sapete di che legge si tratta.... LIBRI IN FORMATO DIGITALE

Gli argomenti che sono stati più consultati verranno via via spostati qui

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
andy62
Messaggi: 52
Iscritto il: lun gen 16, 2006 8:53 am
Località: roma

Messaggio da andy62 » mar mag 09, 2006 6:54 pm

Caro gigi,
vado sempre di corsa ma cerco intando di buttare qualcosa nel piatto delle idee.
il mio era solo uno sfogo (in italia per pubblicare un libro c'è solo una strada: pagarselo. il prezzo medio va da 4000 a oltre 10000. è quasi impossibile trovare editori coraggiosi che investono su qualcosa che non sia lo scontato best seller che è come dire la stessa roba della televisione) ma non poi tanto.
infatti ho trovato ottima la tua indagine! il progetto Libro Parlato si allinea perfettamente alla mia idea. Noi siamo tanti e rispetto ai costi dei software text to speech le licenze per gli ocr e dei software di riconoscimento vocale sono in un rapporto di 1 a 3.
certamente l'ideale sarebbe leggere un libro con il riconoscimento vocale magari un capitolo per ciascun genitore.
si otterrebbe velocemente un libro in formato digitale da scambiare con tutti i possessori della copia cartacea giusto per evitare qualsiasi malinteso per l'associazione.
successivamente basterebbe utilizzare un software di tipo tts auto-prodotto.

io personalmente sono in contatto con la signora Ivana e da tempo stiamo attendendo l'evoluzione del sintetizzatore microsoft per l'ambiente di sviluppo .net
com'è noto loquendo ha un'esclusiva con anastasis :evil: e questo fatto di per se dovrebbe far crollare tutta la telecom altro che beppe grillo. stiamo sicuramente parlando di utilità sociale e in questo senso in un paese civile....
purtroppo allo stato la qualità di loquendo è impareggiabile. il costo di carlo II però non è giustificato oltre tutto per il fatto che spesso i bambini ma anche i ragazzi si rifiutano di utilizzare anche il migliore degli strumenti compesativi.
così con l'aiuto di silzena che ha effettuato ricerche spasmodiche sui sistemi tts stiamo tentando almeno di realizzare qualcosa di vicino a carlo II. Ivana lo ha già fatto e ora ho qualcosa anch'io.
l'ideale per ora sarebbe riuscire a far 'parlare' il testo direttamente in Ms Word cosa non impossibile se non fosse per il fatto che il sistetizzatore vocale di microsoft (l'unico veramente disponibile affinchè si possa installare su windows con un semplice setup) è estremamente instabile già in fase di installazione.

Avatar utente
gigi
Messaggi: 1094
Iscritto il: mer apr 19, 2006 7:27 pm
Scuola: Insegnante Mate+Fis Lic.Class.
Skype: gigi.o
Località: GENOVA

Messaggio da gigi » mar mag 09, 2006 7:07 pm

andy62 ha scritto:purtroppo allo stato la qualità di loquendo è impareggiabile.
Dove si può sentire qualcosa "letto da loquendo"?
andy62 ha scritto: ... l'ideale per ora sarebbe riuscire a far 'parlare' il testo direttamente in Ms Word cosa non impossibile se non fosse per il fatto che il sistetizzatore vocale di microsoft (l'unico veramente disponibile affinchè si possa installare su windows con un semplice setup) è estremamente instabile già in fase di installazione.
Scusa, magari è brutto il sintetizzatore vocale di Speakonia, però funziona con Notebook, con Word, ... anche con il forum (ho provato e ho fatto parlare anche ... te, ... con voce maschile e femminile :lol: ).
E' la qualità che è troppo scadente?
Cari saluti.
:-) Gigi Oliva
GENOVA

Avatar utente
andy62
Messaggi: 52
Iscritto il: lun gen 16, 2006 8:53 am
Località: roma

Messaggio da andy62 » mar mag 09, 2006 7:22 pm

per 'sentire' loquendo:
http://www.loquendo.it/it/demos/demo_tts.htm

per Speakonia andrebbe bene ma se il tts si limita solo a leggere. un vero ausilio si ottiene con la marcatura (evidenziazione) parola per parola. per fare questo bisogna scrivere del codice che sincronizzi il sintetizzatore all'evidenziazione. non so se sono riuscito a spiegarmi... :?

il vero uso di msword l'avevo pensato :idea: perchè potrebbe essere probabilmente l'unica soluzione abordabile per il sublessicale. infatti msword opportunamente impostato realizza in automatico la sillabazione. si dovrebbe perciò tenere un documento nascosto di larghezza pari ad 1 carattere ed un documento invece visualizzato normalmente dove la marcatura avviene sul sublessicale.

ora bisogna essere molto esperti di vba il linguaggio di programmazione che sta dietro ad ogni prodotto microsoft cosa impossibile con altri sintetizzatori Speakonia compreso ma =(( bisognerebbe lavorare per mesi!

