L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da quidla » mer apr 28, 2010 12:53 am

ATTENZIONE!!!
Per le valutazioni Invalsi SNV (per 2a e 5a elementre e 1a media) è uscita una NOTA ufficiale per quanto riguarda gli alunni con DSA.
Dice che “parteciperanno alle prove SNV alle stesse condizioni degli altri”.
La disabilità dovrà essere segnalata sulla scheda-risposta (4=DSA) e di conseguenza le prove “verranno elaborate in maniera a sé stante così da non incidere sul risultato medio della scuola o della classe”.
Ai dsa NON è quindi concesso fare la verifica Invalsi in digitale e con l’ausilio degli strumenti compensativi dispensativi come previsto dal DL 122 art 10!!! 

Ho già segnalato la cosa all'AID che è subito intervenuta inviando una lettera all'Invalsi e al Miur chiedendo di rivedere la nota.


Se le cose rimangono così io mio figlio lo TENGO A CASA e nella giustificazione scrivo per DIRITTI NEGATI.

Invito tutti i genitori a fare altrettanto!


Qui trovi la nota e la replica:
http://www.facebook.com/topic.php?topic ... post144205

Ciao
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da Pipo » mer apr 28, 2010 2:19 am

Invece di andare avanti, si va in dietro come i gamberi.
Questo pomeriggio, ai colloqui individuali, le insegnanti mi hanno assicurato che durante le prove, un'insegnante avrebbe provveduto a leggere i quesiti a mio figlio. La stessa insegnante, ha fatto due esperimenti durante i test di preparazione ed ha riscontrato una nettissima differenza di prestazione tra la prova con lettura assistita e quella senza soprattutto perchè con la lettura assistita, il bambino ha un risultato ottimo e moralmente ne esce sereno e gratificato. Nell'altro modo invece, vi lascio immaginare!
Purtroppo, chi è nella sala di regia della scuola Italiana, troppo spesso dimentica di avere a che fare con i bambini.

Se questa nota rimarrà tale, anche mio figlio resterà a casa e nella giustificazione scriverò anch'io per "diritti negati".

Se non fosse che non mi va di coinvolgere il bambino nelle mie proteste, lo manderei ugualmente a scuola dicendogli che, al momento della prova, dovrebbe assolutamente rifiutarsi di eseguirla rimanendo seduto a braccia conserte ed esclamando "pretendo il rispetto dei miei diritti".

P.S.: credo che questa nota violi quanto disposto dal DPR della scorsa estate in merito alle modalità per l'esecuzione delle verifiche. Non credete anche voi che ci sia una contraddizione e che quindi il DPR sia gerarchicamente superiore alla nota del MIUR?

Ciao, Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8

Avatar utente
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da sabrina68 » mer apr 28, 2010 6:40 am

Scusate, quest'anno non mi riguarda direttamente, ma c'è qualcosa che non mi è chiaro...

In questo topic http://www.dislessia.org/forum/viewtopi ... &start=120 Chichiio metteva un link (nel penultimo messaggio) dove si trovano le prove differenziate per i DSA per il 2010.

Faranno prove diverse oppure tutto uguale, alle stesse condizioni degli altri ?

Giusto per capire, visto che due anni di tempo non sono poi tanti visto come vanno le cose :roll:
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it

quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da quidla » mer apr 28, 2010 8:05 am

La prova nazionale Invalsi di terza media è una cosa, le valutazione SNV è un'altra cosa. In questo caso si fa in 2a e 5a elementare e 1a media. L'alunno non viene valutato ma il risultato va in una valutazione complessiva. La nota di cui sopra, che io (e non solo io!) contesto, vale per le valutazioni SNV.

Per la PN di terza media è previsto come l'anno scorso l'utilizzo degli strumenti compensativi usati in corso d'anno e la prova in formato digitale (NON una prova differenziata!). Comunque le regole cambiano di anno in anno. Ad esempio l'anno scorso le valutazioni SNV erano a campione, quest'anno sono per tuttti.
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts

Avatar utente
Costanza
Messaggi: 2843
Iscritto il: gio mag 22, 2008 8:26 pm
Scuola: Eevee Universit Supernick 3med

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da Costanza » mer apr 28, 2010 8:25 am

quidla ha scritto:Ad esempio l'anno scorso le valutazioni SNV erano a campione, quest'anno sono per tuttti.
Sei sicura? Io so che sono ancora a campione, nel senso che alcune classi faranno la prova con commissari esterni alla scuola e altre no.
Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini. (G. Falcone)

