ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUENZA

Scrivete qui i vostri primi messaggi se volete presentarvi e sieti nuovi

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Angel79
Messaggi: 21
Iscritto il: dom set 04, 2011 11:30 pm
Scuola: 1° secondaria di primo grado
Località: Cagliari

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da Angel79 »

toniaa ha scritto:ciao angel79 credo che ci voglia la documentazione di asl o centro accreditato,non credo che dopo il cambiamento di legge sia ancora possibile che sia valida alla scuola o per la commissione.per sicurezza chiedi al padronato .
ciao tonia,
io mi sono rivolta pure alla asl ma mi hanno detto che non se la sentivano di contrastare la relazione clinica fatta a settembre (privata)e poi che era uno stress per mia figlia ripetere i test così ravvicinati..
toniaa
Messaggi: 144
Iscritto il: dom gen 23, 2011 10:00 am

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da toniaa »

Beh hanno fatto proprio bene,se e' appena stata fatta,basta che la scuola la rispettino,pero' non so se va bene per l'indennita' di frequenza la commissione vuole la diagnosi di enti pubblici,pero' se lo specilista ti ha detto cosi potresti parlargliene cosi potrebbe farti una diagnosi che vada bene per la commissione per l'indennota' di frequenza,senza ripetere i test,basta riconfermare tutto quello che ha scritto il primo specilsta privato,ciao ,un caro saluto.

toniaa
JEANAL
Messaggi: 42
Iscritto il: sab ott 01, 2011 12:56 pm
Skype: erikamirko
Località: castegnato brescia

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da JEANAL »

Ciao,
non so se posso esservi utile. Io sono andata a fare la diagnosi di mia figlia a settembre al centro sosdislessia a milano a pagamento.
Essendo una diagnosi privata ho preso appuntamento in Neuropsichiatria infantile a Brescia per far timbrare la diagnosi.
Venerdì 21/10/2011 sono stata in Neuropsichiatria e la dottoressa mi ha detto che la diagnosi era perfetta e fatta in un centro convenzionato pertanto non mi serviva nessun timbro. inoltre mi ha fatto la carta da portare al pediatra con la relazione per la richiesta dell'indennità di frequenza (dicendo che purtroppo con tutti i tagli che lo stato ha fatto non è sicura che venga poi assegnata).
Dal pediatra ci devo ancora andare.
Comunque la mia diagnosi è stata accettata anche se non fatta da un ente pubblico.
Ciao Erika
Avatar utente
SABRI
Messaggi: 76
Iscritto il: mar feb 02, 2010 5:08 pm
Scuola: 3 ELEMENTARE 1 MEDIA

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da SABRI »

Ciao,come da vostri consigli dopo che mi e'stata negata l'indennita'per mio figlio(dislessico,discalculico,disortografico)ho chiesto al patronato per il ricorso e mi è stato risposto che in realtà non è un ricorso,ma una vera causa con tempi di attesa di almeno 2 anni e in caso di perdita con oneri da pagare.Quindi purtroppo non tutti hanno diritto all'indennità .sabrina
Avatar utente
Dona5
Messaggi: 135
Iscritto il: gio set 16, 2010 12:21 am
Scuola: Chiara, I Scienze Umane
Località: Roma

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da Dona5 »

SABRI ha scritto:Ciao,come da vostri consigli dopo che mi e'stata negata l'indennita'per mio figlio(dislessico,discalculico,disortografico)ho chiesto al patronato per il ricorso e mi è stato risposto che in realtà non è un ricorso,ma una vera causa con tempi di attesa di almeno 2 anni e in caso di perdita con oneri da pagare.Quindi purtroppo non tutti hanno diritto all'indennità .sabrina
Ciao Sabrina,
di dove sei? Te lo chiedo perché anche a me, Asl Roma D, l'indennità di frequenza non l'hanno concessa.
Sapevo che il ricorso potrebbe durare anche 2 anni, ma se si vince daranno anche gli arretrati a partire dalla data della domanda di indennità...il problema semmai, è capire quante probabilità ci siano di vincerlo. :roll:
morgana
Messaggi: 20
Iscritto il: sab set 18, 2010 9:31 pm

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da morgana »

Infatti....anche a noi non l'hanno concessa (ASL Monza e Brianza) e non avendo la certezza di vincere la causa...non inizio neanche !!
Le legge si vede che non è uguale per tutti...soprattutto ogni ASL fa come vuole.
Fortuna che mio figlio ha terminato settimana scorsa di fare logopedia dopo 1 anno di logopedia privata 2 volte alla settimana......praticamente un mutuo !
toniaa
Messaggi: 144
Iscritto il: dom gen 23, 2011 10:00 am

