente.

Avatar utente
Jack
Messaggi: 2118
Iscritto il: ven mag 26, 2006 5:05 pm
Scuola: Ingegneria Informatica
Skype: Jackajil
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Jack » lun ott 09, 2006 11:10 pm

su questo condivido

Rispondi
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/vendor/twig/twig/lib/Twig/Extension/Core.php on line 1275: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable