colloquio con l'insegante d'inglese.

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
mammaba
Messaggi: 61
Iscritto il: mar set 19, 2006 8:37 pm
Località: frosinone

colloquio con l'insegante d'inglese.

Messaggio da mammaba »

salve sono mammaba . Stamattina avevo un colloquio con l'insegnante d'inglese di mia figlia Nicol che fa la quinta elementare da premettere che l'incontro alle ore 10 me l'ho aveva dato l'insegnante venerdi scorso ( il 19/10/06) per sapere qualcosa di più sulla dislessia ,io sono andata come d'accordo al 10.15 domando al bidello dove era l'insegnante e mi accompagna entro in classe dopo essere stata annunciata e l'insegnate davanti a tutta la classe e a mia figlia mi dice " signora come approccio già andiamo male io sono una professionista ma due minuti gle li posso dedicare" non ho capito cosa intendeva visto che l'appuntamento me lo aveva dato lei . Quando arriva le domando che cosa voleva sapere lei mi risponde che gia sapeva tutto sulla dislessia perche aveva letto l'opuscolo che gli avevo dato venerdi io rimango a bocca aperta ma le dico che ci sono alcune strattegie che potrebbe usare ma lei mi liquida con una frase "tanti bambini hanno problemi ma se dovessimo informarci di tutti i problemi ci vorebbe troppo anche le famiglie dovrebbo collaborare" gli ho risposto se si conoscesse di più il problema della dislessia tanti ragazzi non lascerebbero la scuola e da adulti non si sentirebbero inferiori . Secondo voi collaborere cosa significa per questa insegnante? comunque questa insegnante è la stessa insegnante dei miei figli più grandi . Aspetto le vostre opinioni ciao :evil:
mammmaba
Avatar utente
CHIARA
Messaggi: 56
Iscritto il: ven mar 04, 2005 8:43 am
Località: Milano-provincia

Messaggio da CHIARA »

Ciao mammaba,
anche mia figlia frequenta la V elementare e l'inglese è una nota dolente.

La sua insegnante è ,come dire ,rassegnata.. per non sbagliare non chiede molto.
Salvo provare a far fare una verifica scritta( vorrei potervela mostrare era tutto perfetto ma ogni cosa era scritta esattamente come si pronuncia)
in cui le ha assegnato un bel " brava per aver provato".

Io sinceramente sul tema inglese sono un po rassegnata..penso sarà sempre la sua croce e cercherò almeno di farla esonerare dalla valutazione dello scritto.

Non so come se la cavi tua figlia con l'inglese, ma puoi almeno sottoprre all'attenzione della sapientona la possibilità prevista nella circolare del ministero, dell'esonero dalla materia scritta.

Speriamo che presto venga approvata la legge, almeno non potranno più liquidare con superficialità queste difficoltà.

Chissà se i genitori di figli più grandi possono suggerirci qualche metodo di sopravvivenza all'inglese....che fatica memorizzare i vocaboli

un abbraccio
Chiara
Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 »

Ciao mi sembra assurdo uno che ti abbia ricevuto in questo modo.
Due che dice che la famiglia deve collaborare.
Gli hai portato la circolare del 2006 di luglio lì è scritto che le insegnanti, insieme alle logopediste e alla famiglie devono collaborare cioè fare un piano studi.
Portagli la circolare io insisterei con le buone maniere
Lo scritto è difficile infatti dopo le prime circolari che ho portato e dopo che ha parlato con lal logopedista l'insegnante di mio figlio lascia scorrere lo scritto.
Ciao e corraggio siamo con te
Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico »

Oggi Matteo ha fatto la verifica scritta di inglese(1 superiore), nella precedente aveva preso 4-, per quella di oggi si era preparato ed era convito di andare bene, ma la prof. ha concesso a tutti indistintamente 25 minuti , lui non è riuscito a completarla e quindi le ha chiesto se poteva avere più tempo, lei carinamente gli ha risposto di no perchè non può mica discriminare il resto della classe, se concede più tempo a lui deve concederlo anche agli altri.

Eppure hanno la certificazione dove c'è scritto fra le mille cose , esenzione dall'inglese scritto... ma lui non vuole essere esentato vuole solo un pò più di tempo.

Era infuriato quando l'ho sentito e mi ha ordinato di andare a parlare con la prof(ovviamente non ce n'era bisogno lo farò di sicuro.)
Avatar utente
Andre
Messaggi: 1004
Iscritto il: ven gen 13, 2006 1:45 pm
Scuola: II media
Località: San Donato Milanese
Contatta:

Messaggio da Andre »

aiuto!!
non deve essere facile.....
vale sempre lo stesso discorso.......dovrebbero essere per primi gli insegnanti ad essere formati e sensibilizzati alla dislessia , cosi' e' una lotta continua........

in bocca al lupo e speriamo che ottieni piu' comprensione e rispetto per tuo figlio!

ciao
Cristina

La nostra felicità è nel bene che facciamo, nella gioia che diffondiamo, nelle lacrime che asciughiamo, nel sorriso che facciamo fiorire

il mio blog

facebook:evento la mia letterina di Natale
Avatar utente
mammaba
Messaggi: 61
Iscritto il: mar set 19, 2006 8:37 pm
Località: frosinone

Messaggio da mammaba »

ringrazio tutti quelli che mi hanno risposto sul 'argomento del colloquio di inglese e i consigli dati ciao
mammmaba
freemove
Messaggi: 27
Iscritto il: ven ott 06, 2006 9:22 am
Località: Roma

Mi state dicendo, dunque...

Messaggio da freemove »

... che per chi ha un DSA, non c'è niente da fare x l'inglese?
O forse dipende dal tipo di DSA?
Nessuno di voi è mai riuscito a trovare un metodo, un sistema, una qualsiasi cosa per insegnarglielo o farglielo insegnare, anche privatamente?
Se così è, questo x me è un duro colpo! Conosco 3 lingue ed ho sempre lavorato e viaggiato grazie a questa conoscenza.
Il mio sogno più grande è sempre stato quello di mettere i miei figli in grado di conoscere almeno l'inglese x benino, e sapersela cavare in qualsiasi situazione e poi, ormai se non sai le lingue le opportunità di lavoro si riducono parecchio.
Bel colpo, è proprio vero che veniamo colpiti su quello in cui teniamo di più!!!
Avatar utente
mammaba
Messaggi: 61
Iscritto il: mar set 19, 2006 8:37 pm
Località: frosinone

Messaggio da mammaba »

ciao freemove sono mammaba rispondo alla tua domanda il problema è che i ragazzi dislessici hanno difficolta nel leggere e nello scrivere gia è molto difficile l'italiano che ha molte meno lettere a confronto dell'inglese . invece che leggere o scrivere perfettamente impareranno a parlarlo correttamente sempre che l'insegnante sia una persona con molta pazienza ciao, ciao :D
mammmaba
pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm

Messaggio da pieraquaglia »

Concordo con mammaba. Per cui potresti esercitarlo anche tu, non sui libri però, ma nella conversazione comune.
Rispondi