Dislessia e comportamenti aggressivi???

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Annamaria Dellisanti
Messaggi: 55
Iscritto il: lun ott 04, 2004 12:57 pm
Località: Roma

Dislessia e comportamenti aggressivi???

Messaggio da Annamaria Dellisanti » mar nov 02, 2004 11:57 am

C'è un particolare "oscuro" che non riesco a spiegarmi: ci può essere un collegamento "intrinseco" tra i DSA e l'aggressività? Mi spiego: un aspetto che viene spesso in primo piano del comportamento di mio figlio è il modo aggressivo con cui a volte risponde o si rivolge agli altri. La cosa rileva, in particolare, nella vita scolastica ma l'ho notata anch'io in famiglia. Aggiungo che è una sua caratteristica da sempre, per la quale è spesso stato rimproverato oppure si è cercato con la persuasione e la spiegazione di fargli "comprendere" il punto di vista altrui e la difficoltà in cui pone se stesso e gli altri adottando tali atteggiamenti. Ho spesso pensato che si trattasse di reazione ad uno stato di sua difficoltà che forse non sempre noi riusciamo a percepire. D'altronde lui è sempre ( o quasi)pronto a scusarsi e si dimostra dispiaciuto o talvolta è meravigliato della reazione degli altri, come se non percepisse neanche di essere stato aggressivo nelle risposte, insofferente negli atteggiamenti ecc. ecc. Ma poi, puntualmente, gli episodi si ripetono..... C'è qualcuno che ha delle esperienze analoghe? Mi rendo conto di essere stata piuttosto confusa, ma si tratta di un particolare che mi reca molta preoccupazione e dispiacere e ancora non ho elaborato la cosa....
anna

Avatar utente
Mammapatrizia
Messaggi: 555
Iscritto il: mer ott 06, 2004 11:43 am
Località: Venaria Reale TORINO

Messaggio da Mammapatrizia » mar nov 02, 2004 1:33 pm

Non so se il legame esiste, ma anche mio figlio è sgarbato nelle risposte e spesso aggressivo verso la sorella o i compagni. soprattutto quando viene schernito su quelle cose che gli sono difficili, giocare a calcio o colorare nelle righe ecc.
Ma una vera diagnosi di DSA su di lui non c'è ancora, La sorella invece dislessica accertata è sempre stata molto arrogante e testarda, ma non aggressiva dal punto di vista fisico....
ciao
Patrizia & C

Avatar utente
Roberta68
Messaggi: 1043
Iscritto il: mar ott 12, 2004 11:34 am
Scuola: 3° media-1°(bis)sup
Località: Beinasco (TO)

aggressività

Messaggio da Roberta68 » mar nov 02, 2004 4:56 pm

Alice è sempre stata aggressiva sin dalla nascita anche se può far sorridere :) All'inizio il neuropsichiatra ci diceva che il suo sistema neurobiologico era un pò immaturo, poi è nato il fratellino dopo soli 19 mesi, poi era il papà malato, poi era l'inizio della scuola materna, poi era l'inizio delle elemntari ...adesso....adesso credo ci sia una correlazione tra l'essere dislessica e i suoi trascorsi ( e il suo presente :( ) di bambina "aggressiva". Ma , attenzione, Alice fa impazzire con la sua turbolenza e la sua imprevidibilità, solo noi familiari stretti. mai a scuola o nel sociale ( nuoto, amici, ecc ) si è mostrata per come è a casa, anzi è una bambina dolcissima, accondiscendente, democratica,e quanto di meglio ci sia nello stare in gruppo, ma a casa....a casa a volte è l'inferno!! Adesso stiamo x andare dal neuropsichiatra x la dislessia e non vedo l'ora proprio di affrontare questo argomento che ci tormenta quasi più della discalculia e della disortografia.

A propostio, una cueriosità....Alice (10 anni) non è mai riuscita ad imparare (magari sul momento riesce ma poi lo dimentica ) ad allacciarsi le scarpe ....ho letto da qualche parte che ha ache fare col discorso automatismi inattivi....cosa mi dite?

grazie :)
Roberta

Non insegnate ai bambini
ma coltivate voi stessi il cuore e la mente
stategli sempre vicini
date fiducia all'amore il resto è niente.

G.Gaber

Avatar utente
patrizia
Messaggi: 17
Iscritto il: dom ott 24, 2004 10:44 pm
Località: rimini

aggressività...non sempre!