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da toniaa »

mammamia,cosi lunghi tempi d'attesa e cosi tenti soldi ci vogliono,a me il caaf mi ha detto che un ricorso amministrativo anche in caso di perdita non costa nulla,provero' a chiedere anche da un'altra parte,pero' credo che i ricorsi al 99%si dovrebbero vincere visto che la legge e' chiara,non e' giusto che ci costringono a rinunciare ad un nostro diritto ma non si puo' rivolgere a nessuno?per aiuti.un saluto a tutti.
toniaa
p.boldrini
Messaggi: 5
Iscritto il: dom nov 06, 2011 6:15 pm

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da p.boldrini »

scusate, ho visto che avete trattato il tema più volte. Chiedo troppo se qualcuno mi spiega l'iter burocratico da seguire per l'indennità, se ci sono esperienze ad arezzo. Insomma uno schemino ( :lol: ) per capire cosa devo fare sia per sensibilizzare le esperte che informare le famiglie
ERI
Messaggi: 1331
Iscritto il: lun dic 01, 2008 5:40 pm
Località: Manerbio (BS)

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da ERI »

X JEANAL:
TI HO MANDATO UN MP.... FORSE TI E' SFUGGITO :lol: :lol:
GRAZIE :P
Giovanni02
Messaggi: 1
Iscritto il: mar nov 15, 2011 11:04 pm

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da Giovanni02 »

Buonasera a tutti. Prima di tutto chiedo se potete aiutarmi visto che non ho capito dove si possa leggera e sottoscrive la petizione;
Inoltre vorrei dei chiarimenti circa i passi da effettuare per l'ottenimento dell'indennità; infatti nel caso di mio figlio la richiesta è stata negata e dalle informazioni che ho raccolto l'unica strada ora percorribile è un ricorso ovvero una causa civile dagli esiti ignoti e soprattutto dai costi ignoti.
Quindi chiedo:
1) da dove deriva la sicurezza del diritto a tale indennità
2) in quante occasioni tale indennità è stata riconosciuta per cause imputabili alla dislessia.
Attendo le vostre considerazioni.
grazie.
Avatar utente
SABRI
Messaggi: 76
Iscritto il: mar feb 02, 2010 5:08 pm
Scuola: 3 ELEMENTARE 1 MEDIA

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da SABRI »

Ciao a tutti,ieri sono andata dall avvocato del patronato (monza)e mi è stato detto che purtoppo da qualche mese non danno più l'indennità ai dsa almeno che non siano gravi.E quindi mi sconsiglia di fare ricorso anche perchè le spese in caso di perdita sono a carico mio.Sabrina
Avatar utente
Vanex Nencini
Messaggi: 13
Iscritto il: mer ago 31, 2011 10:47 pm

Re: ATTENZIONE..TUTTI HANNO DIRITTO ALL'INDENITTA' DI FREQUE

Messaggio da Vanex Nencini »

Io volevo iniziare l'iter burocratico per l'indennità di frequenza, ma con questi chiari di luna....non so proprio cosa fare!!
Vanessa
lulù@@@@
Messaggi: 98
Iscritto il: dom nov 27, 2011 1:57 pm

Re: Indennità di frequenza: dove è stata concessa

Messaggio da lulù@@@@ »

INDENNITA’ DI FREQUENZA

Definizione e natura giuridica

L’indennità mensile di frequenza è stata istituita con la legge n. 289/1990 e risponde alle esigenze di assicurare la cura, la riabilitazione e l'istruzione per? i minori invalidi civili ?con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell' età ovvero ai minori ipoacusici oltre ad una certa soglia, in stato di bisogno.

Per quanto riguarda la natura giuridica della presente indennità, valgono le considerazioni svolte sulla natura giuridica del!'indennità di accompagnamento, con l'aggiunta di riferimenti costituzionali relativi alla tutela dell'infanzia, della sua educazione e formazione, Costituzione, art.30, 31, 34, 38, comma 3.



Chi ne ha diritto

a) ?disabili minorenni?, dichiarati tali dalla Commissione medica o con sentenza, con difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell' età;

b) minori ipoacusici con una perdita uditiva nell'orecchio migliore superiore ai 60 decibel, nelle frequenze tra 500 e 2000 Hz, con necessità continua o periodica di terapie riabilitative.



