problema dislessia

Gruppi di lavoro per sviluppare nuovi progetti. Materiale da scaricare di progetti portati a termine

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
veract
Messaggi: 15
Iscritto il: mar apr 28, 2009 8:22 pm
Scuola: 4 elementare
Località: prov.Catania

problema dislessia

Messaggio da veract » mar apr 28, 2009 8:30 pm

come dire a un bambino di 9 anni che e dislessico?

Avatar utente
lucia17
Messaggi: 2784
Iscritto il: sab gen 26, 2008 10:40 am
Scuola: figlio Roby 96 2*ITIS 11/12
Skype: Filibertona
Località: Italia prov. di Roma

Re: problema dislessia

Messaggio da lucia17 » mar apr 28, 2009 8:52 pm

Ciao e benvenuta
ci sono modi e modi, molto dipende da come la pensa lui, io so che ci sono dei libri da leggere, specifici per i bambini, dicci qualcosa di più di lui...
o guarda gli opuscoli, su cerca scrivi opuscoli, oppure fagli notare che l'inteliggenza non è quella a mancare!
E' solo una diverso modo di apprendere. Ciao.

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: problema dislessia

Messaggio da liliana » mar apr 28, 2009 9:04 pm

:wlc qui puoi trovare tante persone che possono aiutarti ed esperte che sanno dare i consigli giusti. Descrivi un pò le difficoltà di tuo figlio e come vive questa situazione.
Ciao Liliana

Avatar utente
mb84
Messaggi: 1550
Iscritto il: mar mag 27, 2008 12:14 am
Scuola: 3a media Davide e IVel Francy
Località: Milano

Re: problema dislessia

Messaggio da mb84 » mar apr 28, 2009 9:18 pm

Mio figlio ha 9 anni ed è dislessico, disgrafico e disortografico. Gli ho semplicemente spiegato cosa vogliono dire queste parole e che non era colpa sua se non riusciva a leggere e a scrivere bene, che aveva semplicemente un modo diverso di apprendere le cose. Lui erano mesi che si considerava "scemo" per questo suo "problema" e stava diventanto sempre più aggressivo. Quasi quasi è stato un sollievo capire che non era scemo ma intelligente e "solo dislessico". Poi strada facendo, con la logopedia ha avuto conferma che anche lui riesce come e meglio di tanti suoi amici e questa è stata la conferma definitiva. Il percorso sarà ancora lungo e magari non sempre in salita ma piano piano lui sta scoprendo che non tutto è negativo e che ha molti punti di forza che prima preso dallo sconforto (non solo lui ma tutta la famiglia) non riusciva neanche a scorgere!
ciao
Barbara

"Tutto ciò che facciamo è solo una goccia nell'oceano ma se non lo facciamo l'oceano sarebbe privo di quella goccia"
Madre Teresa di Calcutta

pirula-2

Re: problema dislessia

Messaggio da pirula-2 » mar apr 28, 2009 10:03 pm

Ciao, per spiegare a mio figlio qual'è il suo problema gli ho fatto l'esempio di quei giochi forati nei quali bisogna inserire un oggetto di forma corrispondente al buco
Immagine

tipo questo, per chiarire.


Gli ho detto che solitamente la porta per fare entrare nella testa le informazioni è quadrata, lui invece l'ha triangolare per cui non è colpa sua se non riesce ad imparare, è colpa degli insegnanti che sono stati abituati solo ad insegnare alle forme quadrate.

Quindi noi dobbiamo prendere queste informazioni quadrate, trasformarle in triangolari per farle passare dalla sua porta, e, una volta dentro, la sua testa è più forte di quella degli altri e lui riuscirà benissimo ad imparare tutto.

E' un po' difficile da spiegare a voi, ma lui l'ha capito benissimo e gli è piaciuto molto, tra l'altro accetta ciò che di diverso deve fare con l'idea che lo sta solo facendo diventare triangolare!!!