Messaggio da patrizia » mar nov 02, 2004 5:05 pm

ciao, rispondo per darti una risposta diversa da quelle che ho letto. Mia figlia è molto remissiva e sottomessa, ha 11 anni, subisce sia con i compagni che con noi adulti, c'è però un aspetto del suo carattere che mi è stato segnalato dalla neuropsichiatra e che ho effettivamente riscontrato in lei e che è l'ostinazione. :x Anche se non reagisce alle cose con aggressività, per quelle che ritiene giusto portare avanti la sua idea,anche senza contrapporsi persiste nel suo atteggiamento, anche a rischio di prendersi sgridate o rimproveri, oppure, peggio che mai, aggressività dai coetanei e dagli adulti. :(
che la vita ti sorrida ciao da Patrizia

ilmiocucciolo
Messaggi: 9
Iscritto il: ven ott 15, 2004 1:07 pm
Località: Cigliano (VC)

Messaggio da ilmiocucciolo » mar nov 02, 2004 5:08 pm

il mio piccolo è solo permaloso, la quinta essenza della permalosità, per cui quando esce con i suoi ragionamenti su cose che ha in testa, ma che non hanno attinenza con quello che magari sta accadendo (è nel suo mondo) e noi non capiamo subito e chiediamo chiarimenti, si arrabbia e non vuole più ripetere o continuare il discorso. Aggressivo e arrogante no, magari lo fosse un pò di più!!!! C'è un particolare però: non distingue tra una cosa fatta di proposito e una capitata per caso, tipo giocando con amici capita spesso di dare uno strattone o uno spintone un pò più forte del solito; lui lo interpreta subito come una volontà di fare male, litiga con gli amichetti e smette di giocare.

Avatar utente
titta
Messaggi: 560
Iscritto il: sab ott 02, 2004 2:53 pm
Località: Milano-provincia

aggressività

Messaggio da titta » mar nov 02, 2004 8:26 pm

Credo che frequentemente i dislessici possano avere atteggiamenti di "disagio" ( che possono anche diventare aggressivi) che in parte sono legati al problema stesso ( per esempio il rifiuto verso la scuola oppure l'aggressività che può derivare dal sentirsi non accettati per quello che sono ) ma può derivare anche dal fatto che parliamo di ragazzi generalmente con un livello di intelligenza superiore alla media che li può portare ad una insofferenza verso gli altri ( o anche verso se stessi), fin da quando sono piccoli.
Ce l'ho fatta a confondervi le idee? :wink:
Ciao,
Margherita

Avatar utente
titta
Messaggi: 560
Iscritto il: sab ott 02, 2004 2:53 pm
Località: Milano-provincia

precisazione

Messaggio da titta » mar nov 02, 2004 9:12 pm

scusate, una precisazione. Quanto ho scritto sopra erano solo riflessioni, non condiscendenza verso i comportamenti aggressivi che ritengo che dobbiamo comunque imparare ( o insegnare ) a controllare. :?
Margherita

Avatar utente
risata3000
Messaggi: 40
Iscritto il: ven ott 22, 2004 7:32 am
Località: roma
Contatta:

re

Messaggio da risata3000 » mer nov 03, 2004 7:52 am

un bel caratterino ce l'ha anche mio figlio....dalla nascita :shock:
ma devo dire che nonostante la sua ribellione è sempre stato molto partecipe ai problemi dei compagni e pronto a prestare il suo aiuto.
Questo non si può dire delle insegnanti che permangono nella lista nera :twisted: .
comunque non dimentichiamoci dell'adolescenza, che una buona dose di aggressività se la porta dietro :?
Ciao Daniela
Matteo

Avatar utente
risata3000
Messaggi: 40
Iscritto il: ven ott 22, 2004 7:32 am
Località: roma
Contatta:

re

Messaggio da risata3000 » mer nov 03, 2004 7:54 am

ho scritto con il nik di mio figlio :OO

mi ci vuole un periodo di ferie :lol:
ciao Daniela
Matteo

Avatar utente
pam
Messaggi: 356
Iscritto il: lun ott 04, 2004 9:06 pm
Località: roma

anzi, tutto il contrario!

