Appello ai dislessici adulti...

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » lun feb 25, 2008 9:14 am

Dnaiele ha scritto: E si deve cercare di cambiare il punto di vista: Quando facciamo bene dobbiamo sentirci fieri del nostro lavoro, quando facciamo male è stato un caso, sfortuna, o colpa della congiunzione astrale. Dobbiamo iniziare a girare le carte in tavola!
OK :up
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
icmnico
Messaggi: 1590
Iscritto il: lun nov 21, 2005 2:35 pm
Scuola: 2 media - 4 superiore... forse
Skype: icmnico
Località: pieve emanuele (mi)

Messaggio da icmnico » mer apr 02, 2008 12:08 pm

Ho Spostato la presentazione di Enrico18 su "peresentazioni".
"Angeli allo Specchio" Perchè di Marco e Alice ne è pieno il mondo
http://www.ibiskoseditricerisolo.it/cat ... php?id=465

MANUXA
Messaggi: 4
Iscritto il: ven mag 30, 2008 2:10 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da MANUXA » mer ott 01, 2008 2:24 pm

CIAO A TUTTI,
A META' OTTOBRE FARO' IL TEST PER SCOPRIRE SE SONO DAVVERO DISLESSICA.
LA MIA STORIA? UN DISORDINE TOTALE E LE CONTINUE UMILIAZIONI A SCUOLA, A CASA QUANDO NON COMPRENDEVO LE TABELLINE (MA PERCHE' NON ELIMNINARLE?).
ORA HO PAURA DI FARE IL TEST E DI SCOPRIRE DI AVERE UN'INTELLINGENZA INFERIORE ALLA MEDIA ED UNA LIEVE DISLESSIA.. HO PAURA!! MA LO DEVO ANCHE SE HO 36 ANNI, ANCHE SE ADESSO HO IMPARATO A CAPIRMI, LO DEVO FARE PER DARE UN NOME AI MIEI DISAGI PASSATI. ORA ANCHE SE PROVO DISAGIO, LO SUPERO E CERCO DI RIDERCI SOPRA. LA MIA FORZA E' STATO IL TEATRO. UN LUOGO LONTANO DAGLI SCHEMI, LONTANO DA DESTRA E SINISTRA, LONTANO DA DOVER SAPER FARE I CONTI, MA MOLTO VICINO AL MIO CUORE.
GRAZIE.
MANUXA

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da Rossella » mer ott 01, 2008 2:56 pm

Ciao,tranquilla. Quello che accade a te è successo a tutti i dislessici diagnosticati tardi!
Vedrai che dopo starai meglio.
Se vuoi presentarti vai a Presentazioni e varie! :wink:
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Avatar utente
callisto
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 30, 2008 5:28 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da callisto » gio ott 30, 2008 10:26 pm

salve a tutti voi, partecipanti attivi di questo forum.. premetto che non sono dislessica ma sono innamorata di un ragazzo che lo è. la prima volta che mi ha parlato di questo suo "problema", che io scrivo ed indico sempre tra apici perché non lo ritengo tale, lo ha fatto in un modo naturalissimo ed è stato questo che mi ha colpito..mentre scherzavamo mi dice "io sono dislessico",,, non mi aspettavo che rivelasse a me una cosa tanto intima..tant'è che non sono stata in grado di emettere nessun suono, un sorriso...nella mia testa è scattato l'allarme ""qualsiasi tuo gesto potrebbe essere frainteso in questo momento""...da allora ho capito che forse stava nascendo qualcosa tra di noi. ammetto che in tema "dislessia" ero molto ignorante così da allora ho cercato di informarmi facendo ricerche in internet. leggendo quanto riportato in tutti i siti mi è ritornato alla mente di quando io facevo le elementari. c'era una mia compagna di classe che ogni giorno doveva sorbire le prese in giro dei miei compagni e gli schiaffi di una maestra che la riteneva stupida e troppo svogliata. non riesco a togliere dalla mia mente quello schiaffo datole davanti a tutta la classe.
ora, a distanza di 12 anni, capisco cos'è che mi legava così tanto a questa mia amichetta... io l'aiutavo sempre nei dettati senza farla mai sentire "stupida" perché la vera stupida, lì, era la maestra che sapeva solo alzare le mani. ricordo che aveva difficoltà nello scrivere le parole, le scriveva al contrario ed io ci scherzavo su per farla ridere dicendo che io anche sforzandomi non sarei riuscita a fare questa cosa che a lei veniva naturale invece lei, sforzandosi, sarebbe riuscita a fare ciò che facevo io.. forse anche meglio. lei si sentiva subito "al pari" con me che invece sapevo leggere e scrivere molto velocemente (ed ero oggetto di prese in giro da mestre e compagni che mi definivano ridendo come capre (ma perché le capre ridono???) mozart bambino prodigio...) ...una volta le feci imparare a memoria una poesia sull'autunno sbalordendo tutta la classe..e pure quella ciuccellona della maestra!!!
non sono mai stata brava nella matematica eppure per lei mi sforzavo di ricordare quelle tabelline che non riuscivo proprio ad imparare...le inseganvo a scrivere i numeri in modo corretto...