Avatar utente
chicca
Messaggi: 2663
Iscritto il: sab feb 10, 2007 5:45 pm
Scuola: V Elementare e II Liceo Scien
Località: Valle Bormida -Savona-
Contatta:

Re: problema dislessia

Messaggio da chicca » mar apr 28, 2009 10:11 pm

Mia figlia , come tutti i dislessici , era consapevole del fatto che a scuola c' erano dei problemi....
Così le ho detto che aveva un disturbo, una difficoltà che le impediva di leggere e scrivere come gli altri, ma che essendo molto intelligente avrebbe migliorato nel tempo.
Sono stata chiara: migliorare non vuol dire che tutto sarebbe poi sparito...semplicemente lei avrebbe trovato delle strategie per aggirare l' ostacolo il più possibile.

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: problema dislessia

Messaggio da anna68 » mer apr 29, 2009 3:07 pm

Io invece ho spiegato a mio figlio quando aveva 7 anni.
Ho detto che esisteva questa difficoltà che probabilmente sarebbe andato in un centro dove lo avrebbero aiutato a leggere e a scrivere meglio con dei giochi che lui era uguale agli altri.
L'ho portato per la prima volta e quando è uscito dalla seduta mi ha guardato e mi ha detto era ora che mi aiutavi.
Alla sera ho spiegato che la dislessia era la difficoltà nella lettura e nella comprensione del testo o meglio che se non riusciva a leggere bene non poteva nemmeno fare il riassunto.
Poi alla sera ho iniziato andare su internet non sapevo usare il pc con l'aiuto di mio marito.
Ho letto tutto ho trovato poi il forum.
Poi ho cercato di fare leggere le esperienze dei ragazzi grandi ho letto prima quella di Daniele, poi di Jack.
Gli ho mostrato la lista delle persone famose.
Tutto ciò lo ha aiutato tanto.
Mi ricordo che un giorno è tornato da scuola dicendomi sai a scuola la maestra a parlato di Handersen e io gli ho detto che era dislessico e anche Einsten Leonardo da Vinci.
L'insegnante al colloquio mi aveva detto che aveva preso spunto per dirlo ai compagni.
Poi ho trovato il video come è difficile, il libro il mago delle formiche giganti.
Devo dire che anche con l'aiuto delle insegnanti e andando a scuola e quando venivano i vari compagni a casa nostra gli facevamo vedere i giochi didattici e gli spiegavo che cos'è la dislessia.
Questo è servito per unirlo ai suoi compagni e proprio un paio di episodi mi sono serviti per capire.
All'inizio della terza elementare una supplente di matematica gli ha fatti disegnare si è avvicinata a mio figlio e gli ha detto: che brutto disegno nemmeno un bimbo di 4 anni disegna male come te
Lui: io sono dislessico,disgrafico e disortografico
dislessico difficoltà nella lettura e nel riassumere
disgrafico difficoltà nel scrivere
disortografico faccio degli errori di ortografia come la b e d gn ng
Lei : allora andrai in logopedia
Mio figlio: si e ne sono fiero e orgoglioso perchè posso migliorare e sono molto gentili

Lei se ne è stata zitta.
L'anno dopo invece è arrivata una supplente sempre di matematica.
Ha visto il foglio vicino all'elenco dell'appello che avevo fatto mettere in modo che qualunque supplente ci fosse non si ripetesse la stessa cosa.
Questa insegnante a iniziato a scrivere alla lavagna e ha detto a mio figlio mi raccomando tu non devi scrivere e non devi fare matematica.
Lui ha iniziato a farlo lo stesso con l'aiuto dei compagni vicini.
Lei ha dato una nota a tutta la classe perchè lo aiutavano e gli hanno detto tutti ma è dislessico non scemo e ha sempre fatto matematica come noi.
Lei nulla si è arrabbiata e nota a tutti.
Torna la sua insegnante li hanno raccontato il tutto lei ovviamente l'ha levata.
Questo per far capire quanto sia importante anche l'unione da creare.

