dal baratro vi chiedo aiuto

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

fanfulla66
Messaggi: 37
Iscritto il: lun nov 12, 2012 5:10 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da fanfulla66 » gio nov 15, 2012 12:03 pm

Si, ho pensato anche io alla paura della denuncia (peraltro assai concreta) in questo cambio di atteggiamento, il vicepreside non è uno zotico oltretutto.
Vorrei risolvere i miei problemi ma aiutare anche gli altri. C'è troppa ignoranza ancora, vorrei dare un contributo anche per gli altri, è giusto.

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da Mat » gio nov 15, 2012 12:58 pm

pingu ha scritto:
Ciao Matt, per una volta, io come genitore ti dò un consiglio, fallo!!!!!
scaricalo, e condividilo con i genitori dei DSA, OPPURE Sè TU NON LO PUOI FARE, allora cerca un genitore che lo può fare, coinvolgilo a coinvolgere le famiglie dei ragazzi....tutti insieme nella vostra scuola potete fare tantissimo.....
Io lo propongo alla nostra referente, e cercherò di fare altrettanto...
Ma pensa che strano... tu mi scrivi questo e proprio due ore
fa a scuola ho incontrato la madre di un ragazzino DSA e le
ho chiesto se era interessata ad un documento informativo
molto utile... aveva la chiavetta e gliel'ho passato...
D'ora in poi lo proporro' sempre. E ho già attivato i miei
colleghi riguardo a questa possibilità. :)
Grazie ;)

Mat
Messaggi: 667
Iscritto il: lun giu 04, 2012 2:19 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da Mat » gio nov 15, 2012 12:58 pm

fanfulla66 ha scritto:Si, ho pensato anche io alla paura della denuncia (peraltro assai concreta) in questo cambio di atteggiamento, il vicepreside non è uno zotico oltretutto.
Vorrei risolvere i miei problemi ma aiutare anche gli altri. C'è troppa ignoranza ancora, vorrei dare un contributo anche per gli altri, è giusto.
Condivido al 100 %...

pingu
Messaggi: 766
Iscritto il: dom nov 27, 2011 10:05 am

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da pingu » gio nov 15, 2012 2:16 pm

Ciao Fanfulla, anch'io condivido ciò che dici.....
è questo lo spirito giusto, oltretutto aiutare cli altri, aiuta anche se stessi....e ci rende forti e consapevoli....... :lol: :lol:
Matt, grande!!!!ci vorrebbero tanti insegnanti come te......grazie...
:lol: :lol:

Avatar utente
laura73
Messaggi: 188
Iscritto il: ven feb 25, 2011 4:36 pm
Località: firenze

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da laura73 » ven nov 16, 2012 8:41 am

bene bene!!! Insieme primo o poi ce la facciamo a sensibiizzare tutti!
L.

fanfulla66
Messaggi: 37
Iscritto il: lun nov 12, 2012 5:10 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da fanfulla66 » gio nov 22, 2012 11:54 am

Non vorrei sembrare lagnosa (probabilmente lo sono), visto che sono a letto con malditestaotitenauseadepressionemaldischiena e che qui in questo forum mi sembra ci sia ancora un angolo di umanità vorrei domandare: anche altri quando hanno avuto delle richieste leggittime per la scuola hanno subito il contraccolpo?
Non vorrei sembrare paranoica (e forse lo sono) ma in questi pochi giorni credo di essermi beccata "il fuoco di ritorno" e non penso sia finita; sono stata convocata dalla docente d'italiano che mi ha invitato a portare mio figlio dalla logopedista (fornendo indirizzo) le ho spiegato che è stato seguito per due anni estati comprese, ma lei mi propone di meglio per questo "bambino rotto" ed io donnetta devo stare zitta ed eseguire. Un altro docente mi dice che mio figlio non ha scritto nulla alla verifica e che a lui sembra "spento" "assente".. Gli chiedo se me la fa vedere la verifica visto che le ha li, ma trova una scusa, dice che mio figlio non ci ha messo il nome, quindi non può. Poi chiamo la psichiatra asl che ha redatto la diagnosi e le chiedo se posso parlare con lei un momento visto che devono scrivere una relazione dei test di mio figlio per la scuola lei e la logopedista( se ne erano scordate,povere). La trovo un pò acida perchè mi dice che deve fare tutti questi ghl o glh (sono ignorante) e che si mi vedrà a dicembre e mi porti un encefalogramma di suo figlio, così vediamo se è vero che si spegne.EHHH??!!
Ma sono io? Sono una scema che mi faccio trattare così da tutti oppure è la prassi ed io non lo so? Esagero nelle mie sgradevoli percezioni delle cose? Qualcuno ha dovuto produrre un encefalo dei figli per arricchire la diagnosi?

