Pagina 1 di 2

CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mar set 29, 2009 7:02 pm
da Mirta
Ciao a tutti!!! Sono nuovissima e ho una figlia stupenda di 8 anni che è dislessica.
Ho una domanda da porre, per curiosità: il quaderno di mia figlia è più rosso che blu. Vi sono una marea di correzioni scritte a pennarello rosso, ma mi sembra di aver sentito dire che queste non sono ammissibili per bimbi dislessici. Potete aiutarmi? Il neuropsichiatra infantile alla vista dei quaderni abbronzati di Alessia si è messo le mani nei capelli!!! Grazie mille!!

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mar set 29, 2009 7:24 pm
da girasole70
benvenuta!! :P

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mar set 29, 2009 9:35 pm
da marialuce
In teoria per quel che sappia io le correzioni a penna rossa non dovrebbero essere fatte.
Per mia figlia funziona così: le maestre sotto gli errori segnano un puntino nero o blu e poi la bambina cerca di correggere.
Buona serata

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mar set 29, 2009 10:00 pm
da girasole70
nel nostro caso invece sottolineano la parola sbagliata con sotto tante x quanti sono gli errori nella parola....quindi mia figlia si autocorregge...

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mer set 30, 2009 9:19 am
da sabrina68
Anche la maestra di Andrea corregge le parole sbagliate, ma a matita e "sottile", in modo da segnalare gli errori, ma non rendere la pagina un "campo di battaglia".

Non c'è, io credo, una specifica "regola" da mostare alla maestra, ma ti puoi rifare alla Circolare Ministeriale prot. n. 4099/A/4 del 5/10/2004 che dice (tra l'altro..):

Per gli strumenti dispensativi, valutando l’entità e il profilo della difficoltà, in ogni singolo caso, si ritiene essenziale tener conto dei seguenti punti:
- Dispensa dalla lettura ad alta voce, scrittura veloce sotto dettatura, uso del vocabolario, studio mnemonico delle tabelline.
- Dispensa, ove necessario, dallo studio della lingua straniera in forma scritta.
- Programmazione di tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio a casa.
- Organizzazione di interrogazioni programmate.
- Valutazione delle prove scritte e orali con modalità che tengano conto del contenuto e non della forma.

...quindi, non dovendone tenere conto, perchè comunque sono errori che non dipendono da lei e sui quali sta probabilmente già lavorando (...penso che tua figlia faccia logopedia, o sbaglio?), è perfettamente inutile e anzi controproducente sottolinearli così tanto.

Dimenticavo: benvenuta !!! :wlc

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mer set 30, 2009 9:24 am
da Costanza
I miei figli hanno avuto sempre correzioni in rosso. Non sapevo che non si dovessero fare.

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: mer set 30, 2009 11:41 pm
da mariacristina
anche mia figlia ha correzioni in rosso, ma poi chi dovrebbe dirglielo aalle insegnanti - non che si offendono ?
non dovrebbe dirlo il logopedista con un di incontro?

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: gio ott 01, 2009 8:21 am
da pirula-2
Le maestre nemmeno ci pensano ad una cosa del genere, non per cattiveria, ma perchè sono abituate così.

Se fai notare loro, con un sorriso, quanto è brutto quel "cimitero" rosso, e suggerisi o chiedi la cortesia di aiutare il bimbo anche non evidenziando così tanto gli errori, ma segnalandoglieli, a lui solo, con una crocettina in nero o blu, non credo si offendano. Tutto sta a come si affronta la faccenda, senza aggressività ma chiedendo collaborazione, si potrebbe ad esempio dire, se fanno qualche difficolta:
"ma, io so che gli esperti in dsa, anche quelli che seguono mio figlio, suggeriscono questo come strategia, magari è una sciocchezza, ma magari loro hanno studiato che puè essere utile, se non è troppo disturbo, vorrei che provassimo per vedere se il piccolo è meno in ansia quando riceve un compito corretto"

o cose del genere

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: gio ott 01, 2009 11:16 am
da mb84
Mio figlio Davide è dislessico, disortografico, disgrafico e discalculico.
Nella diagnosi è proprio scritto "E' necessario che il bambino sia sollevato dal carico ortografico e possa concentrarsi sugli aspetti esplicitativi e sintattici del componimento. A QUESTO FINE è CONTROPRODUCENTE CHE NELLA PRODUZIONE SPONTANEA VENGANO CORRETTI E SOTTOLINEATI GLI ERRORI ORTOGRAFICI.....". Le maestre hanno poco da offendersi, si devono attenere a quello che è loro consigliato dagli specialisti. Certo poi con loro abbiamo concordato che le correzioni possono farle (Davide si è lamentato "MA COME E' DISTRATTA LA MAESTRA! NON VEDE MAI GLI ERRORI CHE FACCIO!") riscrivendo la parola corretta, non in rosso ma nel colore in cui lui scrive però i cimiteri rossi sono terminati!!!!!
ciao

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: gio ott 01, 2009 3:04 pm
da stefy 71
PURTROPPO INVECE NELLA MIA ESPERIENZA NONOSTANTE SIA STATO DETTO(DALLA NP) DI NON CORREGGERE IN ROSSO IERI MIA FIGLIA E' TORNATA CON LE PROVE DI INGRESSO BELLE ROSSE FORSE E' IL COLORE PREFERITO DALLE MAESTRE!!!! PER FORTUNA SONO STATE CLEMENTI NON C'ERA NESSUN VOTO.....AL PROSSIMO INCONTRO CON GLI SPECIALISTI CI RIPROVEREMO...

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: gio ott 01, 2009 4:16 pm
da Costanza
Nella diagnosi di mia figlia c'è scritto: "non penalizzare la ragazzina nelle produzioni scritte in conseguenza degli errori di ortografia, sottolineando gli errori senza ridurre il voto e valutando esclusivamente la qualità delle idee espresse".
Non credo che gli errori possano essere ignorati. I ragazzi devono pur capire se e dove hanno sbagliato.

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: sab ott 03, 2009 10:07 am
da Rossella
Costanza ha scritto:Nella diagnosi di mia figlia c'è scritto: "non penalizzare la ragazzina nelle produzioni scritte in conseguenza degli errori di ortografia, sottolineando gli errori senza ridurre il voto e valutando esclusivamente la qualità delle idee espresse".
Non credo che gli errori possano essere ignorati. I ragazzi devono pur capire se e dove hanno sbagliato.
Secondo me, da professionista ma anche da mamma, dipende sempre molto da caso a caso. Come sempre non si può generalizzare, perchè ogni ragazzo può avere bisogno di cose diverse. Per esempio mio figlio si sentiva in difficoltà alle scuole medie se lui aveva un bel voto anche con gli errori e un amico, con gli stessi errori, no (semmai solo perchè non era certificato!!!!). E poi rosso, blù... :oops: dipende sempre dal valore che un insegnante dà alle correzioni!!!!

Su una cosa generalizzo: che di sicuro gli errori non devono essere calcolati, e quindi la valutazione complessiva non ne deve tenere conto, spiegando bene ai ragazzi che non è uno "sconto" quello che si fa loro, ma si sa che sono errori dovuti alle loro difficoltà, facendo sempre capire che bisogna essere ottimisti, che prima o poi gli errori diminuiranno, forse non scompariranno del tutto, ma crescendo si accorgeranno sempre di più degli errori e, quindi, si autocorreggeranno!
Siamo sempre molto positivi!!!! :wink: E' la strategia vincente! :lol:

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: sab ott 03, 2009 2:09 pm
da Lulù
Rossella ha scritto:Secondo me, da professionista............, dipende sempre molto da caso a caso. Come sempre non si può generalizzare, perchè ogni ragazzo può avere bisogno di cose diverse.
Sono assolutamente d'accordo......le insegnanti dovrebbero "capire" cosa fare con ogni bambino che hanno in classe.......chi vuole la correzzione.....chi no......sarebbe tutto più semplice con un pò di umanità in più.
Costanza ha scritto:Nella diagnosi di mia figlia c'è scritto: "non penalizzare la ragazzina nelle produzioni scritte in conseguenza degli errori di ortografia, sottolineando gli errori senza ridurre il voto e valutando esclusivamente la qualità delle idee espresse".
Non credo che gli errori possano essere ignorati. I ragazzi devono pur capire se e dove hanno sbagliato.
E per questo che dico sempre che è la logopedista che segue il bambino a dover stabilire cosa è meglio fare. E non perchè sia la più brava ma solo perchè conosce meglio di tutti il bimbo. Gli specialisti che redigono la diagnosi si limitano a dire la propria.....che è sempre diversa da caso a caso......quindi genericamente si dovrebbero indicare gli strumenti per poi adeguarli di volta in volta......
Avevo una maestra che "ignorava" del tutto i quaderni della mia bimba perchè le avevo detto che non doveva tener conto degli errori :shock: ......una piccola nota su un foglietto riservato da consegnare alla maestra e come per incanto sono comparsi gli smile!!!! Un piccolo aiutino per chi pensa che i DSA vadano ignorati e non "SEGUITI DIVERSAMENTE"......
COSTANZA.......ma cosa scrivi?????
Gli errori devono essere ignorati!!! E non è certo la correzione dell'insegnante che fa capire al ragazzo se e dove ha sbagliato.....anzi!!! Loro sbagliano perchè non automatizzano....non perchè non sanno come scrivere.....ci sono altri meccanismi da instaurare affinchè si rendano conto dell'errore.....è proprio per questo che si utilizza il correttore ortografico...... Un campo do battaglia tutto rosso non da loro la capacità di capire l'errore ma solo la mortificazione di "non essere proprio capace"......!!!!!

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: sab ott 03, 2009 4:09 pm
da paki
Secondo la mia inesperta considerazione.

Un errore evidenziato con la penna rossa non fa altro che rafforzare la memoria visiva ed inescare un meccanismo che porta automaticamente a ripetere l'errore.

Re: CORREZIONI IN ROSSO????

Inviato: sab ott 03, 2009 8:31 pm
da Costanza
Lulù ha scritto: COSTANZA.......ma cosa scrivi?????
Gli errori devono essere ignorati!!! E non è certo la correzione dell'insegnante che fa capire al ragazzo se e dove ha sbagliato.....anzi!!! Loro sbagliano perchè non automatizzano....non perchè non sanno come scrivere.....ci sono altri meccanismi da instaurare affinchè si rendano conto dell'errore.....è proprio per questo che si utilizza il correttore ortografico...... Un campo do battaglia tutto rosso non da loro la capacità di capire l'errore ma solo la mortificazione di "non essere proprio capace"......!!!!!
Non ti arrabbiare con me Lulù.
Io non sono un'esperta, esprimo solamente la mia opinione. Da poco più di un anno mia figlia è stata diagnosticata e io mi sono ritrovata in un'altra dimensione dove tutto quello che mi era stato propinato per tanti anni, da ex "secchiona" e aspirante giornalista nonchè figlia di maestra è stato completamente stravolto.
Non è più importante leggere velocemente e bene. Non è più importante scrivere correttamente. :shock:
CHI mi deve spiegare quello che si deve o non si deve fare per aiutare un ragazzo dislessico? CHI deve spiegarlo agli insegnanti di mia figlia che, completamente disinformati, si rivolgono a me?
Mia figlia ha 15 anni e non è seguita da una logopedista perchè per lei sarebbe inutile (così mi è stato detto). E' seguita da una psicopedagogista che niente ha detto riguardo alle correzioni e che per di più ci ha comunicato che da quest'anno non è più necessario vedere Eevee tutte le settimane.
Conosco troppo poco la dislessia per contestare quello che c'è scritto sulla diagnosi e che è l'unico documento ufficiale che posso mostrare ai prof.
Qui a Palermo non ci sono convegni aperti ai genitori e nemmeno riunioni aid.
L'unica mia fonte di informazioni è il forum.
Mi dispiace se quello che scrivo è sbagliato. Correggetemi!!! Per piacere spiegatemi!!!
Il referente per la dislessia non funziona.
Sono confusa.
Mi dispiace scrivere cose sbagliate ma per me erano giuste. =blu

p.s.: aggiungo che sono veramente stanca e mi sento impotente e troppo poco preparata per aiutare mia figlia.