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 » dom feb 11, 2007 2:54 pm

Prova con dspeech funziona ed è facile scaricare se hai problemi puoi chiedere direttamente a chi ha creato dspeech
www.altervista.org cerca dimio e poi dspeech si scaricano anche le voci.
ciao

emilio.into
Messaggi: 1
Iscritto il: mar giu 05, 2007 10:21 pm
Località: PAVIA

libri digitali

Messaggio da emilio.into » gio giu 07, 2007 8:28 am

Io ho fatto la richiesta l'anno scorso tramite l'Associazione Dislessia Italia perchè è obbligatorio passare da lì. Non ho ottenuto nulla. Da quando si fa la richiesta a quando si riceve (chi lo riceve) il materiale passano parecchi mesi e quindi si rischia di ricevere il testo digitale nella second metà dell'anno scolastico. L'iniziativa è sicuramente interessante e la persona che se ne occupa è molto seria, peccato però che i risultati, per la mia personale esperienza, non sono così entusiasmanti.
Emilio
LIKIMILI

Avatar utente
Rossella
Messaggi: 5471
Iscritto il: gio giu 01, 2006 1:13 pm
Località: Potenza
Contatta:

Messaggio da Rossella » gio giu 07, 2007 9:16 am

Se parli dei libri in formato digitale vai sul sito. Da quest'anno vanno richiesti fin da adesso per averli ad inizio d'anno.
IL MIO BLOG E I MIEI LIBRI: http://www.rossellagrenci.com

Libera101
Messaggi: 19
Iscritto il: sab mag 26, 2007 12:26 am

Messaggio da Libera101 » ven giu 08, 2007 12:15 am

Rossella ha scritto:Se parli dei libri in formato digitale vai sul sito. Da quest'anno vanno richiesti fin da adesso per averli ad inizio d'anno.
Anche per le elementari?
Io a ottobre dell'anno scorso avevo telefonato alla casa editrice (dei libri di testo di mia figlia), ma mi hanno risposto che non devo esserne io a farne richiesta ma la scuola o le insegnanti....meno male che la ns maestra si impegna molto e le prepara lei tutto... tabelle regole ecc fatte apposta per lo studio l'esercizio ecc. ( e poi mamma ritrascrive ......al pc...)
libera di vivere

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 » ven giu 08, 2007 9:11 am

Ora le cose sono cambiate ti puoi rivolgere alla biblioteca digitale di Bologna basta compilare il modulo e rispedirlo per posta con tutti i libri che ti servono.
Ciao
Anna
p.s. anche per le elementari. Io sono stata fortunata come libri avevo la Mondadori e avevo fatto richiesta direttamente perchè non esisteva ancora questo servizio mio figlio ha avuto tutti i libri in pdf ed è molto comodo per quando deve studiare.
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

Avatar utente
melina
Messaggi: 16
Iscritto il: sab mar 25, 2006 9:57 pm
Località: Milano

Messaggio da melina » mar ott 16, 2007 9:55 pm

Ciao, sono un'insegnante di scuola primaria e alla fine dello scorso anno scolastico abbiamo saputo dell'iniziativa che vede l'AID e alcune case editrici unite in un progetto di distribuzione dei libri di testo scolastici in file PDF. Abbiamo fatto richiesat scaricando la modulistica e tutte le informazioni a questo indirizzo:

http://aid-bo.iav.it/Biblioteca_digitale_AID.html
Melina

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

osservazione idiota

Messaggio da LaGiulia » lun nov 05, 2007 2:42 pm

Ma, dislessia a parte, i libri non digitali non dovrebbero essere già diffusi per i non vedenti?

Qualche anno fa (negli anni '90) era un vero bordello: io ho un'amica non vedente che studiava con le cassette registrate da obbiettori e volontari, ma adesso...
Mi sembra strano ci voglia una legge per avere dei PDF
Si tratta di una questione di buon senso...

Anche perché pubblicare pdf non costa niente alla casa editrice vistro che le bozze dei libri sono in digitale...