Vi prego di dirmi dove sbaglio,grazie.

Carica101
Messaggi: 208
Iscritto il: gio set 20, 2012 3:43 pm
Scuola: scuola primaria, 3° e 4°

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da Carica101 » gio nov 22, 2012 12:51 pm

Ma stiamo scherzando? Rimango attonita anche dalla risposta della psichiatra asl. Ascoltami bene: qui le mezze parole al telefono non servono a nulla: reperisci indirizzi mail di tutti quelli con cui hai a che fare per il problema di tuo figlio, preside, corpo docente, psichiatra, logopedista, TUTTI, mettiti al pc e scrivi una bella lettera unica e in copia per tutti in cui riporti questi fatti avvenuti, pure colloquio con l'insegnante, richiamali all'ordine menzionando la L.170 nell'intento che loro trovino una linea guida comune per garantire il diritto alla studio di tuo figlio, riferisci che sei a loro disposizione e che per il bene supremo di tuo figlio ti vedi costretta ad attendere un tempo limite oltre il quale ti sentirai libera di percorrere altre strade (non usare parole tipo denuncia o altro...tanto a buon intenditor poche parole). Nelle occasioni di colloquio portati dietro qualcuno di fiducia. Rotti ci saranno loro, nel cervello!
La perfezione... una noia mortale. B.B.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da PINGHI » gio nov 22, 2012 1:05 pm

FAnfulla ciao,questa mattina prima di uscire di casa ,avevo dato un'occhiata veloce al sito....non mi ero soffermata sulla tua testimonianza ,ora ho letto per un paio di volte il tuo scritto,temo che la mia espressione nel leggere tanta incopetenza da parte della scuola sia questa :shock: ....si sono scioccata,lo vuoi un consiglio da chi puô capire il tuo stato d'animo...guardati attorno ,fai cambiare scuola a tuo figlio,se gente cosî ottusa non riescono a capire quanta sofferenza stai vivendo per questi "consigli" dati alla rinfusa,difficilmente arriveranno a non farti sentire sensi di colpa.Ascolta,credimi a me mi avevano pure mandato dallo psicologo,per capire perchè mio figlio all'asilo piangeva ,perchê non riusciva a stare senza di me,le altre mamme mi guardavano come un'incapace perchê mio figlio aveva questi malesseri al'asilo...per pooooooooooooi scoprire che l'insegnante lo metteva a faccia al muro dopo che io me ne andavo ,per castigarlo di aver pianto,gli altri bimbi mi riferirono che gli diceva se domani xxxx piange ancora bambini non si và fuori a giocare!!!!.....elementari fatte stessa scuola( tragiche)....fino a chê un giorno dopo che il preside in vista delle medie mi disse che IL PROBLEMA di mio figlio stava alla SENSIBILITà di ogni singolo professore ,PRESI LA CONSAPEVOLEZZA che tutta questa tortura doveva finire...ho fatto una decina di open day,fino a trovare nella scuola di varese la VIDOLETTI un preside con le xxxxx ,mi ha rassicurata dopo che gli avevo raccontato tutto il percorso "ospedale ,asilo,logopedia,elementari,diagnosi),credimi mi son fatta 3 anni a portarlo 20 min. Di strada 20 di ritorno(pur avendo le scuole medie del mio paese dietro casa mia)....ma ne ê valsa la pena,quello che mi hanno reso quei professori,quel preside e quella scuola ê stata tanto serenità ,sia per mio figlio che per noi in famiglia,non aver paura dei cambiamenti,e per i sacrifici,qualsiasi cosa tu decidi lo fai per il benessere di tuo figlio,vai a parlare con qualche altro preside,non sentirti in colpa perchè gente " ignorante in materia dsa" ti faccia sentire INCAPACE. Coraggio ti sono vicina,ciao pinghi

Carica101
Messaggi: 208
Iscritto il: gio set 20, 2012 3:43 pm
Scuola: scuola primaria, 3° e 4°

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da Carica101 » gio nov 22, 2012 1:10 pm

Terrei in considerazione anche il consiglio di Pinghi.
La perfezione... una noia mortale. B.B.

pingu
Messaggi: 766
Iscritto il: dom nov 27, 2011 10:05 am

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da pingu » gio nov 22, 2012 1:55 pm

Ciao Fanfulla, quante volte anche io mi sono fatta la tua stessa domanda!!!!ma sono io o sono loro(cioè i prof.)tranquillizzati, manda tutti al diavolo(per cosi' dire)cerca di capire quello che vuoi fare di te, e di tuo figlio, riprenditi in mano la situazione, prendi in considerazioni i nostri suggerimenti, è chiaro insieme a tuo figlio....scrivi cara scrivi.....altrimenti non si smuovono.......

