:-S

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

:-S

Messaggio da SilviaL » ven mag 01, 2009 6:58 pm

circa 6 mesi fa ho ordinato nella libreria vicino casa il libro "il dono della dislessia" di Davis.
ieri mattina la libreria mi ha telefonato per dirmi che era arrivato.. sono passata rientrando da lavoro a ritirarlo.

...una cosa molto curiosa proprio ora!
L ho finito di leggere pochi minuti fa. Secondo me molto criptico per chi non è dislessico.
Sui suoi metodi non commento perchè non li ho sperimentati...

questa piccola premessa è solo per puntualizzare quanto tempo è passato da quando la mia percezione di essere dislessica ha avuto riscontri con le esperienze lette nel forum, ed ho approfondito l argomento. Vi ho reso partecipe della mia scoperta ed ho raccontato il mio modo di essere e la mia esperienza di vita. E non mi sono sentita più cosi "unica e strana" grazie l aver scoperto che come me ce ne sono a migliaia.
Poi sono sparita... un po per mancanza di tempo, un po perchè la mia presenza nel forum stava diventando distruttiva e non costruttiva.
La mia intollerenza con le persone che "non riescono a capire" ha superato i limiti per me ammissibili.

In questi mesi la mia vita è andata avanti. La consapevolezza di ciò che in me non andava ha migliorato di molto le cose.
Comprendere è sinonimo di saper gestire anche i limiti o le cose che non riesco a fare ed imparare a concentrarmi su quanto invece riesco a fare in maniera naturale e ed egregiamente.
Questo devo ammetterlo è stata una lampadina che si è accesa e che mi ha aiutata molto in termini di autostima e di accettazione.
Essere diversi non sinonimo di essere sbagliati. La mia flessibilità e tolleranza verso tutto ciò che non condivido o non riesco a fare è aumentata visibilmente.

In poche parole essere consapevole di certi meccanismi aiuta molto a saperli utilizzare e sfruttare al meglio.
Sono la stessa persona, ma con una consapevolezza diversa di me stessa.

E' molto curioso dire di essere dislessica a persone che mi conoscono da sempre e spiegare loro che cos è la dislessia e gli effetti collaterali che l accompagnano.
Una cosa ben diversa e riduttiva del loro modo di averla concepita fino a quel momento. O più che altro una cosa che non li riguardava perchè non avevano nessuno vicino che li riguardasse.
I luoghi comuni fanno dei gran danni e rendono le cose che non si capiscono nemiche....

Traduzione per chi non mi conosce da sempre ma che forse mi conosce meglio e più intimamente di loro è stato come dirgli: "non sono nulla di eccezionale sono solo dislessica... e come me ce ne sono tantissime/i" :-)))

Reazioni molto diverse a questa mia dichiarazione... e purtroppo molti hanno reagito "tu? ma non è possibile..." perchè in realtà ciò che sapevano fino ad ora è che la dislessia è una difficoltà nello scrivere e nel parlare che riguarda solo i bambini e che poi si guarisce. :-S

Nel mio piccolo sto cercando di far percepire nel modo giusto questa "diversità" ... spero di non far danni....

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: :-S

Messaggio da lucia17 » sab mag 02, 2009 12:16 am

Ciao, scusa ma mi piacerebbe che tu dicessi quali ritieni essere glii effetti collaterali, scusa ma mi seervirebbe anche per capire me stessa. Grazie di quello che stai facendo e secondo me fai bene.

SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

Re: :-S

Messaggio da SilviaL » sab lug 18, 2009 9:37 am

Ciao.
Scusami ma rientro solo oggi nel forum.

Gli "effetti" collaterali sono tutte quelle cose che sono conseguenza e a cui non si può avere un controllo. Esempio semplice nella socializzazione... la contraddistinguersi anche non volendo dalla massa. Un diverso modo di sentire e vedere il mondo anche se si vuole nasconderlo emerge SEMPRE.

Un altro effetto collaterale di cui ho imparato a riderne è la distrazione o la sbadataggine o l'imprecisione nelle piccole cose.
qndo sono in preda ad uno stato emotivo positivo o negativo e quindi la classica testa tra le nuvole... rivolto bicchieri tavolini...mi cade ogni cosa...
sono sempre un po sbadata diciamo...ma in quei momenti è incontenibile.

una cosa che mi perseguita da quando ero alle scuole elementari.. nel risultato dei miei calcoli avanzo o difetto sempre di 1 o 2... o di segno sbagliato. Impossibile non usare pc o calcolatrice.
Oppure anche dopo aver riletto più volte ed invio un documento mi fanno notare di aver scritto qualche parola al contrario o parole dimenticate... o invertite... poco male se si tratta di un email non formale ma se invece lo è... :-(

poi ci sono frasi che mi capita di sentirmi dire come:
" ma come è una cosa cosi semplice" e non riuscire a capirla.
"fantastico... ma come hai fatto a realizzarlo? è complicatissimo..." invece per me è stata una passeggiata
"no guarda è inutile che mi spieghi perchè mi sono già perso è troppo complicato"
bah...

