VERIFICA... CHE FARE?

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)

VERIFICA... CHE FARE?

Messaggio da mostrillo » lun nov 15, 2004 10:23 am

Ciao,
Vi faccio un breve riassunto.
Abbiamo scoperto la dislessia di Pietro solo a marzo. Pietro a scuola si e' sempre piazzato nella media alta. ... ma a casa io lo facevo impazzire.. a partire dalle tabelline in poi.
Ora che sappiamo che e' dislessico, a parte i primi tempi in cui mi sono detta " e' sempre riuscito e continueremo cosi'"
ho deciso di cambiare con lui strategia perche' sicuramente, si' a scuola era anche uno dei migliori, ma che stress vivevamo tutti noi a casa!!
La scuola non puo' rovinarci la vita.

Quindi che fare ora?

Giovedi' avra' una verifica sul cerchio, non di teoria (la verifica di teoria e' gia' stata fatta ed e' andata abb. bene), ma di problemi.

Lo mando a scuola con le formule e calcolatrice?

E' meglio mettermi in contatto precedentemente con l'insegnante?
(Nella scuola di mio figlio e' molto diffice raggiungere i prof.)

Le scrivo una lettera dove le allego anche la lettera del MIUR???

Lo mando a scuola senza niente ... e probabilmente si prendera' un voto piuttosto scarso perche' lui le formule dirette le sa .. quelle indirette non tanto perche' avendo iniziato algebra da poco non e' ancora in grado di ricavarle. La sua difficolta' e' di applicare le formule, anche se le sa. Se invece le ha scritte, tutto e' molto piu' semplice.



Che fare?

grazie

Claudia

Elena Beltramme
Messaggi: 142
Iscritto il: sab ott 02, 2004 3:09 pm

Messaggio da Elena Beltramme » lun nov 15, 2004 11:50 am

Il dialogo con gli insegnanti è assolutamente indispensabile. Non puoi pensare di cambiare le "regole" della vita scolastica di tuo figlio senza parlarne con loro, anche perchè, probabilmente, sarebbe Pietro il primo a non accettarlo!
Cercate di stabilire insieme quali possano essere le strategie più utili e opportune e soprattutto coinvolgete anche lui nelle decisioni. Naturalmente accertati che l'insegnante conosca il problema ed eventualmente forniscile una piccola documentazione.
Ciao e auguri, Elena

Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)

dialogo

Messaggio da mostrillo » lun nov 15, 2004 12:44 pm

Hai ragione,
anche io penso che il dialogo sia importante, ma purtroppo
con gli ins di Pitreo e' piuttosto difficile.

L'anno scorso(era fine anno , quando abbiamo capito che P era disl) mi hanno detto che

1)NON AVEVANO TEMPO

2) P era uno dei piu' bravi .. non volevano credere che fosse disl.

3) ho l'impressione che non abbiano voglia di mettersi in discussione e che vorrebbero scappare non appena mi vedono

4) Continuano a non capire che certi atteggiamenti di P siano strettamente legati al fatto che e' dislessico.


5) NON SO COME FARE PER METTERMI in contatto e mio figlio dice che l'is in questop periodo e' gia isterica..
boh
vedro' grazie
claudia

Avatar utente
gloria
Messaggi: 2273
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:02 am
Località: Roma e Viareggio

Messaggio da gloria » lun nov 15, 2004 6:13 pm

..... :shock: il primo della classe?

per noi si è sempre trattato di "lotta per la sopravvivenza" ...dal 6 in poi è sempre stata una festa =ya


fossi in te lascerei che se la cavasse da solo, mi sembra del tutto in grado da quello che scrivi :wink:

sono curiosa di sapere cosa ne pensano gli altri,
ciao - gloria

Avatar utente
anoukcristina
Messaggi: 97
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:01 pm
Località: verona
Contatta:

D'accordo con Gloria

Messaggio da anoukcristina » lun nov 15, 2004 9:41 pm

Anch'io penso che, anche se con fatica e visto la non disponibilità degli insegnanti, di lasciarlo provare da solo.
Nel caso di un brutto risultato allora puoi fissare un incontro con gli insegnanti. Se questi non hanno tempo fissati un incontro con il preside magari supportata da chi segue tuo figlio.
In bocca al lupo per la verifica!! :wink:

Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)

verifica

Messaggio da mostrillo » mar nov 16, 2004 9:18 am

Forse non mi sono spiegata bene.

