Presentazione

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

Rispondi
delia2104
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 13, 2014 1:25 pm

Presentazione

Messaggio da delia2104 » gio mar 13, 2014 6:46 pm

Ciao a tutti,
prima cosa grazie per avermi accettata in questo forum, sono una mamma di un bambino di 11 anni che dopo aver passato nei 5 anni della scuola primaria l'inferno, finalmente è entrato alle medie dove ha trovato delle professoresse competenti che hanno capito fin dai primi giorni quale fosse il suo problema e lo hanno aiutato immediatamente.
Vi racconto in breve la sua vita, ha passato gran parte della sua infanzia tra dottori, ospedali, test ecc.., ma il risultato era sempre lo stesso: Suo figlio non ha nulla è solo svogliato e distratto.
Le maestre lo rimproveravano tutti i giorni, perché non riusciva a copiare alla lavagna o un testo dal libro al quaderno, quando faceva un compito c'erano più errori sulla bella che sulla brutta, lo costringevano a stare seduto vicino a loro lontano dai suo compagni perché sostenevano che erano motivo di distrazione. Alessio è un bambino sensibile educato preciso, ma a scuola le maestre mi riferivano che era maleducato, scontroso sia con loro che con i compagni e qualche volta anche violento. A casa io e mio marito cercavamo di capire il perché, e lui ci rispondeva che si comportava così perché tutti pensavano che lui era uno stupido un somaro e che non studiava.
Ora finalmente sappiamo che Alessio presenta un Disturbo specifico di apprendimento di tipo grafo espressivo, a scuola viene aiutato e non più insultato gli sono stati dati tutti gli strumenti per poter svolgere i compiti nel migliore dei modi, ma il problema ora è che lui non riesce ad accettare questi aiuti e si rifiuta di usare il pc o la calcolatrice, si arrabbia se gli viene dato più tempo per svolgere una verifica ecc.. Lui si sente diverso dagli altri e mi dice sempre mamma io voglio essere come i miei compagni.
Vorrei un vostro consiglio, come posso aiutarlo a far si che possa accettare la sua situazione? l'ho provate tutte
Vi ringrazio

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » gio mar 13, 2014 7:55 pm

Ciao è benvenuta tra di noi...quello che racconti,praticamente ê quello che abbiamo vissuto in tanti...come mamme di ragazzini dsa o come persone dislessiche...sono felice che tu abbia trovato una scuola 'preparata e capace',peccato però che il tuo ometto non accetti questo fardello che inevitabilmente si porterà dietro....ê tutta questione di convivenza e accettazione,mio figlio ormai non ne parla più,ci ride sù e và avanti serenamente.....hai chiesto se in quella classe sia solo lui ad avere una diagnosi,magari ci sono altri ragazzini,questo lo metterebbe in una condizione di non sentirsi diverso...parlane con il tutor della scuola o con gli insegnanti di questo disagio che sta vivendo,magari alleggeriranno le loro attenzioni fatte in buona fede...mi piacerebbe aiutarti di più,ma credimi posso solo ribadirti che è questione di ACCETTAZIONE,una volta che un ragazzino capisce come sopperire alle difficoltà che pone la dislessia,ne verrà fuori alla grande anche lui....come ne è venuto fuori mio figlio...ciaooo a presto....quando vuoi !!!!BRUNA

delia2104
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 13, 2014 1:25 pm

Re: Presentazione

Messaggio da delia2104 » gio mar 13, 2014 8:38 pm

ciao Bruna,
grazie per la risposta, si nella sua classe c'è un'altra bambina con diagnosi ma da quello che ho potuto capire è una forma molto più leggera di quello di Alessio.
Del fatto che lui non accetti il suo disagio ne ho parlato sia con il tutor che con le prof. e anche loro stanno cercando di aiutarlo ad accettare le sue difficoltà, purtroppo senza risultati.
Quando cerchiamo di parlare con lui e gli diciamo che tutto ciò che facciamo lo facciamo solo per il suo bene che lo vogliamo aiutare lui si mette a piangere e la frase che dice sempre è : Voi non potete sapere come mi sento, io voglio essere come tutti i miei compagni.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » gio mar 13, 2014 9:02 pm

