Presentazione

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

Rispondi
Giraffaalta
Messaggi: 1
Iscritto il: gio mag 19, 2016 8:54 am

Presentazione

Messaggio da Giraffaalta » gio mag 19, 2016 9:42 am

Buongiorno, sono Giraffa. Da bambina mi diagnosticarono una dislessia importante, associata a dislalia e ansia sociale. Successivamente mi è stata diagnosticata una disarmonia evolutiva; pur restando la diagnosi di dislessia. I miei non accettarono la diagnosi; tantomeno io. Per questo fui tolta dalla cura del centro, e mi fu tolto l'insegnante di sostegno. Ora, dopo essermi diplomata al liceo, mi sto laureando in medicina e chirurgia. Mi chiedo che senso avesse la diagnosi, sapendo il significato sia di disarmonia, che di dislessia. Qualcuno ha avuto una diagnosi simile alla mia? A scuola sono sempre andata molto bene senza aiuti; infatti sono già al terzo anno di medicina, e ho un'ottima media. Leggo senza problemi, e scrivo in maniera corretta. I miei problemi riguardano più che altro l'attenzione e la memoria a breve termine. Faccio molta fatica a concentrarmi, e spesso faccio errori grossolani, come dimenticare la porta aperta, o il forno acceso. Con il lavoro ho sempre avuto problemi: Ho lavorato in alcuni negozi, combinando un po' di disastri, ma non gravi. In pratica, commetto errori stupidi. Alterno mesi di lavoro, a mesi di disoccupazione. Ma fin qui nulla di strano, considerando la situazione italiana, e il fatto che comunque sono molto impegnata con l'Università, e che quindi non posso dedicarmi più di tanto a un occupazione fissa. Il problema è, che non riesco a prendere la patente: Sono stata bocciata due volte alla pratica. Vorrei prendere questa accidenti di patente, ma ora sono molto impergolata con lo studio. Altra difficoltà, è l'interazione con il prossimo. Ho moltissime amicizie fidate. Infatti sono molto brava a relazionarmi, e perciò ho una vita sociale molto attiva. Il problema è con le persone molto serie, che si prendono troppo sul serio. Essi infatti, mal tollerano le mia inattenzione, e i miei continui errori. Di spiegargli che ho problemi neurologici non ci sto. La gente è troppo cattiva, e mi giudicherebbero e basta. Mi da anche fastidio che queste persone pensino che io sia raccomandata perchè ho sempre avuto ottimi voti a scuola, e perchè mi sto laureando in medicina. Per loro sono troppo tonta; proprio per le i miei piccoli errori, dovuti al mio problema. Me ne fregherei del giudizio di queste persone, se non fossi stata licenziata dall' ultimo lavoro proprio per questo motivo. Altro problema, è il mio fidanzato: anche lui ha dei problemi simili ai miei, di sviluppo neuronale alla nascita. È un ragazzo intelligente, ma ha delle difficoltà, scolastiche e lavorative. Almeno lui ha la patente, però. Soffro nel vedere l'inconprensione della gente anche nei suoi confronti. Non so cosa faremo in futuro. Sono preoccupata. Io vorrei fare il medico anatomopatologo, per non avere contatti con il prossimo; dato che il mio problema è solo il contatto con il pubblico. Infatti, come intelligenza e problem solving, vado molto bene; e ho una buona manualità. Facendo l'anatomopatologo, non dovrei interagire con gente rompiballe, che mi mette eccessiva fretta ( problema che invece riscontro nei negozi, dove di continuo entra gente, e bisogna essere molto attivi) Il mio ragazzo lo vedrei bene in banca. Lui ha fatto ragioneria, e può benissimo, ma è molto insicuro. Altro problema, è che dovrei preparare il concorso per la polizia, e ho paura che psichiatra e psicologo scoprono le mie difficoltà. ps: mentre le mie amiche non hanno i miei problemi, e non mi è stato difficile relazionarmi con loro. Ho notato invece, che i ragazzi "normali" pur trovandomi, magari bella, non ne volevano sapere di me. Possibile, che magari è accettata l'amicizia, ma altro no, per paura di fare figli con problemi?? Che poi tutto è relativo, perchè io avrò qualche problemino neurologico, ma sono molto più intelligente e creativa, di chi mi ha giudicata molto severamente. Scusate lo sfogo lunghissimo. Spero che non mi insultato per il mio rendimento scolastico. Lo so che per molti dislessici è faticoso. Anche il mio ragazzo ha avuto problemi a scuola, anche se è ragioniere.

