LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
LUISA63
Messaggi: 284
Iscritto il: mer mar 22, 2006 2:05 pm
Località: CAGLIARI

LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da LUISA63 »

Provate a leggere questo articolo
http://www.educare.it/studi/intro/disle ... sivita.htm

mi ha lasciata a dir poco perplessa :shock: :shock:
Luisa
PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da PINGHI »

:shock: :shock: :shock: ...non ho parole!!!
marilenanena
Messaggi: 6
Iscritto il: dom nov 28, 2010 7:53 pm
Skype: uragano68
Località: verona

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da marilenanena »

ma............. che dire............... sto pensando a mio figlio con una lieve dislessia ......... nn mi pare sia aggressivo bè è un po nervoso davanti alle sue difficolta ma parlare di vera e propria aggressivita..... veramente è troppo
Avatar utente
Mamma67
Messaggi: 110
Iscritto il: mar nov 09, 2010 3:44 pm
Scuola: Medie di Bergamo

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da Mamma67 »

Io sono sconvolta!!!! Mio figlio è tutt'altro che aggressivo, semmai sta sulle difensive ed è chiuso, ma mai aggressivo. Le frustrazioni lo portano spesso a pensare che nessuno lo comprenda e piange, la sua autostima è sotto i piedi tanto che non riesce neppure a difendersi...altro che aggressivo!!! Questo articolo mi sembra un modo per aggirare l'ostacolo e trovare a tutti i costi un modo per PUNTARE IL DITO a sfavore di chi ha invece bisogno di comprensione e aiuto. E aggiungo che la nostra società mi pare andare sempre più verso l'emarginazione dei più fragili, a parole si fanno grandi discorsi sull'aiuto ecc ma in sostanza si cerca di far apparire DIVERSO e PERICOLOSO ciò che non rispecchia i canoni di NORMALITA' stabiliti dalla nostra epoca. Cos'è la normalità???? A mio avviso non esiste la normalità, esistono solo anime differenti che necessitano di approcci differenti, certo è che nel sociale spesso si parla bene e si razzola male...CHE TRISTEZZA E RABBIA INFINITE.
I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri" Albert Einstein

Roberta
Avatar utente
strega
Messaggi: 279
Iscritto il: gio set 18, 2008 10:11 am
Scuola: Figlio maschio 1^ sup. ITIS
Località: saronno

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da strega »

Dico la mia: mio figlio era tranquillo ma dopo anni di frustrazioni non lo è più...; prima ansia e autolesionismo poi dopo anni di psicologa ...la rabbia l'ha tirata fuori e a volte sfocia in comportamenti aggressivi. Presumo e deduco,quindi, che l'aggressività è un effetto successivo(causato) alla propria esperienza scolastica da dislessico. Mio figlio ha sofferto molto la sua condizione ed è stato malissimo...: la conseguenza è stata un cambiamento proprio nel carattere e quindi comportamento.
:cry: Questa è la mia esperienza e logicamente ognuno di voi ha la vostra.
Avatar utente
strega
Messaggi: 279
Iscritto il: gio set 18, 2008 10:11 am
Scuola: Figlio maschio 1^ sup. ITIS
Località: saronno

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da strega »

...aggiungo per evitare fraintendimenti: mio figlio non è un delinquente e fin'ora non ha mai picchiato o litigato fuori di casa con nessuno se non come fanno tutti i ragazzi. La sua aggressività la sfocia con noi ....con questi sbalzi umorali a volte incomprensibili ...ma che sfociano in nervosismo: fuori è timido, cortese ed educato, un vero gentlment e si sente incompreso.
So che il mio era un bimbo solare e felice e che con il tempo si è incupito e soffre tantissimo la "sua condizione" è come se avesse subito un trauma, uno shock!!! Quindi ribadisco non si può generalizzare ma, sono le esperienze di vita scolastica che ti segnano come dislessico non è la dislessia che ti porta l'aggressività!!! :|
Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da mb84 »

Strega mio figlio è esattamente come il tuo....a lui devo dire che la sua solarità e allegria è sempre rimasta, ma negli anni a cicli (che coincidono con i periodi intensi di verifiche scolastiche) ha mostrato una aggressività nei confronti di noi genitori che a volta mi lascia spiazzata.... fuori di casa niente da dire a livello comportamentale e caratteriale....
Ciao
Barbara
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta
Avatar utente
strega
Messaggi: 279
Iscritto il: gio set 18, 2008 10:11 am
Scuola: Figlio maschio 1^ sup. ITIS
Località: saronno

