Indennità di frequenza INPS

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
enzo56
Messaggi: 45
Iscritto il: dom ott 31, 2004 7:52 pm
Località: Pieve Emanuele MI
Contatta:

Indennità di frequenza INPS

Messaggio da enzo56 » gio nov 10, 2005 6:21 pm

Molti mi hanno scritto per chiedermi come ho fatto ad ottenere INDENNITA’ DI FREQUENZA MENSILE, per mio figlio, da parte dell'INPS.
Non è difficile. Bisogna rivolgersi all’ASL d’appartenenza, Ufficio Invalidi Civili, e fare una domanda per l'accertamento DEGLI STATI DI INVALIDITA' CIVILE (LEGGE 295/90) dove l’ASL, RICONOSCE una disabilità psichica, fisica o sensoriale o cognitiva, (nel nostro caso dislessia o disturbo specifico dell'apprendimento) a fronte della documentazione clinica presentata (visita dello specialista con diagnosi, valutazioni dell’equipe riabilitativa ecc.ecc.).
Dall’ASL viene rilasciata UNA CERTIFICAZIONE per i minori di anni 18, che non è una INVALIDITA', ma è il riconoscimento di una difficoltà persistente a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età (art. 2 legge 288/90). La Certificazione da anche diritto all’IVA del 4% invece del 20%, per l’acquisto di supporti informatici.
Consiglio anche di rivolgersi alle Associazioni degli invalidi civili. Sono un patrimonio di conoscenza e assistenza di grande utilità. Io ho consultato l'ANMIC Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili (http://www.anmic-invalidicivili.it/index.html), che si è dimostrata disponibile ad assistermi in un eventuale ricorso. Sono stati molto disponibili e competenti. Nel caso di mio figlio non c'è stato bisogno di ricorso. Da quel che ho capito è importante che nella diagnosi si dica esplicitamente della necessità di supporti informatici, come l’uso del computer, programmi di videoscrittura, sintesi vocale e quanto altro occorre. L’indennità di frequenza è un aiuto per le spese supplementari adeguate da affrontare nell’età scolare fino ai 18 anni.
Allego il documento che trovai sul nostro forum, e dal quale mi sono mosso:

<<la Legge e le norme che regolano il problema del riconoscimento dell'handicap, dicono che:

Ai MINORI di 18 anni ai quali la COMMISSIONE SANITARIA PER L'ACCERTAMENTO DEGLI STATI DI INVALIDITA' CIVILE(LEGGE 295/90) della ASL, RICONOSCE una disabilità psichica, fisica o sensoriale o cognitiva,
( nel tuo caso dislessia o disturbo specifico dell'apprendimento) a fronte della documentazione clinica presentata(visita dello specialista con diagnosi, valutazioni della equipe riabilitativa ecc.ecc.) viene rilasciata UNA CERTIFICAZIONE che non è una INVALIDITA', ma è il riconoscimento di una difficoltà persistente a svolgere i compiti e le funzioni proprie della sua età(art. 2 legge 288/90).

A fronte delle difficoltà e della certificazione emessa dalla COMMISSIONE(che può anche non certificare lo stato di handicap se non ci sono gli estremi )viene emesso un DOCUMENTO(certificato) che per i minori viene definito INDENNITA ' DI FREQUENZA .

Tale documento, valido fino al compimento della maggiore età o fino a quando lo decide la Commissione, ma in ogni caso non oltre i 18 anni, consente di accedere per chi ne ha bisogno alle cure gratuite presso il Sistema Sanitario Nazionale o presso i Centri di Cura e Riabilitazione accreditati o riconosciuti dal SSN.

Per chi non ha bisogno di terapie questo certificato autorizza l'erogazione di "provvidenze economiche" (circa 200 € al mese) per tutto il periodo di frequenza scolastica.

Il certificato consente anche una serie di agevolazioni (per esempio l'acquisto di computer o software con IVA ridotta al 4% ecc. ecc.).

Al compimento del 18 anno il documento decade.

. Solo al compimento della maggiore età la persona interessata, può richiedere una visita alla Commissione per avere riconosciuto lo stato di invalidità

A questo punto se la COMMISSIONE riconosce lo stato di INVALIDITA' rilascia un certificato di INVALIDITA' CIVILE (espresso in percentuale) che consente alcune agevolazioni alla persona (per esempio IVA ridotta al 4% sull'acquisto dell'auto, ticket ridotto sui farmaci e gli accertamenti diagnostici, agevolazioni nei concorsi, agevolazioni per il collocamento al lavoro).Tutto ciò solo se la persona decide di utilizzare la sua certificazione.

