Ciao, sono Antonella

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

Jack
Messaggi: 2118
Iscritto il: ven mag 26, 2006 5:05 pm
Scuola: Ingegneria Informatica
Skype: Jackajil
Località: Brescia
Contatta:

Messaggio da Jack »

data la percentuale di persone che non conoscono l'argomento dislessia non sorprenderti se dovrai chiarire la situazione a chiunque incontrerai e non demoralizzarti , perchè dovrai lottare parecchio.
Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 »

Non ti arrendere, non abbatterti anzi usa questa forza per continuare pensa che lo fai per tuo figlio e per gli altri.
Ti sono vicina forza e coraggio non sei sola, tirati sù.
Anch'io ieri ero demoralizzata non per la scuola, ma per la mia salute però deve passare pensiamo positivo se no è veramente dura ti assicuro facciamoci forza tra noi e i nostri ragazzi e tiriamo fuori gli artigli.
Buona giornata
baby
Messaggi: 4
Iscritto il: lun nov 06, 2006 4:06 pm

Messaggio da baby »

Ciao, è da poco che sono iscritto al forum. Come saprai esistono differenti gradi di dislessia quindi ciò che è valso per me può non essere vero o sufficiente nel tuo di caso.
Come ho già spiegato, per me era, ed è ancora, importante farmi un'idea d'insieme sull'oggetto di studio, quasi dovessi io stesso studiarlo per la prima volta.
Ciò mi accade per cose micro che macro. Da una semplice equazione, al senso della vita come il perchè sia importante l'istruzione e la scuola.
Spiega a Niki che la vita non è un gioco, spiega cos'è l'umiltà, spiega che non esiste un solo punto di vista ma infiniti e che per convenzione a volte se ne assume uno come valido rispetto ad un altro solo per poter comunicare. Dagli il tuo punto di vista senza però avere la presunzione che sia l'unico. Raccontagli la sensazione che si prova quando si lavora duro duro per uno scopo e lo si raggiunge. Che non si è in competizione con nessuno ma che tutto deve servirci per divenire una persona adulta matura, responsabile. Raccontagli delle sensazioni che hai provato quando è venuto al mondo. Infine lo sport e la natura.
Tutto ciò deve servire per la determinazione.
Sul fatto di giocarci è vero. Ma questo riguarda tutte le persone infantili, adolescenti, la voglia di giocare e di anarchia: faccio finta di non capire così si stanca e posso:
Andare a guardare la tv
Gicare con il computer
Uscire con gli amici
ecc..
E' difficile, ma si può
Ciao
La dislessia è solo un modo differente di apprendimento:
1 avere la visione di insieme
2 fare approfondimenti
3 non dare mai nulla per scontato
4 umiltà
Avatar utente
Andre
Messaggi: 1004
Iscritto il: ven gen 13, 2006 1:45 pm
Scuola: II media
Località: San Donato Milanese
Contatta:

Messaggio da Andre »

Ciao!
mi permetto di risponderti anche io in merito al problema: scuola, professori
Purtroppo non possiamo dare per scontato che consegnando diagnosi e circolari ministeriali i professori debbano per forza attuare le disposizioni e gli accorgimenti piu' adatti
Mi sto rendendo conto che troppo poco si sa di dislessia, anche chi dice di sapere cosa significa magari non ha approfondito nel pratico cosa succede ad ogni singolo ragazzo
Il mio consiglio: Non stancarti mai di parlare con la scuola, ogni tanto fornisci materiale con i punti chiave da osservare, seguire, personalizzare
richiama la loro attenzione, scendi nel dettaglio: anche chi dice di sapere purtroppo a volte non sa come agire
In bocca al lupo e....siamo in tanti non demordere! :wink:
Cristina

La nostra felicità è nel bene che facciamo, nella gioia che diffondiamo, nelle lacrime che asciughiamo, nel sorriso che facciamo fiorire

il mio blog

facebook:evento la mia letterina di Natale
pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm

Messaggio da pieraquaglia »

E dire alla prof....Si è vero; ultimamente, per fortuna se ne parla molto, anche se a volte a proposito (vedi Pellegrino and company); quindi suppongo che lei si sia informata e aggiornata.
Avatar utente
Mammapatrizia
Messaggi: 555
Iscritto il: mer ott 06, 2004 11:43 am
Località: Venaria Reale TORINO

Messaggio da Mammapatrizia »

