importanza della diagnosi

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » ven ott 12, 2007 10:54 am

Sinceramente è una dizione che esula dalle mie conoscenze!
Riguardo la psicoterapia per un bambino di 6 anni, in effetti esiste, ma ci vogliono psicologi specializzati in questo. Altrimenti bisogna agire sull'ambiente: genitori e insegnanti.
Ciao
Ultima modifica di Rossella il sab nov 10, 2007 12:10 pm, modificato 1 volta in totale.
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
angelina
Messaggi: 37
Iscritto il: gio set 07, 2006 11:40 pm
Località: pordenone

Messaggio da angelina » sab ott 13, 2007 11:33 am

PSICOMOTRICITA'
ancor meglio PSICOMOTRICITA' RELAZIONALE all'età di 6/7 anni è la cosa migliore(in questo caso parlo da insegnante!) la mia esperienza dice PSICOMOTRICITa', PER ORA.

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » ven nov 09, 2007 11:02 am

Ciao a tutti, scusate e' un po' che non mi faccio viva....ma a volte si ha veramente poco tempo..........

Comunque Leonardo(e' in seconda) continua ad andare dalla NPI che segue il plesso delle ns scuole e mi ha rinconfermato, come mi aveva gia' detto la psicologa che il bambino non ha nessuna patologia, bisogna solo rispettare i suoi tempi di apprendimento e che ha fatto molti miglioramente, specialmente con la lettura..... Le maestre pero' avevano gia' messo le mani avanti a fine settembre, dicendoci che era meglio lasciarlo in prima e che non ce la fa a seguiri i ritmi di seconda, facendoci capire tra le riche, che se non avviene una svolta decisiva sicuramente a giugno verra' fermato. Io e mio marito, abbiamo capito che per lui e' una fatica immane correre dietro a questo programma visto che e' piccolo di eta', percio' le psicologhe sono andate a parlare a scuola e hanno suggerito alla direttice e alle insegannti, che invece di portarlo a giugno, sentendosi sempre l'ultimo della classe e inadeguato nei confronti dei compagni, di accompagnarlo piano piano, all'inizio solo poche ore in una delle classi di prima, cosi' sarebbe maturato da lui stesso la decisione di rimanere in quella classe e anche cosi' avrebbe instaurato un rapporto di amicizia con in nuovi compagni che sarebbero divenuti i suoi compagni per l'anno prossimo........Invece da parte della scuola all'inizio sembrava una cosa fattibile, invece ieri siamo andati a parlare con la psicopedagogista dell'istituto e ci ha detto che tutte le insegnanti sono contrarie a questa cosa, sopratutto perche' lui e molto ben inserito nella classe di seconda dove' ora.Pero' alla mia domanda se anche le mestre vedono dei miglioramneti in Leo...la risposta della psicopedago e' stata che sinceramente e' ancora molto poco autonomo e lento......percio' non capisco perche' non vogliano attuare il progetto suggerito dalle Dott.sse invece che tenerselo in seconda a fare le schede di prima........non capendo il programma che fa la maetra agli altri....

La mia domanda e' questa:le psicologhe(sono USL)che potere decisionale hanno nei confronti della scuola? Possono imporsi con la direttrice si o no? Altrimenti e' inutile che porti Leonardo dalla NPI dato che non ha nessuna patologia........vi pare!!!!!!!!!!!!!!!

Scusate per lo sfogo, ma sono molto demoralizzata.........aspetto consigli...

Baci Linda :(

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » ven nov 09, 2007 12:00 pm

linda71 ha scritto:La mia domanda e' questa:le psicologhe(sono USL)che potere decisionale hanno nei confronti della scuola? Possono imporsi con la direttrice si o no? Altrimenti e' inutile che porti Leonardo dalla NPI dato che non ha nessuna patologia........vi pare!!!!!!!!!!!!!!! :(
in teoria le NPI della ASL dovrebbero avere un loro peso decisionale, ma non possono "obbligare" nessuno. Penso che più voi come genitori, se eravate d'accordo su quell'alternativa, dovreste farvi sentire, e anche in modo forte!
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » ven nov 09, 2007 2:41 pm

Ciao Rossella, ti ringrazio per il consiglio :wink: .......infattio anch'io avevo pensato che a questo punto, vado direttamente dalla direttrice e chiariamo una volta per tutte.......spero venga anche la NPI, cosi' c'e' una voce in piu' dalla nostra parte............domani mattina prendero' appuntamento....