Infatti, sia la INDENNITA' di FREQUENZA sia il CERTIFICATO DI INVALIDITA' sono documenti che vengono rilasciati alla persona e quindi è la persona che decide di utilizzarli o no. La certificazione di INDENNITA' DI FREQUENZA o di INVALIDITA' non compare su alcun documento della persona.
Gli uffici INVALIDI delle ASL o il Servizio Sociale dell'ASL o del Comune possono dare tutte le informazioni necessarie, compreso anche i riferimenti di legge.
Per ogni ulteriore informazione puoi telefonarmi, ciao

Maria Sala
Delegata AID Lecco
0341 289042 >>.


Consiglio anche i seguenti siti:

http://www.handylex.org/schede/icfrequenza.shtml

http://www.intrage.it/rubriche/assisten ... ndex.shtml

http://www.agevoliamo.it/listagevolazio ... lazioni=40

Un saluto a tutti
enzo56

Avatar utente
GLuca
Messaggi: 63
Iscritto il: lun nov 14, 2005 10:43 am
Località: Reggio Emilia

Messaggio da GLuca » gio nov 17, 2005 1:54 am

OTTIMA segnalazione!! grazie 1000.
Sto partendo con i documenti. Vorrei sapere se c'è la possibilità di rendere l'indennità retroattiva: ho la prima diagnosi per mio figlio che risale al 98, mai usata per queste cose semplicemente perchè non conoscevo questo nostro diritto... non che non ne volessi fruire...
Grazie in anticipo.
GLuca

Avatar utente
niko66
Messaggi: 144
Iscritto il: ven lug 29, 2005 3:43 pm
Località: Dalmine Bg

Messaggio da niko66 » gio nov 17, 2005 8:32 am

anche io sto raccogliendo la documentazione, sett prossima parto con la pratica.... grazie ancora per la segnalazione!

Avatar utente
enzo56
Messaggi: 45
Iscritto il: dom ott 31, 2004 7:52 pm
Località: Pieve Emanuele MI
Contatta:

Messaggio da enzo56 » gio nov 17, 2005 8:45 am

Non credo che possa essere retroattiva. A mio figlio è stata concessa dopo quasi nove mesi, e retroattiva dal giorno in cui è stato sottoposto a verifica dalla commissione ASL.
Ciao a tutti.
enzo56

mamma-ric-edo
Messaggi: 34
Iscritto il: mar gen 24, 2006 1:52 pm
Località: pavia

anche noi visita per indennità frequenza.

Messaggio da mamma-ric-edo » ven feb 17, 2006 1:39 pm

Il 15/2 ho portato mio figlio all'ASL di Pavia per la "visita" dell'ndennità frequenza. Sono rimasta alquanto DISGUSTATA!!Una componente della Commissione mi ha chiesto : ma chi l'ha mandata??non possiamo mica valutare anche i bambini dislessici e via di seguito...avrei voluto prenderla a schiaffoni!!Ma davanti a mio figlio non potevo..Ho sbagliato: avrei dovuto uscire, rivoltarle la scrivania e dirle di informarsi prima sulle leggi, poi sulla dislessia. Ora aspetterò il verbale..e farò ricorso rivolgendomi anche all'Associazione nazionale Invalidi e a tutto il mondo!Sono furente!
Ma perchè ad alcuni l'hanno concessa e ad altri fanno tante storie? La Legge non è uguale per tutti??Cosa ne sanno loro delle difficoltà dei nostri figli, delle umiliazioni rispetto agli altri, dei loro problemi. Cosa ne sanno loro che mio figlio spesso piange e mi dice che vorrebbe avere qualche altra grave malattia, ma non essere dislessico..Cosa ne sanno loro che oltre alla scuola, lui va dalla logopedista e dalla psicologa, mentre gli altri giocano. Cosa ne sanno loro che lui continua a scrivere rige anzichè righe, bio anzichè mio..non hanno neanche voluto vedere i quaderni.
Loro non sanno, non sanno niente ma si permettono. Non è possibile che non siano aggiornati sulle leggi e sulla patologia. E' una vergogna!
(si capisce che sono arrabbiata?)
Scusate lo sfogo..ma ne avevo proprio bisogno.
Qualche consiglio ?
Un grazie a tutti per "l'ascolto"

Avatar utente
enzo56
Messaggi: 45
Iscritto il: dom ott 31, 2004 7:52 pm
Località: Pieve Emanuele MI
Contatta:

Non demordere

Messaggio da enzo56 » ven feb 17, 2006 6:22 pm

Non demordere. Se non ti riconoscono nulla fai ricorso con l'associazione degli Invalidi Civili:
Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili
Sede Regionale di Milano - Via Dogana, 2
Fax 02-8052366 - Tel. 02-865598 - 865883 - 89011045 - 72008456 - 86463824
enzo56

