Mio figlio 8 anni DSA?europsichiatra

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
dany1988
Messaggi: 2
Iscritto il: ven dic 02, 2016 4:31 pm

Mio figlio 8 anni DSA?europsichiatra

Messaggio da dany1988 » ven dic 02, 2016 4:45 pm

salve a tutti. Mio figlio ha 8 anni e frequenta la terza elementare. E' sempre stato un bambino molto intelligente, molto curioso e soprattutto molto vivace. Appunto per la vivacità ci siamo rivolti alla Asl dopo l'impegnativa della pediatra che citava SOSPETTO ADHD. Beh, qui mio figlio aveva 6 anni e per colpa di una tirocinante che si è spacciata neuropsichiatra, abbiamo sprecato due anni con lei che ci diceva che era un ADHD ma che lo avrebbe certificato poi. Abbiamo infine capito che non aveva il potere di certificarlo per questo rimandava. Ora, stanchi di tutto, chiamiamo in neuropsichiatria per farci riassegnare e ci prende in cura lo psicologo. Lo psicologo vede mio figlio 8 volte ed in queste volte gli fa dei test. Stamattina il responso: nonostante sia a tutti gli effetti una mina vagante non pensa sia un ADHD ma che sia di natura iperstimolato, che abbia una sindrome narcisista (emotivamente dimostra 3 anni ma a livello cognitivo è molto avanti più della sua età), e che lo vorrebbe rimandare alla logopedista in quanto dai test risulta disgrafico, dislessico e con discalcolia. Il problema è che la logopedista lo riceverebbe alla fine dell'estate e onestamente mi sembra un po tanto in la...secondo voi posso farlo valutare in una struttura accreditata o privatamente? Dovrà fare ancora 8 incontri per arrivare ad una diagnosi? Grazie mille a chi mi risponderà! Grazie!

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: Mio figlio 8 anni DSA?europsichiatra

Messaggio da Mat » mar dic 27, 2016 8:28 am

Mi dispiace per la brutta esperienza vissuta.
Certo che potete farlo seguire da un centro accreditato, anche se temo i tempi di attesa
siano comunque lunghi. Tuttavia, una volta iniziata la procedura, non esitate a comunicare ufficialmente
(per iscritto) alla scuola: la normativa BES - se la rispettano! - prevede che, per non lasciare
''scoperti'' alunni durante la fase dell'attesa della somministrazione dei test e l'esito
degli specialisti, venga predisposto un PDP BES specifico per l'alunno.
Il punto è che molte scuole non lo fanno... Ecco un esempio in cui si vede l'importanza
dell'esistenza della normativa per gli alunni con BES.
Nella mia scuola si applica, è ciò tutela i ragazzi in attesa di responsi specialistici.
Ciao

Rispondi