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da strega »

grazie Barbara per la tua testimonianza.
Un abbraccio
Avatar utente
Mamma67
Messaggi: 110
Iscritto il: mar nov 09, 2010 3:44 pm
Scuola: Medie di Bergamo

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da Mamma67 »

strega ha scritto:..Quindi ribadisco non si può generalizzare ma, sono le esperienze di vita scolastica che ti segnano come dislessico non è la dislessia che ti porta l'aggressività!!! :|
Concordo!!!!
I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri" Albert Einstein

Roberta
elena gemm
Messaggi: 27
Iscritto il: gio nov 25, 2010 4:05 pm
Scuola: Valentina 11, Lorenzo 9
Località: provincia di Pavia

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da elena gemm »

Io posso dire che mio figlio è tranquillo.
Per quanto riguarda avere giorni no e di nervosismo... quanti di noi li hanno? Quante volte torniamo dal lavoro stanchi e nervosi e riversiamo tutto su chi ci è vicino? E' comprensibile che capiti anche ai nostri figli come nella maggior parte della popolazione mondiale... penso!
Elena
Avatar utente
strega
Messaggi: 279
Iscritto il: gio set 18, 2008 10:11 am
Scuola: Figlio maschio 1^ sup. ITIS
Località: saronno

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da strega »

...è diverso Elena, purtroppo è diverso.
PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da PINGHI »

...ho ritrovato le parole...scusate lo stupore iniziale...penso di avere un figlio emotivamente sensibile.socievole con i compagni,ordinato e preciso nello svolgere i compiti sia scolastici che di casa,ha la lacrimuccia facile...invertirà pure le letterine nello scrivere,avrà pure bisogno di una calcolatrice per svolgere i compiti di matematica...ma pensare che per questo possa avere un futuro da delinquente mi fà proprio :lol: .... è un delinquente chi scrive certe cose senza collegare il cervello alla parola.QUANTA IGNORANZA...comincerò a mettere da parte gli ingredienti di una torta ovale, per nasconderci dentro una lima per far evadere mio figlio da un'ipotetica galera visto che è DISLESSICO.si cercano mamme pasticcere e direttori giornalistici che sorveglino l'operato dei propri scriventi...ciao :wink: :wink:
unoduetre_stella
Messaggi: 173
Iscritto il: gio dic 02, 2010 1:25 pm

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da unoduetre_stella »

per quanto riguarda la mia storia la dislessia è più correlata alla timidezza che all'aggressività...anzi ho sempre avuto il problema opposto...
Avatar utente
gloria
Messaggi: 2273
Iscritto il: ven ott 01, 2004 1:02 am
Località: Roma e Viareggio

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da gloria »

...anche i miei figli sono tutt'altro che aggressivi :shock:

Ci mancano solo degli studi come questi..... :roll:
Avatar utente
Pipo
Messaggi: 1000
Iscritto il: gio ott 22, 2009 11:07 pm
Scuola: 3° Secondaria di primo grado
Località: Ascoli Piceno

Re: LEGGETE QUESTO "ARTICOLO"

Messaggio da Pipo »

Questo tipo di ricerca mi stona molto!
Quel che voglio dire è che, una difficoltà in generale, può creare intorno a chi la porta sulle spalle tutti i giorni, ogni tipo di sentimento e di reazione! Moltissimo dipende dall'ambiente (Ostile o accogliente?) dalle persone che interagiscono (capiscono o accusano?) insomma, è una ricerca quanto meno monca e per certi versi "tendenziosa"!

Nel caso di mio figlio, è esattamente il contrario! Addirittura, lui non riesce ad accettare gli amici più irruenti, rumorosi, caciaroni! Lui ama la tranquillità, i toni sereni ed i suoni soft! Persino la musica ad alto volume lo disturba come anche qualsiasi forma di rumore improvviso! Ricordo che da piccolino era terrorizzato dai palloncini gonfiabili!

Ciao, Pipo.
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

http://www.youtube.com/watch?v=m26lrY8lWS8
Rispondi