Avatar utente
roberta
Messaggi: 2561
Iscritto il: sab ago 12, 2006 2:45 pm
Scuola: figlio università
Località: friuli
Contatta:

Re: Presentazione

Messaggio da roberta » gio mag 19, 2016 11:34 am

Ciao, benvenuta.
Ognuno di noi è diverso e fatto a modo suo. Io dormo poco da tanti anni (una ventina) e a volte sono così stanca che mi pare di dare l'impressione di essere tonta.
Ti faccio tantissimi complimenti per il tuo percorso scolastico, evidentemente hai doti eccezionali.
Non so cosa dire per le impressioni della "gente" l'unica cosa che io mi sento dire su questo è "lascia perdere" ma so per esperienza che è una frase vuota e lascia il tempo che trova.
Una cosa però io la farei se fossi al tuo posto: indagherei questa sofferenza che mi provoca, magari con una persona esperta (psicologo? counselor? ...) allo scopo di superare il bisogno di approvazione degli altri.
a presto.

ermione202
Messaggi: 15
Iscritto il: mer feb 16, 2011 5:44 pm

Re: Presentazione

Messaggio da ermione202 » dom mag 22, 2016 10:30 am

carissima mi riconosco molto in te.penso anch io che potresti rivolgerti ad un terapeuta.io l ho fatto. ho trovato un ottima
persona.l unico rimpianto e non averlo fatto prima,ho 45 anni ora.riesco a capire molto ora di me,del mio funzionamento
particolare,tutto mio.siamo macchine particolari noi DSA con prestazioni eccezionali ma che come tutti i prototipi necessitiamo
d aggiustamenti,affinamenti.ti auguro di imparare pian pian a goderti la tua unicita libera dal giudizio della gran massa delle
persone che ha avuto la fortuna/sfortuna di stare nella cosi detta normalita.noi possiamo essere di grande aiuto a tutti...e'
grazie a quelli come noi che il mondo evolve,che la scienza progredisce,la cultura si sviluppa. un abbraccio P.S.sicuramente sei una commessa
svampita,ma solo noi sappiamo che coraggio e fatica ci vuole ad andarci comunque e tirar fuori disponibilita e empatia.

Avatar utente
Africa
Messaggi: 1461
Iscritto il: mar ott 26, 2010 6:18 pm
Località: Frosinone

Re: Presentazione

Messaggio da Africa » dom mag 22, 2016 12:29 pm

Ciao Giraffa,
è un piacere averti qui con noi.

Non so perché tu abbia scelto questo nickname, ma trovo si addica molto a quello che di te ci hai raccontato. Hai mai visto dal vivo una giraffa nella savana? Rimani estasiata a guardarla mentre cammina: è così elegante che sembra quasi fragile. In realtà sono pochi i predatori che sfidano i suoi calci micidiali. Un po' come te. Hai una caratteristica ingombrante, sulla quale le persone si soffermano senza capire che stanno osservando un dettaglio. Tu sei molto di più.
Giraffaalta ha scritto:Spero che non mi insultato per il mio rendimento scolastico. Lo so che per molti dislessici è faticoso. Anche il mio ragazzo ha avuto problemi a scuola, anche se è ragioniere.
:h :h :h E' vero, non siamo esattamente uguali, ma non è questo che offende. Come per te, il problema c'è con chi non vuole capire, non con chi è "diverso" da noi :).
RACCOLTA FIRME per il rispetto della legge n.170 ai test di ammissione universitari

"L'immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l'immaginazione abbraccia il mondo". Albert Einstein

Rispondi