DSA e disagio

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Marisa
Messaggi: 31
Iscritto il: ven ott 10, 2008 3:03 pm

DSA e disagio

Messaggio da Marisa » mar nov 04, 2008 7:34 pm

Ho appena iniziato il mio terzo corso on-line sul disagio adolescenziale, rivolto ai soli docenti. I partecipanti sono soprattutto prof e poi ci sono alcune maestre.
Si parla del disagio scolastico dei ragazzi (bullismo e dintorni), si cercano di trovare dei sistemi pratici e funzionanti per aiutarli e l'ambito d'azione è prevalentemente quello della Secondaria.
Io penso che alcuni dei "bulli" possano esserlo per problemi di dislessia non riconosciuti, per la rabbia di sentirsi diversi dagli altri, incapaci, in qualche modo emarginati, ecc.
Introducendo tale discorso.... potrebbe essere il pericolo di stigmatizzare i ragazzini con DSA tutti come "bulli" anche se in realtà i comportamenti sono dei più diversi??? Lo chiedo a voi, prima di muovermi.
D'altra parte io penso davvero che una dislessia, disortografia, ecc. non riconosciuta e non supportata porti spesso i ragazzini ad avere un atteggiamento di rifiuto, di scontro, di tentativo di emergere nel gruppo dei pari in altro modo, magari come leader negativo, piuttosto che niente.
Vorrei sottoporre agli altri questa teoria: se riuscissi a sensibilizzare un pò di prof di tutta Italia sul problema...sarebbe un piccolo passetto avanti.
Mi servirebbe un articolo, un brano di un libro, che introducano il discorso, per farne una specie di presentazione iniziale dell'argomento.
Qualcuno mi potrebbe dare una mano???
Marisa
La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre (Albert Einstein)

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Re: DSA e disagio

Messaggio da Leonardo » mar nov 04, 2008 8:35 pm

Io sono stato non riconosciuto fino a gennaio di quest'anno e ho 20 anni eppure non sono mai stato un bullo anche se ero preso in giro dai miei compagni, anzi ero quello che affrontava quelli che facevano i bulli con quelli più deboli di loro.

Avatar utente
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: DSA e disagio

Messaggio da sabrina68 » mar nov 04, 2008 8:40 pm

Puoi prendere spunto dal bellissimo Diario di scuola di Pennac.

"...bugie, collera degli uni, dolore degli altri, accuse, punizioni, magari bocciature, bilanci, impotente senso di colpa, umiliazione, compiacimento nello smacco:Hanno ragione, sono una nullità, una nullità, una nullità.
Sono una nullità.
Orbene, nella società in cui viviamo un adolescente tenacemente convinto di essere una nullità - questo, almeno, l'esperienza vissuta ce lo ha insegnato - è una preda."


Ovviamente resta fermo il discorso di stare attenta che non passi il sillogismo dislessico - rabbia - bullo. Ma credo proprio che non sia il tuo caso! :wink:

Mio figlio invece Leonardo pur non essendo certo un "bullo", ha sviluppato una rabbia repressa che lo porta a buttare i libri per terra, a scappare dalla classe per rifugiarsi in bagno (a piangere...), a dire "tanto la scuola fa schifo". Ora ci abbiamo lavorato e questo atteggiamento è passato, ma il rischio che questi atteggiamenti vengano misconosciuti e quindi mal interpretati c'è...
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Re: DSA e disagio

Messaggio da Leonardo » mar nov 04, 2008 9:08 pm

Se è per quello inizialmente quando venivo troppo preso ingiro io altro che andare in bagno a piangere, prendevo tutte le mie cose e me ne andavo volendo andare a casa ma questo non è appunto bullismo.
Il punto è che non si può dire che non diagnosticata può fare diventare qualcosa, cosa ne possiamo sapere se invece se fosse stato diagnosticato sarebbe stato diversamente?
Tuo figlio penso che sia diagnosticato eppure si è comportato così.
Siamo persone e diverse che si comportano i maniera diversa anche se magari hanno avuto condizioni simili, e per citare quello che hai scritto di Pennac io ho collera, dolore, avuto accuse ingiuste, punizioni, non magari bocciature ma 2, senso di colpa, umiliazione eppure non hanno ragione, non sono una nullità e anche se magari qualcuno lo dovesse pensare cerco di dimostrargli che forse è meglio se cambia idea tanto che poi alla fine succede che quelli che lo pensavano vengono da me e quasi quasi mi chiedono aiuto in ginocchio.
Poi per "tanto la scuola fa schifo" lo dico anche io ed è la verità, non è normale se qualcuno non lo dice.

