Ciao mi presento

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » lun set 30, 2013 12:04 pm

Ciao a tutti,
sono Monica e sono mamma di un bambino DSA di quasi nove anni che frequenta la quarta.
Vi racconto un po’ la nostra storia, simile penso a quella di molti altri in questo forum.
Già in dalla prima nostro figlio ha cominciato ad avere gravi problemi di ordine, gestione degli spazi sul quaderno e in generale di scrittura “brutta”, illeggibile ecc.
Abbiamo passato la prima a riscrivere pagine e pagine di quaderno, perché la maestra voleva che imparasse ad essere ordinato … poi durante l’estate l’ho massacrato di esercizi di grafia, sempre per cercare di migliorare …. Povero piccolo mio!
Alla fine di quell’estate mi sono resa conto che qualcosa non andava, che la ripetizione all’infinito delle lettere non serviva ad un bel niente, così ho cominciato ad informarmi sulla disgrafia e, dato che i test effettuati a scuola per la dislessia non avevano evidenziato problemi, mi sono convinta che il problema di nostro figlio fosse legato solo alla scrittura.
Allora ci siamo rivolti ad una grafologa dell’Angris e abbiamo fatto un percorso di rieducazione alla scrittura per tutto l’anno scolastico della seconda. Il tutto privatamente, quindi con un notevole dispendio economico, oltre che di tempo. La grafologa ci rassicurava costantemente, dicendoci che il problema era emotivo, che nostro figlio non era un disgrafico “classico” perché era in grado di scrivere ma non riusciva a controllare la sua emotività e la sua straripante energia.
La situazione sembrava migliorata e invece all’inizio della terza …. Patatrac! Sembrava che il mio piccolo avesse fatto un balzo all’indietro …. Scrittura completamente illeggibile, a sé stesso e agli altri.
A questo punto ci siamo rivolti al centro regionale DSA, che ha sede nella nostra città, e abbiamo richiesto di poter fare i test.
Ad un anno di distanza, fatti i test e in dirittura di arrivo per la diagnosi scritta, sappiamo che nostro figlio è disgrafico in forma grave, non recuperabile, e probabilmente disortografico.
Sulla disortografia ci potrà essere un’evoluzione positiva, ma sulla disgrafia purtroppo no.
Inutile qualsiasi tentativo di recupero grafologico, la strada sarà il pc e i software di dettatura. Intanto scriverò io al posto suo, finché non arriverà ad una autonomia sufficiente per la digitazione (la psicologa mi ha detto che per esperienza ci si arriva alla medie, difficilmente prima).
In tutto questo la scuola si è dimostrata disponibile, ma le maestre adesso non sanno che pesci pigliare e chiedono a me come devono fare in classe.
Questa è la nostra storia fino ad oggi, adesso vi chiederò aiuto e consiglio.
Grazie!

Avatar utente
andrea;)
Messaggi: 348
Iscritto il: mar gen 17, 2012 2:05 pm

Re: Ciao mi presento

Messaggio da andrea;) » lun set 30, 2013 3:08 pm

Innanzi tutto benvenuta,mi dispiace per quello che vi è successo..purtroppo è troppo semplice attribuire difficoltà alla sola semplice emotività come è semplice

trovare persone che non sono capaci di vedere quello che hanno sotto gli occhi...avrei potuto capire se la disgrafia fosse in forma molto lieve e se tuo figlio si

impegnasse così tanto fino a riuscire a farle diventare leggibile ma una grafologa,comunque,si sarebbe dovuta accorgere!!se poi nella diagnosi viene pure

fuori che è di forma severa..è triste e diciamo fa anche tanta rabbia....parlo così perchè ho avuto la stessa esperienza e ti posso dire che a distanza di

tempo la rabbia non è sbollita..

Ti lascio alle fantastiche mamme del forum..io non saprei davvero cosa consigliarti...vado ancora alle superiori..

Intanto ri-benvenuta e sappi che ora che ci hai trovato..non sei più sola....
Essere positivi non significa che si è sempre pervasi da un entusiasmo,un sorriso incessante.Essere positivi è affrontare le difficoltà con la voglia di emergere,la fede che solo se lo si vuole tutto si può affrontare..(Stephen Littleworld)

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da PINGHI » lun set 30, 2013 4:39 pm

