INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
mamma Rosa
Messaggi: 3815
Iscritto il: lun lug 21, 2008 3:57 pm
Scuola: Alexander: 5° Alb Polovalboite
Località: Padova

INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da mamma Rosa » mer mar 18, 2009 11:48 am

Prendo spunto dall'argomento di Attilio: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?f=2&t=4961 e dal messaggio di Milli: http://www.dislessia.org/forum/viewtopi ... 3&start=60 per cercare di fare chiarezza sulla figura del referente alla dislessia, che per molti è un gran mistero.

Vi chiedo (a chi è in grado di farlo) di descriverla, per poter:
1 - aiutarla quando c'è ed ha "le mani legate"
2 - aiutarla quando c'è e non sa come muoversi, o non ha "gli stimoli giusti"
3 - cercare il modo giusto di muoversi nelle scuole nelle quali non c'è

Come diceva Attilio:
SOLO buone pratiche, non esempi di insensibilità. :roll:
Naturalmente i suggerimenti son benvenuti, però mi raccomando: cercate di fare in modo che siano costruttivi! :wink:

Io avrei molte domande da porre, comincio con:
- Come si diventa referente?
- Cosa chiede la scuola ad un referente?
- In che modo interagisce con i suoi colleghi, con gli studenti, con le famiglie?
- C'è qualcosa di scritto che dà delle linee guida o sono proprio mandati allo sbaraglio?

Grazie.
Esser la mamma di un dislessico è inebriante!!!

Dare un nome alle cose è il primo passo per affrontarle.

Milli
Messaggi: 114
Iscritto il: gio mag 08, 2008 10:31 pm

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da Milli » mer mar 18, 2009 3:04 pm

Di questo argomento se n'è parlato in diversi commenti, ogni tanto risbuca fuori...

Qualcosa si trova in internet:

Progetto MIUR-AID di formazione dei referenti su dislessia e DSA
http://www.aiditalia.org/upload/introduzione

DISLESSIA E D.S.A di Cristiana Zucca: IL REFERENTE PER LA ...
crizu.blogspot.com/2007/11/il-referente-per-la-dislessia-questo.html - 62k

Presentazione di PowerPoint
Formato file: Microsoft
Corso di formazione per Referenti Dislessia. Concetta Pacifico. ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA. http://www.dislessia.it. I disturbi specifici di apprendimento ...
http://www.toscana.istruzione.it/pacifico.ppt

(chiedo scusa agli esperti...sono imbranata con i collegamenti e gli allegati!!!!)

La realtà poi è diversa tra scuola e scuola; la differenza la fa soprattutto il Dirigente Scolastico, ed io mi sento super fortunata perchè il mio è attento, sensibile al problema, si "affida" alla mia preparazione e sostiene le mie iniziative. E nonostante questo, qualcosa (e qualcuno...) riesce a sfuggire...

Ribadisco il mio punto di vista: sulla carta tutto fila alla perfezione e questo ruolo è quello che può fare la differenza tra una scuola e l'altra. Io ne sono fiera! Ogni giorno è un giorno nuovo di aggiornamento e di miglioramento per me e per i colleghi e i genitori che mi cercano. Anzi...a volte sono io che vado alla loro ricerca...non credete che sia facile...
Ma a mio avviso - e non solo mio - quello che manca è un effettivo riconoscimento ufficiale dall'alto e un coordinamento con verifica periodica. Si evince anche dalle presentazioni che ho riportato sopra. Io spero che con la legge anche questo ruolo venga chiarito e valorizzato, soprattutto per garantire maggior tutela ai bambini, ai ragazzini, ai ragazzi e alle loro famiglie.

Avatar utente
mamma Rosa
Messaggi: 3815
Iscritto il: lun lug 21, 2008 3:57 pm
Scuola: Alexander: 5° Alb Polovalboite
Località: Padova

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da mamma Rosa » gio mar 19, 2009 2:39 am

Da quello che ho capito, leggendo nei vari link che hai messo siete praticamente dei pionieri e molto è lasciato alla vostra buona volontà e sensibilità. :roll: :shock:
Allora ti chiedo: c'è un modo, secondo te, nel quale possiamo fattivamente aiutarvi? :roll:
Esser la mamma di un dislessico è inebriante!!!