Avatar utente
cristina.ligotti
Messaggi: 461
Iscritto il: lun giu 22, 2009 1:04 am
Località: savona
Contatta:

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da cristina.ligotti » mer apr 28, 2010 8:47 am

sabrina68 ha scritto:Faranno prove diverse oppure tutto uguale, alle stesse condizioni degli altri ?
Le prove di 2 e 5 della primaria e di 1 della secondaria di primo grado non sono diversificate e le dovranno sostenere tutti gli alunni di tutto il territorio nazionale...sono poi state sorteggiate alcune scuole dove verranno somministrate da docenti esterni e non da insegnanti della scuola.

Per gli alunni dsa certificati è concessa la lettura da parte di un insegnante e l'indicazione sulla prova stessa che si tratta di soggetto dsa.

I risultati che saranno elaborati a seguito delle prove INVALSI non riguardano gli alunni e non andranno nel loro fascicolo...

La cosa è invece diversa per la prova INVALSI di 3 media, per la quale è previsto l'uso degli strumenti compensativi usati in corso d'anno e un supplemento di tempo...20 minuti.

Io ho già dato indicazioni alla collega che verrà nella mia classe a somministrare le prove di italiano dei bambini che necessitano della lettura...inoltre li ho rassicurati dicendo loro che non è nulla di particolarmente difficile e che non cambierà certo la valutazione delle loro competenze.

Io da insegnante sono serenissima e se anche le prove non andranno al meglio non sento in alcun modo giudicato il mio lavoro!!!
Cristina

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da Pipo » mer apr 28, 2010 9:29 am

Grazie Cristina per i chiarimenti anche se non ho capito se in quello che hai scritto, tieni conto della sopracitata nota Ministeriale.
Sono felice per la tua serenità da insegnante che non si sente sotto esame però, il vostro, è un esame indiretto che, tra le altre cose, da genitore sono anche contento che si faccia!
Trattandosi di una prova statistica che non inciderà sulla carriera scolastica di mio figlio, non sono affatto preoccupato per il risultato ma per lo stress e la frustrazione che potrebbe provare (per l'ennesima volta) se non sarà sostenuto con la lettura di un insegnante poichè, è certo che non riuscirebbe nemmeno a farne la metà rispetto ai suoi compagni. Nella scuola della "competizione" che di certo conosci meglio di noi, i bambini sono "allenati" a fare le cose per confronto e, nel bene o nel male, ci sarà sempre un vincitore e sempre uno sconfitto. Peccato che non si possa mettere tutti i giocatori in condizioni di giusta equità.

Mi concedo una piccola citazione, abbiate pazienza:

Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia
20 novembre Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia.
«Il genere umano deve ai bambini il meglio che può dare. Per guardare in alcuni aspetti del futuro non occorrono proiezioni di supercomputer. Molto del millennio che sta per iniziare può essere visto dal modo in cui ci prendiamo cura oggi dei nostri bambini. Il mondo di domani sarà influenzato dalla scienza e dalla tecnologia, ma soprattutto sta già prendendo forma nei corpi e nelle menti dei nostri figli.» (Kofi Annan, Segretario generale delle Nazioni Unite, 1997)


Ciao, Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8

quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da quidla » mer apr 28, 2010 10:57 am

Per gli alunni dsa certificati è concessa la lettura da parte di un insegnante e l'indicazione sulla prova stessa che si tratta di soggetto dsa.
Mi spiace ma non è scritto da nessuna parte che è concesso un lettore esterno. La nota sopra indicata smentisce questa possibiltà. Inoltre la stragrande maggiornaza dei dsa non è certificata (legge 104 per intenderci) ma DIAGNOSTICATA.
E' vero invece che ci sarà l'indicazione DSA sulla prova stessa ed è vero che non ci sarà una valutazione individuale. I test andranno verificati uno per uno ma la valutazione sarà globale e non nominale.
Tra l'altro i test degli alunni DSA non entreranno nella media ma saranno tenuti "a parte". Anche questo è un bel segno di discriminazione!
Mio figlio ha fatto, come prova in classe, i test dello scorso anno usando il pc e ha preso 9!!!!! E' giusto tenerlo fuori dalla media? I dislessici sono inetlligenti e possono afre benissimo come tutti glia ltri se gli vengono concessi gli strumenti di cui hanno diritto!