Il beneficio si estende anche ai residenti in Italia, se essi sono cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione europea

Per apolidi o cittadini di Stati non membri dell'Unione europea, sussiste una situazione particolare, attualmente oggetto di esame di legittimità costituzionale, perché, per ottenere il riconoscimento e l'accertamento del requisito sanitario, è sufficiente il possesso del permesso di soggiorno, art. 39, legge 40/1998, mentre per la concessione ed erogazione della prestazione economica assistenziale occorre la carta di soggiorno, art. 80, comma 19, legge 388/2000. Sull'irrazionalità normativa della situazione in cui si trova lo straniero, cfr. quanto riportato nel paragrafo relativo agli aventi diritto all'assegno mensile.



Ulteriore requisito è, alternativamente*:

• la frequenza di corsi di studio, in scuole, pubbliche o private, di qualunque ordine e grado; equiparati ai corsi di studio sono la frequenza di centro di formazione o addestramento professionale;

• l'effettuazione, anche periodica, di trattamenti terapeutici, riabilitativi o di recupero, in centri specializzati ambulatoriali o diurni, anche semi-residenziali, pubblici o privati convenzionati.



La Corte Costituzionale, con la sentenza 467/2002, ha esteso l'indennità di frequenza anche ai minori, da zero al terzo anno di età, che frequentino l'asilo nido, dichiarando incostituzionale l'art. 1, comma 3, legge 289/1990**
I dislessici sono disabili e invalidi civili, questa mi è nuova!!!! e pensare che io che sono dislessica, riesco a fare tutto quello che fanno anche gli altri. In alcune cose anzi li supero. Forse ha ragione Mary fabio a dire che i dislessici non sono normo dotati! io da parte mia dichiaro di essere normo dotata e per niente disabile o invalida.
mary fabio
Messaggi: 565
Iscritto il: lun mag 16, 2011 2:59 pm
Scuola: primaria
Skype: fabiuz e mary
Località: mazzano bs

Re: Indennità di frequenza: dove è stata concessa

Messaggio da mary fabio »

il sarcasmo non occorre lulu'.
effettivamente la parola normodotato ha un altro significato , si parla di intelligenza nella media.
noi genitori di dsa in piu' occasioni utilizziamo questa parola x distinguere chi e' dislessico da chi di noi o nostri figli non lo e'.
non vogliamo dire che i nostri dsa non sono intelligenti, lo sappiamo bene che lo sono.

concedici di utilizzare i termini , a volte , anche in maniera scorretta , non casca il mondo.

e poi non siamo qui a confrontarci il qi dei nostri figli.

i nostri figli non sono nemmeno andicappati e forse dovresti leggerti il forum qua e la per capire un po' cosa non ci piace della legge che cataloga i nostri figli handicappati.
ti spiego un a cosa, bene o male qui ci sono genitori che lavorano, che non lavorano e che un posto di lavoro magari non lo hanno piu'. chiediamo cio' che spetta ai nostri figli per pagare spese su strumenti e terapie che molti tirano fuori di tasca propria.
io settimanalmente spendo di logopedista 40 euro all' ora ma ho un servizio in un' orario che non fa perdere lavoro a me e mio marito e credi contre figli ed una casa da pagare serve andare entrambi.
nessuno dice il contrario,buon per te che non hai bisogno della legge e dell' indennita' , mi fa solo che piacere , ma i nostri figli invece ne hanno bisogno .. anche perche' all' universita' ci andra' anche la mia gaia.

maria grazia
lulù@@@@
Messaggi: 98
Iscritto il: dom nov 27, 2011 1:57 pm

Re: Indennità di frequenza: dove è stata concessa

Messaggio da lulù@@@@ »

Mary fabio, sono d'accordo anch'io che lo stato aiuti nelle spese della logopedia e varie terapie. Sono contraria a questa indennità di frequenza, però, che oltretutto ho appena scoperto. Dovrebbe pensarci la mutua a simili cose. Ti faccio il mio esempio io tra poco dovrò iniziare una terapia dal fisioterapista, e queste sedute verrano passate dalla mutua. Ho riportato il testo che spiega chi può ricevere l'indennità di frequenza, e c'è scritto chiaramente che solo i disabili e gli invalidi civili possono richiederla. Dire che noi dislessici, siamo degli invalidi civili o dei disabili, mi sembra spararla grossa.
Rispondi