Dare un nome alle cose è il primo passo per affrontarle.

Milli
Messaggi: 114
Iscritto il: gio mag 08, 2008 10:31 pm

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da Milli » gio mar 19, 2009 8:49 am

A mio avviso, se anche i genitori, per es. nella lettera che pensavate di scrivere al Ministro, facessero presente la necessità di avere un Referente di riferimento in ogni scuola preparato, in primo luogo -e questo già avviene - ma anche con voce in capitolo, nel senso "riconosciuto formalmente", non sarebbe male. Ma dovrebbe essere obbligatorio, non una scuola sì e una no a seconda della buona volontà o della disponibilità dei singoli insegnanti...perchè ora è così! Laddove questa figura c'è e lavora in stretta collaborazione con il Dirigente Didattico le cose vanno meglio, laddove invece la Referente non viene presa in considerazione da nessuno, anzi! ...le cose funzionano mooooolto male! Ma non si può sempre lasciare tutto alla "fortuna", alla "speriamo che me la cavo", bisognerebbe ripensare a questa figura con più criterio per darle credibilità e soprattutto più incisività nei suoi interventi: gli insegnanti devono capire che devono fare ciò che un Referente dice di fare, dal percorso specifico a ecc. ecc., per intenderci.
Probabilmente quando ci sarà la legge qualcosina cambierà, perchè noi potremmo dire ai colleghi: attenzione! Se non rispetti la legge puoi andare incontro veramente a seri problemi!
Quindi...anch'io non vedo l'ora che passi... :?

Avatar utente
mamma Rosa
Messaggi: 3815
Iscritto il: lun lug 21, 2008 3:57 pm
Scuola: Alexander: 5° Alb Polovalboite
Località: Padova

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da mamma Rosa » sab mar 21, 2009 9:36 pm

Cara Milli, pensavo anche al fatto del consiglio di classe, mi pare di capire che il referente alla dislessia non partecipa. E' una libera scelta di quella della mia scuola o non è previsto che partecipi? penso che così si perde un'importante occasione di confronto fra tutti gli insegnanti.
Esser la mamma di un dislessico è inebriante!!!

Dare un nome alle cose è il primo passo per affrontarle.

luisalercari
Messaggi: 22
Iscritto il: gio lug 31, 2008 11:32 pm
Scuola: Primaria
Località: Valbrona (Como)

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da luisalercari » dom mar 22, 2009 11:38 pm

Ciao mamma Rosa, ebbene si ,nel mio Istituto sono io la referente per la Dislessia, da quest'anno, perchè fino all'anno scorso,non c'era....il Dirigente scolastico ha scelto me perchè... ho in classe 2 bambini dislessici e mi ha detto: non sappiamo bene come muoverci, tu frequenta dei Corsi e poi mi aggiorni...... più o meno è stato così ....
e allora ancora una volta, la buona volontà del singolo si è messa in moto, anche perchè il problema non è solo nella scuola Primaria ma anche nella secondaria che fa parte del nostro Istituto: c'è un rapporto abbastanza buono con le insegnanti che seguono bambini dislessici; il problema è nel contattare le famiglie...a seguito di segnalazioni degli insegnanti a me....per quanto riguarda la mia classe no problem, i "miei" genitori collaborano, sono presenti e attenti sopratutto..... il Dirigente???? per ora si limita a dirmi di continuare così ma.....ogni volta che lo invito a partecipare a un incontro sulla dislessia non ha mai tempo......per oral a situazione è questa...ciao Luisa

Avatar utente
mamma Rosa
Messaggi: 3815
Iscritto il: lun lug 21, 2008 3:57 pm
Scuola: Alexander: 5° Alb Polovalboite
Località: Padova

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da mamma Rosa » lun mar 23, 2009 2:53 pm