Vabbè, le cose semplici sono le più difficili da ottenere!
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
attilio
Messaggi: 1087
Iscritto il: sab nov 26, 2005 1:25 pm
Scuola: insegnante, genitore DSA
Skype: attiliomilo
Località: Viggiù VA
Contatta:

Messaggio da attilio » lun nov 05, 2007 6:16 pm

ciao Giulia, ti volevo ricordare che il problema più grosso da superare è quello dei diritti d'autore.
In effetti molte case editrici di libri scolastici si sono accordate con l'associazione AID per fornire i testi in formato digitale (naturalmente a fronte dell'acquisto del cartaceo) ma i tempi per averli sono lunghi viste le richieste.
Pensa che prima si doveva chiedere, noi genitori, direttamente alla casa editrice e spesso si veniva presi in giro: io per esempio 3 anni fa ho ricevuto risposta negativa da un editore in quanto "non erano ancora attrezzati per fornire il testo digitale". Sono stato tentato di rispondere chiedendo se usavano ancora la pressa di Gutemberg per le loro stampe :evil:
Se il bambino dislessico non può imparare la strada che insegniamo, può insegnarci la strada per farlo imparare.
da "The dyslexia handbook" - Smythe

Avatar utente
anna68
Messaggi: 4495
Iscritto il: ven dic 16, 2005 12:37 pm
Scuola: 1°UNIVERSITA -3 LINGUISTICO

Messaggio da anna68 » lun nov 05, 2007 6:25 pm

E' vero il problema grosso sono i diritti d'autore.
Inoltre dipende comunque dalle case editrici.
Io ho avuto tutto i libri in formato digitale meno la de Agostini neanche con la scuola tramite preside siamo riusciti.
Spero che l'anno prossimo non abbia libri di quella casa se no aiutoooooo.
Altre invece gentilissime in poco tempo me li hanno mandati
Anche l'altro giorno mi sono accorta che mi mancava il libro di italiano che per fortuna è della Capitello ho mandato la richiesta il lunedì il giovedì mi è arrivato a casa senza nessuna spesa nessun problema.
Come vedi dipende molto da loro
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio. (Albert Einstein)
Sito: Sito: http://www.dislessia-passodopopasso.it/
Blog: http://www.dislessia-passodopopasso.blogspot.com/
https://sites.google.com/site/spagnoloinregole/

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da LaGiulia » lun nov 05, 2007 6:48 pm

bisongerebbe imparare ad acherare i testi cartacei:
scanner manuale, programma di conversione da immagine a testo digitale e tanta pazienza!

in barba ai cattivoni delle case editrice che non fornisce i libri digitali!!!
Baci baci
LaGiulia

LaGiulia
Messaggi: 102
Iscritto il: mar ott 30, 2007 6:18 pm
Località: Verona
Contatta:

audiobook

Messaggio da LaGiulia » lun nov 05, 2007 6:55 pm

All'estero vanno tantissimo gli audiobook:
In libreria ti compri i cd con il testo letto da un attore.
Peccato che in italia non sia ancora diffuso, potrebbe essere un modo carino per far "leggere" ai ragazzi dislessici la pila di libri impegnativi che tocca leggere durante in triennio!

Ma perfortuna per quanto riguarda la Divina Commedia c'è Benigni che da una mano!

Si potrebbero coinvolgere degli attori o dei doppiatori e fare audiobook probono dei libri più comuni che devono essere letti durante le superiori.
Perché per quanto riguarda la letteratura non basta vedere il film o lo sceneggiato Tv per fare bene un'interrogazione!!!
Baci baci
LaGiulia

Avatar utente
attilio
Messaggi: 1087
Iscritto il: sab nov 26, 2005 1:25 pm
Scuola: insegnante, genitore DSA
Skype: attiliomilo
Località: Viggiù VA
Contatta:

Messaggio da attilio » lun nov 05, 2007 7:17 pm

Scusa ma senza dilungarmi ti volevo dire che se fai una ricerca nel forum alle voci "libro parlato", "testi digitali", "audiolibri", "sintesi vocale", trovi tante risposte.
Il lavoro di scansione è quello che fanno da anni i genitori dei dislessici ma prova a pensare che lavoraccio sia per 10-15 libri di testo ogni anno scolastico!
Eh sì Anna, tuo figlio è alle elementari, vedrai alle medie!
Se il bambino dislessico non può imparare la strada che insegniamo, può insegnarci la strada per farlo imparare.
da "The dyslexia handbook" - Smythe

Rispondi