Non ho mai detto che era il primo della classe, ho detto che se la cavava egregiamente, ma perche' io lo rincorrevo ovunque con le tabelline, quando era ora delle tabelline... anche i muri le sapevano, e cosi' per tutta una serie di materie o cose da imparare che non sono trasformabili in immagini... (queste si che se le ricorda e se le ricorda per sempre)

Gli ripetevo le cose fino all'entrata della scuola... in questo modo alcune cose gli rimaneva in testa per il tempo della verifica... ma due o tre giorni dopo era di nuovo il buio.


Ora ho deciso, di non stressarlo piu'. Anche perche' la nostra vita a casa, compresa quella della sorella, stava diventando un vero inferno.

Ora cghe non lo stresso piu' sono arrivate delle insufficienze... io posso anche fregarmene... ma lui no.. e la sua autostima?? Non dobbiamo aiutarli ad aumentare la loro autostima???

Non mi sembra giusto che debba prendersi un'insufficienza solo perche' non riesce a ricordarsi tutte le formule e contemporaneamente anche applicarle.

Comunque, ho scritto sul diario alla prof che volevo parlarle.

Grazie
Claudia

Avatar utente
anoukcristina
Messaggi: 97
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:01 pm
Località: verona
Contatta:

Messaggio da anoukcristina » mar nov 16, 2004 11:49 am

Hai fatto bene a chiedere un incontro con le insegnanti se le insufficienze hanno già iniziato ad arrivare. Non avevo capito che aveva già preso qualche brutto voto. Speriamo non chiudano gli occhi davanti a l'evidenza!! Non credo che si possano tirare indietro davanti ad una tua richiesta scritta. Io se fossi in te se non ti dovessero venire incontro prima di giovedì lo terrei a casa per quella verifica, finchè non ti chiarisci con loro magari portando la circolare Maioli. Ti rinnovo il mio in bocca al lupo.

Avatar utente
pam
Messaggi: 356
Iscritto il: lun ott 04, 2004 9:06 pm
Località: roma

ciao

Messaggio da pam » gio nov 18, 2004 11:50 am

Scusa se anche io dico la mia, penso però che non sia giusto far fare a tuo figlio uno sforzo più grande di lui (e anche a voi genitori) per far sì che le cose vadano avanti come sono andate fino ad ora. Anche mio figlio va benissimo a scuola ma non per questo desidero che si sforzi come ha fatto fino a quando non abbiamo scoperto la sua dislessia. No, poveri bambini, perché li dobbiamo straziare? E' come dire a chi è zoppo di camminare senza bastone perché tanto non cade... Ma che male hanno fatto? Hanno un problema e vanno aiutati. STOP. Scusa se sono categorica ma ho capito quanto possa essere grande lo sforzo che fa chi è dislessico... E parla con gli insegnanti, che capiscano che non è giusto trattarli come se il problema non ci fosse.
Un abbraccio.
pam

Avatar utente
anoukcristina
Messaggi: 97
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:01 pm
Località: verona
Contatta:

Messaggio da anoukcristina » gio nov 18, 2004 6:01 pm

Com'è andata la verifica? Sei riuscita a parlare agli insegnanti?

Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)

verifica

Messaggio da mostrillo » ven nov 19, 2004 9:01 am

la verifica e' questa mattina, vi faro' sapere.
bacioni
caludia

Rispondi