Prima della dignagnosi

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » gio mag 30, 2013 3:49 pm

Buon pomeriggio,
sono una mamma di un bimbo di quasi 8 anni con ipotesi di DSA....a luglio vari tests.
Dunque sono molto arrabbiata.
Sin dalla prima elementare il bambino ha dimostrato l sue difficoltà. La scuola paritaria Cattolica e per di più privata non ha fatto altro che dire mandatelo di qua e di la....e da parte loro mai una proposta.....
All'ultimo incontro chiedo gentilmente all'insegnate se si poteva applicare un programma un po meno impegnativo per il bimbo in attesa di un certificato. Risposta...eh no! Senza certificato non si fa nulla.
Mio figlio è frustrato insicuro e con autostima sotto i piedi e momenti di rabbia nei quali picchia....(senza esagerare) Si rifiuta di fare le cose perché dice che non le sa fare.....ovviamente creandosi una bella ETICHETTA di bambino PROBLEMATICO.....
Io mi domando....ma davvero la scuola non ci può aiutare alleviando un po il programma in attesa del risulato?
E ora come la mettiamo con i compiti delle vacanze?
Io davvero credo di essere più frustrata di mio figlio in primis perchè penso a quanto stia male, in secondo luogo i compiti a casa ....UN DELIRIO..... Attendo una parola di conforto e qualche risposta alle mie domande....

Avatar utente
chiaracli
Messaggi: 23
Iscritto il: ven mar 08, 2013 10:30 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da chiaracli » gio mag 30, 2013 4:26 pm

Ciao Lilla, innanzi tutto dovresti fare un bel sospiro...
oltre che frustrata mi sembri principalmente arrabbiata, a ragione ovviamente!chi più di noi può capirti.. Ma tutta questa rabbia che stai incamerando, oltre ad avvertirla noi sicuramente la sta recependo anche tuo figlio e magari interpretandola erroneamente.
Tutto quello che mi viene da dirti è che dovresti aspettare gli esiti dei test e con l'inizio del nuovo anno scolastico presentarli e procedere con tutto il resto.
Ora viene l'estate..fai riposare tuo figlio e fagli fare i compiti che obbiettivamente riesce a fare.
Magari le maestre, con test ufficiali alla mano, diventeranno più comprensive (a me è successo così).
Inoltre tuo figlio è ancora piccolo, 8 anni non sono tanti e quello che ha perso fino ad ora vedrai che, seguito da persone specializzate, riuscirà a recuperarlo.
Io mi sono rasserenata quando ho saputo che mia figlia aveva un disturbo nell'apprendimento. Mentre prima mi potevo arrabbiare con lei perchè pensavo classicamente che non si impegnava, ora cerco d'essere più empatica e capire come aggirare insieme a lei gli ostacoli che incontra....

Vedrai che tutto andrà per il meglio :yes

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » gio mag 30, 2013 4:29 pm

grazie seguirò i tuoi suggerimenti.....soprattutto riguardo al fato di essere arrabbiata! :)

Avatar utente
mammamaria
Messaggi: 571
Iscritto il: gio mar 21, 2013 11:15 am
Scuola: Martina 2° media
Località: catanzaro

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da mammamaria » gio mag 30, 2013 6:19 pm

Ciao Lilla, non è vero che la scuola non può predisporre un PDP se non c'è una certificazione. Basta chiedere che venga considerato alunno con BES (bisogni educativi speciali) in attesa di certificazione e il problema è risolto. La normativa a cui far riferimento è la direttiva del 27/12/2012 e la circolare ministeriale n°8/2013
Ricorda alle maestre che volere è potere... soprattutto quando c'è la normativa che ti dice che puoi e considerando che è una scuola privata potrebbero essere anche un pò più solerti.
Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari. (Maria Montessori)

Africa
Messaggi: 1461
Iscritto il: mar ott 26, 2010 6:18 pm
Località: Frosinone

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da Africa » gio mag 30, 2013 6:33 pm