Ciao Monica benvenuta,se tuo figlio è disgrafico non puoi pensare di poterti sostituire a lui nello scrivere,questo sarebbe controproducente sia per te che per lui...i ragazzini dsa hanno poca autostima,se si sentono prevaricati da noi mamme,finiscono per sentirsi diversi dai loro compagni...le insegnanti devono prendere atto di questa difficoltà di tuo figlio e accettare quello che lui riporta su un quaderno ,senza segnare gli errori,o far rifare un compito perchè incomprensibile....d'altronde è quello che hanno fatto con mio figlio alle medie dei professori splendidi che ho avuto la fortuna di avere per mio figlio. Mio figlio non ha voluto usare il pc in classe,ma ti garantisco che è una scheggia a usarlo,dicono che GIOCANDO si impara,e lui cercando nei vari link alla ricerca dei vari giochi ,iscrivendosi a Facebook per comunicare con i suoi compagni....ora qualcuno mi odierà lasciandolo giocare con la playstation si è velocizzato,a usare tutti questi strumenti che prima non conosceva,quando invia i messaggi con il suo telefonino ,leggo nel testo tanti errori,ma fà nulla,questo è LUI e io lo devo accettare,non serve a nulla riprenderlo,rimproverarlo,perchè non è un difetto ,questa è una nostra caratteristica....( si perchè anche io sono disgrafica,e uso il correttore per risponderti )......non è detto che devi obbligare tuo figlio a usare il pc per scrivere,ma se cominci a fargli prendere dimestichezza usandolo anche solo per giocarci,sarà per lui di gran aiuto quando deciderà di averne uno suo da portarsi a scuola ...sono le insegnanti che devono adattarsi al modo di scrivere di tuo figlio,non tuo figlio al metodo tradizionale,se per mio figlio scrive " palone"non è che se lo riprendo la volta dopo mi scrive 'pallone'... :lol: mah magari per sbaglio può succedere :lol: ....bisogna prenderla un pô con filosofia,riderci sù,noi dsa con il tempo abbiamo imparato a essere IRONICI dei nostri errori e gaffe,vedrai che se fai stare sereno tuo figlio,anche lui se la caverà alla meglio...e ti strapperà tanti sorrisi!!! Parola di mamma e figlio dsa :lol: ciao a presto pinghi :wink:... http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=v ... 9fjMA7B2Vg

Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » lun set 30, 2013 5:03 pm

Grazie ad entrambi per le risposte e per il benvenuto.

Il problema è che la scrittura di mio figlio è completamente illeggibile... non è in grado di studiare quanto dettato a scuola se non gli vengono date le fotocopie, se scrive lui i compiti (come ha fatto finora) la maestra non è in grado di controllare il contenuto di ciò che scrive. Lo sa che non deve correggere gli eventuali errori, ma se non capisce proprio quello che c'è scritto come fa a capire se mio figlio ha compreso l'argomento?
Non so se riesco a spiegarmi, non parlo di correggere errori o di valutare la grafia, con le maestre abbiamo già chiarito questi punti gli anni scorsi anche in assenza di una diagnosi ufficiale, ma per sapere se le risposte di storia (ad esempio) sono corrette bisognerà ben capire cosa c'è scritto, no?

Sono in confusione ...

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da PINGHI » lun set 30, 2013 5:08 pm


Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » lun set 30, 2013 5:17 pm

Grazie, avevo letto quell'articolo.
Noi abbiamo fatto nove mesi di rieducazione alla scrittura con una grafologa dell'Angris, precisamente durante la seconda.
Risultato: mio figlio sa scrivere in corsivo comprensibile SE la maestra detta con la velocità che si usa in prima o inizio seconda. Se detta alla normale velocità la scrittura diventa incomprensibile.
Il problema è l'estrema lentezza ....

Il pc ha già cominciato ad usarlo, ma perché sia uno strumento sostitutivo valido la digitazione deve essere veloce e per adesso non lo è. Ho scaricato un software per la scrittura con 10 dita (rapidtyping5) ma ci vuole tempo per imparare ... per questo la specialista che ha redatto la diagnosi mi ha detto di sostituirmi a lui nella scrittura di testi lunghi. Chiaramente le cose molto brevi se le scrive da solo, con mooolta calma :wink:

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da PINGHI » lun set 30, 2013 5:29 pm

Si anche mio figlio ha usato il programma "10 dita"...alla sera facevamo le gare con lui e mio marito a chi scriveva più velocemente gioco/stimolo,direi che è stato utilissimo,si la disgrafia di mio figlio non è in forma grave , magari la mia risposta ti sarà sembrata inadeguata ,lui scrive come scrive e vedo che neppure gli insegnanti delle superiori gliene fanno una colpa...rimane il mio benvenuto e piacere di averti con noi,vedrai che presto altre utenti del forum,si faranno presto sentire con te...ciao pinghi :wink:

Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » lun set 30, 2013 5:33 pm

Siiii! Ho proposto anche io a mio marito di utilizzare il programma con mio figlio e di fare a gara e, soprattutto, di farlo vincere .... cosa non difficile perchè mio marito è totalmente imbranato con gli strumenti informatici ....
Grazie Pinghi, adesso magari scrivo nelle sezioni adeguate perché sono veramente in difficoltà su come fare, non vorrei fare errori, mi rendo conto come dicevi tu sopra che sostituirmi a lui non può essere la soluzione....

trafra69
Messaggi: 847
Iscritto il: sab ago 03, 2013 6:21 pm
Scuola: 5 elementare
Località: Alghero

Re: Ciao mi presento

Messaggio da trafra69 » lun set 30, 2013 9:19 pm

Benvenuta Monicamo !!
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

Avatar utente
mammamaria
Messaggi: 571
Iscritto il: gio mar 21, 2013 11:15 am
Scuola: Martina 2° media
Località: catanzaro