Ciao cara Luisa, son contenta (anzi ci speravo proprio) per il tuo contributo! Grazie. :wink:
Potremo dire quindi che questa autonomia delle scuole, a parte le eccellenze, non ha fatto granchè bene alla scuola italiana! :roll:
Riflettevo sul fatto che se come referenti alla dislessia avete una qualche indennità per le ore che impegnate, capisco che magari un'insegnante accetti l'incarico per "arrotondare" e poi (a parte voi che avete una coscienza, anche per le vostre colleghe) chi se ne frega di chi ha bisogno...a questo punto: a soldi spesi del contribuente dovrebbe corrispondere un servizio, autonomia o no della scuola. :x
Se così non fosse, come nella scuola di mio figlio, potremmo avere più forza a reclamare il diritto allo studio con un metodo adeguato.
Mi dispiace moltissimo che dove ci sono referenti come voi, a volte manca la collaborazione degli altri "attori"... :roll:
Per il ds: son tutti uguali, prova a invitare qualcuno di esterno, magari qualche esperto che lui ritiene "pericoloso", a me ha funzionato, fino alla sera prima non poteva assolutamente e poi...è successo il miracolo!!! :wink:
Esser la mamma di un dislessico è inebriante!!!

Dare un nome alle cose è il primo passo per affrontarle.

arypelle
Messaggi: 1
Iscritto il: mar set 29, 2009 10:08 pm

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da arypelle » mar set 29, 2009 10:36 pm

Ciao a tutti!
Sono una new entry del forum! Sto cercando di capire come funziona la questione relativa alla nomina del referente per la dislessia.
Sono mamma di una bimba dislessica, discalculica e con problemi di attenzione e iperattività che ha avuto la fortuna di trovare una scuola elementare con insegnanti sensibili, che si sono lasciate guidare da un insegnante di sostegno a dir poco unica. Vista la preparazione dell'insegnante in questione stiamo cercando di capire come possa essere nominata insegnante referente da parte della scuola. Premessa: abbiamo già tentato la strada della nomina da parte del collegio docenti, ma la preside si rifiuta anche solo di mettere l'argomento all'ordine del giorno, in quanto non c'è nessuna normativa di riferimento che la obblighi a ciò. Anche il riferimento al progetto "Nuove tecnologie e disabilità" del MIUR non è stato sufficiente in quanto considerato datato (2007). QUalcuno sa darmi qualche dritta?
Grazie

Avatar utente
danj
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ott 02, 2004 4:32 pm
Scuola: FINITA!!!:-)
Skype: danicap1
Località: roma

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da danj » mar set 29, 2009 11:38 pm

Si potrebbe fare appello al nuovo regolamento della valutazione DPR 122 articolo 10, specifico per gli alunni con dsa.

questa difficoltà non può più essere "ignorata".

c'è bisogno che all'interno di ogni scuola si attivi qualcosa o meglio qualcuno:
alemno una persona se non addirittura un gruppo di persone che si attivino in una commissione specifica supportata anche da un progetto.

una scossa potrebbe essere questa: tutti i genitori dei bambini chiedano per iscritto la stesura del PEP e la partecipazione del referente come mediatore.
In alto a destra del monitor con la funzione del tasto "CERCA", contrassegnato anche dall'icona di una piccola lente, si può ricercare inserendo una parola chiave d'interesse, quel che è già stato detto su un argomento in precedenti discussioni.

chichiio
Messaggi: 379
Iscritto il: mar mag 12, 2009 3:08 pm
Località: Magenta

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da chichiio » mer set 30, 2009 12:33 am

Ciao a tutti. Provo a dire la mia (ciò che ho incontrato nelle reti di scuole dove ho lavorato)

Con l'autonomia scolastica sono comparse le figure dei referenti, che vengono eletti dal collegio dei docenti, che prima stabilisce la priorità delle figure o dei progetti proposti, in base a quelle che vengono individuate come problematiche da tutto il collegio ( ref. intercultura, organizzazione uscite didattiche, progetti del territorio, sicurezza, alunni diversamente abili/dsa che generalmente sono un'unica persona, perchè segue metodologie differenziate per l'apprendimento e relativi corsi di aggiornamento, ecc), poi individua le persone tra quelle che propongono il progetto e si passa all'elezione ( purtroppo le figure strumentali vengono assegnate in numero proporzionale alle dimensioni dell'istituto e alla dimostrazione di anno in anno della funzionalità delle stesse, quindi sono variabili).

