Suggerimenti su primo test di valutazione

sfoghi, richieste di aiuto, consigli

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

Buonasera a tutti.

Sono arrivato da pochissimo sul forum.
Da qualche mese sospetto che mia figlia di otto anni possa avere problemi di dislessia.
Ho quindi deciso di avviare un percorso di verifica ma, da quanto ho letto, la cosa non è così semplice.
Vivo a Roma ed al momento ho una prtenotazione per il prossimo mese di maggio presso l'ospedale S. Pertini (la prima data utile segnalata dal CUP regionale).
Il pediatra ha indicato nell'impegnativa "Visita Neuropsichiatrica Infantile (sospetta dislessia)".
Io e mia moglie (senza nostra figlia) abbiamo avuto un primo incontro con l'assistente sociale della ASL di appartenenza che ci ha speigato che, senza una valutazione di una struttura accreditata, non è possibile avviare nessun tipo di intervento verso la scuola.

Questi i miei dubbi:
La richiesta le pediatra è corretta per una valutazione completa?
Al momento della somministrazione del test dobbiamo fare delle specifiche richieste e/o prestare attenzione a particolari cose?

Inoltre, considerati i lunghi tempi di attesa ho chiesto all'assistente sociale se è possibile rivolgersi a strutture private per i test di valutazione ma la sua risposta è stata: "Le strutture private non sono accreditate quindi il referto non ha nessun valore per richiedere ausili alla scuola"; mi ha inoltre sconsigliato di anticipare il test in una struttura privata perchè, secondo lei, l'eventuale ripetizione presso una struttura pubblica, ne inficerebbe il risultato in quanto già noto lo svolgimento dello stesso.
E' corretto quanto affermato?

Scusandomi per l'eccessivo numero di domande spero di ricevere presto chiarimenti.

Cordiali saluti
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
ERI
Messaggi: 1331
Iscritto il: lun dic 01, 2008 5:40 pm
Località: Manerbio (BS)

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da ERI »

Ciao Rosario, benvenuto :P !

Secondo me, tutto quello che ti è stato detto è corretto. Anche la nostra pediatra ha richiesto semplicemente una visita neuropsichiatrica infantile per sospetta disortografia. E' stato poi lo specialista che, in base ai dati raccolti, ha deciso di somministrare i test (noi avevamo portato anche qualche quaderno per documentare i nostri dubbi...).
Dall'entrata in vigore della legge sui DSA, la scuola ritiene valide solo diagnosi rilasciate dalla ASL o da strutture accreditate e, purtroppo, i tempi di attesa sono lunghissimi......anche qui da noi :cry: !
Al momento dei test non devi fare nessuna richiesta........l'unica cosa forse a cui fare attenzione è che somministrino tutti i test stabiliti dal protocollo.....non solo quelli di lettura, ma sicuramente saranno aggiornati :wink: .
Anche noi, due anni fa, presi dalla "fretta" di avere una diagnosi, ci eravamo rivolti al privato, ma oltre ad aver speso un sacco di soldi non avevamo ottenuto nulla. Dopo sei mesi abbiamo voluto rifarli alla ASL, ma era passato troppo poco tempo e c'era il rischio di avere risultati falsati.......mio figlio aveva fatto i test di ingresso prima media......siamo riusciti ad aggirare l'ostacolo chiedendo che somministrassero quelli di uscita prima media :wink: .....e finalmente la diagnosi è arrivata!!!!


ciao Erika
Costanza
Messaggi: 2843
Iscritto il: gio mag 22, 2008 8:26 pm
Scuola: Eevee Universit Supernick 3med

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Costanza »

Ciao :P
Anche secondo me dovresti seguire i consigli dell'assistente sociale. Pensa che io, per mio figlio, ho dovuto aspettare un anno dalla prenotazione!
Se il problema è la scuola, potresti intanto parlarne con le insegnanti.
Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini. (G. Falcone)
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

Grazie per i preziosi consigli.
:lol:
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
Avatar utente
Elisabetta
Messaggi: 4453
Iscritto il: gio ott 21, 2004 6:23 pm
Skype: betty--
Località: Pesaro

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Elisabetta »

Se è vero che la diagnosi dà ai bambini dislessici determinati diritti sanciti per legge..... è anche vero che a TUTTI i bambini va garantito il successo formativo.
Se la tua bimba richiede attenzione, gli insegnanti DEVONO darle le dovute attenzioni.

Se ti può interessare posso fornirti un questionario messo a punto per rilevare i casi sospetti di DSA. Puoi vederlo qui http://www.dislessiainrete.org/question ... r-dsa.html
Per firmare la PETIZIONE
http://www.petitiononline.com/amicar01/petition.html

INDICE: http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?t=2345

nel sito www.dislessiainrete.org ci sono 3 guide scaricabili per insegnanti, per genitori e per studenti
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

Grazie mille Elisabetta.

Ho dato un'occhiata rapida al test di valutazione.
Non ho capito se è possibile scaricarlo oppure deve essere acquistato.
Guarderò meglio il link che mi hai inviato ma, soprattutto, chiederò agli insegnati se sono disponibili a compilarlo.
Purtroppo, quando comunicai loro i miei sospetti (ottobre dello scorso anno), entrambi sembravano estremamente disponibili ed attenti alla questione, poi, quando qualche settimana fa ho richiesto una breve valutazione da sottoporre all'assistente sociale, sono ritornati entrambi sui loro passi ridimensionando il problema. Speriamo bene.

