Tavolo comune regionale

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
gigi
Messaggi: 1094
Iscritto il: mer apr 19, 2006 7:27 pm
Scuola: Insegnante Mate+Fis Lic.Class.
Skype: gigi.o
Località: GENOVA

Tavolo comune regionale

Messaggio da gigi »

Paola C. ha scritto:... Ma confido nella disponibilità dei colleghi a chiarire, magari in seconda battuta le lacune rimaste: solo collaborando in rete servizi-scuola-famiglia si possono ottenere i risultati migliori per i ragazzi!
Ecco, appunto.
Riprendo questo messaggio da un altro thread per aprire un nuovo topic, che ritengo interessante.

Io avrei intenzione, nella mia regione, la Liguria, insieme con chiunque voglia e ne abbia le possibilità (non rivendico neppure la paternità dell'idea 8) ... sicuramente non è originale e poi non me ne frega niente :lol: ... sono già padre di tre figli ... ci mancano pure le idee :wink: ) di proporre un tavolo comune tra operatori dei CTS, rappresentanti dell'USR, delle ASL della Liguria o dei centri convenzionati, della Regione, dei Sindacati scuola a livello regionale, dei genitori e delle associazioni specifiche (AID, OSD, AGIAD, ...) per discutere e decidere uno o più protocolli operativi, attraverso i quali si stabiliscano nel modo più chiaro possibile i passaggi di informazioni al riguardo, cosicché si possano stilare dei PEP operativi e utili realmente.

Troppe volte tante buone volontà naufragano davanti alle difficoltà comunicative di linguaggi specifici troppo tecnici, che creano incomprensioni, sospetti e confusione.

Attrezziamoci per rimuovere questi ostacoli.

E' chiara la mia idea?

Ci sono regioni in cui ci si è già mossi così?

Chi riporta, per favore, la sua esperienza, che potrebbe servire di stimolo e guida anche per altri?
Forse Elisabetta nelle Marche ha già attivato qualcosa? o Rossella in Basilicata? o qualcun altro in Emilia-Romagna o in Lombardia o nel Lazio? o altrove?

Grazie.

Cari saluti.
:-) Gigi Oliva
GENOVA
Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da Elisabetta »

Sì Gigi ma ci stiamo ancora lavorando.
In questo momento stiamo mettendo a punto un protocollo che riguarda la presa in carico dei ragazzi con DSA (da parte di scuola-famiglia-servizi). In pratica stiamo elaborando tutti i passaggi necessari chiarendo al contempo chi deve fare che cosa e quando.
Poi passeremo all'azione successiva che è quella della rilevazione dei casi sospetti e della formazione.
E' difficile spiegare in poche parole quello che stiamo facendo perchè il progetto è molto ampio ed articolato, ma te lo posso mostrare.
Per firmare la PETIZIONE
http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

INDICE: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?t=2345

nel sito www.dislessiainrete.org ci sono 3 guide scaricabili per insegnanti, per genitori e per studenti
alice33
Messaggi: 323
Iscritto il: gio gen 18, 2007 9:44 pm

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da alice33 »

gigi ha scritto:proporre un tavolo comune tra operatori dei CTS, rappresentanti dell'USR, delle ASL della Liguria o dei centri convenzionati, della Regione, dei Sindacati scuola a livello regionale, dei genitori e delle associazioni specifiche (AID, OSD, AGIAD, ...) per discutere e decidere uno o più protocolli operativi, attraverso i quali si stabiliscano nel modo più chiaro possibile i passaggi di informazioni al riguardo, cosicché si possano stilare dei PEP operativi e utili realmente.

Troppe volte tante buone volontà naufragano davanti alle difficoltà comunicative di linguaggi specifici troppo tecnici, che creano incomprensioni, sospetti e confusione.

