A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Pipo »

Guarda saldo che l'ho capito che sei sicuro di te e di ciò che dici! Sei tu che non capisci che "IO" non mi sento rappresentato da voi! Mi dici con serena cortesia l'OSD Liguria quanti iscritti conta?
Dai, falla finita! Continuate a fare quel che vi pare ma non venite qui a dirci quel che non vi va di noi, è una gran brutta abitudine la vostra.
BUONA NOTTE!!!
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
Avatar utente
saldo1963
Messaggi: 24
Iscritto il: gio dic 03, 2009 4:58 pm
Skype: saldo1963
Località: Savona

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da saldo1963 »

Pippo dire "falla finita" non e' un grande esempio di democrazia!!!!!!!!
Come ti ho gia' detto bannatemi pure cosi quando la legge sara' approvata io non ci saro' !!! Siete dei grandi!!! Complimenti!!!
S@ldo1963
Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Pipo »

Per prima cosa chiedo scusa a tutti i moderatori poi a te ti saluto dicendoti che sai anhe rivoltare bene le frittate!
saldo1963 ha scritto:Si! Voglio essere bannato visto che questa e' l' arma che usate. Contro chi non la pensa come voi cari democratici!!!
In realtà i moderatori invitano solo chi "esagera" a farla finita e se proprio l'individuo non capisce, viene bannato! Io sono arrivato da poco ma già l'ho capito! Tu no?

Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da quidla »

Invito tutti a lasciar perdere la polemica (stendiamo un velo PIETOSO) e ad andare avanti con le iniziative a favore dell'approvazione SUBITO.
La lettera già firmata da più di 800 persone è a disposizione. Usatela pure, anche mettendo i vostri riferimenti al posto del mio se può essere utile (es. per potare avanti un contatto già attivo ecc.) o come ritenete. Ciao

PS Se l'AID ha 2000/2500 iscritti in Italia non so quanti ne possa avre l'OSD Liguria....200? 300? Bene, noi abbiamo 800 firme di genitori insegnanti e tecnici. Sicuramente siamo più rappresenatativi. Quindi, a maggior ragione, andiamo avanti senza indugi!
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts
Avatar utente
saldo1963
Messaggi: 24
Iscritto il: gio dic 03, 2009 4:58 pm
Skype: saldo1963
Località: Savona

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da saldo1963 »

Invito I moderatori a esaminare il mio intervento e a spiegarmi cosa c'e' di offensivo nelle mie parole! Io non ho detto mi viene la nausea o falla fInita ostendiamo un velo pietoso a chi non la pensa come me!!! Ho esposto le mie idee di dislessico e papa' di un dislessico!!!
Sono a vostra disposizione!
Grazie
Aldo Stragapede
S@ldo1963
Avatar utente
gloria
Messaggi: 2273
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:02 am
Località: Roma e Viareggio

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da gloria »

quidla ha scritto:Invito tutti a lasciar perdere la polemica (stendiamo un velo PIETOSO) e ad andare avanti con le iniziative a favore dell'approvazione SUBITO.
La lettera già firmata da più di 800 persone è a disposizione. Usatela pure, anche mettendo i vostri riferimenti al posto del mio se può essere utile (es. per potare avanti un contatto già attivo ecc.) o come ritenete. Ciao

PS Se l'AID ha 2000/2500 iscritti in Italia non so quanti ne possa avre l'OSD Liguria....200? 300? Bene, noi abbiamo 800 firme di genitori insegnanti e tecnici. Sicuramente siamo più rappresenatativi. Quindi, a maggior ragione, andiamo avanti senza indugi!

Quoto al 100%

Abbiamo lasciato aperta la possibilità di replica a tutti...fin qui.

@saldo:
Il velo pietoso si riferisce ai toni polemici usati nella discussione (con un contributo speciale di Cristina Ligotti che ha lasciato tutti a bocca aperta)
Il "giochetto" di provocare per essere bannato e poi potersi lamentare della poca democrazia del forum si commenta da solo :shock:
mi sembra una buona idea che te ne vada in vacanza di tua iniziativa :wink: Sull'esito della Legge avremo notizie anche senza il vostro aiuto: ce la possiamo fare 8) Del resto qui ci autocelebriamo con cura :P
Avatar utente
cristina.ligotti
Messaggi: 461
Iscritto il: lun giu 22, 2009 1:04 am
Località: savona
Contatta:

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da cristina.ligotti »

Visto che sono “stata tirata in ballo” mi sembra corretto dire la mia...