Benvenuta Lilla,
in effetti hai pienamente ragione perché le maestre, nel momento in cui hanno notato che qualcosa non andava, non dovevano limitarsi a segnalartelo (cosa giustissima), ma dovevano anche mettere in atto tutte le misure volte al recupero di tuo figlio, attraverso quelle stesse strategie che dicono di voler adottare solo in presenza di una diagnosi.
Dall'anno prossimo le cose saranno diverse, approfitterei comunque degli ultimi giorni per tenerle informate e tentare una collaborazione.

P.S. Ho spostato il tuo messaggio in questa sezione del forum che è quella dedicata alle presentazioni dei nuovi utenti :wink:
RACCOLTA FIRME per il rispetto della legge n.170 ai test di ammissione universitari

"L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo". Albert Einstein

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » gio mag 30, 2013 10:00 pm

Grazie a tutti per le preziose dritte. Già da domani cercherò un incontro con la maestra.speriamo per J e per noi genitori. Vi terrò informati!grazie mille

Nico.M
Messaggi: 249
Iscritto il: dom dic 30, 2012 5:23 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da Nico.M » gio mag 30, 2013 11:09 pm

Ciao piacere di conoscerti, i compiti delle vacanze sono molti? Quanti anni ha tuo figlio?

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » ven mag 31, 2013 8:05 am

Ha 8 anni i compiti non so ancora....

lullla
Messaggi: 33
Iscritto il: ven mar 16, 2012 3:23 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lullla » ven mag 31, 2013 8:13 am

Ciao,per esperienza personale posso dirti che le maestre devono aiutare il tuo bambino anche senza una certificazione ufficiale.Mio figlio non ha ancora la diagnosi di disgrafia ma la maestra lo tratta come se l'avesse:scrive lei al posto suo(quando ha tempo) o lo fa aiutare dai compagni,ha già spiegato al resto della classe i problemi del bambino,per i compiti a casa mi ha detto di non insistere ed eventualmente di scrivere io sotto dettatura del bambino.Se la maestra vuole lo può aiutare e tu lo puoi pretendere.Un abbraccio

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » ven mag 31, 2013 9:30 am

Dunque ora vorrei muovermi in questo modo.

Parlo con insegnante chiedendo come vuole procedere per i compiti delle vacanze, la quale mi risponderà come tutti gli altri...al che ricorderò alla scuola che esiste questa cir. ministeriale per BES...e voglio vedere cosa mi dicono. (ma ci credete che ho chiesto tempo fa e loro mi hanno risposto CHE NON SI POTEVA FARE NULLA SENZA UNA CERTIFICAZIONE???) Ah avevano già in mano una relazione del neuropsichiatra dove diceva che il bambino aveva problemi di lettura lenta...ma non hanno mai fatto nulla di propositivo o alternativo per aiutare J.

Ormai l'anno è terminato a luglio dobbiamo rifare i test QI e in più quelli di scolarità (si chiamano così?) e poi con il risultato di questi vedere se fargli fare quelli specifici per dislessia....comunque solo un commento a cuore aperto: ..... abbiamo perso due anni di scuola e abbiamo portato il bambino ad un livello di disagio che credo non ci serviranno poche settimane per "rimetterlo in forma!" Fortunatamente abbiamo una psicologa che sta aiutando J. a imparare a gestire le sue emozioni....ma anche qui ci vorrà del tempo... CHE CALVARIO!