Comunque grazie ancora del prezioso aiuto.
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

Buone notizie !!!

Dopo una prima prenotazione per i test ad agosto sono riuscito ad anticiparlo ai primi di marzo di quest'anno nella speranza che l'eventuale diagnosi positiva possa arrivare in tempo per il prossimo anno scolastico.
Sono prenotato presso il policlinico di Tor Vergata a Roma che opera presso la Clinica S.Alessandro.
Qualcuno ha già avuto esperienze presso questa struttura?
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
silvia t.
Messaggi: 64
Iscritto il: lun giu 28, 2010 10:39 am
Scuola: III media-V elem.
Località: carpignano s.

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da silvia t. »

Noi abbiamo fatto i test privatamente e quando a scuola ci hanno detto che non potevano tenere conto della diagnosi perché non era stata redatta dalla ASL abbiamo contattato quest'ultima e il neuropsichiatra della ASL ha semplicemente sottoscritto la diagnosi. Non ha neanche più voluto vedere nostra figlia, per fortuna.
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

silvia t. ha scritto:.... Non ha neanche più voluto vedere nostra figlia, per fortuna.
Ciao silvia t., una curiosità: perché scrivi "per fortuna"?
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
Rosario.F
Messaggi: 19
Iscritto il: gio gen 20, 2011 4:39 pm
Scuola: III Elementare
Località: Roma

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da Rosario.F »

Ciao a tutti.
Dopo una (per me interminabile) attesa, finalmente il risultati: una relazione di sei pagine che si conclude con:

Dalle valutazioni effettuate emerge un livello cognitivo adeguato all'età cronologica della bambina, associato a difficoltà nell'area della lettura, Minori difficoltà si evidenziano nell'area della scrittura, specie relativamente al tratto grafico, mentre buone risultano le competenze ortografiche.
Si pone pertanto diagnosi dì disturbo specifico di apprendimento (315.2) associato a sintomi di ansia.
Si consiglia terapia riabilitativa, volta a lavorare sugli apprendimenti deficitari.
Si consiglia nuovo controllo a distanza, a metà del nuovo anno scolastico.


La NPI ha classificato mia figlia come una “dislessica molto ben compensata” consigliandomi un ciclo breve di logopedia (3-5 mesi) e successivo controllo. Si è anche resa disponibile a produrre, eventualmente, un certificato per la richiesta di strumenti compensativi/dispensativi ma solo se avessi incontrato difficoltà con la scuola.
Ieri ho comunicato ai due maestri la diagnosi ma si sono mostrati quantomeno perplessi chiedendo a me come comportarsi e giustificando il fatto di non averi riconosciuto le difficoltà di mia figlia forse proprio per questa sua abilità a compensare; e dire che da diversi mesi avevo manifestato loro i miei sospetti pregandoli di osservarla meglio. Vabbè.
La prossima settimana ho un appuntamento con la dirigente scolastica per valutare insieme la questione.
Nel frattempo farò protocollare il referto nella speranza di trovare della dirigente un interlocutore più disponibile ed informato.

Che altro fare? Portarsi il testo della legge? Produrre altra documentazione?
C'è altro che mi potreste consigliare?

Grazie in anticipo per gli eventuali suggerimenti
Giustizia non è dare a tutti la stessa cosa ma dare a ciascuno ciò che a ciascuno è necessario
Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Suggerimenti su primo test di valutazione

Messaggio da mb84 »

Ciao,
riguardo a documentazione o altro sono di corsa e quindi lascio per ora i consigli ad altri....
Volevo solo dire una cosa riguardo al trattamento logopedico. Ogni bambino è un caso a parte, ovviamente, mio figlio è dis-tutto. Quello che mi ricordo è che relazione in mano l'Asl di appartenza mi aveva proposto un ciclo di 3 mesi di logopedia perchè "sa signora sono tanti i bambini che hanno bisogno.... facciamo un po' per uno!". La NPI era la stessa che secondo lei a mio figlio logopedia non serviva quindi non la porto ad esempio.
Beh alla fine ho fatto di testa mia, ho trovato un centro logopedico (privato ovviamente :sad: ) abbiamo fatto logopedia per 9 mesi scolastici di 3a elementare, 8 mesi scolastici della 4 elementare. Abbiamo interrotto causa vacanze (DI MIO FIGLIO PIU' CHE MERITATE). Dovevamo riniziare ad ottobre ma a causa di grossi tic dovuti da ansia (che strano....) ho preferito al momento fare delle sedute di psicologo. Finite quelle ci hanno chiamato per fare aggiornamento diagnosi per le medie (trovi qui http://www.dislessia.org/forum/viewtopic.php?f=2&t=8773 giusto per vedere che non tutto è in discesa :lol: ) e nonostante gli enormi miglioramenti che hanno riscontrato ci hanno consigliato di non mollare logopedia!
Altro che 3 mesi!
Poi ovvio, ribadisco ogni soggetto DSA è un caso a parte, questa però è stata la mia esperienza!
Ciao
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta
Rispondi