Forse qualcuno ha difficoltà a ricordare quanto scritto nelle pagine precedenti dello stesso argomento e mi pare doveroso rinfrescare la memoria...

lucia2 il 10/07/2010


scusate.. ma io non ho capito voi cosa ne pensate del fatto che la diagnosi possa essere fatta solo nel servizio pubblico? a me scusate tanto ma mi pare una mancanza di libertà..


Elisabetta il 10/07/2010



Sicuramente è una violazione alla libertà di scelta.... ma a mio parere non ha importanza perchè è urgente che la legge venga approvata!

Quidla il 10/07/2010



Questo aspetto (diagnosi SSN) è il punto secondo me più critico di questa legge. Le liste d'attesa sono già adesso lunghissime. Diventeranno infinite. Per avere una diagnosi "ufficiale" un bambino dovrà aspettare moltissimi mesi. Ma nel frattempo la sua vita trascorre e la scuola anche. Forse credono che si possa congelare???

Succederà che le scuole faranno lo screening precoce e poi non ci sarà nessuno (o quasi) a fare la diagnosi...
Che bella prostettiva!

Comunque sono dell'avviso che, nonostate i suoi limiti, questa legge debba essere approvata. Poi lotteremo per modificarla!

Roberto il 10/07/2010



Certo.....ma non si può non tenere in considerazione alcuni punti fondamentali come la diagnosi in privato e il ricorso alla 104.
Su queste due questioni io sarei intransigente

Quidla il 11/07/2010



Se il Senato cambia anche solo una virgola, la legge deve tornare alla Camera....e così all'infinito!
Meglio prendere quel che c'è di buono, nella consapevolezza di quello che invece ancora non va.


Roberto il 11/07/2010



Perchè secondo voi poi ci sarà il tempo...la voglia....l'esigenza di riprendere in mano la legge?
Io ne dubito fortemente e ci sentiremo dire da scuole e ASL che abbiamo ciò che volevamo per cui....

Quidla il 11/07/2010



Roberto, in linea di principio sono d'accordo con te. Ma cerco anche di guardare alla realtà della situazione, senza illusioni.
Mi pare che l'alternativa non sia tra avere una legge perfetta e averla non perfetta.
Mi pare che, più realisticamente, l'alternativa sia tra avere una legge non perfetta e NON AVERLA PROPRIO!
Ad esempio sulla diagnosi pubblica c'è stata l'unanimità sia al Senato sia alla Camera....pensi che far cambiare idea a tutti possa essere una questione di qualche mese? Non credo porprio: qui ci passano altri 10 anni! E nel frattempo i nostri figli crescono...

Roberto il 12/07/2010



L'alternativa è tra una legge non perfetta e una legge dannosa.
Non chiedo la luna....chiedo solamente che venga reintrodotto il comma che recita.."La legge 5 febbraio 1992, n. 104, non trova applicazione nei confronti degli alunni con DSA." (già presente nel testo di legge approvato al Senato)
Siamo riusciti a fare togliere il chiaro riferimento alla 104 (introdotto alla Camera) nonostante le forti pressioni messe in atto da associazioni, tecnici e chissà chi altro.
Bene...ora che pare siano tutti d'accordo che lo mettano bene per iscritto....se sono sono onesti credo che problemi non dovrebbero essercene.....giusto?
La verità invece è ben altra (i segnali sono molti...invalsi in primis)...chi per anni ha predicato che la 104 non interessa i dsa ora la vuole fortemente...chiedetevi il perche?
Sappiamo tutti delle pressioni fatte dalle scuole per affibiare il sostegno ai nostri figli....credete che l'autostima possa essere compromessa in modo minore.
Senza considerare l'approccio che la scuola avrebbe in caso di dsa certificato con 104.....sarebbe un handicappato già in partenza senza se e senza ma.
Preferisco tenermi stretto il decreto di valutazione...legge a tutti gli effetti!