Attrezziamoci per rimuovere questi ostacoli.
Elisabetta ha scritto:In questo momento stiamo mettendo a punto un protocollo che riguarda la presa in carico dei ragazzi con DSA (da parte di scuola-famiglia-servizi). In pratica stiamo elaborando tutti i passaggi necessari chiarendo al contempo chi deve fare che cosa e quando.
Sulla stessa linea (più o meno) ci siamo mossi in provincia di Imperia. Purtroppo l'ASL è ancora latitante... stiamo aspettando i loro protocolli unificati per le diagnosi, pare che ci stiano lavorando.
Per quello che riguarda il resto della rete (scuola e famiglia)in tutte le scuole della provincia è stato predisposto un protocollo, ovvero una prassi da seguire OBBLIGATORIAMENTE per la compilazione del PEP (chi, cosa, dove e quando)+ un'informativa per le famiglie da affiggere all'albo + un modulo per la consegna della diagnosi e la richesta del PEP.
...Un po' OT ma non troppo...Proposta per il tavolo di lavoro : predisporre una petizione per incrementare il personale ASL specificatamente formato che si occupa di diagnosi e abilitazione, almeno a livello regionale? Ne avremmo davvero urgente bisogno. :roll:
colombo
Messaggi: 64
Iscritto il: dom feb 15, 2009 9:38 am
Località: Genova

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da colombo »

Ottima idea! Noi come OSD ci siamo!
sabrina68
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven lug 25, 2008 10:10 am
Località: Genova

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da sabrina68 »

colombo ha scritto:Ottima idea! Noi come OSD ci siamo!
Confermo :wink:
OSDislessia Genova e Tigullio Onlus
http://www.osdgenovaetigullio.it
Loretta M
Messaggi: 38
Iscritto il: lun feb 08, 2010 6:42 pm

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da Loretta M »

mi aggiungo a Elisabetta visto che stiamo lavorando insieme.
è un po' faticoso però ci crediamo. adesso abbiamo quasi messo appunto il protocollo di intesa che sarà il documento comune per tutti gli interessati: diagnosi (come deve essere, screening, etc), intervento a scuola (spiegati i diversi ruoli etc.) poi inizierà l'in-formazione per l'applicazione.
i primi chiamati saranno i genitori, attraverso le scuole (prima presa in carico perchè la scuola deve coinvolgere l'utente!), insieme ai gruppi tecnici scolstici.
Questi sono dei gruppi che svolgono la funzione tutoriale (sono gruppi misti anche rispetto alle aree disciplinari) ma anche fanno formazione sul protocollo e su altre inziative ai loro collegi docenti.
Poi ci sarà la formazione vera e propria a partire dalla caratteristica dei disturbi specifici fino all'intervento metodologico.
Si allegherà al protocollo anche un modello pep unico per tutte le scuole e poi anche qualche altra cosuccia interessante (tipo formazione sull'applicazione dei software per i docenti delle superiori e campus scolstici ma di sistema cioè ogni anno formare (per es. ci stiamo pensando) i bambini di V primaria + quelli di I sec. I grado... così nell'arco di 3/4 anni tutti i bambini acquisiranno l'uso della strumentazione sofware necessaria per lo studio autonomo.
Ah, Betti glielo diciamo che, guarda caso il nostro progetto si chiama: spider ... perchè la nostra è una rete di ragno che sembra fragile ma in realtà è indistruttibile.
Loretta :P
PS non so se ci sono errori ma ho scritto di getto perchè sono molto fiera di questo impegno che ci siamo presi nel territorio.
Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da Elisabetta »

Loretta M ha scritto: Ah, Betti glielo diciamo che, guarda caso il nostro progetto si chiama: spider ... perchè la nostra è una rete di ragno che sembra fragile ma in realtà è indistruttibile.

....... sono molto fiera di questo impegno che ci siamo presi nel territorio.
Sì... sarà una rete indistruttibile!!!:wink:

Anche io sono fiera di quello che stiamo facendo nel nostro territorio
Per firmare la PETIZIONE
http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

INDICE: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?t=2345

nel sito www.dislessiainrete.org ci sono 3 guide scaricabili per insegnanti, per genitori e per studenti
Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: Tavolo comune regionale

Messaggio da Pipo »

Io spero tanto che il vostro lavoro sarà esteso a tutta la regione, che non resti solo un'eccellenza territoriale.
Sono pronto a collaborare.
Ciao, Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
Rispondi