Alla Funzione strumentale viene riconosciuto un monteore di 80 ore (per alunni svantaggiati e alunni con dsa la figura generalmente è sdoppiata su due persone a 40 ore) per corsi d'aggiornamento, contatti col territorio, presentazione di materiali ai colleghi ( documentazione, libri informativi, corsi di aggiornamento/convegni/iniziative per gli "interessati" e ogni anno ce ne sono tanti e quindi è impossibile seguirli tutti, assegnazione delle ore, ad es. degli insegnanti/educatori/mediatori ), formulazione di progetti per l'assegnazione di fondi per acquisto o il "comodato d'uso" di materiali attraverso le scuole snodo.

Con l'aumento delle certificazioni prima e l'avvento del DPR 122 art.10 ora, i collegi docenti, almeno nella mia zona, si sono effettivamente sentiti più chiamati in causa su queste problematiche, ma molto ancora è affidato alle 'orecchie' dei singoli, che generalmente coincidono con gli insegnanti che questi ragazzi li hanno in classe, mentre gli altri aspettano di 'incontrarne' uno sulla loro strada prima di attivarsi.

Prevenire è meglio che curare non è ancora tra i motti prefereti dalla scuola. :roll:
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine/

chichiio
Messaggi: 379
Iscritto il: mar mag 12, 2009 3:08 pm
Località: Magenta

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da chichiio » mer set 30, 2009 12:49 am

mamma Rosa ha scritto: Vi chiedo (a chi è in grado di farlo) di descriverla, per poter:
1 - aiutarla quando c'è ed ha "le mani legate"
2 - aiutarla quando c'è e non sa come muoversi, o non ha "gli stimoli giusti"
3 - cercare il modo giusto di muoversi nelle scuole nelle quali non c'è
Scusa mamma Rosa, questo me l'ero dimenticata... :oops:

1- Quando ha le mani legate c'è poco da fare, perchè dev'esserci almeno un lumicino all'interno del cuore dei docenti, ma l'aumento delle certificazioni e della sensibilità di alcuni (oltre alla legge annunciata e ai vari DPR) sta accendendo dei falò....

2- Rendetevi disponibili per portare tutto il materiale di cui siete in possesso, comprese le iniziative di genitori e associazioni del territorio, sia informativo che formativo e magari invitateli a visitare il forum

3- Se è presente almeno il GLH e quello dovrebbe esserci dappertutto, prendete contatti con la referente, anche se non è funzione strumentale, e fate come al punto 2 ; gli insegnanti che hanno in classe alunni con dsa certificati chiederanno aiuto a lui/lei
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine/

Avatar utente
chicca
Messaggi: 2663
Iscritto il: sab feb 10, 2007 5:45 pm
Scuola: V Elementare e II Liceo Scien
Località: Valle Bormida -Savona-
Contatta:

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da chicca » mer set 30, 2009 10:30 am

Milli ha scritto: Ma a mio avviso - e non solo mio - quello che manca è un effettivo riconoscimento ufficiale dall'alto e un coordinamento con verifica periodica.
Noi in provincia di Savona abbiamo un coordinamento provinciale ( la nostra Alessandra Chiaretta è la coordinatrice dei referenti) !
Certo , è stato fortemente voluto e si è potuto realizzare grazie alla disponibilità dell' USP e alla tenacia di Alessandra :wink:
Proprio oggi, se non erro, c'è un incontro di verifica....

Avatar utente
Rachele.S
Messaggi: 44
Iscritto il: gio ago 06, 2009 9:04 am
Scuola: Insegnante media

Re: INSEGNANTE REFERENTE PER LA DISLESSIA

Messaggio da Rachele.S » mer set 30, 2009 3:21 pm

Ciao, io in teoria sono una referente per la dislessia nel mio istituto comprensivo.
Ho seguito un corso fatto dal MIUR e dall'AID,successivamente mi sono collegata on line nel sito di INDIRE per continuare la mia formazione ed infine ho svolto un test valutato suppongo da un esterto del MIUR fino ad ottenere un attestato che confermava l'esito positivo del corso.
Ora in via ufficiosa sono una referente per DSA ma nulla è ancora ufficiale, il mio lavoro lo svolgo informandomi dei ragazzi che presentano difficoltà, parlando con i colleghi per capire come sia possibile aiutare gli stessi nel corso dell'anno scolastico e sono disponibile a parlare con i genitori per migliorare l'apprendimento dei figli. Sono presente anche nelle giornate degli scrutini se vi è necessità.
Spero così, nel mio piccolo di avervi aiutato :roll:

Rispondi