BES ed esami della Scuola Secondaria di I Grado

Software, audiolibri, computer, mappe...

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

BES ed esami della Scuola Secondaria di I Grado

Messaggio da Mat » mar mag 10, 2016 9:34 pm

Ciao a tutti/e voi.
E' da un po' che non scrivo, ma ci sono.

Ho bisogno di voi!

Il Dirigente Scolastico di un Istituto Comprensivo ha comunicato ad una mia
collega Funzione Strumentale BES che, ANCHE IN SEDE D'ESAME, per gli alunni
BES privi di diagnosi (es. alunni con disagio socio-economico, linguistico e
culturale), seppur in presenza di PDP BES, non sono previsti mezzi compensativi
o altre misure.

A me e alla mia collega risulta invece che sia valida la Nota Prot.n.3587 del 3/6/2014
della Dott.ssa Palumbo che concludeva dicendo:

''per siffatte tipologie [BES], non è prevista alcuna misura dispensativa in sede di esame,
sia scritto che orale, mentre è possibile concedere strumenti compensativi, in
analogia a quanto previsto per gli alunni con DSA.''

So che non è ancora uscito nulla di ufficiale per gli esami di quest'anno, ma ...
vorrei chiarirmi il dubbio!
Sapete aiutarmi?

GRAZIE! ;)

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: BES ed esami della Scuola Secondaria di I Grado

Messaggio da Mat » mar mag 10, 2016 10:15 pm

Ordinanza Ministeriale 37 del 19 maggio 2014, Prot. 316, Art. 18, comma 4:

''Per altre situazioni di alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES), formalmente individuati dal Consiglio di classe, devono essere fornite dal medesimo Organo utili e opportune indicazioni per consentire a tali alunni di sostenere adeguatamente l’esame di Stato. La Commissione d’esame – sulla base di quanto previsto dalla Direttiva 27.12.2012 recante Strumenti di intervento per alunni con Bisogni educativi speciali ed organizzazione scolastica per l’inclusione, dalla circolare ministeriale n. 8 del 6 marzo 2013 e dalle successive note, di pari oggetto, del 27 giugno 2013 e del 22 novembre 2013 - esaminati gli elementi forniti dal Consiglio di classe, tiene in debita considerazione le specifiche situazioni soggettive, relative ai candidati con Bisogni Educativi Speciali (BES), per i quali sia stato redatto apposito Piano Didattico Personalizzato, in particolare, le modalità didattiche e le forme di valutazione individuate nell’ambito dei percorsi didattici individualizzati e personalizzati. A tal fine il Consiglio di classe trasmette alla Commissione d’esame il Piano Didattico Personalizzato. In ogni caso, per siffatte tipologie, non è prevista alcuna misura dispensativa in sede di esame, mentre è possibile concedere strumenti compensativi, in analogia a quanto previsto per alunni e studenti con DSA.''


http://www.flcgil.it/leggi-normative/do ... 3-2014.flc

Rispondi