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: DSA e disagio

Messaggio da mb84 » mar nov 04, 2008 9:28 pm

Sì è vero anche mio figlio ha 8 anni, è dislessico, disgrafico e disortografico ed era arrabbiato con il mondo intero (ora va un po' meglio con la logopedia) ma principalmente per questo senso d'inpotenza che sentiva dentro e non capiva cos'era, per quell'obbligo che a scuola ti mette sempre a doverti confrontare con gli altri. Ma questa rabbia la rivolgeva su di me e non sugli altri. Boh magari fosse andato avanti così per anni chi può saperlo ma io vedo già dei bulletti a scuola a 9/10 anni e lui anche con tutta la rabbia che esplodeva in lui (e verso di me) non s'è la prendeva con gli altri! Si sentiva solo "scemo" e capito (non al 100% ma siamo sulla buona strada) che questo non è vero anche la sua rabbia un po' sta rientrando. Certo ci vorrebbe anche un po' più d'incoraggiamento a scuola, purtroppo spesso quello che ti insegnano è di far sentire peggio chi già si sente diverso (e non parlo solo di mio figlio).
Io alle elementari avevo una maestra (ho 38 anni ed è pochi anni che non la chiamo più a Natale ma solo perchè si è trasferita al paese e non ho il numero) che a me che mi sentivo diversa mi difendeva, non mi dava addosso per spronarmi o perchè era educativo. E non era granchè il mio problema, avevo difficoltà a dire la S (sibilava da Milano a Roma :lol: ) e non riuscivo a dire ghi e sci. Mia mamma mi portava allora dalla logopedista, dopo un anno lei non ha delegato ad altri, lei ha detto a chiare lettere a mia mamma che ci avrebbe pensato lei. E non solo ci ha pensato alla grande ma oltre a risolvermi il problema, quando ha sentito un compagno che mi derideva l'ha fatto mettere in ginocchio davanti a me a chiedermi scusa.Ora probabilmente sarebbe denunciata dalla mamma!
Barbara
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

Re: DSA e disagio

Messaggio da SilviaL » mer nov 05, 2008 1:02 am

io sono una dislessica non riconosciuta in età scolare, ma non ho mai avuto atteggiamenti di bullismo e ti posso assicurare che di rabbia ne ho accumulata tanta...
e non ho mai sopportato chi si comportava in tal modo ed ho sempre contrastato tali atteggiamenti...
Sono un po vecchia, ma il bullismo esisteva già allora.
La differenza è che ora se ne parla, lo si ritiene un problema da analizzare e da risolvere.

Dalla mia esperienza personale sia di allora che dalle esperienze delle mie nipotine che mi raccontano penso che questo atteggiamento sia legato più a un fatto di disagio psicologico dovuto all'ambiente in cui si vive o alla famiglia... per reazione o per simulazione... sicuramente nascondono rabbia e sofferenze, ma le ragioni devono essere ricercare e approfondite da uno specialista.

Attenzione a non dare tutte le colpe ai Disturbi Specifici d'Apprendimento è una strada pericolosa e troppo facile...

Leonardo
Messaggi: 2609
Iscritto il: mar gen 03, 2006 9:44 pm
Scuola: 5° anno ITIS Informatica
Skype: leonardo88ro
Località: Dueville(VI)
Contatta:

Re: DSA e disagio

Messaggio da Leonardo » mer nov 05, 2008 6:57 am

SilviaL ha scritto:Sono un po vecchia, ma il bullismo esisteva già allora.
La differenza è che ora se ne parla, lo si ritiene un problema da analizzare e da risolvere.
Un'altra differenza è che a quei tempi non esisteva internet e il telefonino che la genta poteva usare per farsi "pubblicità" su youtube mettendo le ca**ate che faceva.

Avatar utente
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: DSA e disagio

Messaggio da sabrina68 » mer nov 05, 2008 8:01 am

Se è per quello inizialmente quando venivo troppo preso ingiro io altro che andare in bagno a piangere, prendevo tutte le mie cose e me ne andavo volendo andare a casa ma questo non è appunto bullismo.
No, per carità non è bullismo. E i bulli sono ben diversi da te e dal mio andrea! (Anzi ce ne fossero di ragazzi in gamba come sento sei tu...)