Io ho adottato la tecnica bastone e carota, vado lì con dolcezza fingendo di mettermi nelle loro "sapienti" mani, con finta umiltà dico loro che data la loro esperienza sanno di certo quale è il problema (faccio la lecchina per banalizzare!) e poi bastono:
Sono certa che non ci sia necessità data la sua disponibilità cara, esimia professoressa di rivolgersi alle alte sfere, pur sapendo che è mio pieno diritto, vedo bene che lei è disponibile e cortese ecc ecc...
Insomma faccio loro credere che sono LORO e non io ad aiutare i miei figli, e che sono LORO a essere così intelligenti da applicare tutte le strategie necessarie, non la logo che le ha consigliate ma velatamente ricordo LORO che se rompono i santissimi a me io posso romperli a LORO!!
I casi sono due o prendo l'oscar per la migliore recitazione di mamma speranzosa o ,a suo tempo, andrò all'inferno....
In ogni caso per ora ha funzionato anche se con quella di francese devo essere un po' più bastone e meno carota ma, per ora viviamo benino, certo che si potrebbe definire squallido commercio (tipo mestiere più antico...) ma per i miei figli sono pronta a usare tanto la "lingua" quanto le zanne!!
Patrizia & C
pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm

Messaggio da pieraquaglia »

Mi fai sempre sorridere con il tuo modo di affrontare la vita :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
Mammapatrizia
Messaggi: 555
Iscritto il: mer ott 06, 2004 11:43 am
Località: Venaria Reale TORINO

Messaggio da Mammapatrizia »

Grazie Piera, ma ho "compensato" con l'ironia e l'arte di arrangiarsi alcune mancanze naturali, il risultato è un altalena che a volte ottiene a volte no, ma di certo non mollo!!
un bacione e ancora grazie.
Patrizia & C
pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm

Messaggio da pieraquaglia »

Mammapatrizia ha scritto:Grazie Piera, ma ho "compensato" con l'ironia e l'arte di arrangiarsi alcune mancanze naturali, il risultato è un altalena che a volte ottiene a volte no, ma di certo non mollo!!
un bacione e ancora grazie.
E' già una bella cosa! Sai quanti invece trasformano in depressione o vittimismo le loro "mancanze"?. E poi chi non è ha? Persino i presuntuosi mancano di....umiltà!.
Un bacione a te e ai tuoi discoli.
ANNAT
Messaggi: 89
Iscritto il: gio nov 24, 2005 10:25 pm
Località: Milano

Messaggio da ANNAT »

Purtroppo sta succedendo anche a noi...Le insegnanti di Michele, fino a un mese fa disponibili, hanno cambiato atteggiamento, hanno perso la pazienza, insomma quasi non credono che il bambino abbia un'intelligenza normale come è stato diagnosticato dagli esperti. Prima ero triste e disperata, adesso sto cominciando a incavolarmi e di brutto!!! :evil:
Annat
pieraquaglia
Messaggi: 926
Iscritto il: gio apr 27, 2006 5:31 pm

Messaggio da pieraquaglia »

Per quel che ho potuto verificare su di me, ma anche in altre situazioni...la strada da percorrere "sembra" proprio questa:
prima ti deprimi (la diagnosi è ancora recente e si deve "rielaborare" il dolore")
poi cominci a reagire (anche perchè eventuali dubbi sulla "non normalità" del figlio lasciano il posto alla consapevolezza che invece è intelligente ed in gamba)
poi...se sei fortunato...riesci a "convivere" con la scuola, a volte anche in termini collaborativi (in questo senso, da un certo punto in poi, mi sono ritenuta fortunatissima!!!).

Il fatto che Mammapatrizia riesca ad affrontare la vita con ironia, probabilmente dipende anche dal carattere, ma anche dal fatto "che si è fatta le ossa" con Alice, che fa le medie.

A me sembra che il periodo delle elementari sia il più duro, in termini emotivi.

Coraggio :!: :lol: :lol: :lol:
baby
Messaggi: 4
Iscritto il: lun nov 06, 2006 4:06 pm

Ciao!

Messaggio da baby »

Io ho patito tanto le medie e i primi due anni di superiori!
Però sono sopravissuto. Arrivando ad accettare un po' tutto di questa mia vita. Mantenendo un mio equilibrio interiore, magari a volte non entusiasmante, ma pur sempre un equilibrio..
Se ci pensate bene, però, è proprio questo che bisogna insegnare a tutti i bambini.
L'equilibrio.
cosa ne dite?
potrebbe essere?
ciao da Baby
La dislessia è solo un modo differente di apprendimento:
1 avere la visione di insieme
2 fare approfondimenti
3 non dare mai nulla per scontato
4 umiltà
flay
Messaggi: 3
Iscritto il: dom ott 29, 2006 5:24 pm

Re: Ciao, sono Antonella

Messaggio da flay »

Ciao Antonella sono Liliana, pedagogista clinico e da trentanni nella scuola, sono spesso amareggiata, perchè, molti bambini che potrebbero essere aiutati non vengono riconosciuti, per tali difficoltà
bisogna lavorare molto sul corpo, sull'autostima e sull'attività creativa...

Cordiali saluti
Liliana
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella »

Credo che hai avuto già tante risposte. Se hai bisogno di me io sono logopedista e mamma di due ragazzi dislessici e ne sono fiera (quando non sono incazzata!)!
Ciao :wink:
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com
Rispondi