Gita saltata per le troppe note

Qui potete parlare anche di cose al di fuori della dislessia

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Demetra
Messaggi: 20
Iscritto il: sab apr 12, 2014 8:09 am
Località: palermo

Gita saltata per le troppe note

Messaggio da Demetra » mer apr 13, 2016 4:09 pm

Questo argomento prescinde dalla dislessia di mio figlio, ma volevo comunque chiedere consiglio a qualcuno di voi visto che riguarda comunque la scuola. Cerco di riassumere la situazione. Oggi mi ha chiamato una delle insegnanti di mio figlio dicendomi che purtroppo non potrà partecipare alla visita guidata prevista per i prossimi giorni in quanto ha accumulato più di 5 note durante l'anno. Fin qui mi trovo d'accordo con lei; raggelo però quando mi dice che non sarà possibile restituirmi per intero la cifra versata più di una settimana fa, perché hanno ormai versato la cifra per il pullman e mi rimborseranno solo quella per il biglietto del teatro. Ovviamente faccio le mie rimostranze alla prof, mi può stare anche bene che mio figlio non parta se loro ritengono che sia un modo per "educarlo" a fare meglio, ma perché punire il genitore?. Ho voluto parlare con la preside che dopo essersi consultata con gli insegnanti mi ha detto che nel regolamento scolastico è scritto che la scuola non è tenuta a rimborsare la cifra versata, che mio figlio ha riportato più di 5 note di cui 3 negli ultimi giorni e che non possono restituire i soldi a tutti i genitori dei ragazzi che non partiranno perché hanno più di 5note, perché questo significherebbe che la spesa prevista per i partecipanti subirebbe un aumento e pertanto gli altri genitori potrebbero rifiutarsi di pagare l'eccedenza richiedendo anch'essi il rimborso. Ho allora esposto le mie idee. Se come riferito dall'insegnante mio figlio aveva 6 o 7 note in totale, ciò significa che già al momento in cui abbiamo versato la cifra aveva almeno 4 note, perché nessuno mi ha fatto presente che c'era il rischio che mio figlio non partisse se non si fosse "comportato bene" nei giorni a seguire? Avrei poi deciso da me se pagare e accettare il rischio o non pagare.secondo punto sono entrata nel sito della scuola e non c'è traccia di un regolamento scolastico. Per legge tutte le istituzioni dovrebbero averlo pubblicato nel proprio sito o sbaglio? Tra l'altro non ho ben capito, ma approfondiro', questo fantomatico articolo è stato concertato ieri durante il consiglio di Istituto, ma in Italia esiste una legge che dice che non si può "essere puniti" per un reato precedente l'entrata in vigore di una legge che riconosce quella determinata cosa come reato, per cui come possiamo noi subire le conseguenze di un regolamento che è entrato in vigore dopo che noi avevamo pagato per la gita? Terzo punto ritengo che la problematica relativa all'eccedenza che i genitori dei partecipanti potrebbero ritrovarsi a pagare non sia un mio problema. Alla luce di quanto sopra secondo voi come mi dovrei comportare? Io ho pensato di mettere tutto per iscritto in una lettera da mandare alla preside perché ritengo che qui, regolamento o meno si configuri il reato di appropriazione indebita. Voi cosa ne pensate?

Rispondi