Quidla il 12/07/2010



I limiti della legge non sono solo questi:
> nessuna presa di distanza dalla legge 104
> diagnosi solo presso SSN

Sono anche questi altri, a mio avviso:
> nessuna specifica delgi strumenti compensativi e dispensativi previsti e nessun riferimento a circolari e leggi già emanate (es legge 122)
> la formazione degli insegnanti è prevista per gli anni 2010/2011 con relative risorse economiche e poi? dal 2012 cosa succede???? Non serve più???
> per le altre attività (es. sensibilizzazione genitori) nessun riferimento alle risorse economiche relative
> gli strumenti compensativi ricadono su risorse disponibili per l'Istruzione che sappiamo essere sotto zero. Quindi ricade come adesso tutto sulle famiglie
> nessun aiuto alle famiglie (solo flessibilità orario lavoro)
> possibilità di esonero dalle lingue straniere: personalmente sono d'accordo solo sull'esonero dalla lingua SCRITTA.

Insomma, Roberto, ce ne sarebbe da fare per rimetterla a posto!
Ma dimmi, realisticamente, con quali REALI prospettive, soprattutto in termini di tempo? 1 o 2 anni? Non credo proprio..più facilmente una decina, per non dire in eterno. Ne vale la pena?

Roberto il 13/07/2010



Verissimo che il sostegno/104 non è contemplato dalla legge ma è anche vero che tutto ciò che non è negato può sempre essere permesso e sapendo quali e quante pressioni ci siano in tal senso (e lo sai bene anche tu) non sono per nulla tranquillo.
La legge perfetta non l'avremo mai.
Ci daranno (forse) questa legge e a me basterebbe solamente che fossero menzionate la negazione della 104 e la diagnosi anche nei centri privati.
Da qui potremmo lottare per risolvere di volta in volta gli altri problemi.

Jacques il 13/07/2010



Dipende per chi...
io, ho un filgio con DSA che è stato diagnosticato da un centro privato; da noi è risaputo che il SSN non è competente in materia, ed io ho perso parecchio tempo per sentirmi dire che mio figlio non ha niente; ho stabilito un buon rapporto con gli insegnanti e abbiamo lavorato tutti per ottentere buoni risultati. Ora la mia diagnosi non sarebbe riconosciuta con la legge attuale;
anche io vorrei la legge subito;
ma ho paura che, una volta approvata questa, non ci si rimetta più le mani prima di molto...moltissimo tempo;
allora? cosa si fa?
Io preferisco aspettare ancora 1 giro di giostra ma essere sicura di entrare prima o poi.

Sono consapevole che in altre parti di Italia è esattamente il contrario che succede, il SSN è competente ed è la scuola il vero problema.
Ma non si può dire che vale per tutti, e che la legge così come proposta non peggiora alcune situazioni.
Ho letto tante storie sul forum di chi mette i bastoni tra le ruote, nelle scuole, ai nostri bambini/ragazzi; ma ho letto altrettante storie di chi ha fatto un percorso incredibile per arrivare ad una diagnosi; conosco personalmente genitori smarriti, che non sanno più a chi rivolgersi, perche il servizio nazionale è incompetente, ecc...
Mi sembra che i difetti di questa legge non sono di poco conto.

Roberto il 13/07/2010



Santo Dio conosco bene la tua storia Rosa....ma ti sembra normale dover attraversare mezza Italia per uno straccio di diagnosi?
Quanti altri bambini hanno avuto o avranno la fortuna che hai avuto tu?
Una legge DEVE rispondere alle esigenze di più cittadini possibili...non solo dei più informati e fortunati.

Quidla il 13/07/2010



E' vero una legge dovrebbe tutelare tutti, quelli che possono e quelli che non possono, quelli che sono preparati e quelli che non lo sono, quelli che hanno un'istruzione e quelli che non ce l'hanno...dovrebbe....ma lo sappiamo che non è così.
Questa legge ha grossi limiti ma credo che ostacolarne l'approvazione non porti ai positivi risultati sperati.
Si rischia di incancrenire la situazione e alla fine, temo, di rimanere a bocca asciutta.
Io dico "che legge sia!" ma nel frattempo mi preparo a proseguire la battaglia per l'accessibilità alla diagnosi in tempi ragionevoli, per la considerazione dei DSA come bisogni specifici e non handicap, per il sostegno alle famiglie ecc. ecc.
Ma almeno un gradino, per quanto dissestato, sarà già stato fatto e potrò procedere a partire dal riconoscimento dei dsa e di almeno alcuni dei loro diritti!