Capisco benissimo come si sente tuo figlio,io sono dsa...e da piccola ne ho subite di tutti i colori,visto che la dislessia non aveva ne nome ne forma ne significato...si era tutti un branco di asini e svogliati,e con questa convinzione ci buttavano da una classe all'altra....lo sô cosa pensa e come si sente....stategli vicino,è abbiate tanta tanta santa pazienza ....forza e coraggio che prima o poi ne venite fuori anche voi.ciao Bruna

giancarlo66
Messaggi: 8
Iscritto il: lun mar 10, 2014 11:19 pm

Re: Presentazione

Messaggio da giancarlo66 » gio mar 13, 2014 10:04 pm

quelle non sono maestre sono BESTIE

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » gio mar 13, 2014 10:28 pm

Certo ma erano loro ad avere l'autorità di dominare tutti dall'alto,e decidere chi si meritava l'ultimo banco isolato e l'umiliazione di essere sgridati a voce sbraitante davanti ai compagni...erano certamente altri tempi,fortunatamente tante cose sono cambiate...come sono cambiati i genitori di oggi,pronti a informarsi,confrontarsi,attivarsi per aiutare i propri figli...se penso a quante botte ,con il battipanni che ho preso da mia madre per i brutti voti,mi sento fortunata per aver avuto la forza di riuscire a sopravvivere alla scuola,e a una madre tanto ignorante da non capire che con le botte,non avrebbe risolto nulla......:( ciao ( brutti ricordi ) :(

delia2104
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 13, 2014 1:25 pm

Re: Presentazione

Messaggio da delia2104 » ven mar 14, 2014 11:07 am

Cara Bruna,
mi si stringe il cuore a leggere ciò, ma non possiamo dare colpa ai nostri genitori a quei tempi non c'erano tutte le informazioni che abbiamo noi oggi e l'ignoranza era da parte di tutti genitori, insegnanti anche medici.
Quello che non accetto è che ancora oggi ci siano degli insegnanti che facciano gli stessi errori di un tempo.
La maestra di mio figlio, mi ripeteva sempre la stessa frase Signora io sono 30 anni che insegno quindi sono in grado di capire quando un bambino è svogliato o semplicemente distratto!!
Oggi la mia rabbia è così forte che vorrei andare da lei e chiedergli se nei suoi 30 anni di insegnamento ha mai sentito parlare di dsa, ma poi penso che non servirebbe a nulla ora l'importante per me è che il mio ometto riesca ad accettare la sua situazione e iniziare una nuova vita cancellando tutti i brutti ricordi (anche se penso che questi ricordi faranno sempre parte di lui)
delia

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » ven mar 14, 2014 11:29 am

Eccome...io ricordo tutto :roll: pagherei per poter cancellare certi ricordi legati alla scuola !!!credimi mi sento vicina a tuo figlio,fallo guardare avanti,la scuola non lo deve bloccare,o affossare, ...la vita vera e fuori da quelle 4 mura,ci sono gli amici,le feste,le vacanze,la famiglia,la fidanzatina.......forza e coraggio che sopravviviamo TUTTI alla dislessia...certo saremo un tantino più sensibili degli altri,ma ne veniamo fuori bene anche noi :wink: : ciao Bruna

trafra69
Messaggi: 847
Iscritto il: sab ago 03, 2013 6:21 pm
Scuola: 5 elementare
Località: Alghero

Re: Presentazione

Messaggio da trafra69 » ven mar 14, 2014 12:28 pm

ECCO !!! Questa è la Bruna che conosco...sei grandiosa !!! :P :P :P
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » ven mar 14, 2014 1:06 pm