Ora siamo alle medie una parte di compagni erano gli stessi delle elementari altri nuovi.
Dopo le prime due settimane lui ha portato il pc che è della scuola dove abbiamo inserito sintetizzatore vocale ecc.
L'insegnante d'inglese che vuole diventare referente insieme alle colleghe e ai compagni hanno chiesto di fargli vedere lui ha spiegato ai compagni che cos'è la dislessia ha elencato le varie persone dislessiche, ha nominato il forum, poi ha fatto vedere i libri digitali, i sintetizzatori vocale le mappe concettuali.
La prof. di italiano ha voluto che ogni ragazzo portasse a scuola due libri in modo da scambiarli ogni mese.
Mio figlio ha portato il mago delle formiche giganti e il Demone Bianco di Jack suo idolo.

Sò di essere stata un pò lunga ma tutto ciò serve per far capire quanto sia importante non solo come dirlo a loro ma anceh ai loro compagni che sono le persone grandi del futuro.
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

Avatar utente
liliana
Messaggi: 2604
Iscritto il: mer mar 18, 2009 3:58 pm
Scuola: Figlio 2° anno di università
Località: NAPOLI
Contatta:

Re: problema dislessia

Messaggio da liliana » mer apr 29, 2009 3:41 pm

Mamme, resto incantata nel leggere le vostre storie e come vi siete poste nel raccontare ai vostri figli le loro difficoltà. Purtroppo io non sono stata così brava. Devo dire che il percorso che abbiamo fatto noi è stato strano e tortuoso. Insomma ci siamo affidati alle persone sbagliate che non ci hanno saputo aiutare.
Comunque complimenti!!

Liliana

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: problema dislessia

Messaggio da anna68 » mer apr 29, 2009 5:14 pm

Sai io sono stata fortunata perchè hanno iniziato con mio figlio ad aderire a un progetto asl e scuola per trovare ragazzi dislessici in seconda elementare.
Il tutto è partito da lì.
Se no chi si sarebbe mai accorto, mio figlio ha un linguaggio superiore alla sua età perciò in prima elementare all'inizio il primo giorno era stato male perchè aveva scritto il suo nome e la e proprio come uno specchio.
Da lì poi a novembre ho fatto la festa con tutta la classe per il compleanno.
A dicembre durante il primo colloquio le insegnanti mi hanno detto signora ci deve scusare pensavamo che suo figlio fosse hand.... perchè scriveva a specchio e perchè non parlava.
Ora parla solo con noi e volevamo sapere che cosa fa a suo figlio.
Io perchè? perchè ha una proprietà di linguaggio e conosce cose che nessun bambino della sua età è cosi'
Io io non faccio nulla.
Fine della prima elementare mio figlio aveva chiesto all'insegnante di spiegargli i gradi del sole
Lei non lo sapeva.
Lui era venuto a casa mi aveva fatto fare una ricerca dicendo che era per la scuola.
Non gli era bastata sapere degli atomi dei neutroni voleva sapere la formula della bomba atomica perchè li parlavano degli atomi ecc.
Io non ho voluto.
E' andato a scuola e l'ha spiegato all'insegnante.
All'inizio della seconda elementare incontriamo l'insegnante per strada e lei gli dice Moreno sei pronto a tornare
lui la guarda e gli dice io sì e lei è pronta a rispondere alle mie domande?
Quando hanno fatto i test ci sono rimaste tutte e due le insegnanti non ci credevano che fosse dislessico.
Questo dimostra che non sempre è così semplice capirlo.
Ovviamente con quell'insegnante c'è sempre stato un pò amore e odio tra loro.
Infatti in matematica è uscito con il 7.
Ora alle medie ha 8,5 e 9 in scienze.
Questo perchè come penso dipende dall'amore dell'insegnante e dal rapporto che ha con gli studenti.
Ho scritto qui la mia esperienza proprio per farvi capire che non è semplice per degli insegnanti capirlo e nemmeno per noi genitori.
Io alla fine della prima perchè loro avevano detto che scriveva male ho strappato pagine e pagine ho fatto fare tutti i compiti delle vacanze un inferno per me per la mia famiglia per poi capire che avevo sbagliato.
Ora sò che tutto ciò non è servito e non serve ripensare al passato ma è importante guardare avanti e combattere e ogni giorno si combatte con loro per i compiti e con gli insegnanti per far capire quello che per loro è normale.
A volte penso che lo possono capire solo passando insieme alla famiglia e ai propri studenti dsa un giorno a fare i compiti per vedere quanto lavoro c'è dietro un voto (7) o un voto (otto) quando va bene se poi non è ugualmente un 5. Scusate ma sono ancora scossa da ieri dopo il colloquio con la prof. italiano, storia e geografia.
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