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da PINGHI » gio nov 22, 2012 2:18 pm

...ê una gran lotta ,tante volte contro i mulini a vento...chi non ê dentro al problema non capisce...noi tutti possiamo anche scrive ,ma tra le parole e il cervello di chi deve recepirne la richiesta d 'aiuto ,passa un mare di indifferenza....certo ci aspetterebbero dei diritti,ma quante scuole ignorano le disposizioni date...

ornella casaula
Messaggi: 254
Iscritto il: ven ott 28, 2011 8:33 am

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da ornella casaula » gio nov 22, 2012 8:10 pm

Carissima fanfulla, prendi tuo figlio e scappa!!! Forse sono matta ma, a meno di miracoli, dubito che riuscirai a trovare equilibrio e serenità per tuo figlio in quella scuola. A meno che lui non abbia richieste diverse, fosse mio figlio, cercherei una scuola più "umana"... Io che sono una combattiva con gli anni mi sono resa conto che non sempre ne vale la pena.
Non mollare e segui il tuo fiuto.

Carica101
Messaggi: 208
Iscritto il: gio set 20, 2012 3:43 pm
Scuola: scuola primaria, 3° e 4°

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da Carica101 » dom nov 25, 2012 4:04 pm

Facci sapere come va Fanfulla... mi auguro dopo qche giorno che le acque si siano calmate.
La perfezione... una noia mortale. B.B.

fanfulla66
Messaggi: 37
Iscritto il: lun nov 12, 2012 5:10 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da fanfulla66 » lun nov 26, 2012 4:38 pm

Vi ringrazio tanto tutti per l'enorme conforto che trovo nelle vostre parole, sicuramente c'é molto valore nelle vostre esperienze e per una volta,malgrado la membrana digitale, mi sento sostenuta, non alla deriva.
Imparo molto leggendo le vite degli altri qui, spesso mi ritrovo.
Cambiare scuola a mio figlio significa cambiare quartiere perchè dove vivo il panorama è più o meno lo stesso :c'è molta ignoranza e in questi anni la mia unica fonte di sapere è stata internet e qualche libro. Solo la terapeuta di mio figlio sapeva due cose in più rispetto alla media e infatti lo ha (e mi ha) aiutato molto..
Me lo aspettavo che il passaggio alle medie sarebbe stato difficile ma forse ero più ottimista per questo mi sono abbattuta.
Di positivo c'è che adesso vedo chiaro,e capisco che è dura ma non ho intenzione di mollare.
L'area dove vivo è molto influenzata da uno di quelli istituti che hanno pubblicato la ricerca smentita dall'associazione. Forse sembra niente ma molti docenti(le ex maestre di mio figlio ad esempio) ,dirigenti scolastici e altro seguono per convenienza questa pericolosa corrente di pensiero.
Sostenendo che un Dsa lo è per ragioni emotive il capro espiatorio è quasi sempre la famiglia di un bambino(la madre?)
che poi oltre ad essere criminalizzata si deve fare carico di risolvere da sola il problema, essendo poi la scuola "innocente"viene così sollevata da responsabilità od oneri.Un bell'escamotage ma che qui dove vivo io fin ora ha imbobinato parecchia gente!

fanfulla66
Messaggi: 37
Iscritto il: lun nov 12, 2012 5:10 pm

Re: dal baratro vi chiedo aiuto

Messaggio da fanfulla66 » lun nov 26, 2012 6:20 pm

Ci sono molte persone anche con diagnosi certificata che non richiedono il PDP (parlo del mio circondario) perchè dissuase dai motivi citati.Poi si aggiungono la paura del giudizio, la vergogna e le strutture che fanno muro perchè tutto resti com'è.
Conosco addirittura gente che lo ha richiesto e glielo hanno rifiutato. Io non l'avevo richiesto prima perchè la psichiatra mi aveva detto di lasciare stare, che le maestre avevano capito ormai com'è il bambino ...Come se ci si dovesse giustificare di un figlio DSA e quasi quasi i docenti facessero un favore a tollerarlo!
Un'altra scuola sempre nel mio quartiere (rinomato polo educativo!) mette il sostegno ai DSA perchè i docenti mica possono stare a disturbarsi per certe cose...Un'altra scuola invece li boccia direttamente (testimonianze dirette) anche se quando presentano il POF dicono di essere molto sensibili al problema.
Ci si potrebbe scrivere un bel brutto libro su queste miserie.Tutto questo poi che senso ha? A chi serve che nulla cambi?

Rispondi