Sono d'accordo che non è il caso di caricare di tensione questa prova Invalsi (come stanno invece facendo molte insegnanti!) ma è una questione di principio e direi di CIVILTA'. E' INAMMISSIBILE che un bambino dislessico che utilizza il comuter a scuola non possa utilizzarlo per la prova Invalsi. Avere la maestra che ti legge a posto tuo (amnche ammesso che ciò sia possibile), anzichè arrangiarti con il computer, non è ASSOLUTAMENTE la stessa cosa!!!
Ci sono note ministeriali e c'è la Legge 122 art 10 che dice che in TUTTE le prove di verifica in corso d'anno e conclusive gli alunni dislessici hanno diritto ad utilizzare gli strumenti COMPENSATIVI! vale anche per l'esame Invalsi di terza media. Perchè mai in questo caso NO?
Ma ci rendiamo conto di cosa significa in termini di frustrazione e di autostima togliere il computer a questi bambini?? Toglieresti gli occhiali ad un miope?

Dovrebbero essere gli insegnanti in primis ad opporsi ad una simile ingiustizia.
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts

Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da Pipo » mer apr 28, 2010 11:56 am

quidla ha scritto:Mi spiace ma non è scritto da nessuna parte che è concesso un lettore esterno. La nota sopra indicata smentisce questa possibiltà. Inoltre la stragrande maggiornaza dei dsa non è certificata (legge 104 per intenderci) ma DIAGNOSTICATA.
A prescindere dal fatto che per me, certificato e diagnosticato, sono termini del burocratese e nella sostanza, i diritti sono identici, quel che dici non è esattissimo! Le diagnosi possono essere certificate anche senza 104, anche perchè i dsa, se correttamente individuati, non rientrano nei parametri della 104. Ne è emblematico il caso di riconoscimento dell'indennità di frequenza che, dal punto di vista medico, certifica in modo temporaneo, la non capacità a svolgere completamente ed in autonomia determinate attività.

quidla ha scritto:Sono d'accordo che non è il caso di caricare di tensione questa prova Invalsi
quidla ha scritto:Ma ci rendiamo conto di cosa significa in termini di frustrazione e di autostima togliere il computer a questi bambini?? Toglieresti gli occhiali ad un miope?

Dovrebbero essere gli insegnanti in primis ad opporsi ad una simile ingiustizia.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8

quidla
Messaggi: 205
Iscritto il: mer lug 09, 2008 3:23 pm
Scuola: secondaria 1° grado
Località: Vicenza

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da quidla » mer apr 28, 2010 12:07 pm

Il punto è che non è concesso il lettore esterno. La nota dice esplicitamente: "Gli alunni con diagnosi di DSA partecipano alle prove SNV nelle stesse condizioni degli altri".

Se vai a leggerti le norme di somministrazione vedrai che sono severissime: l'insegnante praticamente non può neanche rivolgere la parola ai bambini (eccetto alcune frasi standardizzate). Figurati se può leggere il testo!

Forse stiamo facendo un po' di confusione: l'indennità di frequenza è una cosa, la certificazione un'altra e la diagnosi un'altra ancora.

Nella stessa nota viene inafftti specificato:
Tenuto conto di quanto sopra, la decisione di far partecipare o meno (e se sì con quali modalità) gli alunni con certificazione di disabilità intellettiva (o di altra disabilità grave), seguiti da un insegnante di sostegno, alle prove INVALSI è rimessa al giudizio della singola scuola.
Questa può: 1) non far partecipare alle prove gli alunni con disabilità intellettiva o altra disabilità grave, impegnandoli nei giorni delle prove in un’altra attività;
2) farli partecipare insieme agli altri studenti della classe, purché sia possibile assicurare che ciò non modifichi in alcun modo le condizioni di somministrazione.

Mi sembra abbastanza chiaro...
Ciao
Laura mamma di un bambino dislessico
http://www.facebook.com/pages/Vicenza-I ... all&ref=ts

Avatar utente
chicca
Messaggi: 2663
Iscritto il: sab feb 10, 2007 5:45 pm
Scuola: V Elementare e II Liceo Scien
Località: Valle Bormida -Savona-
Contatta:

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da chicca » mer apr 28, 2010 1:43 pm

oggi ho parlato con l' insegnate di mia figlia, 5 elem.

Ci sarà un commissario esterno , alla bambina sarà letto il testo .
le è poi già stato detto di iniziare con la compilazione della seconda scheda che è più snella in modo da permetterle di avere più tempo per la prima che può dare qualche problema.