Messaggio da pam » gio nov 04, 2004 10:42 am

Ciao, mio figlio invece è fin troppo dolce e remissivo. OK, se crede in qualcosa la porta avanti con determinazione ma mai con aggressività. Anzi, sarebbe lungo davvero spiegarti quanti complimenti mi fanno per il suo comportamento, maturo, saggio, riflessivo. Ha un grande senso del dovere e una grande sensibilità, un enorme desiderio di giustizia e di tranquillità. Va contro l'aggressività degli altri porgendo una mano e con il sorriso, cerca sempre di far cessare battibecchi (o peggio) fra i suoi amichetti. Insomma, vorrei essere io come lui...! Sono la sua mamma ma ho tanto da imparare da lui in quanto a non-violenza e calma. :wink: =kisses
A dire la verità penso che ogni bambino dislessico abbia chiaramente il suo proprio carattere definito, come tutti, solo che moltissimi bambini hanno tante caratteristiche comuni e a noi viene naturale chiederci se un dato atteggiamento possa far parte anche della "patologia" (passatemi il termine... non ne ho trovato un altro al volo... :oops: ) In realtà penso che siano molto più "normali" di quanto anche noi genitori pensiamo!!!
E in ultimo penso che ci faccia bene sapere se una cosa che riteniamo negativa dei nostri figli venga dalla dislessia piuttosto che unicamente dal loro stesso carattere. E fa bene comunque ritrovare delle cose in altri bambini, una sorta di "mal comune mezzo gaudio!". Anche io mi sono sentita sollevata quando ho visto che tanti atteggiamenti di mio figlio erano dati dalla dislessia ed erano comuni a quasi tutti i bambini dislessici, allora, rassereniamoci comunque confrontandoci gli uni con gli altri. L'importante è cercare e trovare la serenità. :D
Un abbraccio grande a tutti!!!
Pam
pam

Avatar utente
Annamaria Dellisanti
Messaggi: 55
Iscritto il: lun ott 04, 2004 12:57 pm
Località: Roma

Un ringraziamento e una precisazione

Messaggio da Annamaria Dellisanti » gio nov 04, 2004 10:50 am

Vi ringrazio delle risposte, come sempre il confronto aiuta a capire....
Vorrei precisare che parlando di aggressività mi rendo conto di aver usato un termine inappropriato.
Infatti il mio caro :twisted: è ben lontano da comportamenti di aggressione ma, come voi avete descritto per i vostri :twisted: :twisted: :twisted: è a volte (molte) scorbutico nelle risposte, emotivo e passionale nelle reazioni, puntiglioso, caparbio e permaloso (consapevole di esserlo) ma è anche :lol: molto simpatico (se preso per il suo "verso") sentimentale e coccolone, tiene moltissimo all'amicizia e alla lealtà e molto ragionevole :roll: quando lo si investe di responsabilità e lo si tratta in maniera "paritaria" ed è capace di considerazioni di una saggezza strabiliante..... Allora? L'interazione con lui è molto impegnativa e faticosa. Mi sono chiesta tante volte se si tratta di un aspetto specifico del suo carattere o specifico del suo speciale modo di sentire e vedere le cose. Ma, in fondo, è la stessa cosa.
Concordo, poi, sulla riflessione di Daniela circa l'adolescenza ed è proprio per aiutarlo ad intraprendere la "dura attraversata" che mi pongo tanti interrogativi. Nel gruppo dei pari è molto ben inserito, ma il rapporto con gli adulti è così controverso......Io lo difendo sempre (anche se a lui mi sforzo, poi, di far capire quale può essere il punto di vista degli altri) ma faccio bene o faccio male :?: :?: :?: o è meglio lasciarlo un pò da solo ad affrontare queste sue difficoltà relazionali :?: :?: :?:
anna

Avatar utente
Annamaria Dellisanti
Messaggi: 55
Iscritto il: lun ott 04, 2004 12:57 pm
Località: Roma

Grazie Pam!!!

Messaggio da Annamaria Dellisanti » gio nov 04, 2004 11:15 am

Sei formidabile. Ma dove trovate questi bellissimi disegnini? li voglio anch'io!!!

Quanto all'argomento che stiamo trattando vorrei aggiungere ancora una cosa: è appena il caso di chiarire che a volte penso che certi comportamenti e modi di essere possano essere stati indotti e/o creati da me.....ovvero da qualcosa che ho fatto (o non ho fatto) io o da un mio atteggiamento sbagliato ecc. ecc. Le madri, si sa, soffrono sempre di sensi di colpa...... e si chiedono sempre "non sarà colpa mia?????"
Ebbene, ora credo proprio di aver veramente detto tutto...... :oops: :oops: :oops: :oops:
anna

Avatar utente
gloria
Messaggi: 2273
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:02 am
Località: Roma e Viareggio

Re: Grazie Pam!!!