Avatar utente
veract
Messaggi: 15
Iscritto il: mar apr 28, 2009 8:22 pm
Scuola: 4 elementare
Località: prov.Catania

Re: problema dislessia

Messaggio da veract » mer apr 29, 2009 7:33 pm

il mio bambino frequnta la 4 elem.ha cambiato 4 insegnanti diverse e nessuna si e accorta della sua dislessia sono stata io a rendermene conto e dopo un anno di elettroencefalogrammi visite risonanza per i suoi terribili mal di testa finalmente a luglio abbiamo avuto la conferma e stato difficile accettarlo ma la paura piu grande e quella di non riuscire ad aiutarlo nel modo migliore ci siamo affidati a una bravo pedagogista e neuropsichiatra che ci hanno consigliato esercizi al computer(tachistoscopio,recupero in ortografia)che l'hanno un po aiutato ma a scuola bisogna combattere sempre con la presunzione di chi pensa di sapere tutto sulla dislessia spero di poter riuscire sempre a combattere per il mio bambino

Avatar utente
chicca
Messaggi: 2663
Iscritto il: sab feb 10, 2007 5:45 pm
Scuola: V Elementare e II Liceo Scien
Località: Valle Bormida -Savona-
Contatta:

Re: problema dislessia

Messaggio da chicca » mer apr 29, 2009 8:09 pm

Ciao.
Qui troverai una comunità di persone che possono consigliarti ed ascoltarti, alcuni come genitori, altri in qualità di tecnici .
Io sono la mamma di un ragazzo di 15 anni e di una bambina di 9 , abito in Liguria .
E tu?
Hai voglia di raccontare qualcosa di voi?

Avatar utente
veract
Messaggi: 15
Iscritto il: mar apr 28, 2009 8:22 pm
Scuola: 4 elementare
Località: prov.Catania

Re: problema dislessia

Messaggio da veract » gio apr 30, 2009 8:13 am

ciao io sono la mamma di un ragazzo di 14 anni e di un bambino dislessico di 9 che frequenta la 4 elem. sono della Sicilia i vs bambini che tecniche di recupero utilizzano?Mi hanno parlato del metodo Davis avete
esperienze a riguardo?ciao Vera

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: problema dislessia

Messaggio da anna68 » gio apr 30, 2009 10:50 am

Ciao puoi andare su cerca e leggere le varie cose.
Mio figlio ha fatto logopedia poi quest'anno per la disgrafia ha fatto una rieducazione da una grafologa.
Ora riesce a leggere quello che scrive.
Per quanto riguarda il metodo Davis chi è andato qualcuno l'ha trovato utile però per ragazzi più grandi altri dicono che all'inizio hanno avuto risultati e poi però è tornato tutto come prima.
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

carmelita
Messaggi: 93
Iscritto il: lun apr 20, 2009 5:18 pm

Re: problema dislessia

Messaggio da carmelita » gio apr 30, 2009 11:26 am

Ma quando andrà dallo psicologo non dovrebbe essere informato da lui in modo corretto noi non sappiamo come spiegarglielo sapete perchè non mi hanno parlato di logopedia? visto che quasi tutti sono passati per quella strada a me la psicologa mi ha detto che lui non parla male

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Re: problema dislessia

Messaggio da anna68 » gio apr 30, 2009 12:07 pm

Scusa non capisco fare logopedia non sempre è per il linguaggio per la dislessia serve facendo degli esercizi e dei trucchi per confondersi meno la b con la d ecc.
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

Bloccato