Re: Ciao mi presento

Messaggio da mammamaria » mar ott 01, 2013 12:23 am

Ciao Monicamo e benvenuta fra noi. Mia figlia, ormai alle medie, usa tranquillamente il pc per scrivere. lei ha iniziata ad usarlo prestissimo e da piccolina usava il tutore dattilo per imparare ma la velocità nella digitazione in effetti le è venuta col tempo. Un'alternativa a fargli scrivere le cose a mano o a farle scrivere a te potrebbe essere anche quella di registrarle e intanto farlo esercitare col pc, oltre a ridurre al minimo le cose da fargli scrivere prediligendo la forma orale laddove possibile.
Per insegnare bisogna emozionare. Molti però pensano ancora che se ti diverti non impari. (Maria Montessori)

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Ciao mi presento

Messaggio da mb84 » mar ott 01, 2013 8:27 am

ciao e benvenuta
mi dispiace ascoltare la tua storia e mi dispiace ancora di più che spesso le ns. storie sono davvero simili.
Mio figlio Davide è dis-tutto e dobbiamo ringraziare proprio una grafologa dell'Angris che per prima mi ha fatto capire le difficoltà di mio figlio e ci ha indirizzata nel centro giusto.
Però non capisco una cosa:
Noi abbiamo fatto nove mesi di rieducazione alla scrittura con una grafologa dell'Angris, precisamente durante la seconda.
Risultato: mio figlio sa scrivere in corsivo comprensibile SE la maestra detta con la velocità che si usa in prima o inizio seconda. Se detta alla normale velocità la scrittura diventa incomprensibile.
Il problema è l'estrema lentezza ....
che necessità ha tuo figlio di scrivere in corsivo? Mio figlio ha abbandonato il corsivo in 2a elementare e ora scrive come meglio preferisce, cioè stampatello minuscolo. Lui il PC non è che lo usi molto volentieri, per lo meno a scuola lo usa solo se costretto e a casa invece lo usa per fare i compiti. Però quando scriveva in corsivo faceva una fatica pazzesca e ancora più errori, per questo uno dei primi strumenti dispensativi applicati è stato proprio quello di non usare il corsivo.
ciao
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » mar ott 01, 2013 8:43 am

Ciao e grazie a tutti!

@mb84: mio figlio non ha mai imparato lo script, la maestra a scuola non l'ha mai insegnato. Lui scrive spesso in stampato maiuscolo, ma comunque il problema della lentezza/illeggibilità rimane, perchè lo stampato prevede sempre di interrompere il movimento, al contrario del corsivo.

La specialista mi consigliava di introdurre un programma di dettatura vocale, io conosco solo Dragon Dictate, avete qualche software da consigliarmi?
Drangon Dictate costa un botto, non vorrei prenderlo e poi Luca non riesce ad usarlo perchè è troppo complicato... Per i compiti a casa sarebbe fantastico, così potrebbe essere autonomi nel farli e avere anche tempo di esercitarsi nella dattilografia.

Avatar utente
lorax
Messaggi: 307
Iscritto il: gio feb 21, 2013 11:16 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da lorax » mar ott 01, 2013 9:01 am

Benvenuta, mio figlio è in terza ed ha da poco avuto diagnosi di forte disgrafia, oltre a disortografia e dislessia. Il corsivo era illeggibile ed è stato abbandonato, scrive in stampato, sì, è più lento, ma, come dice la sua logopedista, la leggibilità è più importante della velocità, le maestre in teoria dovrebbero aiutarlo dandogli fotocopie dei testi lunghi da scrivere in classe, probabilmente anche per tuo figlio sarebbe meglio. Anche il mio si stà esercitando con il programma 10Dita, ma per ora non usa il computer per la scuola, inizierà col computer gradualmente: prima solo con i compiti a casa. Se ti vengono altre idee, sono tutta orecchie.

Monicamo
Messaggi: 33
Iscritto il: lun set 30, 2013 11:17 am

Re: Ciao mi presento

Messaggio da Monicamo » mar ott 01, 2013 9:21 am

Ciao Lorax, anche per Luca le maestre dovranno fornire copia delle cose dettate in classe su cui studiare a casa.
Mi chiedevano però cosa far fare al bimbo in classe finchè gli altri scrivono sotto dettatura: scrive anche lui? Però si stanca inutilmente e si stressa perché non riesce a seguire il ritmo. Non scrive? Allora cosa fa? La diversificazione dai compagni diventa troppo evidente ....

Le maestre chiedono a ME cosa fare, pensa come siamo messi ....

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: Ciao mi presento

Messaggio da mb84 » mar ott 01, 2013 9:56 am

guarda è già un bene che te lo chiedano :lol:
alle mie mi sono dovuta imporre io pretendendo che mio figlio non scrivesse sotto dettatura le cose da studiare
cosa faceva mio figlio quando gli altri scrivevano: ascoltava e basta non vedo dove è il problema!! che senso ha farlo scrivere lo stesso....
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

Rispondi