bene, mi rendo conto che avevo difronte un caso di dislessia senza nemmeno conoscerla e più di tutto mi rendo conto che io, a 7 anni anche senza saperlo, mi comportavo in modo più maturo rispetto alla maestra.

mi sono info sulla dislessia quando ho saputo di qst ragazzo per paura di ferirlo magari con qualche battuta che io ritengo "normale" ma che in lui può scatenare un grande dispiacere. ad esempio, io non sapevo che i dislessici hanno difficoltà a ricordare le cose mentre ora lo sò! e mi sento in colpa per avergli fatto una brutta espressione (vabbè sono gelosa... ^^ ) quando la scorsa volta mi ha detto che la seconda volta che ci siamo visti indossavo un paio di pantaloni militari... ...................e invece era la maglietta.....
io sono un tipo molto allegro, faccio sempre battute sulle persone che non hanno memoria perché io sono la prima a non averne... però a differenza di un dislessico, forse, io non ricordo le cose perché sono stata troppo sbadata ... quindi mi dispiace di averlo ferito, quella volta, senza rendermene conto.. =;(

alla fine di tutto questo lungo discorso mi sono registrata in questo forum perché grazie a voi, grazie alle vostre confessioni, mi avete aperto ad un mondo a me sconosciuto e credo che non smetterò mai di ringraziarvi, perché io a qst ragazzo ci tengo moltissimo ed oltre ad essere fiera degli obiettivi che ha raggiunto, nella sua carriera, non mi dispiacerebbe affatto avere dei bambini come lui... (ditemi se ho capito bene, è una cosa ereditaria..?) ..sò che posso aiutarli a fregarsene della gente che non capisce e che li maltratta perché sono convinta che l'amore per i miei figli supera qualsiasi ostacolo!sono disposta anche ad andare in capo al mondo se ne è necessario per la loro crescita!!!
continuerò a leggere il vostro forum e (se mi è concesso non essendo dislessica) continuerò a lasciare qualche risposta perché solo voi potete aiutarmi ad esplorare questo mondo a me nuovo... non ho mai pensato che i dislessici siano degli stupidi che non sono in grado di capire. credo invece che abbiano bisogno di avere più spazio nella società ed emergere piuttosto che rimanere in quell'ombra in cui i pregiudizi della gente, li fanno sprofondare costringendoli a nascondere la loro vera "identità". tanti salutiiiiii

Avatar utente
elena44
Messaggi: 1581
Iscritto il: lun feb 12, 2007 12:24 pm
Scuola: Cleo.Gerri 2 Giardinaggio

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da elena44 » ven ott 31, 2008 9:49 pm

Benvenuta Callisto e Grazie per la tua sensibilità. Siamo lieti di averti con noi e se puoi firma la petizione per aiutare i nostri amici più giovani, la trovi a questo link http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

Ciao Ciao

Avatar utente
callisto
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 30, 2008 5:28 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da callisto » sab nov 01, 2008 6:18 pm

[quote="elena44"]Benvenuta Callisto e Grazie per la tua sensibilità. Siamo lieti di averti con noi e se puoi firma la petizione per aiutare i nostri amici più giovani, la trovi a questo link http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

Ciao Ciao[/quote]

è quella della gelmini?? per quella ho già firmato e sono molto felice di averlo fatto!!

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da lucia17 » sab nov 01, 2008 7:44 pm

Ciao, si tratta di questo... http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?f=2&t=3288

Cosa intendi per firma alla Gelmini?

PS.Benvenuti nel forum.

Avatar utente
callisto
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 30, 2008 5:28 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da callisto » lun nov 03, 2008 10:00 pm

[quote="lucia17"]Ciao, si tratta di questo... http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?f=2&t=3288

Cosa intendi per firma alla Gelmini?