Avatar utente
Rachele.S
Messaggi: 44
Iscritto il: gio ago 06, 2009 9:04 am
Scuola: Insegnante media

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da Rachele.S » mer apr 28, 2010 2:20 pm

Ciao, leggendo le informazioni date dal MIUR risulta che nella prova invalsi i candidati DSA hanno diritto all'uso di tutti gli strumenti compensativi usati nel corso dell'anno compreso il PC e la sintesi vocale nonchè all'assegnazione di maggior tempo per svolgere la prova. Se nel corso dell'anno i DSA hanno usato come metodo compensativo un lettore esterno anche durante la prova ne avranno diritto.

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da liliana » mer apr 28, 2010 2:58 pm

quidla ha scritto: Avere la maestra che ti legge a posto tuo (amnche ammesso che ciò sia possibile), anzichè arrangiarti con il computer, non è ASSOLUTAMENTE la stessa cosa!!!
Sono pienamente d'accordo con te.....è mortificante per un ragazzo che sa dimostrare le proprie acquisizioni con il pc, farsi leggere dall'insegnante :evil: sarei d'accordo solo se fosse lui stesso a richiederlo.
Ma purtroppo la maggior parte degli insegnanti, non dà importanza all'aspetto psicologico dei nostri figli, molto spesso vengono trattati come carne da macello :twisted:

Avatar utente
cristina.ligotti
Messaggi: 461
Iscritto il: lun giu 22, 2009 1:04 am
Località: savona
Contatta:

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da cristina.ligotti » mer apr 28, 2010 3:07 pm

quidla ha scritto:Mi spiace ma non è scritto da nessuna parte che è concesso un lettore esterno. La nota sopra indicata smentisce questa possibiltà. Inoltre la stragrande maggiornaza dei dsa non è certificata (legge 104 per intenderci) ma DIAGNOSTICATA.
Probabilmente a seconda della ASL cambiano i termini...mio figlio ha scritto certificazione e NON HA AFFATTO LA 104...così come 2 miei alunni la cui "relazione" è stata fatta nella stessa ASL.

Comunque la referente provinciale, nonchè coordinatrice della provincia dei docenti referenti dsa, ed anche somministratotrice esterna della prove INVALSI ci ha comunicato che ai nostri alunni dsa le prove vanno lette da un "lettore esterno"...tali indicazioni le ho girate a tutte le colleghe delle classi interessate della mia Direzione.
chicca ha scritto:Ci sarà un commissario esterno , alla bambina sarà letto il testo .
le è poi già stato detto di iniziare con la compilazione della seconda scheda che è più snella in modo da permetterle di avere più tempo per la prima che può dare qualche problema.
Leggo, poi, che useranno lo stesso metodo anche nella Direzione che frequenta la figlia di chicca.
Rachele.S ha scritto:Ciao, leggendo le informazioni date dal MIUR risulta che nella prova invalsi i candidati DSA hanno diritto all'uso di tutti gli strumenti compensativi usati nel corso dell'anno compreso il PC e la sintesi vocale nonchè all'assegnazione di maggior tempo per svolgere la prova. Se nel corso dell'anno i DSA hanno usato come metodo compensativo un lettore esterno anche durante la prova ne avranno diritto.
E anche dove nell'Istituto secondario di primo grado dove insegna Rachele.
Pipo ha scritto:Sono felice per la tua serenità da insegnante che non si sente sotto esame però, il vostro, è un esame indiretto che, tra le altre cose, da genitore sono anche contento che si faccia!
Vedi Pipo, anche io sarei contenta che valutassero gli insegnanti, ma forse dimentichi che l'INVALSI valuta solamente le prestazioni e non i metodi...il che non farebbe che avvallare i giudizi e le metodologie obsolete e non consone di molti di loro nei riguardi dei nostri figli.

Non è solo la scuola che spinge alla competizione, ma l'intera società...per quel che mi riguarda mio figlio è il primo ad amare la competizione. Non vi è nulla di sbagliato nella competizione, basta solo insegnare che non si è migliori o peggiori di un altro solo basandosi sui risultati raggiunti...è su questo che dovrebbero lavorare le varie agenzie educative.
Cristina

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: L'INVALSI NEGA DIRITTI AI DSA!

Messaggio da liliana » mer apr 28, 2010 3:24 pm

A me proprio non piace la competizione.....per me è come un voler prevaricare sugli altri.....mettersi in mostra.
Penso che sia sano impegnarsi in qualsiasi campo, come scuola, sport..., solo per lo scopo di una personale gratificazione.

Rispondi