Messaggio da gloria » gio nov 04, 2004 7:55 pm

Annamaria Dellisanti ha scritto:Sei formidabile. Ma dove trovate questi bellissimi disegnini? li voglio anch'io!!!
ciao Anna, i disegnini li trovi cliccando su "altre emoticons". La maggior parte me le ha inviate risata3000 una "penna adolescente"

ciao,
gloria

Avatar utente
pam
Messaggi: 356
Iscritto il: lun ott 04, 2004 9:06 pm
Località: roma

per anna con affetto

Messaggio da pam » ven nov 05, 2004 10:32 am

Senti, sei davvero carina a metterti in discussione e sottoporti al tuo stesso critico giudizio. Faccio la stessa cosa anche io e ti dico la verità, non me ne sono mai pentita, a volte sono stata dura con me stessa ma ho trovato meglio la strada da percorrere.
Per quanto riguarda il tuo dubbio su lasciare o no che tuo figlio se la sbrighi da solo davanti a certi problemi io avrei da raccontarti la mia stessa esperienza. Ho tre figli piccoli (2,4,6 anni). Con il primo (quello dislessico) da un lato sono stata severa anche perché hai visto bene che la dislessia li porta a combinare un disastro dietro l'altro e ad essere bambini non facili da trattare. Dall'altro lato ho sempre cercato di aiutarlo un po' perché sentivo che c'era qualcosa che non quadrava perfettamente (prima di scoprire la dislessia). Con il secondo, il massimo della simpatia, sono stata leggermente meno severa ma l'ho lasciato molto più solo davanti alle difficoltà (anche dell'inserimento a scuola, per dirtene una). In due parole, il risultato è stato evidentissimo: quando ho aiutato la personalità si è rafforzata di meno rispetto a quando non ho aiutato... Il secondo ha un carattere sicuramente differente dal primo e non può dipendere solo dal mio comportamento fatto sta che però ho notato tanta, troppa differenza. Anche con il terzo sto utilizzando la linea: sei davanti a una difficoltà, ci sono, sorveglio attentamente ma ti lascio fare e intervengo solo se vedessi che da solo proprio non ce la puoi fare. Diventa ogni giorno più sicuro di sé e forte, dentro! E' difficile, sai, bisogna essere un po' più duri ma questo modo di fare (nel quale non avevo mai creduto prima di adottarlo personalmente) ripaga... Purtroppo è difficile ma poi te lo ritrovi! Un abbraccione. Scappo...
-->
pam

Avatar utente
Roberta68
Messaggi: 1043
Iscritto il: mar ott 12, 2004 11:34 am
Scuola: 3° media-1°(bis)sup
Località: Beinasco (TO)

Messaggio da Roberta68 » dom nov 14, 2004 11:06 pm

Mammapatrizia ha scritto: spesso aggressivo verso la sorella o i compagni. soprattutto quando viene schernito su quelle cose che gli sono difficili, giocare a calcio o colorare nelle righe ecc.
La sorella invece dislessica accertata è sempre stata molto arrogante e testarda, ma non aggressiva dal punto di vista fisico....
ciao
Sicuramente la componente psicologica è notevole mi sembra. nel senso che un bimbo di 6 anni che non è tanto bravo con la palla è, ahimè, soggetto di scherno da parte dei maschietti e quindi è normale la sua rabbia e relativa aggressione fisica e/o verbale...Penso che proprio il loro sentirsi diversi senza capire bene come e perchè li renda più aggressivi ( anche se forse conta anche il carattere di base dati i notevoli messaggi di mamme che parlano di bimbi dolci e remissivi....)

Alice è aggressiva non solo fisicamente ( ma devo dire che crescendo la sua "fisicità" diminuisce ) ma soprattutto verbalmente e con gli atteggiamenti provocatori da adolescente vissuta ( aiutoo!!!, ha solo 10 anni...sarò viva a 15??? /p ) E l'arroganza cara Patrizia è da premio oscar a volte!! =win
La sua aggressività è aumentata da quando il fratello ha iniziato la scuola.A lui riusciva tutto così bene ,anzi era già più bravo di lei a fare i calcoli !Adesso capisco tutta quella gelosia nei suoi confronti che sicuramente si andava ad aggiungere a quella che aveva per essere stata tolta dal trono di prima bambina di tuttta la famiglia allargata...
Roberta

Non insegnate ai bambini
ma coltivate voi stessi il cuore e la mente
stategli sempre vicini
date fiducia all'amore il resto è niente.

G.Gaber

Rispondi