PS.Benvenuti nel forum.[/quote]


girando per sapere qualcosa di più sulla dislessia mi sono imbattuta in qst sito..
http://www.aiditalia.org/
ho firmato su una petizione qui..spero di aver fatto una cosa giusta...... cmq firmerò anche questa che dici tu.... volentieri,,,, grazie per il benvenuto!!

ho visitato...è lo stesso solo che la devono approvare....

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da lucia17 » lun nov 03, 2008 11:33 pm

Ciao e grazie a nome di tutti.
Metti il messaggio in presentazioni così anche gli altri ti conosceranno.

Avatar utente
callisto
Messaggi: 10
Iscritto il: gio ott 30, 2008 5:28 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da callisto » mar nov 04, 2008 1:26 pm

[quote="lucia17"]Ciao e grazie a nome di tutti.
Metti il messaggio in presentazioni così anche gli altri ti conosceranno.[/quote]

lo farei volentieri ma----- come si fa??? sono un pò ignorante in queste cose.............!!!

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da lucia17 » mar nov 04, 2008 1:31 pm

Ciao, invece di rispondere a questo messaggio, vai nell'INDICE , clicca su presentazioni e varie in fondo e poi clicca su nuovo argomento...ciao.

mammadigiulia
Messaggi: 23
Iscritto il: ven nov 28, 2008 9:26 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da mammadigiulia » ven dic 26, 2008 1:12 am

la cosa peggiore..più limitante..che possa capitare a un dislessico è "la mancanza di amor proprio"..
bisogna volersi bene..x capirsi..altrimenti non si riesce a guardare i "tentativi" con obbiettività..
in genere le persone pessimiste "che sbagliano" guardano gli erori (i normali tentativi della vita) come un'"altra sconfitta" anzichè un importante passo avanti x comprendere..
se il metodo che utilizzavano nella tua scuola x istruirti non ti aiutava..semplicemente era sbagliato x te..
tu sei giusto e devi cercare la strada giusta "in te"...

che deve sicuramente iniziare in un campo in cui ti diverti.in cui vedi crescere la comprensione in modo completo.."veloce"..intuitivo..che non ha niente a che vedere con l'aprendimento prassico meticoloso che vedi fiorire ovunque..e che poi viene scordato in fretta anche dalla media normale..

anche se non sai a memoria le tabelline comunque nel campo della vita in cui operi con i numeri troverai la soluzione più adatta al tuo modo "d'essere"..
io x esempio ho parecchie difficoltà in matematica.servendo in un negozio farei fatica a dare il resto facedo subito l'operazione di sottrazzione..
semplicemente aggiungo la cifra che occorre x arrivare al bigliettone più alto del valore..
un'operazione che ama fare anche chi non ha problemi proprio x velocità!!!
e chissenefregha se non ci arrivo mentalmente pensandoci.
mi anoierei..del resto mi diverto meglio con altro!

i dislessici lavorano molto con "sentimento" si divertono ad imparare in modo intuitivo..
sono curiosi..conquistano tutti i campi che amano apprendere x utilizzarli nella vita..
..quindi nel momento in cui vengono cresciuti nel'ottivca di essere sbagliati..di non riuscire in qyuel modo.. non diventeranno ciò che invece sono portati a diventare..
quindi devi imparare a capire quanto sei "speciale"! x crescere..
esistono altri modi d'apprendere...

albert einstein da bambino fu curato in modo affetuoso da sua madre..lo allattò ad oltranza e chiunque la accusasse di viziare il figlio lei lo ignorava..era una madre abbastanza consapevole della bontà umana..
era un bambio intelligente che non parlò fino al'età di 3 anni e 1/2!
e si divertiva a giocare con i cubi..
ha iniziato ad aprendere "favorito" fin dalla nascita
ma fu addirittura caccato da una scuola..
ma questo non l'ha fermato...
sicuramente xrchè aveva alle spalle un bagaglio positivo "di se" dal'infanzia..

