Tesina maturita

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Losille
Messaggi: 1
Iscritto il: gio ott 19, 2017 1:41 pm

Tesina maturita

Messaggio da Losille » gio ott 19, 2017 1:47 pm

Ciao quest'anno ho la prova di maturità e come argomento vorrei portare la dislessia visto che mi riguarda personalmente ma non so come collegarla con le materie : storia,scienze,italiano,fisica,filosofia,inglese e arte...qualche idea??

Avatar utente
gigi
Messaggi: 1094
Iscritto il: mer apr 19, 2006 7:27 pm
Scuola: Insegnante Mate+Fis Lic.Class.
Skype: gigi.o
Località: GENOVA

Re: Tesina maturita

Messaggio da gigi » dom ott 22, 2017 2:44 pm

Losille ha scritto:Ciao quest'anno ho la prova di maturità e come argomento vorrei portare la dislessia visto che mi riguarda personalmente ma non so come collegarla con le materie : storia,scienze,italiano,fisica,filosofia,inglese e arte...qualche idea??
Vediamo se riesco a spiegarmi ...
Punto 1. La normativa NON parla di tesina (come hai scritto nel titolo, ma forse lo hai fatto per sintetizzare e farti capire meglio), ma, come giustamente scrivi, parla di argomento scelto dal candidato per iniziare il colloquio.
Punto 2. Non devi obbligatoriamente collegarla a delle materie di studio e ai programmi dell'ultimo anno.
E' un argomento a tua scelta e fa parte del colloquio: verrà valutato in quanto tale. Non è importante quello che scrivi (potresti non scrivere neppure una riga, se non il titolo ... a meno che tu non portassi un progetto, oppure un'esperienzadi tirocinio o di alternanza scuola-lavoro), ma ciò che dici e come lo dici (proprietà di linguaggio, fluenza delle parole e dei concetti espressi, ecc).

Il colloquio è composto di 3 parti: argomento a scelta, colloquio disciplinare (o interdisciplinare), discussione delle prove scritte. Ognuna di queste parti genera un punteggio (che dipende dalla scelta delle griglie di valutazione del colloquio che farà la Commissione). La somma di questi 3 punteggi produce il voto complessivo del colloquio.

Purtroppo sono quasi certo che sono stati i tutoi insegnanti a dirti che DEVI fare la tesina e che DEVE avere più collegamenti possibili con i programmi e le materie del quinto anno.
Non è vero (spesso gli insegnanti vanno sulla scorta di quello che hanno sempre visto fare e che credono sia la prassi corretta ... ma la prassi non è "legge").
Se i miei colleghi leggessero l'Ordinanza Ministeriale che regola gli esami di Stato, darebbero indicazioni corrette ai loro studenti.

Giusto per chiarire meglio riporto gli articoli che parlano del colloquio nell'ultima O.M. (257 del 04/05/2017) sugli esami di Stato:
Art. 14 - Calendario delle prove
Punto 4.
... Il Presidente nel giorno della prima prova scritta invita i candidati, indicando anche il termine e le modalità stabilite precedentemente dalla commissione, a comunicare la tipologia dei lavori prescelti per dare inizio al colloquio, ai sensi dell'articolo 5, comma 7, del D.P.R. n. 323/1998. I candidati dovranno specificare:
a) titolo dell'argomento;
b) esperienza di ricerca o di progetto;
c) esperienza di alternanza scuola-lavoro, stage o tirocinio.


Si tratta di tre tipologie alternative tra loro.

Art. 21 - Colloquio
...
Punto 2.
Il colloquio ha inizio con un argomento disciplinare o pluridisciplinare, scelto dal candidato, anche (nota mia: quindi NON necessariamente) riferito ad attività o esperienze attuate durante l’ultimo anno del corso di studi secondo quanto previsto dal precedente articolo 14, comma 4.
Preponderante rilievo deve essere riservato alla prosecuzione del colloquio, che, ..., deve vertere su argomenti di interesse multidisciplinare e con riferimento costante e rigoroso al lavoro didattico realizzato nella classe durante l'ultimo anno di corso. Gli argomenti possono essere introdotti mediante la proposta di un testo, di un documento, di un progetto o di altra questione di cui il candidato individua le componenti culturali, approfondendole.
Ẻ d’obbligo, inoltre, provvedere alla discussione degli elaborati relativi alle prove scritte.


Trai tu le tue conclusioni.

Cari saluti.
:-) Gigi Oliva
GENOVA

Rispondi