Avatar utente
niko66
Messaggi: 144
Iscritto il: ven lug 29, 2005 3:43 pm
Località: Dalmine Bg

Messaggio da niko66 » lun feb 20, 2006 8:22 am

io ho scritto come è andata alla asl di bergamo.... non mi hanno nemmeno fatto parlare, hanno chiesto il certificato del neuro/psichiatra e poi mi hanno detto di andare che mi avrebbero fatto avere a casa la documentazione...
è passato 1 mese e non ho visto ancora nulla....
comunque tutto dipendente dalla commisione, non c'è niente da fare, è anche umiliante, a volte, ti sembra di andare a chiedere la carità...
mentre invece è un diritto dei ns figli!

did
Messaggi: 161
Iscritto il: ven ott 01, 2004 11:15 pm

mi aiutate?

Messaggio da did » gio mar 09, 2006 1:44 pm

Mi stò preparando ad un eventuale ricorso per la richiesta dell'indennità di frequenza. Grazie per la segnalazione di Enzo56, ma vi chiedo se potessimo stilare un elenco di città dove non ci sono stati problemi per avere l'indennità. A me risultano:

Frosinone,
Lecco,
Milano altre città?
autocommiserazione no - azione si

Avatar utente
danj
Messaggi: 1224
Iscritto il: sab ott 02, 2004 4:32 pm
Scuola: FINITA!!!:-)
Skype: danicap1
Località: roma

Re: mi aiutate?

Messaggio da danj » gio mar 09, 2006 2:18 pm

did ha scritto:Mi stò preparando ad un eventuale ricorso per la richiesta dell'indennità di frequenza. Grazie per la segnalazione di Enzo56, ma vi chiedo se potessimo stilare un elenco di città dove non ci sono stati problemi per avere l'indennità. A me risultano:

Frosinone,
Lecco,
Milano altre città?

...credo che si possa aggiungere anche Roma, anche se forse non tutte le ASL si comportano allo stesso modo.
In alto a destra del monitor con la funzione del tasto "CERCA", contrassegnato anche dall'icona di una piccola lente, si può ricercare inserendo una parola chiave d'interesse, quel che è già stato detto su un argomento in precedenti discussioni.

did
Messaggi: 161
Iscritto il: ven ott 01, 2004 11:15 pm

città

Messaggio da did » gio mar 09, 2006 3:03 pm

Roma,
Frosinone,
Lecco,
Milano,
nelle Marche quali città?
autocommiserazione no - azione si

Avatar utente
niko66
Messaggi: 144
Iscritto il: ven lug 29, 2005 3:43 pm
Località: Dalmine Bg

Messaggio da niko66 » gio mar 09, 2006 3:42 pm

io sono ancora in attesa di risposta, sono quasi due mesi, ormai....

poi vi faccio sapere, ok?

Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro

Messaggio da Elisabetta » gio mar 09, 2006 5:34 pm

anche io sono in attesa.... ma a me pare che anche a Pesaro non ci siano difficoltà.

Caro Didier, per scaramanzia non aggiungo la mia città nella lista, ma sono sicura al 99% che la riceveremo.

Un abbraccio
Eli

Avatar utente
mostrillo
Messaggi: 262
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:06 pm
Località: rivoli (to)

Messaggio da mostrillo » ven mar 10, 2006 11:29 am

Noi qui in prov di Torino stiamo provando
presso ASL 5 (Rivoli)
Asl To non so quale (...)
Asl di S. Mauro

Stiamo iniziando ora vi faro' sapere
ciao
cla

PAPI 67
Messaggi: 62
Iscritto il: ven ott 08, 2004 3:37 pm
Località: MARCHE

Messaggio da PAPI 67 » ven mar 10, 2006 11:55 pm

MARCHE:
ASCOLI PICENO,
l'abbiamo ottenuta. Secondo me determinante, per la commissione, che il bambino usa a scuola il programma di lettoscrittura (Carlo II loquendo)

did
Messaggi: 161
Iscritto il: ven ott 01, 2004 11:15 pm

altre città?

Messaggio da did » gio mar 16, 2006 9:02 am

In queste città è stata riconosciuta la richiesta per l'indennità di frequenza:
Roma,
Frosinone,
Lecco,
Milano,
Ascoli Piceno.
in queste altre aspettiamo la risposta per richieste già effettuate:
Reggio Emilia,
Bergamo,
Pavia,
Pesaro,
Torino,
Genova.
C'è qualcun altro?
in caso di ricorso ci teniamo uniti? possiamo produrre dei documenti comuni? seza dubbio come ci è stato consigliato si può fare ricorso rivolgendosi all'indirizzo che ha scritto Enzo56. Ciao Didier
autocommiserazione no - azione si

Rispondi