lucyf
Messaggi: 25
Iscritto il: sab nov 29, 2008 8:05 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da lucyf » lun dic 29, 2008 1:08 pm

eccomi!
ho 42 anni, forse dislessica, beh senza forse, la mia vita?
fino alla fine delle superiori un calvario!!!
avendo due fratelli più grandi molto intelligenti e che andavano benissimo a scuola ero sempre considerata la scema di famiglia dai prof. Per fortuna avevo al fianco mio padre con il quale ho esplorato diversi modi di superare, quando era possibile, il problema.
Certo che fino alla terza media la mia grande memoria mi è stata di grande aiuto...ascoltavo il classe molto attentamente e non avevo bisogno di studiare a casa; certo gli scritti di italiano e matematica erano un obrobrio (non ho conservato neanche un quadderno di quei tempi) per non parlare di inglese.....
Poi con le superiori sono nati i problemi grossi, grossissimi. mi saliva la febbre e vomitavo ogni santa mattina perchè vivevo l'andarea a scuola come un martirio.
Il mio caro e santo papà mi ha permesso di lasciare la scuola, prendermi un anno di pausa in cui abbiamo imparato a leggere e a trovare un metodo di studio valido per me...perchè, non ci crederete ma a me piace tantissimo leggere e studiare!
Poi ho dato seconda, terza , quarta magistrale più la maturità tutta in un botto; il voto ès tato pessimo 38/60 ma sono passata e mi sono tolta l'icubo. Con l'università tutta un'altra storia: belllissima!! certo ci ho messo molto iù tempo degli altri, ma mi sono sempre mantenuta con le borse di studio e sono uscita con 110/110, niente male, eh?
ora i miei problemi (cui si sommano quelli dovuti al mancinismo) fanno parte di me...li controllo e trovo, come diceva sempre mio padre, un'altra prospettiva da dove guardarli e superarli....o aggirarli.
Insegno; e ogni lezione è per me un parto (podalico) se posso evito la lavagna a fogli o comunque di scrivere davanti a tutti, ma il pc fa grandi cose e vado avanti benissimo!
insomma infanzia e adolescenza da dimenticare, grandi sofferenze e frustrazioni che ovviamente minano la nostra autostima, ma avercela fatta, beh non ha prezzo! Rifarei tutto, rivivrei tutti quegli anni buoi fatti di lacrime e dolore,ma se il risultato è questo..sono pronta a rifare tutto cento,mille volte!
Io sono così: mancina, leggermente dislessica e gran confusionaria, ma sono io; e visto che sono partita da sottozero (considerata dagli altri una povera scema) quello che sono ora mi va benissimo e ne sono orgogliosa! non mi cambierie con nessun altro.
Leggo una media di 4/6 libri al mese, non sempre capisco tutto, ma leggo come mi ha insegnato papà: con immagini, suoni e sapori.
Quanti "normali" leggendo di una giornata di vento al mare sentono il soffio della brezza sul viso e l'odore di salsedine nellle narici?
vi saluto e vi confermo che tante fatiche sono ben ripagate e che (sempre citando mio papà) dopo le salite ci sono sempre, se non discesce, almeno dei tratti in piano.

mamma74
Messaggi: 9
Iscritto il: lun nov 03, 2008 10:50 pm

Re: Appello ai dislessici adulti...

Messaggio da mamma74 » mar gen 27, 2009 1:15 am

salve a tutti,ho 35 anni ed è la prima volta che scrivo, ebbene si sono dislessica o per meglio dire convivo con una grave discalcolia e disortografia, la prima volta che ho capito che non ero uguale agli altri ero in quarta elementare e la mia maestra mi prese in giro davanti alla classe per aver scritto sardegna così (sardenia) in seguito le tabelline sono stato il mio crucio maggiore tutti i giorni a studiarle e poco dopo dimenticate, i calcoli non tornavano mai, i problemi erano irrisolvibili, e a tuttoggi io non sono ingrado di scrivere corretamente un numero di telefono sotto detatura perchè inverto i numeri, quando leggo un prezzo non so mai dire quanto costa perchè inverto le cifre, no riesco a quantificare cifre a diversi zeri o per meglio dire ogni volta che ci provo il mio cervello non trova un paragone ma mi rimanda un informazione vuota, non sono in grado di contare il resto perchè devo usare le dita, ho difficoltà con i mesi devo continuamente contarli dall'inizio,sono etremamente disordinata, non ricordo i visi, i nomi, e la mia memoria a breve termine è parechio incasinata, ma sono tenace, combattiva e dotata di un empatia straordinaria, sono portata per i lavori creativi, e sorpresa mio figlio è dislessico, disgrafico e disortografico, per non farci mancare nulla, quattro anni fa non l'avvrei racontato così serenamente, tempi duri quelli, giorni in cui sia io che lui non vedevamo la fine del tunnel.

Rispondi