Quidla il 14/07/2010



Roberto lo sai che non è vero che ci va bene "qualsiasi" cosa.
Se tu mi dicessi che rimediare ai limiti di questa legge è possibile in tempi BREVI io sarei decisamente con te. Ma sai bene che non è così....
La questione del NO al sostegno/104, tra l'altro, è un argomento sul quale è necessaria una battaglia culturale da fare anche all'interno del mondo dsa. Non illudiamoci che sia così facile e tantomeno veloce...
E' vero che dal Senato era stata esclusa la 104 ma credo solo ed esclusivamente per non gravare sulle casse dello Stato, non perchè il Senato avesse una concezione "illuminata" di cosa sono (e cosa NON sono) i dsa.
Sulla diagnosi invece anche il Senato era per il ssn quindi su questo punto significherebbe ripartire da zero!

Roberto, apprezzo la tua determinazione e la tua coerenza, ma non vedo reali possibilità di rapido successo nell'applicare la strategia che proponi e sinceramente non sono disposta ad aspettare ancora anni e anni per veder riconosciuti almeno i diritti base dei dsa.
Se la tua visone tempi è più ottimistica...smentiscimi!

Roberto il 14/07/2010



Laura...anche a me piacerebbe che si pensasse ai contenuti ma ti garantisco che a quei livelli non sanno neppure di cosa stiamo parlando....si vota per "sensazioni" e per direttive di partito soprattutto.
Ovviamente di competenti ce ne sono ma sono la minima parte....vedi le ultime obiezioni mosse alla legge (USL/non USL).
Non sono pessimista...sono realista.
Comunque spero di sbagliarmi.



Orbene...mi pare che non sia l'unica “pazza” che ritiene che la diagnosi solo del SSNN sia limitativa e che occorra la formazione degli insegnanti...

Non mi pare di essere stata la prima a tirare in ballo la politica...

Quidla perchè solo la visione ottimistica suitempi di Roberto potrebbe smentirti su ciò che affermi?

E' attendibile solo lui o dà fastidio qualcos'altro?

Poi sarei io e qualcun'altro ad essere prevenuti, avere manie di protagonismo, essere poco democratici e poco inclini allo scambio di opinioni tanto da far nauseare una moltitudine di gente...mah

Il 23/07/2010 scrivevo



La legge è stata alla Camera molto tempo, poi finalmente il 9 giugno è stata approvata e nei giorni seguenti mandata in Senato, dov'è tuttora...mi chiedo cosa serva scrivere a Fini visto che la legge si trova in un luogo che non è di sua competenza!
Essendo arrivata in un momento di grande fermento...manovra finanziaria e decreto sulle università non vi è stato il tempo tecnico per poter approvare la legge a noi tutti molto cara...visto anche che i lavori del Senato quest'anno si fermeranno per la pausa estiva il 3 agosto.
Essendo una legge molto importante e dalla quale dipenderà il benessere a scuola di tutti gli studenti dsa...di tutta Italia... occorre che sia approvata nel migliore dei modi, anche perchè cambiarla dopo diventerebbe molto complicato...
Il 13 giugno vi è stato un incontro in Senato tra il Presidente della commissione cultura sen. Franco Possa me, chicca e danj...durante il quale si è parlato di tutte le difficoltà che ruotano attono a questo "problema"...insieme si sono decisi 2 emendamenti...ai quali stiamo già lavorando...
Il primo riguarda l'estensione delle diagnosi anche ai privati e il secondo un incentivo, a costi zero, per gli insegnanti che frequenteranno i corsi di formazione...sappiamo tutti quanto questo sia importante...
Nei giorni seguenti abbiamo incontrato altri senatori del PdL, tra il sen. Battaglia.
Al Senato verrà approvata la legge in settembre al rientro dalla pausa estiva...dopodichè andranno alla Camera solo gli emendamenti e non tutta la legge...l'approvazione definitiva avverrà ad ottobre.



Vorrei sapere dove erano i toni accesi e il livore di cui sono stata accusata...certo ho risposto a tono a chi mi chiedeva con arroganza

roberto il 23/07/2010



Mi piacerebbe capire di quale autorità vi siate investite tanto da proporre emendamenti senza neppure discuterli con chi....IL FORUM IN PRIMIS...è anni che si sbatte ogni santo giorno per ottenere questa legge.