Grazie Lilla

flale
Messaggi: 13
Iscritto il: sab giu 01, 2013 11:51 am

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da flale » sab giu 22, 2013 2:50 pm

Ciao lilla come ti capisco sto vivendo la stessa cosa anche io sono INCAZZATTISSIMA ma è troppo lungo da raccontare, ma se ti va ti mando il mio tel e ci possiamo sentire.
Anche il mio cucciolo ha gli stessi problemi del tuo risultato gli devo purtroppo cambiare scuola.
Un abbraccio flale

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » lun giu 24, 2013 2:39 pm

Dunque, non sai come ti capisco ho visto i tuoi scritti. Quello che posso dire ORA con la calma è questo. Sino ad ora la scuola ha gettato su di noi tutta la "responsabilità", ma a distanza di settimane sono giunta a questa conclusione:

1- prima di "accusare" la scuola VOGLIO avere in mano una diagnosi corretta di quale possa essere il problema;
2- cambiare scuola vorrebbe dire minare ancora di più l'autostima che già è sotto i piedi perché la vivrebbe come un fallimento;
3- su suggerimento della neuropsichiatra e psicologa che lo seguono dopo aver fatto i primi test a luglio, a settembre si parla con la scuola in modo da iniziare a dare loro un metodo più consono, dopo di che se entro 3 mesi il mio bimbo sta ancora male, si cambia scuola....

Ma mi auguro che, con un nome a questa cosa che ha, che sia dislessia o che sia blocco psicologico, ma credo che sia doveroso dare anche le giuste indicazioni alla scuola....

ti lascio la mia posta elettronica: XXXXXXXXXXXcosi ti lascio il cellulare.

Ciao Lilla

Mi spiace, ho dovuto cancellare l'indirizzo mail per motivi di sicurezza. I dati personali è meglio comunicarli tramite MP. Grazie. Erika

lilla72
Messaggi: 26
Iscritto il: gio mag 30, 2013 3:41 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da lilla72 » lun lug 08, 2013 5:02 pm

Sorrido per non piangere! Ieri mentre cercavo di fargli leggere 10 righe scritte belle in grande per i compiti delle vacanze lui mi guarda e URLA CON TUTTO IL FIATO: NON CAPISCI CHE PER ME E' DIFFICILE???????? Finalmente lo ha detto!!! Lui che è chiuso come un riccio!!!

Mi sono sentita una m.... nel sentire questa frase! Ora mi chiedo: MA HA SENSO CHE INSISTI così tanto a fargli fare i compiti e leggere? Siamo in ballo con i test, ma credo che sino a settembre non sapremo nulla.... Cosa fare? Insistere o lasciare stare sino a quando non avremo i risultati dei test?
Sono combattuta...già è lento e fa fatica con l'italiano....se lo lascio 3 mesi senza fare nulla credo che arrivi in 3a ancora peggio di come ha lasciato la 2a. Qualcuno ha una risposta alla mia domanda???
Lilla

maranto
Messaggi: 265
Iscritto il: gio dic 27, 2012 5:31 pm

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da maranto » lun lug 08, 2013 6:13 pm

se fosse mio figlio io gli farei fare solo le cose che a lui piacciono fare,lasciando le cose per lui piu' difficili per ultime e se poi davvero non le vuole fare io lascerei stare,un compito oltre ad essere eseguito deve essere anche capito seno' si perde tempo per niente ,tanto l'importante è far vedere che qualcosa si ha fatto e poi a settembre quando avrai in mano quel miracoloso pezzo di carta che tutela tuo figlio voglio vedere chi ti rompe le scatole con i compiti delle vacanze.

Avatar utente
mammamaria
Messaggi: 571
Iscritto il: gio mar 21, 2013 11:15 am
Scuola: Martina 2° media
Località: catanzaro

Re: Prima della dignagnosi

Messaggio da mammamaria » lun lug 08, 2013 7:08 pm

vai sul sito dell'IPRASE trentino ci sono un sacco di giochi didattici per tutte le materie scolastiche. anzichè stressarlo con libri fallo giocare. Lui si divertirà con quest videogiochi e nello stesso tempo fa un pò di recupero. questo è il link http://try.iprase.tn.it/prodotti/softwa ... co/giochi/
Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari. (Maria Montessori)

Rispondi