IDEE per la creazione di nuovi software compensativi

Software, audiolibri, computer, mappe...

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Avatar utente
LuLu93
Messaggi: 128
Iscritto il: mer nov 10, 2010 7:35 pm
Scuola: IV Liceo linguistico

IDEE per la creazione di nuovi software compensativi

Messaggio da LuLu93 » mer feb 24, 2016 11:51 am

Salve
Sono una ragazza dislessica al suo ultimo anno di università

Questo forum mi ha sempre aiutata nel mio percorso scolastico e sono sicura che lo farà ancora una volta :)

Iniziò a pensare alla tesi di laurea e avendo frequentato una facoltà che unisce le competenze informatiche a quelle linguistiche, in modo particolare la linguistica computazionale e la codifica di testi

CHIEDO ORA A VOI
Scrivete tutto cioè che vorreste da un software che aiuti i vostri bambini, i vostri ragazzi o voi stessi a migliorare l'apprendimento.

Grazie in anticipo
A presto
Luciana
.。.:* LUCIANA *:.。.

Mokaina97
Messaggi: 2
Iscritto il: mer nov 09, 2016 10:58 am

Re: IDEE per la creazione di nuovi software compensativi

Messaggio da Mokaina97 » mer nov 09, 2016 11:23 am

ciao io sono Monica e ho 19 anni e sono dislessica, il mio sogno sarebbe un software che mi aiutasse in inglese e in tutte le altre lingue... non ho molta fantasia quindi non saprei dirti in cosa potrebbe aiutarmi, ma se esistesse un software che mi semplificherebbe questo problema che mi porto da una vita per me sarebbe come ossigeno!

Francesco Puzzolante
Messaggi: 2
Iscritto il: gio dic 01, 2016 8:50 am

Re: IDEE per la creazione di nuovi software compensativi

Messaggio da Francesco Puzzolante » gio dic 01, 2016 9:07 am

Ciao Luciana,

Tendenzialmente è l'accesso al testo che crea problemi in alunni con DSA. Quindi credo che un buon strumento possa essere un software che rende più esplicito (e VISIBILE) l'accesso al testo.

Ti faccio un esempio.
Spesso le difficoltà nelle lingue straniere nascono dal fatto che le competenze grammaticali nella propria lingua madre (es. italiano) non sono ben consolidate. Ogni apprendimento di lingue straniere è una trascodifica da apprendimenti già avvenuti nella lingua madre.

Il problema è che i DSA spesso non hanno avuto apprendimenti significativi nella propria lingua madre e la transcodifica risulta difficoltosa.

Un buon aiuto potrebbe essere quello di rende il testo più esplicito almeno sotto il profilo grammaticale (predicato di un colore, soggetto di un altro etc...) in modo da aiutare almeno il passaggio da un codice ad un altro. Un software questo potrebbe incominciare a farlo (lo stesso per le lingue antiche tipo il latino...)

Spero di esserti stato utile


Rispondi