Non amo i toni accesi, ma sono capace di rispondere a tono a chi mi interpella in questi termini...è questo che dà fastidio?

Ripeto che non siamo state noi ( ERAVAMO IN 3...CHICCA E DANJ ERANO CON ME ) a proporre emendamenti, ma il Presidente della 7a Commissione ascoltate le nostre argomentazioni e visionato dei documenti ha ritenuto opportuno far sì che la legge venga approvata con minor limiti possibili, spiegandoci che una volta divenuta legge sarà molto difficile rimetterci le mani per aggiustarla.
Alla nostra obiezione del tempo che occorrerà ci ha garantito l'approvazione ad ottobre.
Definitiva Camera e Senato...beh 2 mesi sono accettabili.

Una legge deve tutelare e non si può chiederne l'approvazione immediata, che non sarebbe comunque stata possibile, per una forma di egoismo personale.
Cristina
Avatar utente
girasole70
Messaggi: 245
Iscritto il: gio apr 10, 2008 12:03 pm
Scuola: 4 elementare

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da girasole70 »

sottoscrivo tutto, ma proprio tutto il pensiero di Cristina Ligotti vice presidente osd liguria, associazione tanto criticata da molti...che non vuole rappresentare il forum ma molte persone che si trovano proprio in questa situazione.
Anche l'Aid mi sembra che abbia rapporti con il parlamento ma non informa il forum...ed è proprio l'Aid che chiede la 104. Sbaglio?
Ah giusto per chiarezza....io sno la segretaria dell'osd Liguria...quindi anche io faccio venire la nausea a molti...pazienza...me ne farò una ragione!
buone vacanze a tutti! :lol:
Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Elisabetta »

girasole70 ha scritto: Ah giusto per chiarezza....io sno la segretaria dell'osd Liguria...quindi anche io faccio venire la nausea a molti...pazienza...me ne farò una ragione!
buone vacanze a tutti! :lol:

CHE DELUSIONE!
Ti stai comportando da vero troll!
Per firmare la PETIZIONE
http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

INDICE: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?t=2345

nel sito www.dislessiainrete.org ci sono 3 guide scaricabili per insegnanti, per genitori e per studenti
Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Pipo »

Buon giorno Cristina e buongiorno girasole70.

Premesso che non la penso come voi sulla questione delle diagnosi, ve ne ho anche parlato senza ricevere da parte vostra nessun commento, mi sento di rispondere alle vostre ultime esternazioni.

Le polemiche tra noi, non sono nate sulle idee differenti che ciascuno di noi sostiene ma, sulle modalità con cui voi dell'OSD Liguria vi rapportate con noi.

Avete rivendicato il vostro diritto alla libertà di pensiero e di azione senza che nulla sia dovuto ai frequentatori di questo forum ed io aggiungo, ne avete tutto il diritto, nessuno mai potrà impedirvelo.

Il problema è che siete voi a venire in questo forum a criticare le nostre idee e le nostre intenzioni.

Io vi invito ancora una volta a proseguire liberamente con le vostre attività ma non potete pretendere anche il nostro sostegno senza che ce ne rendiate partecipi.
Noi ci troviamo su questo forum a ragionare ed a cercare iniziative congiunte per sostenere le nostre idee e, all'improvviso, dei perfetti sconosciuti, almeno per me, si affacciano sul forum a dire che non va bene quel che diciamo e quel che vogliamo fare. Come vivresti tu nei miei panni una situazione analoga sul vostro sito?

In conclusione, o state con noi e condividete con noi i vostri pensieri, con l'idea "superiore" che se la maggioranza dei partecipanti pensa diversamente da voi, siete voi a dovervi adeguare e viceversa oppure, e non c'è proprio nulla di male, proseguite per la vostra strada senza però venire a dirci cosa è giusto e cosa è sbagliato.

Sono io a non capire come possiate pensare che questo mio discorso sia una polemica. A me pare limpido come acqua fresca.

Ciao, Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
Avatar utente
girasole70
Messaggi: 245
Iscritto il: gio apr 10, 2008 12:03 pm
Scuola: 4 elementare

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da girasole70 »

@elisabetta
Mi sembra che tu sia a corto di risposte...credi che faccia piacere sentirsi che si fa venire la nausea?
mi domando...tu conosci personalmente silvia..siete amiche ...come mai invece di dire che ti facciamo venire la nausea non hai cercato di chiarirti con lei? di capire?