Baci Linda

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » sab nov 10, 2007 9:52 am

X Rossella:


Abbiamo preso appuntamento con la direttrice per venerdi prossimo, cosi' almeno ci confronteremo e chiederemo che sia attuato questo progetto per Leonardo, proprio per non rimanere con il dubbio di non aver provato anche questa strada.........

Ti faro' sapere......grazie mille....... :wink:


Linda

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » sab nov 10, 2007 11:02 am

Aspetto tue notizie e... in bocca al lupo!
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » mar nov 13, 2007 8:52 am

Scusa Rossella mi sai dire che ruolo ricopre la psicopedagogista allinterno della scuola?

Questa che c'e' da mio figlio, vuole trattare il caso e fare da tramite con le insegnanti e poi in un mese non riesce a parlare con il bambino neppure una volta............


Linda

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » mar nov 13, 2007 9:41 am

Non è una figura standard. Quindi informati per capire che ruolo ha nella scuola di TUO figlio.
Ciao
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » gio nov 15, 2007 11:49 am

Ieri ho parlato nuovamente con la maestra d'italiano e mi ha detto che Leonardo sta facendo dei miglioramenti, anche se l'attenzione e' sempre molto scarsa, ma nonostante aver progreddito un po', non ritiene comunque che possa seguire il programma di seconda percio' tantomeno andare in terza........Sembrava veramente dispiaciuta...infatti ho pensato o e' una macchiavellica o veramente ci tiene al bambino......Ad un certo punto mi ha preso pure le mani e mi ha detto che era per questo che a giugno scorso, ci aveva consigliato di fermarlo perche' sapeva che non avrebbe potuto avere uno scatto cosi' in avanti per il programma didattico che hanno in seconda e che comunque capisce che in quel momento eravamo in una confusione totale..... Ma e' normale fare gia' l'analisi grammaticale a novembre della seconda con articoli determinativi indeterminativi verbo soggetto........mi sembra assurdo!

Alla fine le ho chieste a che livello vede Leo e lei mi ha ribadito che lui sarebbe come un bimbo di prima verso febbraio, ma allora io mi chiedo visto che e' cosi', perche' non rinserirlo nella prima come avevano detto le psicologhe....Secondo me e' solo perche' la vedono come una "rogna" mandare il bambino da una classe all'altra...ma non pensano che orami mio figlio non ha piu' fiducia in se stesso ed e' completamente demotivato vedendo che gli altri fanno cose diverse da lui???????

Vedremo domani con la preside se riusciamo a sbloccare sta situazione...

Scusate per lo sfogo....

Linda :(

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » gio nov 15, 2007 11:54 am

In bocca al lupo!
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
linda71
Messaggi: 86
Iscritto il: lun mag 14, 2007 10:57 am
Località: PADOVA

Messaggio da linda71 » ven nov 16, 2007 3:48 pm

Ciao Rossella,
l'incontro con la direttrice e' stato molto veloce....Ci ha spiegato che fino a gennaio cercheranno di supportare il piu' possibile il bambino sia con le due ore che fa' di recupero al martedi mattina sia con l'aiuto di una Dott.ssa che sta facendo un master all'interno della scuola e che gia' lavora, su alcuni bambini di prima e poi a gennaio si rivalutera' tutta la situazione riprendendo in considerazione il progetto di inserirlo in una delle classi di prima, se i risultati non saranno soddisfacenti.......

Non so come possano far proggredire un bambino, quando in classe spesso e volentieri non fa tutte le cose che fanno i suoi compagni, non scrive tutte le nozioni che scrivono gli altri, proprio perche' la maestra in quei momenti gli assegna schede piu' alla sua portata....a me sembra proprio un contro senso.......comunque almeno per un po' non verra' piu' tartassato e poi a gennaio ci ripenseremo e vedremo che cosa decidono di fare......... :?

Grazie saluti Linda

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » sab nov 17, 2007 9:19 am

Continua a farci sapere! Ciao
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Rispondi