La scintilla...

Qui potete parlare anche di cose al di fuori della dislessia

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
Giovanni Ferlito
Messaggi: 279
Iscritto il: ven ott 01, 2004 3:10 pm
Località: Sicilia

La scintilla...

Messaggio da Giovanni Ferlito » sab apr 23, 2016 10:44 pm

La scintilla non è un argomento di dislessia... ma la mia scintilla a che fare con la mia dislessia. Si e accesa grazie al mio dolore esistenziale alimentato dal' inadeguatezza, che credevo fosse frutto della dislessia, ma l'inadeguatezza l'abbiamo tutti e ci viene donata come prova perché solo superandola possiamo diventare noi stessi. Questa inadeguatezza è stato quello che ha nutrito il mio demone interiore. E quel dolore quello stare stretto dentro l'uovo mi ha dato la forza per rompere l'uovo e nascere, o forse sarebbe meglio dire rinascere. Perchè non è vero che nasciamo, e moriamo una sola volta. Ma nasciamo tutte le volte che ci rinnoviamo e moriamo tutte le volte che cambiamo. La scintilla e l'inizio del nostro cambiamento brilla dentro di noi, e i nostri demoni ne hanno paura, perchè sanno che se la scintilla accende la nostra anima, diventiamo luce, e la luce porta verità e i demoni alla luce svaniscono, quando si accende la scintilla si illumina il volto e sorridiamo e il sorriso porta l'entusiasmo. Il nostro compito come uomini e quella di far si che la scintilla si accenda e cresca. Solo cosi Noi potremo diventare Noi stessi...




Se alla fine della mia vita il fato mi chiedesse di riviverla pensando al me bambino, al me adolescente al me ragazzo al me oggi... io la riviverei Probabilmente se la cosa si ripetesse all'infinito dopo 4 o 5 volte desidererei di morire per andare avanti... E se noi tutti potessimo scegliere di andare avanti o fermarci io credo che molti continuerebbero a vivere, vivere per miglia di volte e qualcuno perfino all'infinito... Solo chi si evolve deciderebbe di morire per andare avanti... Nella realtà della vita che viviamo probabilmente nasciamo e moriamo una volta sola... MA come le lancette di un orologio molti di noi, percorrono sempre lo stesso giro... per anni, ho rincorso un idea di un Giovanni Ideale, un Giovanni bravo, brillante ho avuto, tante relazioni con persone diverse ma con dinamiche uguali... E dopo che ti accorgi del tuo solito giro, se ti guardi intorno vedi anche i giri degli altri... E cosi siamo sempre li a battere le piste della monotonia e della quotidianità facendo sempre le stesse cose... in posti e con persone diverse, ma sempre le stesse cose con finali simili... Per tanti anni ho cercato relazioni che mi idealizzassero per curare il senso di inadeguatezza che mi portavo dentro e ho trovato persone che avevano bisogno di idealizzare, io avevo bisogno di sentirmi adulato e qualcunaltro aveva bisogno di idealizzare per poi svalutare... chissà per quale dei miliardi di motivi possibili, anche io ho idealizzato gli altri, e a idealizzazione susseguiva svalutazione chissa forse per confermare c'ho che pensa del mondo, che il problema non siamo noi, ma gli altri... Molti di noi viviamo cosi dentro un cerchio... che inizia e finisce e poi rinizia per poi finire di nuovo... Non è il cerchio sano della vita dove la morte lascia spazio alla vita, e la vita lascio spazio alla morte, rinovando ogni volta il tutto, ma e un cerchio malato dove non c'è morte e non c'è vita... Dove non c'è vecchio ne nuovo... ma sempre lo stesso giro del cerchio.... L'unica via di salvezza e far morire il vecchio per dare spazio al nuovo... quando 5 anni fa iniziai il mio percorso terapeutico chiesi una cosa al mio terapeuta... ma se le persone intorno a me dormono a cosa serve essere svegli? A cosa serve che io mi sveglio? a cosa serve capire le cose? se tanto intorno a noi non cambia nulla?... Lui mi disse solo che la mia risposta l'avevo solo io... non mi rispose... Oggi la risposta a questa domanda per me e chiara... Bisogna svegliarsi per rendere la nostra vita diversa ogni giorno e poter accendere quella scintilla divina che abbiamo dentro e ci realizza. E ci fa vivere al interno del nostro tempo... E quando arriverà il nostro momento ci troverà pronti e preparati... E quando il fato ci chiederà il nostro nome... noi con coraggio e orgoglio potremo risponde presente Io Sono Giovanni Ferlito e sono pronto...

Avatar utente
Africa
Messaggi: 1461
Iscritto il: mar ott 26, 2010 6:18 pm
Località: Frosinone

Re: La scintilla...

Messaggio da Africa » lun apr 25, 2016 1:02 pm

Condivido la tua riflessione.
Non si muore una volta sola, la vita è una continua nascita conseguenza di una continua morte.


P.S. Sposto il tuo messaggio in "Discussioni libere", che è la sezione del forum più appropriata... anche se capisco perfettamente che l'argomento dislessia per te non è affatto fuori tema con il discorso della scintilla :)
RACCOLTA FIRME per il rispetto della legge n.170 ai test di ammissione universitari

"L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo". Albert Einstein

Avatar utente
Marco72
Messaggi: 727
Iscritto il: mar nov 08, 2011 11:37 pm
Località: roma

Re: La scintilla...

Messaggio da Marco72 » mar apr 26, 2016 4:15 pm

Ciao Giovanni. Anche se quello che scrivi è molto drammatico, volevo dirti che mi
Piace molto come scrivi.

C'è molta sincerità nelle tue pagine.
Ovviamente, anch'io come Africa, condivido il tuo pensiero...
Ciao

Rispondi