@pipo
sinceramente io , a differenza di molti che hanno detto che facciamo venire il vomito...non ho offeso nessuno. La penso in maniera diversa, ho espresso il mio pensiero anche in privato a Roberto con educazione e civiltà...
Non ho alcun problema di sorta a lasciare questo luogo..ma non perchè io non la penso come voi e voi avete ragione...semplicemente perchè bisogna ascoltare tutti i pensieri non solo quelli di chi ha la fortuna di avere un asl funzionante.
Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Pipo »

Il fatto che non la penso come te, non ha nessun significato, le idee se si è intelligenti, si possono anche cambiare ed io sono disponibile ad un confronto per tirar fuori idee comuni; voi siete disposti a fare altrettanto?
Vi sto ponendo una domanda facilissima e voi non rispondete cambiando i discorsi! Perchè fate così?
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da quidla »

Mi pare che i rilievi segnalati dalla 12a commissione vadano in direzione DIAMETRALMENTE OPPOSTA rispetto a quanto sostiene Cristina.
Comunque direi che ad ottobre, se la legge non viene approvata come Cristina GARANTISCE o se viene approvata in versione peggiorativa, potremo mandare direttamente a casa sua i nostri figli incazzati per i loro DIRITTI nuovamente NEGATI dalla scuola (a partire dl prossimo ottobre e fino ad approvazione della legge). Che dite?
Chi con così grande sicurezza garantisce PER TUTTI se ne assume anche le responsabilità DI FRONTE A TUTTI.
A ottobre. Ciao
Laura

PS si può sapere quanti iscritti ha OSD Liguria, giusto per valutare CHI REALMENTE rappresenta? O è un dato scomodo?
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts
Avatar utente
girasole70
Messaggi: 245
Iscritto il: gio apr 10, 2008 12:03 pm
Scuola: 4 elementare

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da girasole70 »

non mi pare. forse non sono abbastanza chiara...capita..sono dislessica!
ho avuto la sfortuna di incappare in una asl che non ha saputo, voluto o potuto riconoscere mia figlia dsa...sono dovuta andare privatamente....
nn perchè ho soldi da buttare...o perchè non volevo andare lontano..ma perchè ne avevo bisogno SUBITO!
mia figlia ha avuto diverse difficoltà psicologiche , alcune gravi anche...e io ho sempre sostenuto che la possibilità di andare privatamente è un nostro diritto.
nonho detto altro.
che ho detto di male? devo per forza dire...si la legge subito...basta averne una?
no grazie. preferisco aspettare e avere una legge che tuteli anche gli sfigati che non hanno una asl competente
è una richiesta assurda?
Costanza
Messaggi: 2843
Iscritto il: gio mag 22, 2008 8:26 pm
Scuola: Eevee Universit Supernick 3med

Re: A CHE PUNTO E' LA LEGGE ?

Messaggio da Costanza »

girasole70 ha scritto:@elisabetta
Mi sembra che tu sia a corto di risposte...credi che faccia piacere sentirsi che si fa venire la nausea?
mi domando...tu conosci personalmente silvia..siete amiche ...come mai invece di dire che ti facciamo venire la nausea non hai cercato di chiarirti con lei? di capire?


@pipo
sinceramente io , a differenza di molti che hanno detto che facciamo venire il vomito...non ho offeso nessuno. La penso in maniera diversa, ho espresso il mio pensiero anche in privato a Roberto con educazione e civiltà...
Non ho alcun problema di sorta a lasciare questo luogo..ma non perchè io non la penso come voi e voi avete ragione...semplicemente perchè bisogna ascoltare tutti i pensieri non solo quelli di chi ha la fortuna di avere un asl funzionante.
Ecco, hai detto bene, bisogna saper ascoltare i pensieri di tutti e consentire a tutti di dire la loro senza usare toni offensivi o di scherno o anche soltanto provocatori come hai fatto tu.
In questo forum nessun utente fa venire il vomito o la nausea a nessuno e tutti, ripeto TUTTI hanno diritto a dire la loro opinione.
Invito Cristina Ligotti e Girasole 70 a moderare i toni e evitare le espressioni di scherno.
Chiedo agli altri utenti di non rispondere alle loro provocazioni.
Ciascuno farà ciò che ritiene giusto fare.
Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini. (G. Falcone)
Bloccato