:oops: grazie Trafra ,sei sempre gentile maaa..quando DICI......""grandiosa"..,,mica starà per quei due tre kg che ho messo sù ultimamente vero ??? :lol: :lol: :lol:

trafra69
Messaggi: 847
Iscritto il: sab ago 03, 2013 6:21 pm
Scuola: 5 elementare
Località: Alghero

Re: Presentazione

Messaggio da trafra69 » ven mar 14, 2014 1:16 pm

:o :o :o certo che no !!
Se potessi tornare bambino, avrei un unico desiderio, rivivere nelle vesti di mio figlio per provare l'emozione di diventare grande, accanto ad un piccolo papà.

PINGHI
Messaggi: 1994
Iscritto il: mer apr 14, 2010 9:40 am

Re: Presentazione

Messaggio da PINGHI » ven mar 14, 2014 1:37 pm

:lol: ma daiii...manco mi avessi mai vista :lol: :lol: :lol: (vedi è leggere parole come le tue che la giornata ritorna a sorridere)...la serenità davanti a tutto,per stare bene.ciao e un grazie sincerissimo!!! :wink:

Avatar utente
andrea;)
Messaggi: 348
Iscritto il: mar gen 17, 2012 2:05 pm

Re: Presentazione

Messaggio da andrea;) » ven mar 14, 2014 3:50 pm

Ciao, benvenuti!!
Come diceva Pinghi l'accettazione viene con il tempo, posso capire come si senta tuo figlio perchè ci sono ancora un po' in mezzo ma le cose migliorano
di giorno in giorno, basta solo tanta pazienza...
Ri- benvenuti :D
Essere positivi non significa che si è sempre pervasi da un entusiasmo,un sorriso incessante.Essere positivi è affrontare le difficoltà con la voglia di emergere,la fede che solo se lo si vuole tutto si può affrontare..(Stephen Littleworld)

delia2104
Messaggi: 5
Iscritto il: gio mar 13, 2014 1:25 pm

Re: Presentazione

Messaggio da delia2104 » ven mar 14, 2014 5:24 pm

Grazie lo spero tanto anche io! Di pazienza ne ho tanta solo
Che delle volte mi demoralizzo un po perchè quando penso che lui stia facendo qualche passo avanti ecco che succede qualcosa che mi riporta al punto di partenza!

Nico.M
Messaggi: 249
Iscritto il: dom dic 30, 2012 5:23 pm

Re: Presentazione

Messaggio da Nico.M » mer mar 19, 2014 5:28 pm

Anche per mia figlia la scuola Primaria è stato UN TRAUMA e per noi tutti UN INCUBO però i traumi lasciano delle tracce forse Alessio non vuole i compensativi e i dispensativi sempre per il timore che gli hanno fatto vivere alle elementari: SEI UNO STUPIDO!!! Era anche QUEL TIMORE CHE HA AVUTO MIA FIGLIA PER BEN 5 ANNI... UNA PULCE ALL'ORECCHIO INNESCATA DALLE "SANTISSIME E CARE MAESTRE".. mia figlia recita testuali parole: ".... quando frequentavo la scuola elemenatre un giorno ho chiesto a te mamma se per caso sono handicappata e tu mi hai risposto di no e tranquillizzata come hai sempre fatto, ma non mi bastava più, credevo che i miei genitori forse non hanno il coraggio di dirmelo per apura di offendermi che ho dei problemi.. E A QUEL PENSIERO MI ASSALIVA LA PAURA DI ESSERE DIVERSA...però quando ho conosciuto all'associazione la dislessia e altri ragazzi come me ho capito e finalmente.. la paura è finita.". Prova a spiegargli la dislessia, parlagli delle persone dislessiche compresi i personaggi famosi... il film stelle sulla terra ... Forse se conosce il suo problema lo accetta e lo compensa ;-)

Rispondi