Insomma non basta la difficoltà ad apprendere.. sia la lentezza che doversi basare sulla logica... ma anche queste piccole cose che possono rendere difficile vivere in mezzo agli altri.
Spero di essermi riuscita a spiegare... :-)

Saluti :-D

Avatar utente
mare66
Messaggi: 303
Iscritto il: dom feb 22, 2009 10:32 am
Scuola: terza media

Re: :-S

Messaggio da mare66 » sab lug 18, 2009 10:26 am

perfettamente ! potremo essere quasi sorelle ! 1bacio

faber
Messaggi: 28
Iscritto il: mer apr 30, 2008 9:43 am

Re: :-S

Messaggio da faber » sab lug 18, 2009 1:08 pm

Carissima Silvia L. sono molto vicino alla tua età e da poco meno di un anno ho scoperto di essere dislessica.
E' vero noi vediamo e sentiamo in modo diverso e per questo non ci sfugge nulla, proprio nulla. Ho un certo sesto senso per le persone che conosco per la prima volta e difficilmente sbaglio. Il nostro intuito è infallibile.
Esiste un rovescio della medaglia, o effetti collaterali, come gli chiami tu che a volte conferiscono molta sofferenza. Io comincio a sudare e allora mi devo fermare e lasciarmi andare finché la confusione passa del tutto. Figurati che l'altro giorno, meno male succede di raro, stavo guidando, andavo piano perché ero sulla dirittura d'arrivo, e mi sono praticamente fermata perché non ricordavo più quale fosse il freno e l'acceleratore. Ho dovuto lasciar passare qualche buon minuto per riprendere il controllo della situazione. Mi ci ritrovo molto in quello che hai scritto, gli estremi sono la nostra caratteristica, scivoliamo sul nonnulla e poi sembriamo piccoli geni veloci e perspicaci in altre cose.
io comunque sto bene con me stessa e per certi versi una....privilegiata!!
un abbraccio
fabrizia

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: :-S

Messaggio da anna68 » sab lug 18, 2009 1:23 pm

MA HAI FATTO I TEST??
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

SilviaL
Messaggi: 57
Iscritto il: sab ott 18, 2008 5:31 pm
Località: ROMA

Re: :-S

Messaggio da SilviaL » dom lug 19, 2009 2:05 am

Anch io l ho scoperto da meno di un anno e cmq sto bene con me stessa... solo che a volte essere cosi diversi è limite oltre che un vantaggio.

Non ho fatto i test..
Ho una nipotina che abbiamo scoperto con DSA che è identica a me... ha avuto le stesse difficoltà scolastiche ed ha molte cose simili. Lei ha fatto i test... la logopedia all'età giusta ed ora ha superato anche l'impatto scolastico delle superiori ed è stata promossa.

Non intendo fare i test soprattutto perchè per me è perfettamente inutile alla mia età avere una diagnosi ufficiale. Solo per curiosità mi sembra troppo laborioso.
Quando lo scorso autunno ho scoperto questo forum ho trovato persone simili a me ed è la prima volta che mi succedeva. Pensavo di essere sola...

Ho pianto e mi sono infuriata qndo ho letto di bambini o adolescenti che non venivano compresi e con problemi con le strutture scolastiche ed insegnanti, con le difficoltà di apprendimento e di socializzazione. Nei racconti delle mamme e dei ragazzi mi ci sono rispecchiata perfettamente...
ovviamente non in tutti i particolari, ma per il 90%...
Nei primi tempi ho scritto molto nel forum ed alcune mamme mi hanno ringraziato di aver raccontato la mia storia in quanto le ho aiutate a capire meglio i loro figli.
Poi presa dai miei impegni lavorativi e non... ho disertato.

Sono rientrata oggi nel forum perchè mi sono chiesta se Picciotta, Leonardo e gli altri erano riusciti a vincere la battaglia della maturità ed erano soddisfatti del risultato.
Purtroppo non posso far altro che fare il tifo per loro... :-)

Ho trovato il messaggio di lucia17 e le ho risposto, ma detto sinceramente non so se riuscirò a continuare a seguire il forum...

Ciao
Silvia

Rispondi