Anche lui ha preso le sue cose e voleva scappare dalla scuola l'anno scorso, due volte. Ma le maestre non hanno capito, l'hanno etichettato come "bambino difficile", non l'hanno voluto in gita :sad: . A ginnastica aveva dei grandi problemi ("alzate il braccio destro, poi il sinistro"), è scappato sotto il tavolo e si è rifiutato di fare la lezione. Castigo, rabbia.
Io, forse sbagliando, mi sono fermata al titolo. DSA e disagio. E mi è venuto in mente che un'iniziativa di sensibilizzazione alle maestre che il disagio non va solo "castigato", ma capito, indagate le sue motivazioni....sarebbe utile.
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it

Avatar utente
strega
Messaggi: 279
Iscritto il: gio set 18, 2008 10:11 am
Scuola: Figlio maschio 1^ sup. ITIS
Località: saronno

Re: DSA e disagio

Messaggio da strega » mer nov 05, 2008 9:25 am

Anche mio figlio di 12 anni ha reazioni molto diverse dal bullissmo.
Lui riversa il tutto su se stesso con atteggiamenti autolesionistici a livello psicologico. Lui si sente diverso ...lui ha paura di non farcela ...lui ha rabbia e paura dentro ...non è bullismo.
E' l'autostima che va sotto terra e il senso di inadeguatezza che porta questo sconforto che sfocia anche in insonnia...mal di vivere ecc...

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: DSA e disagio

Messaggio da lucia17 » mer nov 05, 2008 9:32 am

Ciao, vorrei dire che le terapie riabilitative che si fanno per i disturbi specifici di apprendimento, mirano appunto all'autostima.

Avatar utente
Marisa
Messaggi: 31
Iscritto il: ven ott 10, 2008 3:03 pm

Re: DSA e disagio

Messaggio da Marisa » mer nov 05, 2008 10:18 am

Meno male che mi avete aiutata ad evitare di fare cretinate involontarie!
Ho capito dalla vostra esperienza che questa relazione tra la rabbia di dover affrontare una situazione di DSA, senza essere compresi e supportati, ed il bullismo .... proprio non c'è, per fortuna.
Le esperienze di disagio nella scuola sono, d'altra parte, veramente tante e il fatto che gruppi di docenti le affrontino insieme, per cercare delle strade operative per aiutare i ragazzi, mi sembra una cosa altamente positiva.
Questo è il sito de " L'amico Charlie", associazione che si occupa appunto del disagio adolescenziale e che è aperta ai ragazzi, ai genitori ed ai docenti. Magari a qualcuno potrebbe interessare.............

http://www.amicocharly.it/

Marisa
La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre (Albert Einstein)

SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

Re: DSA e disagio

Messaggio da SilviaL » mer nov 05, 2008 11:03 am

Andare oltre le apparenze per capire i veri motivi di certi comportamenti è l'unico modo per aiutare a risolverli alla radice e non semplicemente con tanta aggressività bloccare il sintomo negativo.

Grazie a te e a tutti quelli che si impegnano in questa cosa che non è affatto facile.

Avatar utente
Marisa
Messaggi: 31
Iscritto il: ven ott 10, 2008 3:03 pm

Re: DSA e disagio

Messaggio da Marisa » gio nov 06, 2008 7:10 pm

Ho continuato a pensare alla cosa perchè mi sembrava che ci fosse qualcosa che mi sfuggisse nel discorso ed alla fine l'ho trovato.
Escludendo un rapporto tra DSA e bullismo o vittimismo...resta pur sempre il fatto che questa situazione procura disagio ai ragazzi o ai bambini che si trovano a viverla e che spesso la scuola non è in grado di correlare le due cose e capire e supportare questo disagio.
In questi termini ho intenzione di parlarne nel gruppo di studio dul disagio scolastico, agli altri docenti.
Penso che questa sia un'occasione da non perdere perchè, se si sensibilizzano, ciascuno di loro porterà il messaggio nella propria scuola, nella vita di ogni giorno, ai colleghi, come è stato fatto per ogni argomento e buona pratica esaminati nei precedenti corsi.
Marisa
La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre (Albert Einstein)

SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

Re: DSA e disagio

Messaggio da SilviaL » gio nov 06, 2008 7:34 pm

Guarda Marisa la tua idea la trovo buona...
ma sai l unica cosa che ci accumuna tutti noi che non siamo stati riconosciuti da quello che ho capito è il fatto che siamo stati tutti presi per distratti, che non ci applicavamo, che se volevamo potevamo fare di più, che non si applica.

Secondo me questo è un segnale molto importante che se notato andrebbe approfondito...
Aggiungo che non è detto che sia sempre a causa di DSA, ma penso che ci siano molte possibilità che sia cosi.

Avatar utente
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: DSA e disagio

Messaggio da sabrina68 » ven nov 07, 2008 9:14 am

E' quello che intendevo anch'io, e anch'io trovo buona la tua idea.

Correggetemi se sbaglio, ma il fattore che accomuna le esperienze scolastiche di tanti dislessici è il non essere stati capiti, per cui un intervento di sensibilizzazione agli insegnanti può senz'altro essere d'aiuto.
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it

Rispondi